Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 38212 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Refresh Type the characters you see in this picture. Type the characters you see in the picture; if you can't read them, submit the form and a new image will be generated. Not case sensitive.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Archivio delle Domande agli Operatori: alcol / problemi legali

Questo è l'archivio di tutte le domande degli utenti a cui gli operatori sociali di sostanze.info hanno risposto. Puoi modificare le opzioni per vedere solo domande e risposte dei tipi che ti interessano, oppure usare il riquadro in alto per fare una ricerca specifica o una nuova domanda.

Domanda: Cocaina e alcol nelle urine

Salve, avevo già esposto la domanda qualche giorno fa ma con la conferma via email ma non vedo nessuna risposta... Ricapitoliamo, io ho fatto uso di cocaina venerdì pomeriggio, circa mezzo grammo per via endovenosa (non sono un consumatore abituale), insieme ho assunto anche alcol. Lunedì nel primo pomeriggio sono stato sottoposto, a SERT, al drug test delle sostanze stupefacenti (coca, oppiacei e THC) e anche all'esame, sempre delle urine, del ETG. Iniziando da subito( una volta finita la coca) ho iniziato a bere molta acqua, nei giorni successivi ne ho bevuta circa 4 litri al giorno...ne ho bevuti circa altri 4 la mattina prima dell'esame. So che bere molto abbassa i livelli di creatinina e credo che vada ad abbassare anche i livelli dei metaboliti. Visto che dalle vostre risposte spesso ho letto che la cocaina è riscontrabile nelle urine che varia dai due/cinque giorni vorrei sapere se sono a rischio di un esito positivo dell'esame, sia della cocaina e dell'alcol. Avendo diluito la mia urina bevendo così tanto e avendo assunto la coca per via endovenosa (che se non sbaglio, l'emivita è minore di un uso "classico" come quello di sniffarla, quindi credo che anche i metaboliti di essa vengano metabolizzati più velocemente) ci sia la possibilità che il test risulti negativo o "nullo" se i livelli della creatinina sono troppo bassi(sempre se vengano analizzati) per l'etg non saprei, sono molto meno informato a riguardo. So anche che se la cocaina viene assunta in concomitanza ad alcol si creano dei metaboliti della cocaina più difficili da smaltire. Riassumendo, il detto sopracitato, l'esame della cocaina potrebbe risultare negativo? Potrebbe non essere convalidato? La stessa cosa vorrei sapere per quanto riguarda l'etg, e se quest'ultimo risultasse positivo, vorrei sapere se ci sono farmaci e quali(ad esempio delle benzodiazepinico visto che ne faccio uso) che possano far risultare il test positivo. Grazie In attesa di una Vostra sollecita risposta (visto che sono in libertà vigilata e vorrei prepararmi in anticipo in caso di un di un test positivo) colgo l'occasione di porgere i miei più cordiali saluti

Risposta:

le urine risulteranno talmente diluite da rendere impossibile - molto probabilmente - l'esecuzione dei due  test.

Se non metti il tuo indirizzo e-mail è altrettanto improbabile che ritrovi la nostra risposta

Domanda: Salve,sono un ragazzo di Pescara a cui e0 stata ritirata la patente da circa 2 mesi con tasso alcolico 1,9.Per fortuna il mezzo era intestato a mio fratello e non mi e'stato confiscato.Sto cercando disperatamente una risposta a molti dubbi che ho (i

