Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 26324 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Type the characters you see in this picture. (verifica con audio)
Inserisci il testo che vedi nell'immagine qui sopra. Se non riesci a leggerli, invia il modulo e una nuova immagine sarà generata. È indifferente a maiuscole e minuscole.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Archivio delle Domande agli Operatori: altro / consigli medici

Questo è l'archivio di tutte le domande degli utenti a cui gli operatori sociali di sostanze.info hanno risposto. Puoi modificare le opzioni per vedere solo domande e risposte dei tipi che ti interessano, oppure usare il riquadro in alto per fare una ricerca specifica o una nuova domanda.

Domanda: durata nelle analisi del sangue urine e capello della cocaina ,canne e alcol

Risposta:

Pregasi scrivere nel box CERCA NEGLI ARTICOLI parole sostanze richieste et parola URINE o SANGUE o CAPELLO accanto. Possibile leggere tutte risposte date lettori su argomento et altro.

Domanda: salve volevo chiedere per quanto tempo sono rintracciabili sostanze come l'oxandrolone, lo stanozololo, il boldenone, deca etc nelle urine per test antidoping con dosaggi da bodybuilding non estremi e bevendo moltissima acqua. ringrazio in anticipo

Risposta:

Ogni principo attivo, ogni formulazione ed ogni via di somministrazione del farmaco produce un diverso tempo di rilevabilità, quindi la risposta non è semplice. Diciamo che dopo un paio di settimane è difficile trovare tracce di anabolizzanti nell’urina, a meno che non si sia utilizzata una formulazione a lento rilascio per via intramuscolare.

Roberto Baronti, medico sostanze.info

Domanda: porto d'armi e psicofarmaci:qualche info a riguardo.

Mi piacerebbe in un prossimo futuro acquistare una arma (per uso sportivo) e forse aprire una armeria. A tal fine servono ovviamente permessi speciali, tra cui il porto d'armi. Purtroppo soffro di ansia, correlata a certe situazioni particolari (cene, "ignoto", esami universitari, ecc. ecc.) e a tal fine, attualmente prendo (saltuariamente) qualche goccia di alprazolam (mai superate le 14 goccie, di una comunissima boccetta). Aggiungo e sottolineo che NON ho tendenze autolesionistiche (benchè meno suicide) ne mi è mai saltato per la mente di far del male a qualcuno (anzi, l'esatto opposto, sono il classico tipo che pur di evitare che qualcuno si faccia male fa l'impossibile). Non sono mai stato di indole violenta ne conflittuale, anzi, sono caratterialmente tranquillo e ragionato. L'utilizzo di tale farmaco (alprazolam), ed eventualmente qualche altro farmaco (che attualmente non prendo) per una eventuale cura meno spot e più generale (mi riferisco a qualche SSR(N)I, sempre per questioni di ansia, può pregiudicare l'ok da parte del medico o dell'organo preposto alla concessione del porto d'armi per uso sportivo?(ed eventuali permessi per una armeria?) La legge parla che il permesso non può essere dato in caso di "abuso" di psicofarmaci e di "disturbi mentali". un generico problema di ansia (generalmente non grave, salvo alcuni casi rari) può e in che modo pregiudicare tale giudizio?

Risposta:

 Non conosco molto bene la questione. Mi verrebbe da pensare che questi disturbi ai quali fai riferimento non possono essere considerati disturbi mentali che possano pregiudicare l’ottenimento dei vari permessi. Ti consiglierei però di rivolgerti ad uno specialista psichiatra che possa aiutarti a fare chiarezza ed eventualmente a monitorarti per lo stato d’ansia

Laura Calviani, medico sostanze.info

Domanda: vorrei sapere se in una terapia a scalaggio veloce del metadone le pastiglie dividol possono essere di qlc aiuto duranta la comparsa dei sintomi astinenziali, essendo la dose di metadone assunta non sufficiente.

Risposta:

Una riduzione rapida del dosaggio del metadone provoca sintomi astinenziali.
Il dividamolo viene usato per aiutare a sopportare questi sintomi.
Alcuni medici dei Sert lo utilizzano a questo scopo. Si tratta di un farmaco con importanti effetti e quindi deve essere usato strettamente sotto il controllo del medico.
Un uso “fai da te” è assolutamente sconsigliabile.

Domanda: Effetti collaterali cipralex

Salve,dà circa un mese stò prendendo il ciprlex, per curare l' ansia e gli attacchi di panico prescrittomi dallo psichiatra. Contemporaneamente ho sospeso l' assunzione di marijuana che usavo appunto per curare questi sintomi. Però sono comparsi innumerevoli effetti collatareli trà i quali: diminuzione dell' appettito, bocca secca, problemi di erezione, digrinare i denti e sopprattutto insonnia ed icubi quasi allucinazioni. Secondo voi è normale avere tutti questi effetti collaterali dovuti al farmaco? Oppure alcuni di questi effetti sono dovuti alla sospensione improvvisa di thc? Vi prego datemi qualche iformazione, non riesco a sopportare qusti effetti. Cumungue proverò nuovamente a sentiro lo specialiststa. Vi ringrazzio del servizio che fornite.

