Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 39417 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Refresh Type the characters you see in this picture. Type the characters you see in the picture; if you can't read them, submit the form and a new image will be generated. Not case sensitive.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Archivio delle Domande agli Operatori

Questo è l'archivio di tutte le domande degli utenti a cui gli operatori sociali di sostanze.info hanno risposto. Puoi modificare le opzioni per vedere solo domande e risposte dei tipi che ti interessano, oppure usare il riquadro in alto per fare una ricerca specifica o una nuova domanda.

Domanda: vorrei sapere se in una terapia a scalaggio veloce del metadone le pastiglie dividol possono essere di qlc aiuto duranta la comparsa dei sintomi astinenziali, essendo la dose di metadone assunta non sufficiente.

Risposta:

Una riduzione rapida del dosaggio del metadone provoca sintomi astinenziali.
Il dividamolo viene usato per aiutare a sopportare questi sintomi.
Alcuni medici dei Sert lo utilizzano a questo scopo. Si tratta di un farmaco con importanti effetti e quindi deve essere usato strettamente sotto il controllo del medico.
Un uso “fai da te” è assolutamente sconsigliabile.

Domanda: Rientro in possesso patente, dopo esame commissione medica (patente sospesa per alcol - tasso 0,7)

Buongiorno, a febbraio, dopo un venerdì sera con amici, sono stato fermato per un controllo dalla polizia stradale, di un'altra provincia rispetto a quella in cui risiedo, e sono risultato positivo all'alcol test, tasso 0,7. Risultato: sanzione amministrativa, patente sospesa 3 mesi, più multa e punti. A metà giugno ho l'appuntamento per la vista presso commissione medica, mentre la mia sospensione scade il 5 giugno. Come funziona il "rientro in possesso della patente"? Dopo la visita, sperando proprio con esito positivo", devo recarmi con l'esito presso la prefettura del comando che mi ha fatto il verbale? Inoltre la mia patente è scaduta il 25/03, quindi a giugno sarà comunque scaduta. Come dovrò procedere per ripristinarla? Con l'esito della visita dovrò sempre andare in prefettura, e magari poi nella motorizzazione della mia provincia di residenza? Basta la sola motorizzazione, con l'esito della visita della commissione medica? Grazie mille in anticipo per l'aiuto in questo "labirinto amministrativo". Saluti Stefano

Risposta:

Una volta fatti tutti gli accertamenti richiesti in Commissione Medica dovrai presentarti in Prefettura con la comunicazione in busta chiusa che ti avranno dato in CML. A quel punto se tutto è a posto rientri in possesso della patente. Per quanto riguarda la scadenza, ti consigliamo di informarti presso la motorizzazione, loro ti daranno le indicazioni su come devi comportarti per il rinnovo.

Domanda: Buonasera, oggi ho scoperto che tra il 7 e il 15 novembre dovrò fare il test etg oltre che il cdt,non tocco alcool dalla fine di agosto e durante il mese di agosto avrò esagerato con l'alcool 2 o 3 volte. potrebbero esserci problemi?

Risposta:

 Probabilmente no

Domanda: Io ho 14 anni e fumo poco solo quando sono da solo in giro (4 5siga alla settimana)io fumo non per fare il figho infatti non fumo insieme agli altri però a me piace molto fumare perché essendo da solo mi rilassa.....scrivetemi se sbaglio(nonhodipende

Io ho 14 anni e fumo da solo non perché fa Figo ma semplicemente perché mi piace.....io non ho la dipendenza . Fumo anche perché mi rilassa perché mentre fumo non penso a niente....scrivetemi la vostra....grazie mille

Risposta:

