Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 32582 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Type the characters you see in this picture. (verifica con audio)
Inserisci il testo che vedi nell'immagine qui sopra. Se non riesci a leggerli, invia il modulo e una nuova immagine sarà generata. È indifferente a maiuscole e minuscole.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Archivio delle Domande agli Operatori: alcol / consigli medici

Questo è l'archivio di tutte le domande degli utenti a cui gli operatori sociali di sostanze.info hanno risposto. Puoi modificare le opzioni per vedere solo domande e risposte dei tipi che ti interessano, oppure usare il riquadro in alto per fare una ricerca specifica o una nuova domanda.

Domanda: quanto tempo impiega il fegato a smaltire l' alcool in modo da non risultare niente nelle analisi del sangue per la patente?

Risposta:

 

Se fai riferimento alla ricerca nelle urine dell'ETG (etilglucuronide) la risposta è pochi giorni (3-4). Se invece ti riferisci alla scomparsa dei segni ematici di sofferenza epatica (transaminasi, gammaGT, protidogramma...l), allora il tempo è molto più lungo: alcuni mesi. Tieni presente però che quando questi parametri ematici risultano alterati vuol dire, oltre a problemi per la patente, che il fegato sta soffrendo e se l'abuso di alcool prosegue i danni da reversibili possono trasformarsi in irreversibili.

 

Domanda: devo fare gli esami del sangue per alcool(cdt eccc..)mi possono trovare il metadone?

Risposta:

Assolutamente no, il metadone viene ricercato solo nelle urine.

Domanda: buon giorno, ho eseguito gli esami del cdt che risulta avere un valore di 1,3% in un range indicato dal laboratorio di 0.2-2. Sei mesi fa avevo fatto gli esami per la prima volta e mi era stato trovato un valore di 1.2 %.

considerando che il mio consumo di alcol è limitato ai weekend, generalmente una birra o un bicchiere di vino, vorrei sapere se fosse possibile che il mio valore di cdt sia generalmente più alto della norma. Se posso essere informazioni utili, sono un ragazzo, eta 30 anni, altezza 1,65 e peso 60 kg. Con il valore del cdt di 1,3 % è possibile che non mi venga rinnovata la patente?

Risposta:

Se il limite del laboratorio è 2 non credo che avrai problemi. I limiti variano da metodo a metodo.

Roberto Baronti medico sostanze.info

Domanda: ciao.. sabato sera mi hanno ritirato la patente perchè con l'alcoltest risultavo 1.6.. nn mi sentivo cosi ubriaca.. lo stomaco vuoto ha potuto incidere? poi sono affetta da epatite b, è possibile che mi abbia alterato i valori?? grazie ciao

ciao.. mi hanno fatto l'alcooltest sabato sera e avevo 1.6, ma nn mi sentivo così ubriaca, ero normale, forse era cosi nalto perchè ero a astomaco vuoto.. io ho l'epatite b, è possibile che mi abbia alterato i valori??

Risposta:

1,6 è un valore piuttosto alto. Per la guida è estremamente pericoloso. Il fatto di “non sentirsi ubriaca” fa parte dell'effetto ingannevole dell'alcol che abbassando la soglia di capacità critica ti fa credere di essere in grado di fare tutto. Inoltre se hai dei problemi al fegato questi non interferiscono con l'alcol test ma sarebbe più salutare bere alcolici il meno possibile.

Domanda: salve sono sempre "musicfa" e collego la domanda precedente. all inizio il depalgos dava solievo e piacere poi cambiando con oxy spezzandole per aver leffett immediato dopo divere assunzioni sento come se non le prendessi affatto. nessun effetto collatera

Nessun effetto collaterale ma nulla. Ho provato come disse il medico ad aggiungere il paracetamolo ma niente. Un antalgico molto ma molto bravo mi disse qualcosa sul fatto che lossicodone potrebbe essere rifiutato dal corpo e quindi non trai piu benefici ne nel solievo ne nel piacere mentale di sentire il sollievo. Cari dottori spiegatemi. È ora di cambiare farmaco? Ma apparte morfina idromorfone fentanil bruprenorfina codeina non esiste altro. Voi se io fossi un suo assistito dopo tutti gli esami fatti visite e tutto cio che formava la diagnosi...cioe erine a disco lombalgia infarto al nervo sciatico della gamba e altre cose ecc ecc se vi dicessi:dottore non ho solievo continuocon la psico terapia con lansiolitico ma il dolore mi fa piangere e questo mia figlia non deve vederlo. In sospendendo loxycontin cosa mi farebbe provare per avere quel solievo? Sappiamo che i reccettori mu k delta hanno diverse funzioni. Ki per analgesia e euforia ki analgesia e disforia ecc ecc. Sono curioso del vostro consiglio. In svizera dove sono nato il dot mi diete la desomorfina ricordo i benefici. Grazie. Aspetto rispista. A volte mi chiedo se i MMG ne sanno percke paragonano lossicodone alla morfina(è la stessa cosa)dicono.ma non è cosi. Che devo fare? É possibile che alcuni organi o alcuni valori facilitano il discorso ke lossicodone non da solievo fisico e mentale? Ce o si è formato un qualcosa dentro me? Grazie

Risposta:

 Caro lettore, il motivo per cui all'inizio un farmaco oppioide è efficace per la cura del dolore e dopo un certo periodo di assunzione non lo è più è il fenomeno della tolleranza. Essa è una caratteristica molto tipica di queste sostanze. Utilizzando ripetutamente un oppioide a poco a poco per avere lo stesso effetto ce ne vuole sempre di più. E a volte non è proprio più possibile ottenerlo l'effetto iniziale.