Salve,sono un ragazzo di Pescara a cui è stata ritirata la patente da circa 2 mesi con tasso alcolico 1,9.Per fortuna il mezzo era intestato a mio fratello e non mi e'stato confiscato.Sto cercando disperatamente una risposta a molti dubbi che ho e che mi appresto ad elencarvi : 1)non ancora ho ricevuto la notifica del verbale in cui si esplicita il verdetto su periodo di sospensione e multa correlata : volevo sapere se devo iniziare ad occuparmi gia di questioni burocratiche come fissare le relative analisi che mi spettano ,oppure aspettare che mi arrivi la notifica (inoltre informandomi presso la prefettura del mio comune,saranno in grado di darmi una risposta in merito a tali dubbi?) 2)Non essendo recidivo di tale reato, che tipo di analisi andrò ad affrontare? (urine,capello,sangue) 3)Verrà cercata la sola presenza di alcool ,o anche di altre sostanze? 4)I controlli da fare saranno effettuati a date prestabilite oppure saranno controlli a sorpresa? 5)(CORRELATA ALLA DOMANDA 4) Ho prenotato con la mia ragazza un viaggio di una settimana con partenza il 24 settembre : devo diventare completamente astemio oppure posso concedermi qualche strappo alla regola se ad esempio ho un mese di tempo prima delle analisi? (intendendo ovviamente che per un mese nn verra' fatto uso o abuso di nessun tipo di sostanza alcolica e non?) 6)Ad ogni rinnovo di patente mi sottoporranno alle analisi per vedere se sono ancora consumatore di alcool ,oppure i controlli si concluderanno effettivamente dopo i vari cicli di analisi previsti con distanze variabili nel tempo? (di cui sono a conoscenza..il secondo sei mesi dopo il primo...il terzo un anno dopo il secondo..se nn erro) per ora e' tutto...chiedo scusa per il questionario,ma vi prego di comprendere il mio stato d'ansia.Da tutto quello che dovro' affrontare,ho capito che nn vale la pena mettersi al volante nemmeno con un bicchiere di birra... il divertimento di una sera ..lo si sconta per un periodo che sembra infinito. Per ora e' tutto..dovessi avere altri dubbi,non esitero' a contattarvi. Spero in una vostra risposta imminente..data la confusione in cui mi trovo. Grazie infinite

Risposta:

Invece di rispondere punto per punto alle tue richieste, ne approfittiamo per pubblicare un iter dettagliato delle conseguenze cui si va incontro se, sottoposti ad ETILOTEST, il tasso alcolemico risulta superiore a 0,5 G/L.

1. la patente viene ritirata e inviata alla Prefettura di competenza territoriale che dispone

la sospensione cautelare della patente di guida fino ad un anno e la visita medica presso l’apposita COMMISSIONE MEDICA LOCALE che si occuperà di espletare gli accertamenti del caso e rilasciare eventuale successiva idoneità alla guida.

2. Dato che la guida sotto effetto di alcool è un REATO PENALE, l’accertamento viene inviata anche al TRIBUNALE. Il giudice decide in base al tasso alcolemico riscontrato sulla pena e la sospensione della patente.

Per la guida in stato di ebbrezza sono stati stabiliti 3 gradi d’intensità della violazione, ai quali corrispondono 3 diversi livelli di sanzioni:

guida in stato di ebbrezza con tasso alcolemico fra 0,5 e 0,8 g/l: ammenda da 500 a 2 mila euro; sospensione della patente da 3 a 6 mesi

guida in stato di ebbrezza con tasso alcolemico fra 0,8 e 1,5 g/l: ammenda da 800 a 3.200 euro; arresto fino a 3 mesi; sospensione della patente da 6 mesi a 1 anno

guida in stato di ebbrezza con tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l: ammenda da 1.500 a 6 mila euro; arresto fino a 1anno; sospensione della patente da 1 a 2 anni.

Se il conducente in stato di ebbrezza provoca un incidente stradale, tutte le pene sopra indicate vengono raddoppiate.

Se il conducente rifiuta la misurazione con l’etilometro (etilotest), scatta una sanzione pecuniaria da 2.500 e 12 mila euro, la sospensione della patente per un periodo fra 6 mesi e 2 anni e il fermo amministrativo del veicolo per 6 mesi.

 

Domanda: Salve volevo solo chiedere gli esami per riavere la patente si fanno quando sta per finire il tempo di sospensione della medesima giusto?

Risposta:

 si, salvo diversa indicazione della Commissione Medica 

Domanda: Trasferrina decarboidrata 0.9 valore riferimento.:da 0 a 1.3 normale da1.3 a 1.6 non decisivo oltre patologico

Risposta:

 va bene

Domanda: ESAMI DOPO RITIRO PATENTE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA.

