Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 38973 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Refresh Type the characters you see in this picture. Type the characters you see in the picture; if you can't read them, submit the form and a new image will be generated. Not case sensitive.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Archivio delle Domande agli Operatori

Questo è l'archivio di tutte le domande degli utenti a cui gli operatori sociali di sostanze.info hanno risposto. Puoi modificare le opzioni per vedere solo domande e risposte dei tipi che ti interessano, oppure usare il riquadro in alto per fare una ricerca specifica o una nuova domanda.

Domanda: Marijuana e attacchi di panico

Ciao, Ho 16 anni e sabato ho fatto qualche tiro di canna. Poco dopo aver fumato ho iniziato ad avere degli attacchi di panico, sono tornata a casa, sono andata dormire e il giorno dopo mi sono svegliata e sono stata bene. Oggi sono andata a scuola e a stare ferma seduta al banco ho iniziato a soffrire di nuovo degli stessi attacchi che avevo subito sabato sera. So che ogni persona reagisce diversamente all'effetto della marijuana, ma non mi spiego gli attacchi di panico due giorni dopo; ho paura che sia cambiato qualcosa nel mio corpo. Potrebbe essere solo una conseguenza temporanea che passerà o continuerò a soffrire di questi attacchi? Anche ora non riesco più ad addormentarmi, perchè prima mi sono svegliata a causa di un altro attacco. Ci tengo a sottolineare inoltre che se non ci penso e mi distraggo sto bene. Ovviamente non fumerò mai più una canna per tutta la mia vita! Vorrei parlarne a mia mamma, ma per il momento mi limito a chiedere una risposta a voi, perché sono sicura che si arrabbierebbe moltissimo.

Risposta:

 Ciao! Puoi tranquillizzarti, si tratta solo di una conseguenza temporanea, che si può ripresentare anche a distanza di qualche giorno a causa dello scombussolamento che questa brutta esperienza ha rappresentato per te, non perché sia cambiato qualcosa nel tuo corpo. Come hai notato tu stessa, se ti distrai stai bene. Un grande spavento lascia una specie di eco, che si fa sentire per un po’, in modo sempre più lieve fino a scomparire.  E’ un’ottima idea quella di parlarne a tua mamma, perché vivere queste cose in segreto le rende ancora più angoscianti. Forse, hai ragione, si arrabbierà anche, ma sono sicura che ti apprezzerà per la tua sincerità e dopo averne parlato ti sentirai molto più leggera. 

Domanda: Esame idoneità psicofisica

Questa mattina mi è arrivata a casa una carta che dice che L'Ufficio Motorizzazione Civile del mio paese avvierà la procedura di revisione della patente di guida ex art.128 del C.d.S. mediante nuovo esame di idonietà psicofisica. Dicono...accertato che per il caso specifico è attivabile la procedura di revisione della patente di guida per l'accertamento dei requisiti psicofisici previsti dagli art.119 e seguenti de C.d.S, ed art.319 e seguenti del relativo regolamento di esecuzione. Si comunica che l'ufficio motorizzazione civile di vicenza avvierà la procedura di revisione della patente di guida ex art. 128 C.d.S. mediante nuovo esame di idoneità psicofisica. Tenuto preventivamente conto delle disposizioni previste dalla Legge 07/08/1990 n 241-art.10, decorso il termine di 20 giorni dalla data di notifica della presente comunicazione, sarà disposto il provvedimento in oggetto. Il mio avvocato ha detto che probabilmente mi revocheranno la patente e che dovrò farla da zero....ma avevo 28 punti,incensurato, non recidivo e non ho provocato incidenti, qualcuno sà dirmi qualcosa ?? sto impazzendo....cosa dovrei fare entro i 20 giorni ???.

Risposta:

Non siamo in grado di risponderti in quanto da quello che ci scrivi i motivi per cui ti hanno sospeso la patente non sono relativi ad abuso di alcolici o guida sotto effetto di stupefacenti, argomenti di cui si occupa questo sito.
Quel che possiamo però dirti è che dovrai probabilmente presentarti in Commissione Medica Locale e sottoporti a tutti gli accertamenti da loro richiesti per poter riottenere la patente di guida.