 Se non hai ancora dipendenza è molto probabile che ce l’avrai in futuro. Lo so che piace ma devi tenere conto degli importanti restroscena nascosti quali per esempio una ridotta capacità polmonare che si traduce nell’affanno a fare anche solo un pò di corsa o le scale. Figuriamoci nel fare sport. Rischi di inficiare quindi quello che è uno dei maggiori piaceri della tua età. Fare sport e muoversi senza fatica. Il che peraltro rappresenta un modo sano di rilassarsi che fa pure bene.  Non dimenticare inoltre la possibile maggior frequenza maggiore di bronchiti, tosse, catarro ecc. Ci sono poi tutta una serie di effetti avversi anche più gravi e che sicuramente conosci e che sono reali anche se ti sembrano lontanissimi

Laura Calviani medico sostanze.info

Domanda: Buongiorno,una domanda,se assumo alcool moderato,un coktail e un paio di birre il giorno dopo posso assumere un ansiolitico o va ad agire con l alcool?grazie mille

Risposta:

 1 coktail e 2 birre non è moderato ma è già una quantità giornaliera al limite. Scusa la puntualizzazione. Non è pignoleria ma è opportuno inquadrare nel modo corretto. Il giorno successivo l’alcol non è più presente nel sangue quindi l’interazione con l’alcol è scarsa

Domanda: salve, mi ha fermato la finanza con i cani ed ho consegnato 0,02 g di cocaina, ma non mi hanno ritirato la patente.. nel 2003 mi fermarono con 0,3 g di hascish, dopo 6 anni ho fatto il colloquio e la psicologa mi ha ammonito a nn farlo più ho proble

salve, mi ha fermato la finanza con i cani ed ho consegnato 0,02 g di cocaina, ma non mi hanno ritirato la patente e non mi hanno ancora convocato.. nel 2003 mi fermarono con 0,3 g di hascish, dopo 6 anni ho fatto il colloquio e la psicologa mi ha ammonito a nn farlo più ..ho problemi col rilascio del passaporto?

Risposta:

 Ciao! In seguito a questa segnalazione si aprirà nuovamente nei tuoi confronti il procedimento amministrativo previsto dall’art.75 DPR309/90 (detenzione per uso personale di sostanze stupefacenti) e verrai convocato dalla tua prefettura di residenza per effettuare un colloquio con un assistente sociale. Nel corso del colloquio, essendo la tua seconda segnalazione, verrà valutata la sanzione da applicarti e può comportare la sospensione della patente, del passaporto e/o del porto d’armi per un periodo da due mesi a un anno. Verrai inoltre invitato ad effettuare un programma terapeutico volontario che, in caso di sanzione, ti consentirebbe di ottenerne la revoca e, quindi, la restituzione anticipata dei documenti sospesi

Domanda: Salve, a novembre dell'anno scorso sono stato trovato in possesso di 1 grammo di marijuana. In quel momento avevo a disposizione una macchina, ma non ero sotto effetto di sostanze stupefacienti (non mi é stato fatto nessun esame per controllarle). Le

Forze dell'ordine mi hanno fatto un articolo 75 amministrativo senza ritiro patente. Ma non avrebbero dovuto ritirarmela secon l'art 187 cds? A ottobre ho un incontro in prefettura, é probabile che me la ritirino loro? Grazie in anticipo

Risposta:

 salve a te! l’art.187 del codice della strada prevede l’immediato ritiro della patente solo se si viene trovati alla guida sotto effetto di sostanze stupefacenti, accertato tramite immediate analisi mediche. Invece, nei tuoi confronti si aprirà il procedimento amministrativo previsto dall’art.75 DPR309/90 (detenzione per uso personale di sostanze stupefacenti) e verrai convocato dalla tua prefettura di residenza per effettuare un colloquio con un assistente sociale. Nel corso del colloquio, se è la tua prima segnalazione, verrà valutato se è possibile chiudere il procedimento con un invito a non fare più uso di sostanze stupefacenti. Altrimenti, verrà stabilita la sanzione da applicarti e che comporta la sospensione della patente, del passaporto e/o del porto d’armi per un periodo da uno a tre mesi. Verrai inoltre invitato ad effettuare un programma terapeutico volontario che, in caso di sanzione, ti consentirebbe di ottenerne la revoca e, quindi, la restituzione anticipata dei documenti sospesi