BUONGIORNO, SONO UN RAGAZZO DI 21 ANNI CHE PER IL GIORNO DEL SUO COMPLEANNO E' STATO FERMATO DALLA POLIZIA STRADALE. PATENTE RITIRATA IN DATA 11/8. IN DATA 24/8 MI ARRIVA A CASA LA LETTERA DEL PREFETTO CHE DICE DI PRENOTARE APPUNTAMENTO ALLA COMMSSIONE MEDICA PROVINCIALE "IN QUANTO SUSSISTONO DUBBI SULLA PERSISTENZADEI REQUISITI PSICOFISICI NECESSARI PER IL MANTENIMENTO DELLA PATENTE DI GUIDA". DOMANDA: IO HO FATTO USO DI CANNABINOIDI QUALI HASCHISH E MARIJUANA FINO A IERI SERA, E HO ANCHE BEVUTO 2 SUPERALCOLICI IN DATA 22/8 SERA. PER QUANTO TEMPO RIMANGONO NELL'ORGANISMO QUESTE SOSTANZE, SE IO DA OGGI IN POI SMETTO SIA DI BERE CHE DI FUMARE?? VORREI UNA CHIARIFICAZIONE IN BASE ANCHE AL TIPO DI CONTROLLO CHE MI VERRA' FATTO (URINE CAPELLO O SANGUE). SE IO CHIAMO IN QUESTI GIORNI LA COMMISSIONE MEDICA QUANTO E IL TEMPO DI ATTESA PER PRESENTARSI? CI STA CHE MI DIANO L'APPUNTAMENTO ANCHE TRA 2 O 3 MESI? IN DEFINITIVA RIESCO AD ARRIVARE PULITO AL CONTROLLO O NO???? GRAZIE MILLE. SALUTI

Risposta:

Vediamo di rispondere ai tuoi quesiti

Permanenza nell'organismo di sostanze.

Come abbiamo già scritto molte volte il tempo di "smaltimento" del thc è molto lungo e quindi esso può essere rilevato in un campione urinario anche per un mese o più. Ovviamente esiste una relazione molto stretta fra quanto si è fumato, da quanto tempo si fuma e la capacità, sempre diversa, del proprio organismo di metabolizzare (smaltire) la sostanza.

Se ad esempio nel tuo caso hai fumato le 15 "canne" in un breve periodo di tempo è probabile che anche dopo 25 giorni qualche traccia sia presente nelle urine.

Per quanto riguarda il consumo di alcolici vengono ricercate eventuali aletrazioni del fegato e delle transaminasi tramite specifici test moirati quali il CDT.

Ovviamente più è lungo il periodo in cui la persona ha smesso di assumere alcolici e più facilmente l'organismo rientra nei valori normali.

I tempi di attesa variano enormemente da commissione a commissione e da regione a regione e da provincia a provincia in base alla quantità di lavoro che si trovano a dover affrontare le singole commissione.

 

 

 

Domanda: Al primo colloquio con il SERT vengono fatte le analisi delle urine?

MINORENNE: Il 3 giugno ho il primo appuntamento presso il SERT perchè alcuni mesi fa sono stato trovato in possesso di 0,4g di anfetamina (speed).Io devo fare il percorso per 3 mesi con le analisi delle urine e con il test del capello finale. Premetto che non ne sono assolutamente dipendente, ma faccio uso saltuario di marijuana e volevo sapere se al primo colloquio mi vengono fatte le analisi delle urine. L'ultima canna l'ho fumata una settimana fa.

Risposta:

dipende da come è organizzato il ser.t. Di solito viene fatto un primo colloquio e stabilite delle date per fare i prelievi urinari, ma alcuni servizi li fanno anche contestualmente al colloquio di accoglienza la prima volta che ci vai.

Domanda: Salve esami x rinnovo patente tutti nella norma compreso cdt 0.7 con valore di riferimento 1.3 normale...l unico asterisco é il gamma gt 93 con un valore di riferimento Max 73...si rischia di non essere idonei? Grazie in anticipo x la risposta

Risposta:

 di solito un solo valore alterato non provoca problemi, ma tutto dipende dalle decisioni della Commissione medica

Domanda: Se salto l esame tossicologico per revisione della patente , per quanto tempo mi sospenderanno la patente e cosa mi succederà?

