Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 39361 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Refresh Type the characters you see in this picture. Type the characters you see in the picture; if you can't read them, submit the form and a new image will be generated. Not case sensitive.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Archivio delle Domande agli Operatori: canapa

Questo è l'archivio di tutte le domande degli utenti a cui gli operatori sociali di sostanze.info hanno risposto. Puoi modificare le opzioni per vedere solo domande e risposte dei tipi che ti interessano, oppure usare il riquadro in alto per fare una ricerca specifica o una nuova domanda.

Domanda: sono in cura con il bedrocan, anni fa mi fu ritirato il patentino del ciclomotore, adsso per prendere la patente devo fare il test del capello, devo sospendere la cura o posso farmi fare dei certificati?

Risposta:

puoi provarci, ma per le Commissioni Mediche chi si cura con la cannabis (anche se regolarmente prescritta) non può guidare. E' la stessa cosa che accade per il metadone: è un farmaco che serve per curarsi dalla dipendenza da eroina, ma per le CML è una sostanza psicotropa in tabella ministeriale. E quindi non compatibile con il mantenimento della patente e la guida.

Domanda: "sospensione del passaporto" art. 75?

Ho ricevuto 2 mesi di sanzione amministrativa per l'articolo 75 (sono stato trovato due volte con circa 1.5 g di fumo). Col divieto di espatrio mi hanno levato patente, passaporto e hanno timbrato la mia carta d'identità con scritto "Non valido per espatrio". Una sola semplice domanda: All'interno dell'Unione Europea posso andarci? O non posso proprio lasciare l'Italia? Se fossi trovato all estero durante questa sanzione cosa potrebbe capitarmi?

Risposta:

Ciao! Essendoti stato apposto il timbro "Non valido per espatrio” sulla carta d’identità, non puoi uscire dall’Italia nemmeno per andare in un paese dell’Unione Europea. A. Righini, assistente sociale sostanze.info/Prefettura di Firenze

Domanda: Convocazione prefetto

Buonasera oggi a Milano dove sono domiciliato, mi hanno trovato in possesso di hashish, ero a piedi ed era la prima volta. Gli agenti mi hanno detto che verro' convocato dal prefetto c/o il mio comune di residenza che è Reggio Cal. Come e quando posso chiedere di svolgere il colloquio a Milano piuttosto che nel comune di residenza?devo attivarmi subito? grazie mille

Risposta:

 Buongiorno a te! per poter effettuare il colloquio presso la prefettura di Milano, puoi fare anche subito una richiesta scritta e motivata al nucleo operativo tossicodipendenze della prefettura di reggio calabria 

Domanda: dopo 11 anni mi hanno notificato un articolo 75...

11 anni fa mi hanno fatto verbale di perquisizione, verbale di sequestro e dopo qualche mese su indicazione del prefetto mi hanno mandato al SERT che dopo un colloquio mi ha mandato via senza farmi niente... ora 11 anni dopo mi arriva la notifica dell'illecito amministrativo!!! Roba da pazzi, anche i Carabinieri che mi hanno notificato l'atto, erano sbalorditi... Cioè, ora praticamente, si ri-comincia da capo? Ma non ci sono termini e prescrizioni per questo tipo di azioni?

Risposta:

 Ciao! Anche noi siamo abbastanza sbalorditi per quello che ci racconti e che ancora non ci è molto chiaro. Infatti, non abbiamo capito cosa ti sia stato notificato dai Carabinieri: se una convocazione per un colloquio in prefettura, una sanzione con relativa sospensione dei documenti o altro.

Comunque, per la L.689/81, la contestazione deve avvenire entro trenta giorni dall’accertamento e l’applicazione della sanzione entro cinque anni. In entrambi i casi, sei ampiamente al di fuori dei termini previsti, per cui puoi chiedere l’archiviazione del tuo procedimento. Se ci fai sapere cosa ti hanno notificato, possiamo darti maggiori informazioni su come procedere.

Domanda: Sono stato sottoposto per la prima volta ad un fermo amministrativo con articolo 75 per uso personale, quali sono le fasi che avvengono dopo questa cosa ? Ero in possesso di dosi 1 di hashish come avviene la comunicazione ?

