Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 26294 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Type the characters you see in this picture. (verifica con audio)
Inserisci il testo che vedi nell'immagine qui sopra. Se non riesci a leggerli, invia il modulo e una nuova immagine sarà generata. È indifferente a maiuscole e minuscole.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Archivio delle Domande agli Operatori

Questo è l'archivio di tutte le domande degli utenti a cui gli operatori sociali di sostanze.info hanno risposto. Puoi modificare le opzioni per vedere solo domande e risposte dei tipi che ti interessano, oppure usare il riquadro in alto per fare una ricerca specifica o una nuova domanda.

Domanda: Differenza tra fumatore forte, cronico, moderato?

Riporto il bugiardino di vari test casalinghi delle urine per il thc "****** Test Antidroga è rapido, sicuro e discreto, in un fumatore moderato è possibile rilevare l'uso di CANNABIS fino a 5 giorni dopo l'uso, in un fumatore forte fino a 10 giorni ed in un fumatore cronico fino a 20 giorni dopo." Come può considerarsi una persona che fuma tutti i giorni ma non eccessivamente? ( 2- 3 spinelli al giorno condivisi con varie altre persone) Sono molto magro e ho generalmente un metabolismo molto rapido. Dopo 25 giorni quanto rischio di essere positivo? Se faccio un esame urine thc privatamente è possibile che il risultato sia diverso da quello del Ser.t (le operatrici mi hanno detto che generalmente i laboratori analisi pubblici degli ospedali hanno limiti "+ stringenti" di quelli privati??) Grazie mille per l'attenzione

Risposta:

 Fumando 2-3 spinelli al giorno, ci sono molte probabilità che dopo 25 giorni il test sia positivo. Il cut-off per il THC è lo stesso (50 ng/ml) per il sert, i laboratori pubblici e privati.

Domanda: ma quali sostanze si usano i pusher x tagliare l'hashish?e sopratutto come diavolo fanno?!? dato che se non sbaglio l'hashish è allo stato solido

Risposta:

Partiamo dalla definizione generale di resina: la resina vegetale  è una sostanza odorosa e appiccicosa prodotta da alcune piante, come ad es. abeti, pini, ecc.
La Cannabis indica è una pianta  largamente diffusa nelle zone tropicali e temperate della terra.
Con marijuana si indicano i fiori della canapa indiana, mentre l'hashish è la resina della cannabis estratta dal
polline dei suoi fiori.
Per ottenere l'hashish ogni cultura ha sviluppato un proprio processo di lavorazione della pianta e di estrazione della resina.
Se ti vuoi documentare su questo aspetto specifico puoi consultare le pagine di
Wikipedia.
Come abbiamo detto in più occasioni, non è solo il circuito del mercato nero che, ovviamente, non permette di sapere con più precisione le sostanze da taglio utilizzate, ma piuttosto il fatto che al contrario di altri paesi europei, in Italia la legge non consente di fare analisi sulle sostanze illegali circolanti.
Quindi non è possibile tenere sotto controllo alcune sostanze che i consumatori rischiano di assumere quando le consumano. 
Tra queste ve ne sono alcune la cui tossicità o pericolosità è relativa, come, nel caso dell'hashish, la paraffina, mentre ve ne sono altre che risultano molto più pericolose come sabbia o vetro polverizzato, molto usati nel nord europa anche per i tagli della marijuana, in grado di causare infiammazioni gravi, lesioni etc.
In ogni caso si tratta di processi condotti a livello diciamo industriale dalla criminalità che gestisce il traffico.
Tornando all'hashish, le varie sostanze da taglio sono utilizzate per migliorarne la consistenza ma soprattutto, per aumentarne la quantità - e quindi i guadagni.

Domanda: Quando andare a bere il metadone è un problema... l'affidamento fin da subito non è possibile?

Ho un lavoro in cui mi trovo ogni giorno fuori dalla mia città, partiamo la mattina prestissimo, e torniamo spesso la sera, non abbiamo un orario fisso nel ritorno, quindi capita, a volte, che anche nei giorni in cui dovrei arrivare prima, faccio tardi. Con questi orari non ho mai la certezza di arrivare in tempo alla distribuzione per bere il metadone, alcune volte non faccio in tempo di sicuro. Si potrebbe risolvere la cosa con un affido (con i dovuti esami di controllo), solo che l'affidamento di metadone viene dato dopo un tot di tempo, mentre io è da molto che non vado al sert. Cosa si fa di regola in questi casi? E come potrebbe venirmi incontro il sert? (E' un lavoro che mi impegna molto, ma mi diverte anche, ed è proprio grazie a questo lavoro che ho deciso di non rimandare più, e smettere, finalmente!)