MI chiedi poi dei consigli. La tua situazione è una situazione di carattere molto specialistico. Darti dei consigli in questa sede non avrebbe senso. L'unica cosa che posso dirti è che devi chiedere aiuto ad un medico specialista nella cura del dolore.
Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Domanda: Sarò più precisa..Assumere bevande alcoliche durante una terapia a base di interferone per la sclerosi multipla può compromettere l'esito della stessa terapia? Nel senso... l'alcool annulla gli effetti benefici dell'interferone?

Risposta:

 Per quanto ne sappiamo non ci sono studi specifici sull’ interferenza alcol e interferone ma in generale viene sempre sconsigliata l’assunzione di alcol durante una terapia farmacologica in quanto anche se poco conosciute è molto probabile anzi direi sicuro che ci siano comunque delle interferenza a livello  metabolico. In corso anche di patologie croniche, inoltre, e a maggior ragione che coinvolgono il sistema nervoso centrale come quella della quale sei affetta, l’uso di alcol lo sconsiglierei: gli studi infatti non escludono che anche a piccole dosi ci possano essere dei danni alle cellule che in un individuo sano possono essere tamponati ma se l’organismo è gia impegnato a fronteggiare un'altra battaglia potrebbe essere uno sforzo eccessivo

Domanda: Nuovo farmaco contro dipendenza da alcool. S

Salve ho saputo dell'esistenza da poco di un nuovo farmaco che da senso di sbornia e riduce il desiderio di bere, vorrei sapere se ne siete all'occorrente, grazie

Risposta:

A cosa ti riferisci nello specifico? Ci sono alcuni farmaci che vengono utilizzati anche allo scopo di ridurre il craving ( il desiderio) per l’alcol. Alcuni sono in uso da vari anni, un altro è ancora in fase di sperimentazione. Nella nostra esperienza l’utilizzo di questi farmaci può essere utile se associato ad un trattamento che preveda altri tipi di interventi. Non esistono farmaci miracolosi, nemmeno quelli in fase di sperimentazione.

Domanda: esame fegato

Ciao, ho 19 anni, neopatentata da aprile 2013. mi han ritirato patente per un anno (ero fuori di 2.10) . so che fanno esami e riescono a vedere quanto ho abusato di alcool anche in passato. quindi condizione del fegato. ma se io ho la patente da aprile e prima di averla conseguita fossi stata un'alcolizzata, non significa che da quando ho la patente io abbia continuato a bere...quindi il mio fegato è messo male per abuso in passato. considerano questa cosa??

Risposta:

 se il tuo fegato è stato "rovinato" da abusi alcolici in passato, il fatto di essere stata fermata con un tasso alcolemico di 2.10 non ti aiuterà molto quando andrai in Commissione Medica per la visita e gli esami richiesti...

Comunque ti consigliamo di portare con te al momento della visita tutti gli esami che hai fatto in passato e che attestano eventuali alterazioni epatiche.

Domanda: Salve, devo affrontare l' esame al Sert per riottenere la patente di guida la fine di aprile; non tocco alcool dal 30 marzo, ma sono preoccupato perchè per 3 mesi ho bevuto moderatamente 4/5 gg a settimana a pasto:potrebbe influire?grazie

Risposta:

Normal 0 14

Verosimilmente sarai sottoposto ad esami del sangue comprensivi dei parametri di abuso alcolico.

Alla tua domanda purtroppo non possiamo rispondere con precisione perchè l'influenza dell'assunzione di alcolici su tali parametri dipende da:

a) la quantità di alcol e il termine moderatamente è troppo vago per delle indicazioni

b) la risposta individuale: ogni organismo a qualsiasi sostanza esterna reagisce in maniera diversa.

c) la eventuale presenza di valori alterati di questi parametri in precedenza e quindi sarebbe utile fare riferimento ad esami del sangue precedenti.

Tieni presente che i parametri che in genere vengono presi in considerazione sono: transaminasi, gammaGT, volume globulare medio dei globuli rossi, transferrina desialata (CDT).

Dal momento che mancano ancora almeno 2 settimane ti consiglierei comunque di cessare completamente l'assunzione di alcol.

 

Domanda: Buonasera, in merito alla sospensione della patente mi sono limitato 3 mesi per quanto riguarda il bere; diciamo che non ho bevuto quasi niente. Mi hanno prescritto diverse visite e attualmente ho già fatto sangue oculista e certificato amnestico..

mi manca da fare urina e esame pilifero. Siccome giovedì è festa e da buon ragazzo adolescente andrò a fare bandaccia con gli amici, volevo sapere se posso permettermi di bere 2 o 3 birrette. L'esame dell'urina e capello ce l'ho il 5 novembre. Giovedì è il 31. Rispondete grazie.

Risposta:

Probabilmente la risposta arriva un po' tardi. Ma te lo potevi permettere. L'importante è non guidare dopo

Condividi contenuti