Risposta:

Ciao! In seguito a questa segnalazione si aprirà nei tuoi confronti il procedimento amministrativo previsto dall’art.75 DPR309/90 (detenzione per uso personale di sostanze stupefacenti) e verrai convocato , tramite forze di polizia o raccomandata,  dalla tua prefettura di residenza per effettuare un colloquio con un assistente sociale. Nel corso del colloquio, essendo la tua prima segnalazione, verrà valutato se è possibile chiudere il procedimento con un invito a non fare più uso di sostanze stupefacenti. Altrimenti, verrà stabilita la sanzione da applicarti e che non consiste in una multa ma nella sospensione della patente, del passaporto e/o il porto d’armi per un periodo da uno a tre mesi. Verrai inoltre invitato ad effettuare un programma terapeutico volontario che, in caso di sanzione, ti consentirebbe di ottenerne la revoca e, quindi, la restituzione anticipata dei documenti sospesi

A. Righini Prefettura di Firenze - sostanze.info

Domanda: Una volta per tutte.Fumare le canne abitualmente provoca danni permanenti al sistema nervoso?Se si quali? perchè?Chi lo sostiene

Risposta:

Ad oggi non esistono studi che abbiano dimostrato danni cerebrali dovuti all'uso di hashish. Tuttavia vengono rilevati disturbi dell'attenzione e della memoria che talvolta possono perdurare nel tempo (anche quando l'effetto della sostanza è finito). Altri disturbi che l'hashish può provocare sono di tipo psichico, con molta variabilità da persona a persona, come ansia, angoscia, pensieri persecutori.
In alcuni casi, anche se non frequenti, ci possono essere danni psichici, come la slatentizzazione di psicosi. In questi casi la psicosi non è provocata dall'hashish: era "nascosta" e diventa manifesta in occasione dell'uso di hashish (c'è da dire che questo tipo di fenomeno, se avviene, avviene nelle prime assunzioni).
Ci potrebbero (ci potrebbero: non è detto che ci siano!) inoltre essere delle difficoltà a smettere a causa della cosiddetta dipendenza “psichica”: in genere questa dipendenza viene descritta da chi ha fatto uso prolungato di cannabis con frasi del tipo “il thc mi calma” “non riesco a dormire se non lo uso” “non riesco a fare le cose che devo fare se non mi faccio una canna”.. Queste affermazioni sono tutte vere. Si tratta però di problemi che si risolvono automaticamente nel giro di alcune settimane.

Domanda: cosa provoca una canna?

ciao volevo sapere cosa può provocare una canna e come si può far smettere un amico che nè fa uso.??.aiutatemi al più presto

Risposta:

Normal 0 14 Il principio attivo contenuto nelle canne è il thc (tetraidrocannabinolo). In una canna ce ne possono essere quantità molto diverse.

Gli effetti quindi possono essere molto diversi  anche in conseguenza di queste diverse quantità. Oltre ad essere molto diversi anche da persona a persona.

Il thc è, innanzi tutto, una sostanza allucinogena. Ciò provoca delle dispercezioni (alterazione della percezione): ad esempio modifica la percezione dei colori, o dei suoni, o delle distanze, degli odori, dello scorrere del tempo delle sensazioni tattili. Facciamo degli esempi: se stiamo guidando un mezzo di trasporto la percezione della distanza tra noi e la macchina che ci precede può essere diversa (maggiore o inferiore) da quella reale, oppure la sensazione del tempo che occorre per raggiungere la prossima curva è diversa (maggiore o inferiore) da quella reale, se entriamo in una stanza la possiamo vedere di una grandezza diversa da come è e magari con le pareti oblique anziché verticali). Un altro effetto è una alterazione dell’attenzione: ci distraiamo molto facilmente da quello che stiamo facendo. Altro effetto tipico è l’esaltazione dello stato d’animo che già abbiamo: se siamo allegri possiamo diventarlo ancora di più, se siamo tristi possiamo, sotto l’effetto del thc, essere presi da una tristezza fortissima.

In certe persone questi effetti sono molto leggeri ed invece l’effetto principale è quello del rilassamento. In altre persone si ha l’effetto esattamente opposto: si possono cioè avere delle vere e proprie crisi di panico molto spiacevoli. In altre persone ancora possono comparire delle vere e proprie crisi psicotiche (pazzia temporanea). Sotto questo effetto possono comparire delle vere e proprie allucinazioni e dei deliri. In genere questo succede in persone (quasi sempre adolescenti) che probabilmente sono predisposte a questo e non lo sanno prima.

