Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 27446 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Type the characters you see in this picture. (verifica con audio)
Inserisci il testo che vedi nell'immagine qui sopra. Se non riesci a leggerli, invia il modulo e una nuova immagine sarà generata. È indifferente a maiuscole e minuscole.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Archivio delle Domande agli Operatori

Questo è l'archivio di tutte le domande degli utenti a cui gli operatori sociali di sostanze.info hanno risposto. Puoi modificare le opzioni per vedere solo domande e risposte dei tipi che ti interessano, oppure usare il riquadro in alto per fare una ricerca specifica o una nuova domanda.

Domanda: Vorrei sapere quanto dura la presenza di alcool, thc e cocaina nelle analisi delle urine e del sangue?grazie mille...

 

Risposta:

Il thc può essere presente nelle urine fino ad un mese
(si tratta di una molecola che si accumula nel grasso e da questo poi viene rilasciata molto lentamente).
La cocaina in genere viene ritrovata nelle urine fino a 3-5 giorni.
Nel sangue tali sostanze sono presenti per tempi più brevi.
Normalmente questo tipo di ricerca nel sangue non viene effettuata.
Infine, l'alcool nel sangue è presente solo per tempi molto brevi (ore).

Come abbiamo già detto per domande analoghe alla tua, se vuoi ulteriori approfondimenti puoi digitare la parola “urine” nel box “domande agli operatori - cerca nell’archivio” della pagina di apertura del sito, ed avrai tutte le risposte che abbiamo dato ai nostri lettori su questo argomento.

Domanda: Buongiorno, qualche mese fa ho fatto un grave trauma cranico a causa di un incidente (incidente NON stradale) ed al pronto soccorso mi hanno trovato positivo alla coca.. Ora ho ho fatto partire una denuncia inerente a quell'incidente.. Secondo voi a

Secondo voi a cosa vado incontro? Rischio la sospensione della patente anche se ho ragione al 100%?

Risposta:

 scusa leggiamo ora i dettagli che ti avevamo richiesto nell'altra risposta. Continuiamo a non capire il senso della denuncia (contro chi e per quale motivo), comunque se il Pronto Soccorso ha segnalato la cosa alle forze dell'ordine, rischi comunque la sospensione della patente indipendentemente dall'aver ragione o torto in quanto l'avevi utilizzata.

Domanda: Salve, vorrei sapere un metodo per accelerare lo smaltimento del thc nelle urine. grazie1000

sono alto 174cm peso 68kg, non faccio attività fisica, vado in bagno subito dopo la digestione. Sono stato fumatore cronico di cannabis per 8 mesi, una canna al giorno da 0,3g di marjuana o 0,5g di fumo. Mi hanno ritirato la patente e dovrò fare delle analisi alle urine. vorrei sapere se per me valgono i 30giorni di permanenza del thc nelle urine o se, dato il periodo di 8mesi immediatamente precedente di assunzione cronica, si è innalzata la soglia. Vorrei sapere se c'è qualche metodo valido che aiuta l'organismo a matabolizzare il thc più velocemente ed abbassare il periodo di permanenza di questo nelle urine. In attesa di risposta ringrazio anticipatamente.

Risposta:

 

Come sempre rispondiamo a questa domanda, il periodo massimo di permanenza del THC nell'organismo può variare tra i 30 e i 40 giorni.
Non esiste alcun rimedio naturale o farmacologico in grado di accelerare il naturale smaltimento della sostanza dall'organismo.
Ti consigliamo però di fare un test di quelli che normalmente si comprano in farmacia. Danno risultati abbastanza affidabili dato che il principio su cui si basano è quello dei test di primo livello effettuati in laboratorio (metodo immunoenzimatico).

 

Domanda: Capello pulito dal thc

Buongiorno, avrei una semplice domanda da fare; devo effettuare test del capello ed esame delle urine per art. 187, nel mio caso riferito al thc anche perchè utilizzo solo questo tipo di sostanza. Ho letto molti "topic" ma non ho trovato risposta alla mia domanda. Ipotizzando che, facendo un test casalingo sulle urine, risultassi negativo al thc...da quel momento in poi, il capello ricrescerebbe pulito? in poche parole la mia idea era quella di fare questo test, se risulta negativo, radermi i capelli con la lametta in modo tale che questi ricrescano puliti; è giusto??? Grazie

Risposta:

 si ma puoi anche aspettare trenta giorni dall'ultima assunzione, dopo nella maggior parte dei casi la sostanza è stata smaltita dall'organismo

Domanda: Oltre a "rimanerci sotto" quali altri dani celebrali puo causare l LSD?

Risposta:

 