Risposta:

Per l’affido del metadone non esistono delle regole di Legge, a parte quella relativa alla durata massima. Per il resto valgono considerazioni di tipo medico e di opportunità. Certamente la tua situazione renderebbe importante un affido piuttosto rapido. D’altra parte il metadone è un farmaco molto delicato e almeno qualche giorni di verifica è necessario. La valutazione è a carico del medico che deve prendere questa decisione. Ti consiglio di andare al sert e provare a spiegare la tua situazione. Forse una soluzione potreste trovarla (l’aiuto di un parente? Qualche giorno di ferie?...)

Domanda: Vorrei sapere quanto dura la presenza di alcool, thc e cocaina nelle analisi delle urine e del sangue?grazie mille...

 

Risposta:

Il thc può essere presente nelle urine fino ad un mese
(si tratta di una molecola che si accumula nel grasso e da questo poi viene rilasciata molto lentamente).
La cocaina in genere viene ritrovata nelle urine fino a 3-5 giorni.
Nel sangue tali sostanze sono presenti per tempi più brevi.
Normalmente questo tipo di ricerca nel sangue non viene effettuata.
Infine, l'alcool nel sangue è presente solo per tempi molto brevi (ore).

Come abbiamo già detto per domande analoghe alla tua, se vuoi ulteriori approfondimenti puoi digitare la parola “urine” nel box “domande agli operatori - cerca nell’archivio” della pagina di apertura del sito, ed avrai tutte le risposte che abbiamo dato ai nostri lettori su questo argomento.

Domanda: Come avviene un overdose da cocaina?

Cosa succede al corpo quando la dose di cocaina è troppa? Si muore per arresto cardiaco o per ictus? Ho sentito che la cocaina può provocare la chiusura delle vene del cervello provocando un ictus, è vero?

Risposta:

 Tutte le cose che scrivi sono vere. La morte da overdose da cocaina avviene per eccesso di eccitazione del sistema cardiovascolare con tutte le conseguenze che questo può portare. Si può morire quindi per una emorragia cerebrale (ictus) o per un arresto cardiaco da fibrillazione ventricolare o per eccesso di vasocostrizione in un organo vitale, come cervello, cuore, reni, e danneggiamento di uno di questi organi.

Domanda: Ritiro patente alcol: ogni quando la visita medica e il rinnovo patente

Salve, mi è stata ritirata la patente nell'agosto 2009. Ho scontato subito i primi tre mesi cautelativi e ho fatto la visita medica e la commissione medica legale mi ha dato l'ok. Quando sono andato alla motorizzazione, la signora gentile di là del vetro, che per 10 minuti si è fatta i cavoli suoi con una amica per scegliere le tutine della nipote, mi ha lanciato i miei fogli bollati farfugliando che mi dovevo ripresentare alla commissione medica legale, ma non mi ha voluto dire quando, dicendomi che non ne era a conoscenza.... Ho chiesto se sarei stato avvisato...ma nulla...mi ha detto che dovevo saperlo di mio.... mah.... la patente mi è stata ridata e, per la condanna di 6 mesi, a marzo l'ho riconsegnata alla prefettura e a giugno me la ridanno.... Domanda: ma quando me la ridanno, la patente è valida? Dopo quando scade se ti ritirano la patente? Stupidamente non ho fatto fotocopia del retro patente.... ma nemmeno mi stanno arrivando a casa avvisi di scadenza o di necessità di rifare gli esami... Devo richiedere io una nuova visita medica??? grazie a tutti!!!

Risposta:

Scontata la sospensione disposta in esecuzione dalla sentenza/decreto di condanna penale è possibile recarsi in Prefettura per la restituzione della  patente di guida, a tutti gli effetti valida per il periodo di idoneità di volta in volta stabilito dalla Commissione Medica Locale, salvo ulteriori elementi ostativi indipendenti dallo “stato di ebbrezza”
Si suggerisce di  conservare sempre fotocopia dei certificati rilasciati dalla Commissione Medica Locale a cui l’Ufficio Provinciale della Motorizzazione si conforma nel rilascio della nuova patente e nei periodici rinnovi. E’ cura dell’interessato, nell’approssimarsi della data di scadenza del certificato di idoneità, prenotare una nuova  visita presso la Commissione Medica e  recarsi, in caso, di esito favorevole degli esami sull’idoneità psicofisica alla guida,  con il certificato rilasciato da quest’ultima presso l’Ufficio provinciale della Motorizzazione per il rinnovo della patente.