Risposta:

E’ possibile che le cause dei disturbi siano tutte e due. Certamente il thc è una pessima medicina per l’ansia in quanto può, in certi casi, farla passare ma finito l’effetto può esserci un suo aumento. Un farmaco SSRI (come il cipralex) può essere utile. In genere gli effetti “positivi” di questo farmaco compaiono dopo due o tre settimane, mentre gli effetti collaterali iniziano subito. Questi effetti però con il tempo tendono a scomparire. La possibilità di insorgenza di questi disturbi è molto variabile da persona a persona. Per fortuna il Cipralex non è l’unico farmaco di questa famiglie e ne esistono altri che possono essere meglio tollerati da te. Fai bene a parlarne con lo psichiatra per poter decidere insieme a lui se continuare con il Cipralex o magari provare se un altro farmaco della stessa famiglia ti evita gli effetti collaterali di cui soffri.

Domanda: dove fare le analisi del capello - siamo di firenze

Risposta:

Alla ASL 10 le analisi del capello si possono effettuare presso il laboratorio di tossicologia presente  all'interno di San Salvi; il centralino è 055 626631, il numero interno è 055 6263272

Presso l'Ospedale di Careggi al Laboratorio di Tossicologia Forenze. Numero del centralino: 055 79461


Domanda: sono invalido civile al 100% per apnea notturna e dormo con la cpap. .devo rinnovare la patente B..posso avere problemi?

Risposta:

Il quesito che ci poni esula dalla materia che viene trattata su questo sito, ma siccome siamo convinti che i nostri lettori devono comunque avere una risposta alle domande che ci pongono, abbiamo girato la tua richiesta alla Commissione Medico Legale della ASL di Firenze.

La responsabile della C.M.L. ci ha dato una risposta generale ed una di dettaglio che, non sapendo dove sei residente, potrebbe non esserti immediatamente utile.

Comunque quella è la procedura da seguire.

Gli invalidi civili per il conseguimento/rinnovo della patente devono esibire un certificato rilasciato dalla commissione patenti ex Codice della Strada e Regolamento attuativo.
La prenotazione della visita può essere fatta online  (commissione.patenti@asf.toscana.it ) o a Villa Fiorita nei giorni di  lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9 alle ore 13.

Domanda: salve sono sempre "musicfa" e collego la domanda precedente. all inizio il depalgos dava solievo e piacere poi cambiando con oxy spezzandole per aver leffett immediato dopo divere assunzioni sento come se non le prendessi affatto. nessun effetto collatera

Nessun effetto collaterale ma nulla. Ho provato come disse il medico ad aggiungere il paracetamolo ma niente. Un antalgico molto ma molto bravo mi disse qualcosa sul fatto che lossicodone potrebbe essere rifiutato dal corpo e quindi non trai piu benefici ne nel solievo ne nel piacere mentale di sentire il sollievo. Cari dottori spiegatemi. È ora di cambiare farmaco? Ma apparte morfina idromorfone fentanil bruprenorfina codeina non esiste altro. Voi se io fossi un suo assistito dopo tutti gli esami fatti visite e tutto cio che formava la diagnosi...cioe erine a disco lombalgia infarto al nervo sciatico della gamba e altre cose ecc ecc se vi dicessi:dottore non ho solievo continuocon la psico terapia con lansiolitico ma il dolore mi fa piangere e questo mia figlia non deve vederlo. In sospendendo loxycontin cosa mi farebbe provare per avere quel solievo? Sappiamo che i reccettori mu k delta hanno diverse funzioni. Ki per analgesia e euforia ki analgesia e disforia ecc ecc. Sono curioso del vostro consiglio. In svizera dove sono nato il dot mi diete la desomorfina ricordo i benefici. Grazie. Aspetto rispista. A volte mi chiedo se i MMG ne sanno percke paragonano lossicodone alla morfina(è la stessa cosa)dicono.ma non è cosi. Che devo fare? É possibile che alcuni organi o alcuni valori facilitano il discorso ke lossicodone non da solievo fisico e mentale? Ce o si è formato un qualcosa dentro me? Grazie

Risposta:

 Caro lettore, il motivo per cui all'inizio un farmaco oppioide è efficace per la cura del dolore e dopo un certo periodo di assunzione non lo è più è il fenomeno della tolleranza. Essa è una caratteristica molto tipica di queste sostanze. Utilizzando ripetutamente un oppioide a poco a poco per avere lo stesso effetto ce ne vuole sempre di più. E a volte non è proprio più possibile ottenerlo l'effetto iniziale.

MI chiedi poi dei consigli. La tua situazione è una situazione di carattere molto specialistico. Darti dei consigli in questa sede non avrebbe senso. L'unica cosa che posso dirti è che devi chiedere aiuto ad un medico specialista nella cura del dolore.
Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Domanda: posso iscrivermi al sert di una provincia o comune in cui nn si è residenti?(lontanto + di 100km)quali sono le regole fondamentali x essere idoneo all'iscrizione?grazie ciao

Risposta:

E’ possibile chiedere ad un sert diverso da quello della propria residenza di essere presi in trattamento. Questo sert deve chiedere l’autorizzazione al trattamento a quello della residenza. Ottenuta l’autorizzazione non ci sono problemi. E’ possibile però che il sert a cui si chiede il trattamento faccia delle resistenze. In questi casi la cosa può essere superata chiedendo all’ufficio anagrafe della ASL del territorio un domicilio sanitario temporaneo.

Domanda: qndo c'è una perdita di sangue dalla bocca ,dal naso e dal retto ,la causa può essere l assunzione in passato o prensente di droghe?

Risposta:

Non è detto che la causa sia questa. Ci possono essere altre cause. In una situazione del genere è importantissimo parlarne con il proprio medico per capire la causa e poter decidere la terapia adeguata

Condividi contenuti