L’lsd (dietilamide dell’acido lisergico) è una sostanza allucinogena.
E' possibile che un uso più o meno prolungato di lsd possa provocare danni al cervello, come la permanenza definitiva dei cosiddetti “badtrip", definiti anche flashback.
In altre parole può succedere che - in alcune persone - degli effetti allucinatori (spesso visivi, ma anche di altro genere) possano ricomparire per molto tempo dopo la sospensione dell'uso di lsd.
Si tratta spesso di effetti molto spiacevoli.
Inoltre si può verificare una cosiddetta "slatentizzazione" di una malattia psichiatrica.
Facciamo un esempio.
Abbiamo una persona affetta da un disturbo mentale che si mantiene in equilibrio e che di fatto non gli crea problemi particolari.
Con l'utilizzo anche occasionale di una sostanza allucinogena, come è l'lsd, può accadere che questa persona  sviluppi una vera e propria psicosi che può essere molto grave e permanere anche dopo la sospensione dell'uso di lsd.
Si tratta spesso di situazioni assai gravi che modificano molto la qualità di vita.
Non è possibile prevedere se questo succederà o no e, di conseguenza, chiunque inizi ad usare un allucinogeno può andare incontro ad episodi di questo genere con disturbi che si possono ripresentare a distanza di mesi dall'ultima assunzione
Quello che riportiamo in risposta alla tua domanda scatenerà, come già è successo in passato ogni volta che pubblichiamo risposte o considerazioni in merito a questa sostanza, un vibrante coro di proteste da parte di molti dei nostri lettori, sostenitori della teoria che l’uso di LSD non abbia alcuna controindicazione.
Opinione rispettabilissima, ma non condivisa dagli operatori di questo sito.
E immaginiamo che questo si ripeterà anche in questo frangente.
 

 

Domanda: voglio smettere di bere

da quelle poche domande e risposte che ho letto, mi ritengo un alcolizzato cronico, oggi e il quarto giorno che non assumo alcool e inizio a sentire diverse volte significative crisi di astinenza.. sono 8 anni che bevo, ma nell ultimo anno e mezzo sono arrivato a bere quotidianamente 2 litri a volte più di vino accompagnati da birra o altro, altri giorni mischio vari super alcolici con amari e birre.. Quanto tempo ci vorrà per riprendermi circa? E sopratutto, per quanto tempo persisteranno le crisi di astinenza? Ho letto che l astinenza può portare allucinazioni.. Posso riscontrarle? Grazie mille per l attenzione..

Risposta:

 Complimenti per il coraggio e la determinazione: non è semplice prendere una decisione del genere. Però non fare tutto da solo: l'astinenza da alcol può essere un pò pericolosa e sì, in alcuni casi (molto rari per fortuna) può dare anche allucinazioni. E' consigliabile che tu ti rivolga ad un medico, anche quello curante se non te la senti di andare in un servizio specialistico come i Sert o i Centri alcologici, che potrebbe monitorare la situazione ed eventualmente prescriverti una terapia che non ti faccia avvertire i sintomi fastidiosi dell'astinenza e che in tal caso quindi sarebbe risolta in tempi molto brevi.

Ti consigliamo anche di prendere in considerazione la possibilità di essere seguito successivamente da specialisti o di frequentare dei gruppi di auto aiuto che sono importanti per mantenere la determinazione a non bere, che nel lungo termine è una cosa non facile da fare. Chi ti risponde è Laura Calviani, medico e se lo ritieni utile puoi mantenerti in contatto con noi se, durante il tuo percorso, sentirai la necessità di confrontarti o di ricevere altre informazioni.

Domanda: si vede la buprenorfina nell'esame delle urine?

faccio uso giornaliero di subutex,in dosi non elevate(sotto i 4 mg)se faccio il test delle urine si vede?risulta sotto gli oppioidi?

Risposta:

La ricerca della buprenorfina viene fatta attraverso uno specifico esame tossicologico.
Non esiste quindi positività crociata con gli oppiacei.
In altre parole se una persona assume buprenorfina ad un dosaggio come il tuo, si ha presenza di essa nell’urina che può essere cercata, e trovata, con l’esame specifico.

Domanda: esame urine al sert per alcol.

buongiorno, questa mattina sono andato al sert per il prelievo delle urine e al primo esame 'a vista' fatto con l'apposito apparecchio che sembra una pistola è risultato il valore di 33.8. volevo sapere a cosa si riferisce questo valoree se è nella norma o no...grazie

Risposta:

La pistola è un termometro digitale che misura la temperatura delle urine. Se la temperatura rientra in un range di valori allora significa che il campione è affidabile (nel senso che verosimilmente non è mistificato. La temperatura di 33,8 è un po' bassa. Laura Calviani, medico sostanze.info

Domanda: quanto resta il thc nelle urine se fumato occasionalmente?

Risposta:

La presenza del THC nelle urine è riscontrabile per un periodo lungo: si può arrivare ad un mese dall’ultima assunzione.
Di solito non vengono effettuate ricerche nel sangue sia per evitare la puntura per il prelievo che per il fatto che non c’è nessun vantaggio.

Domanda: Ieri ho fatto qualche tiro di canna ma non fumavo una canna da 2 mesi circa e tra qualche giorno dovrei fare le analisi del sangue..c è qualche possibilita che non vi trovino tracce o è sicuro?e posso fare qualcosa per riuscire a smaltirle? grazie

Ieri ho fatto qualche tiro di canna ma non fumavo una canna da 2 mesi circa e tra qualche giorno dovrei fare le analisi del sangue..c è qualche possibilita che non vi trovino tracce o è sicuro?e posso fare qualcosa per riuscire a smaltirle? grazie

Risposta:

Per la permanenza dei metaboliti del THC nelle urine, e nel sangue, puoi leggere le molte risposte che abbiamo dato sull'argomento in varie parti del sito (anche qui basta scorrere le varie risposte date nelle ultime settimane).
Possiamo aggiungere che gli esami del sangue devono essere mirati alla ricerca delle sostanze psicotrope, e che normalmente questo esame non viene utilizzato per la ricerca del THC.
Gli viene preferito il prelievo urinario in quanto meno invasivo (non viene utilizzata una siringa).
Infine non esiste niente che aiuti l'organismo a smaltire la presenza del THC, né tisane, né farmaci, né altri ritrovati.

Condividi contenuti