Risposta:

 viene prolungato il periodo di sospensione con la richiesa di nuovi esami. Per quanto tempo non possiamo saperlo dato che lo deciderà la Commissione Medica

Domanda: Rientro in possesso patente, dopo esame commissione medica (patente sospesa per alcol - tasso 0,7)

Buongiorno, a febbraio, dopo un venerdì sera con amici, sono stato fermato per un controllo dalla polizia stradale, di un'altra provincia rispetto a quella in cui risiedo, e sono risultato positivo all'alcol test, tasso 0,7. Risultato: sanzione amministrativa, patente sospesa 3 mesi, più multa e punti. A metà giugno ho l'appuntamento per la vista presso commissione medica, mentre la mia sospensione scade il 5 giugno. Come funziona il "rientro in possesso della patente"? Dopo la visita, sperando proprio con esito positivo", devo recarmi con l'esito presso la prefettura del comando che mi ha fatto il verbale? Inoltre la mia patente è scaduta il 25/03, quindi a giugno sarà comunque scaduta. Come dovrò procedere per ripristinarla? Con l'esito della visita dovrò sempre andare in prefettura, e magari poi nella motorizzazione della mia provincia di residenza? Basta la sola motorizzazione, con l'esito della visita della commissione medica? Grazie mille in anticipo per l'aiuto in questo "labirinto amministrativo". Saluti Stefano

Risposta:

Una volta fatti tutti gli accertamenti richiesti in Commissione Medica dovrai presentarti in Prefettura con la comunicazione in busta chiusa che ti avranno dato in CML. A quel punto se tutto è a posto rientri in possesso della patente. Per quanto riguarda la scadenza, ti consigliamo di informarti presso la motorizzazione, loro ti daranno le indicazioni su come devi comportarti per il rinnovo.

Domanda: Mancata notifica di sospensione della patente da parte del prefetto, a seguito di ritiro della patente per 6 mesi per guida in stato di ebbrezza - puo` essere una fortuna?

Buongiorno, ho 24 anni e sono stata fermata la notte del 23 dicembre dai carabinieri. Avevo tasso alcolemico 1.3: ritiro immediato della patente e sospensione per 6 mesi. Nei giorni seguenti ho contattato il mio avvocato, che mi ha spiegato a cosa andavo incontro (lavori socialmente utili, e analisi periodiche per accertare che io non sia un'alcolista). Sono passati oltre 6 mesi, e non ho mai ricevuto alcuna notifica dalle forze dell'ordine, ne` per quanto riguarda il periodo di sospensione, ne` per la pena, ne` per le analisi. Anche il mio avvocato non ha ricevuto nulla, e il processo non c'e` mai stato. L'avvocato mi ha detto che la notifica di sospensione della patente sarebbe dovuta arrivare per posta entro 20 giorni dall'accaduto, e sta cercando di capire a che livello si e` bloccata la pratica, e per quale motivo. Cosa puo` essere successo? E` possibile che si siano "dimenticati" del mio caso, e che per qualche fortuito motivo mi restituiscano la patente, lasciando pulita la mia fedina penale con un nulla di fatto? Oppure questo e` del tutto impossibile e dovro` in ogni caso fare le analisi per anni e lavori socialmente utili per scontare la pena, restando in questo limbo di attesa ancora per parecchio tempo, come se la patente me l'avessero ritirata oggi? Grazie.

Risposta:

Premesso che ci hai fatto la stessa identica domanda tre mesi fa....e ti avevamo già risposto, ma vabbè facciamo finta che sia la prima volta.

Ci spiace contraddire il tuo avvocato, ma il tasso alcolemico rilevato è in seconda fascia dell'ar.186, si tratta quindi di un reato penale per il quale non valgono i 20 giorni previsti (validi solo per i reati amministrativi), quindi non ci sono limiti temporali per la contestazione.

Comunque basta rivolgersi all'Ufficio Patenti della Prefettura per sapere a che punto sono....

Condividi contenuti