 
A.Righini Prefettura di Firenze - sostanze.info

Domanda: Colloquio Art. 122

Salve a tutti. Circa un anno fa sono stato fermato in possesso di uno 0.5 di marijuana. Oggi sono andato a fare il colloquio ed è finito bene, credo. La mia domanda è, dovrò fare esami in un futuro o posso stare tranquillo? Grazie in anticipo

Risposta:

 Ciao! Se hai effettuato il colloquio previsto dall’art.75 DPR309/90 e ti è stato rivolto l’invito formale a non fare più uso di sostanze stupefacenti, vuol dire che il tuo procedimento è stato chiuso senza nessuna ulteriore conseguenza per te. E’ però probabile che la Prefettura ti abbia segnalato al Sert competente che ti convocherà per chiederti se vuoi effettuare un programma terapeutico volontario

Domanda: Seconda volta art 75 DPR 309

Salve vi scrivo per chiedere ulteriori dettagli riguardo un secondo fermo amministrativo ai sensi dell'art 75 DPR 309. Già quattro anni fa, fui fermato e fui soggetto a tale tipo di segnalazione. Recentemente sono stato risegnalato, cosa succede? So che tutto dipende dall'eventuale colloquio con l'assistente che deciderà se apporre o meno una relativa sanzione, che potrà comportarmi la sospensione o la revoca di determinati documenti. Il carabiniere mi ha assicurato che la disciplina è la stessa della prima segnalazione, e che non è detto che posso incorrere in una sanzione. È vero? Inoltre vorrei ottenere ulteriori chiarimenti riguardo la notifica presso il domicilio. Ho provveduto a dichiarare ai carabinieri un indirizzo diverso dalla residenza, per il recapito della stessa; è sufficiente comunicarlo solo a loro? O devo recarmi anche altrove per essere sicuro che presso la mia residenza nulla arrivi? Vi ringrazio anticipatamente e vi sollecito nell'essere il più dettagliati possibile.

Risposta:

 Salve a te! Se non vuoi ricevere comunicazioni a casa, devi farne richiesta, oltre che ai carabinieri che ti hanno segnalato, anche all’assistente sociale della tua prefettura di residenza, dove verrai convocato per effettuare il colloquio. Contrariamente a quello che ti ha detto il carabiniere, essendo la tua seconda segnalazione, non sarà possibile chiudere il tuo procedimento con l’invito formale, ma ti verrà applicata la sanzione prevista dalla legge. La durata della sanzione ed il tipo di documenti da sospenderti saranno valutati nel corso del colloquio, in base a criteri discrezionali diversi per ogni prefettura

Domanda: iter ritiro patente per tasso alcolemico

Buongiorno, mi hanno ritirato la patente l anno scorso per tasso alcolemico 0.6, 3 mesi sospensione più tutto quello che ne consegue, dopodichè esami di laboratorio effettuati, risultata idonea e ridato la patente con validità 12 mesi, ora mi vedo a rifare gli esami tra i quali è segnalato ancora l'esame del capello... Cosa che non mi era stata detta, e anzi, a suo tempo il medico del laboratorio mi disse che questo esame era solo per la prima volta, che per i "richiami" (passatemi il termine) non asarebbe stato necessario. Invece l'asl di competenza mi dice che ogni volta devo rifare tutti gli esami...Non capisco, quante volte si deve andare avanti ? Per quanto tempo mi ridaranno la patente questa volta? (sempre che me la ridiano) E perchè rifare tutti gli esami? Cosa dice la legge? Qualcuno riesce a fare chiarezza per favore?

Risposta:

 premesso che non esiste una legge che regoli questo tipo di accertamenti, ma ogni Commissioen medica ha piena autonomia decisionale su tempi e modalità dei rinnovi, il tutto può andare avanti anche per dieci anni (con vari rinnovi a termine) dal momento dell'infrazione commessa.

Condividi contenuti