Una conseguenza dopo un uso frequente e prolungato è la cosiddetta sindrome motivazionale: cioè la tendenza a non avere voglia di fare niente.

Come per tutte le droghe dopo un uso più o meno prolungato si può sviluppare una dipendenza psicologica.  Può cioè essere difficile smettere una volta che lo si decide.

Come vedi gli effetti possono essere molto diversi e questo elenco potrebbe essere ancora più lungo. Per saperne di più puoi leggere la scheda presente nel sito.

Non è facile fare smettere una persona che ne fa uso e vuole continuare.

Soprattutto se questa persona non ha avuto effetti spiacevoli, è difficile che possa credere che questi effetti possono comparire quando meno se lo aspetta.

Come abbiamo scritto in altre risposte a richieste di aiuto simili alla tua, la sola cosa che puoi fare è restare coerente con la tua scelta di non usare sostanze ed essere pronto/a ad aiutare il tuo amico quando lui te lo chiederà.

.

 

Domanda: Marijuana dopo un' operazione

Sono stato operato di otoplastica poche ore fa(12 circa) ho fumato marijuana e hashish prima delle analisi e dell'intervento senza nessuna compliczione. Ora dovrei andare sotto antibiotico e se necessario antidolorifico, sarebbe un problema se fumassi ancora? Ho letto che potrebbe annullare l'effetto dell'antibiotico e rallentare la cicatrizzazione siccome la marijuana ha effetto immunosoppressore.. Non so, cosa mi consigliate?

Risposta:

La fase immediatamente successiva ad un intervento chirurgico è una fase molto delicata per l’organismo. In essa sono presenti degli importanti fenomeni infiammatori, di guarigione delle ferite chirurgiche, di attivazione delle difese immunitarie. Il pericolo di infezione è sempre in agguato. Gli effetti avversi a degli antibiotici ed al processo di cicatrizzazione dalla cannabis sono piuttosto scarsi. In un momento così delicato però ti consiglio di non trascurarli del tutto. In ogni caso le sostanze che possono essere state usate (oltre alla cannabis vera e propria) per la preparazione della sostanza sono sconosciute e potrebbero creare dei problemi. Sarebbe preferibile quindi aspettare qualche giorno.

Domanda: Vorrei sapere quanto dura la presenza di alcool, thc e cocaina nelle analisi delle urine e del sangue?grazie mille...

 

Risposta:

Il thc può essere presente nelle urine fino ad un mese
(si tratta di una molecola che si accumula nel grasso e da questo poi viene rilasciata molto lentamente).
La cocaina in genere viene ritrovata nelle urine fino a 3-5 giorni.
Nel sangue tali sostanze sono presenti per tempi più brevi.
Normalmente questo tipo di ricerca nel sangue non viene effettuata.
Infine, l'alcool nel sangue è presente solo per tempi molto brevi (ore).

Come abbiamo già detto per domande analoghe alla tua, se vuoi ulteriori approfondimenti puoi digitare la parola “urine” nel box “domande agli operatori - cerca nell’archivio” della pagina di apertura del sito, ed avrai tutte le risposte che abbiamo dato ai nostri lettori su questo argomento.

Domanda: Salve, ieri ho avuto un incidente in moto (io ero il passeggero) e il ragazzo che guidava era in possesso di 1 gr di hashish. La colpa non è nostra ma sono stati richiesti degli esami tossicologici. Il conducente ha fumato l'ultima volta 3 giorni

Prima dell'incidente, io la sera prima. Il padre di questo ragazzo mi ha detto che suo figlio non era in condizioni di guidare quindi presuppongo che abbia avuto il risultato degli esami. Il fatto che io sia risultato positivo, pur non essendo il conducente, potrà far succedere qualcosa?

Risposta:

se non guidavi anche se positivo non ti verrà contestata una infrazione al Codice della Strada (come accadrà al tuo amico). Anche per quanto riguarda il possesso di sostanze (art.75), la cosa sarà contestata a lui e non a te, dato che era lui ad averla.

Condividi contenuti