Domanda: Sono 11 anni che vado in cml per art 186 sono possessore di patente c-e mi viene sempre rilasciata per 2anni,cosa posso fare per riavere la mia validità

Risposta:

 ...avere tanta tanta tanta pazienza

Domanda: Salve, mi sto separando dal mio compagno, la nostra piccola ha quasi un anno, lui rientra a casa ogni giorno ubriaco e questo direi da sempre. Se chiedo tramite avvocato degli esami per alcol(spero solo birra) e droga quali sono i tempi?v

Lui viene avvisato prima e quindi fa in tempo a smettere?posso chiedere esami completi?come funziona?ho paura a lasciarla con lui non è affidabile, ho già interpellato gli assistenti sociali e lunedì andrò da un avvocato ma ho bisogno di capire bene... Ps:lui va in giro a dire che io faccio uso di droghe quando non è assolutamente vero...ho provato 2 anni e mezzo fa ma è finita li...lui cerca di attaccarsi al fatto che da ragazzina ne facevo uso ma ora ho 28 anni e sono una mamma...

Risposta:

 Funziona che il tuo avvocato deve fare una denuncia al Tribunale dei Minori nella quale dettaglia la pericolosità del tuo compagno in quanto consumatore di alcolici ecc.ecc.

A quel punto il giudice incarica le assistenti sociali del Tribunale o quelle del territorio di effettuare una indagine conoscitiva della situazione, per cui verrete sentiti separatamente, ed è probabile che ci sia anche una visita domiciliare.

In base alla relazione fatta dal servizio, il giudice deciderà quali provvedimenti prendere nei suoi confronti.

Nè tu nè il tuo avvocato potete richiedere analisi o esami. Lo può fare solo il giudice.

Domanda: Buona Sera. Sono Livio, per conseguire la patente mi serve il certificato medico che obbliga a dire che ho preso il metadone per anni? devo per forza dirlo anche se non lo assumo più? grazie.

Risposta:

 dipende...il medico che lo rilascia è obbligato a certificare la verità...però una volta dichiarato per i prossimi dieci anni ti chiedono di fare controlli

Domanda: Salve sono un magazziniere e guido carrlli elevatori, l'anno scorso ho svolto la visita medica pet tossicodipendenze esattamente il 29/10/2015, possono farmi una visita a breve o piu o meno nella stessa data?

Risposta:

 non possiamo saperlo, lo decidono l'azienda per la quale lavori e il medico competente nominato per fare questi accertamenti

Domanda: buona sera. la mia domanda e: io di solito bevo solo il sabato e la domenica. adesso ho saltato una settimana e purtroppo oggi ho bevuto 3 birre puo risultare qualcosa al cdt? preciso che il solito mio varia da 4 fino a 6 birre

Risposta:

 qualcosa può risultare 

Domanda: Salve, vorrei sapere per quanto tempo permane l'alcool nelle urine se sottoposto all'esame dell'ETG dopo aver bevuto una sola birra da mezzo litro a 8,5 gradi. Grazie

Risposta:

 un paio di giorni

Domanda: Buongiorno volevo chiedere quanto tempo serve di astinenza da alcol per abbassare il cdt da 6.5 a 1.20 grazie mille

Risposta:

 dalle tre alle quattro settimane

Domanda: mi hanno contestato per la prima volta l'art. 75, mi devo recare al sert prima della convocazione oppure devo solo aspettare che mi chiamino dalla prefettura?

Risposta:

 devi aspettare di ricevere una lettera con la quale verrai convocato in Prefettura per un colloquio in base all'art.75 (detenzione per uso personale).

Nel corso del colloquio verrà valutato se è possibile chiudere i procedimenti con un invito a non fare più uso di sostanze stupefacenti. Altrimenti, verrà stabilita la sanzione da applicarti e che può comportare la sospensione, o il divieto a prendere, la patente, il passaporto e/o il porto d’armi per un periodo da uno a tre mesI. Verrai inoltre invitato ad effettuare un programma terapeutico volontario che, in caso di sanzione, ti consentirebbe di ottenerne la revoca e, quindi, la restituzione anticipata dei documenti sospesi
Condividi contenuti