Domanda: mi hanno fermato con 34 dosi di marjiuana contenenti la quantità di 3.4 grammi è la seconda volta che mi fermano a cosa vado incontro? la patente l'hanno gia ritirata per 1 mese

Risposta:

 ciao! se, nonostante il rilevante quantitativo, ti è stata contestata la violazione dell’art.75 DPR 309/90 (detenzione per uso personale di sostanze stupefacenti), trascorsi i trenta giorni puoi andare a riprendere la patente presso la tua prefettura di residenza dove si è aperto un procedimento amministrativo e dove, successivamente, verrai convocato per effettuare un colloquio con un assistente sociale. Nel corso del colloquio, se è la tua prima segnalazione, verrà valutato se è possibile chiudere il procedimento con un invito a non fare più uso di sostanze stupefacenti. Altrimenti, verrà stabilita la sanzione da applicarti e che può comportare la sospensione, o il divieto a prendere, la patente, il passaporto e/o il porto d’armi per un periodo da uno a tre mesi. Verrai inoltre invitato ad effettuare un programma terapeutico che, se concluso, ti consentirà di ottenere la revoca della sanzione e, quindi, la restituzione anticipata dei documenti sospesi.  

Domanda: Salve sono tossico di eroina ormai da 6 anni

Volevo sapere se è normale che l'eroina non mi fa più l'effetto delle prime volte..io l'ho sempre fumata,o meglio,ho provato anche a bucarmi ma per motivi che non sto ora ad elencare,in questi 6 anni ho continuato sempre e solo a fumarla..ora,è normale che sono almeno 3anni che non mi fa quasi più niente,neanche se mi fumo 5 grammi in un giorno?è il mio fisico che si è "abituato"?perchè ho come l'impressione che la qualità dell'eroina che circola dalle mie parti sia tutta a un tratto peggiorata e non di poco!!!lo so che può essere una domanda complicata ma è un dubbio che mi mangia l'anima,GRAZIE MILLE per la vostra disponibilità PS vorrei saperlo perchè se è vero come penso io che l'eroina buona non si trova più e che c'è solo sto cavolo di cobret,non li spendo più tutti i miei soldi,con la premessa che da quando ho iniziato avrò speso i soldi necessari a comprare una macchina nuova e io nemmeno ce l'ho!!!GRAZIE

Risposta:

La tua esperienza insegna almeno due cose. La prima è che con le droghe si spendono (a poco a poco) delle quantità di soldi molto ingenti. La seconda è il fenomeno della “tolleranza”. Con questo termine si intende questo: quando una sostanza viene utilizzata ripetutamente, con il tempo, per avere lo stesso effetto se ne deve usare sempre di più. Questo è un fenomeno assolutamente tipico per l’eroina. Quindi non c’è niente di strano in quello che ti sta succedendo: stai sviluppando una tolleranza sempre più intensa agli oppiacei. Naturalmente è possibile che l’eroina sul mercato della tua zona abbia una concentrazione particolarmente bassa, ma questo noi non possiamo saperlo e nemmeno tu. Non si può mai sapere cosa realmente si acquista quando si acquista una sostanza illegale. Un’altra cosa che ci insegna la tua domanda è che nonostante tutte le campagne di prevenzione ed informazione sulle droghe, molti consumatori non ne conoscono le caratteristiche principali. Questo rende la cosa ancora più pericolosa.

Domanda: vorrei informazioni su detox da metadone con utilizzo di ossicodone per lo scalaggio

buongiorno a tutti. io e mia moglie siamo rispettivamente a 10mg e 4mg di metadone. ci hanno prescritto il depalgos senza darci informazioni dettagliate su tempi e dosaggi di assunzione. la nostra paura è un eventuale "ulteriore" assuefazione da ossicodone,quindi sostituire una dipendenza con un altra.premetto che io altre volte ho tolto il metadone con il carcere ed ora lo prendo da 4 anni circa,mentre lei sono 10 anni ininterrotti di terapia. a che dosaggio di metadone consiglia di prendere l' ossicodone,quanti mg prenderne e per quanti giorni per evitare assuefazione da depalgos.grazie.roberto

Risposta:

 La prescrizione di ossicodone al fine di una disintossicazione da metadone è una metodica che non pratico né consiglio anche perchè il rischio di passare un altra dipendenza è molto alto. Comunque io non sovrapporrei i 2 farmaci ma cercherei di arrivare ad un dosaggio bassissimo di metadone, interromperlo ed eventualmente inserire l'ossicodone ma con estrema attenzione e facendosi seguire e monitorare da uno specialista

Laura Calviani medico sostanze.info

Domanda: sono incita da una mese e in questo mese ho fumanto per 3 volte il crack senza sapere di essere in gravidanza, senno non lo avrei mai fatto!

La m8a paura piu grande e che questo bambini senza nessuna colpa possa nascere deforme o con qualche altro problema.

Risposta:

 La cocaina è una sostanza molto pericolosa per il feto. Ma nelle prime 6 settimane vige la regola del tutto o nulla, nel senso che eventuali danni colpiscono singole cellule che daranno poi origine ad interi apparati per cui se c'è il danno questo sarà incompatibile con la vita.  Altrimenti non ci saranno reliquati. Comunque per tua maggiore tranquillità potresti chiedere, quando sarà il tempo, di fare un ecografia più approfondita che valuta la situazione degli organi o apparati

Laura Calviani medico sostanze.info

Condividi contenuti