Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 49289 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Archivio delle Domande agli Operatori: anfetamine / problemi legali

Questo è l'archivio di tutte le domande degli utenti a cui gli operatori sociali di sostanze.info hanno risposto. Puoi modificare le opzioni per vedere solo domande e risposte dei tipi che ti interessano, oppure usare il riquadro in alto per fare una ricerca specifica o una nuova domanda.

Domanda: Salve redazione, leggendo i post ho notato che parlate di cut -off anfetamina a 500 mentre nei test screen di farmacia è riportato 1000...perché queste discordanze ?

Risposta:

 In farmacia si trovano molti tipi di test, il cut-off di 500 è quello più diffusamente adottato ed indicato nelle linee-guida per i test tossicologici.

R:Baronti medico sostanze.info

Domanda: Buongiorno la pseudoefedrian contenuta in molti farmaci se viene riscontrata ovviamente darà un falso positivo ..quindici succederà?

Risposta:

  La pseudoefedrina causa frequentemente falsi positivi per amfetamine. L'esame di conferma comunque può distinguere un falso positivo da un vero positivo e deve essere eseguito quando il risultato ha un valore medico legale.

Roberto Baronti medico sostanze.info

Domanda: salve, ho assunto efedrina 25 mg la sera , 25 mg la mattina con caffeina e 1/2 aspirina Dopo 5 ore ho fatto il drug test per il lavor. Ho la paura di risultare positivo. Ho comunque il giorno dopo acquistato un test dalla farmacia e risulta negativo.

Quindi visto che rimane dai 3 ai 6 giorni nelle urine, che probabilità ho che quello del giorno prima risulti positivo? E il test che fanno loro è lo stesso di quello della farmacia?

Risposta:

 che probabilità ho che quello del giorno prima risulti positivo?

Non è possibile stabilirlo
 E il test che fanno loro è lo stesso di quello della farmacia?
Di solito si

Domanda: URGENTE

Ho trovato delle pillole rotonde con su scritto la lettera L e in alcune 81, si trovavano all'interno della carta argentata. Sono state sottoposte al narcotest e una di queste è risultata anfetamina. Mi sapete dire se ci posso essere state delle reazioni con il foglio di alluminio o con l'assenza di ossigeno? Inoltre il test è risultato positivo dopo 40 minuti, ma di solito dovrebbe dare l'esito subito. Grazie in anticipo per le eventuali risposte.

Risposta:

 chi ha sottoposto al narcotest le pastiglie e con quale metodica di analisi? chi è stato sottoposto a questo accertamento? perchè è stato sottoposto e in che contesto: ospedale, in strada, servizio dipendenze? 

Domanda: il pronto soccorso deve segnalare alle forze dell'ordine una persona colta da malore per abuso di anfetamina?

Risposta:

 si

Domanda: Amfetamina!!!

Salve, se si ha una tolleranza inversa (sensibilizzazione) da cocaina, al primo uso di amfetamine si hanno effetti di tolleranza inversa come con la cocaina, pur non avendo mai abusato di amfetamine? la sensibilizzazione da amfetamine verrà in seguito ad un ulteriore abuso di essa, oppure avverrà al primo uso perché si è già sensibili alla cocaina? Grazie per l'eventuale risposta.

Risposta:

 Il fenomeno della tolleranza a sostanze eccitanti, come sono la cocaina e le

amfetamine, è assimilabile (diversamente da quanto avviene per gli oppiacei)
all'effetto tossico di esse. 
In altre parole il ripetuto uso crea un danno cerebrale e questo rende il cervello più sensibile alle seguenti assunzioni. 
Ciò ha due conseguenze. 
La prima è proprio quella ipotizzata da te: la tolleranza crociata tra le
due sostanze. 
La seconda conseguenza è il fatto che, essendo la tolleranza nient'altro che inizio del danno, procedendo nell'assunzione (di una e/o dell'altra sostanza) il danno è destinato ad aggravarsi.
Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Domanda: REVISIONE PATENTE

SALVE,SICCOME HO FATTO GLI ESAMI DEL SANGUE PER RINNOVO PATENTE PER ALCOOL VOLEVO SAPERE SE IL VALORE DEL (GPT-ALT) ESSENDO PIU' ALTO DELLA NORMA (5-45) è RISULTATO 50 SE FARANNO STORIE ALLA COMMISSIONE PATENTI E COMUNQUE GLI ALTRI VALORI SONO TUTTI NELLA NORMA PERSINO IL CDT E' RISULTATO 0,2 IL MINIMO..GRAZIE

Risposta:

 possono farti storie, nel senso che forse ti rendono la patente ma ti possono chiedere nuovi esami a breve per controllare se anche quel valore è rientrato nella norma

Domanda: Buongiorno, esame delle urine ad antefetamine/Metanfetamine/MDMA con valore >5000 in una persona si nota? Puo' essere stato un errore?

Risposta:

 Non è detto che si noti, ma può essere un falso positivo provocato da sostanze simili alle amfetamine, come quelle presenti nei farmaci sintomatici per l'influenza.

Domanda: Ieri sera ho fatto per la prima volta uso di speed ed Ho 27 anni. Chiaramente non sono riuscito a dormire ma é normale che ho il cuore che va a 1000, nausea/vomito e dei formicolii alle gambe e il pene come se fosse anestetizzato?

Risposta:

 vediamo che ti hanno già risposto, quindi...

Domanda: Sintomi astinenza metanfetamina

Salve mio fratello ha sniffato metanfetamina per un periodo che nn so dire con certezza ma ha avuto tutti gli effetti che causa la sostanza. Ora sono 6 settimane che nn ne fa uso e nonostante una terapia antipsicotica emergono episodi in cui gli atteggiamenti che ha sono uguali a quando era sotto l'effetto ma molto molto molto meno intesi. Perche'? Tutto questo accade improvvisamente se c'è qualcosa che lo infastidisce. Riusciamo a gestirlo ma lui ora se ne rende conto Che svariona e cade in una crisi di pianto. aiutatemi forse ha ancora qualche residuo nel cervello.? Quanto tempo deve passare perché ritorni ad essere quello di Prima? Sono effetti da astinenza ?

Risposta:

 Non si tratta di astinenza ma del danno provocato dalla sostanza al cervello. 

Di certo in parte si tratta di danni reversibili che, con il tempo, dovrebbero migliorare. Se i disturbi possano scomparire del tutto non è possibile dirlo con certezza. Naturalmente è fondamentale che lui non faccia più uso di sostanze psicoattive (compresi alcol e cannabis!) per sperare in un miglioramento sostanziale. 
La consulenza di un medico psichiatra è fondamentale.
Gioacchino Scelfo medico sostanze.info
Condividi contenuti