Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 26354 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Type the characters you see in this picture. (verifica con audio)
Inserisci il testo che vedi nell'immagine qui sopra. Se non riesci a leggerli, invia il modulo e una nuova immagine sarà generata. È indifferente a maiuscole e minuscole.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Archivio delle Domande agli Operatori: canapa

Questo è l'archivio di tutte le domande degli utenti a cui gli operatori sociali di sostanze.info hanno risposto. Puoi modificare le opzioni per vedere solo domande e risposte dei tipi che ti interessano, oppure usare il riquadro in alto per fare una ricerca specifica o una nuova domanda.

Domanda: Cannabis e malessere ..

Buonasera. Scrivo per conto di mio cugino, poiché lui non ha un account in questo sito, ed eravamo insieme quando è successo il fatto. Questa notte intorno alle ore 1:00 , eravamo ad una festa, e come quasi sempre succede, giravano sostanze stupefacenti. Mio cugino con altri amici ha iniziato a fumare uno spinello, con dentro della Marijuana , e dopo l'euforia durata pochi minuti, diceva di sentirsi strano, ed ad accusare giramento di testa e tachicardia (si sentiva di svenire da un momento all'altro). Mio cugino essendo un soggetto piuttosto ansioso ha insistito per poter sentire un medico , anche se gli altri ragazzi sono stati piuttosto titubanti poiché secondo loro era un normale effetto collaterale della sostanza in questione. Chiamata così la guardia medica, e spiegatogli l'accaduto, gli è stato detto anche dal medico in questione che era un effetto indesiderato della marijuana, e sarebbe passato di li a poco. Dopo di che, siamo andati a dormire e lui è riuscito a prendere sonno circa alle ore 5:00 per poi svegliarsi alle 10:30 circa quando mi ha chiamato per dirmi che il suo malessere (sensazione di testa leggera, mal di testa, gambe pesanti, spossatezza..) ancora non era passato, e di accompagnarlo al pronto soccorso. In PS gli è stata presa pressione (150/80 mm/Hg) e elettrocardiogramma, che era nella norma, ma lui per paura che il medico potesse chiamare la Polizia e procedere per azioni legali , ha riferito solo di aver bevuto alcol. Il medico comunque gli ha fatto esame neurologico (seguire dito e camminare) e ha detto che aveva i parametri normali. E' stato quindi rilasciato con la sola indicazione di idratarsi bevendo circa 2-3 litri di acqua al giorno. Questa sera, mio cugino che è con me, riferisce ancora questo senso di intontimento generale, e di avere le gambe pesanti, e ogni tanto si sente di svenire , anche se il maniera molto meno marcata di questa notte. Ha paura che fumando possa essere scattato qualcosa nel suo cervello, tipo Sclerosi Multipla o altre malattie. Abbiamo cercato in internet e le opinioni sono differenti, c'è chi dice che è un effetto normale , c'è chi dice che si può rimanere così per sempre. E sopratutto se fosse una cosa normale, quanto tempo ancora durerà? Confidando in una vostra risposta, vi auguro un buon fine settimana. Grazie anticipate

Risposta:

 puoi dire a tuo cugino che cerchi di stare il più calmo possibile,

se dopo due visite in PS non gli han trovato nulla è evidente che non ha nulla, ma solo tanta tanta ansia, cosa che non si sposa affatto con l'assunzione di sostanze stupefacenti.

La sclerosi multipla (poveraccio chi ce l'ha) si manifesta con ben altri sintomi

Domanda: Perchè quando fumo canne sto male?

Vi spiego la mia situazione e ringrazio in anticipo chi risponderà in modo utile :D . Allora fumo spinelli da 3 anni e diciamo che anche fumando tanto, non sono mai stato male e se esageravo, me la ridevo sopra e dopo un'oretta passava tutto senza pensarci troppo... Fino a quando un sabato sera ho fumato una dose di hashish davvero ridicola rispetto a ciò che fumavo ogni giorno che mi ha fatto stare davvero male..i sintomi erano questi: dopo qualke minuto iniziavo a tremare sempre di più, il cuore sembrava impazzito, nausea fortissima e dopo un'oretta ho vomitato dopo aver assunto un colore bianco del viso...diciamo che non ero sballato perchè ragionavo perfettamente, ma stavo davvero male fisicamente...dopo quella serata , ogni volta che fumo, anche pochissimo(3 tiri di canna), mi sento gli stessi effetti ogni santa volta sembra di essere in un inferno anche dopo che l'effetto svanisce, mi prende una profonda paranoia che dura tutta la giornata fino alla mattina seguente...Dopo tutto ciò ho smesso di fumare queste robacce :D però sono curioso di sapere come mai accade tutto ciò..

Risposta:

 Ciao e grazie a te per la domanda. Abbiamo diverse persone che ci pongono il tuo stesso problema, cioè l’esperienza di effetti sgradevoli e inaspettati da una sostanza già da tempo conosciuta. Non siamo macchine, e la reazione ad una sostanza è qualcosa di complesso, in cui interagiscono aspetti fisici, mentali, ambientali, morali, legali, sanitari, ansiogeni e… dimmi tu cos’altro. Quindi non stupisce che le reazioni possano cambiare, anche se apparentemente senza motivo. E’ abbastanza frequente la comparsa di attacchi di panico in concomitanza all’assunzione di sostanze, e questo potrebbe essere il tuo caso. La cura fortunatamente l’hai già trovata.

Domanda: si possono fumare le canne sotto cortisone?

Risposta:

Non ci sono particolari interferenze tra il thc ed il cortisone. Ovviamente non si può dire la stessa cosa per eventuali altre sostanze presenti, in quanto sconosciute.

Domanda: Una volta per tutte.Fumare le canne abitualmente provoca danni permanenti al sistema nervoso?Se si quali? perchè?Chi lo sostiene

Risposta:

Ad oggi non esistono studi che abbiano dimostrato danni cerebrali dovuti all'uso di hashish. Tuttavia vengono rilevati disturbi dell'attenzione e della memoria che talvolta possono perdurare nel tempo (anche quando l'effetto della sostanza è finito). Altri disturbi che l'hashish può provocare sono di tipo psichico, con molta variabilità da persona a persona, come ansia, angoscia, pensieri persecutori.
In alcuni casi, anche se non frequenti, ci possono essere danni psichici, come la slatentizzazione di psicosi. In questi casi la psicosi non è provocata dall'hashish: era "nascosta" e diventa manifesta in occasione dell'uso di hashish (c'è da dire che questo tipo di fenomeno, se avviene, avviene nelle prime assunzioni).
Ci potrebbero (ci potrebbero: non è detto che ci siano!) inoltre essere delle difficoltà a smettere a causa della cosiddetta dipendenza “psichica”: in genere questa dipendenza viene descritta da chi ha fatto uso prolungato di cannabis con frasi del tipo “il thc mi calma” “non riesco a dormire se non lo uso” “non riesco a fare le cose che devo fare se non mi faccio una canna”.. Queste affermazioni sono tutte vere. Si tratta però di problemi che si risolvono automaticamente nel giro di alcune settimane.

Domanda: esti giorni, facendo attività fisica mattina e pomeriggio,troveranno THC?

Risposta:

 se son davvero esti è fficile perlo

Domanda: test capello

Salve un informazione, ho fatto il test capello pochi giorni fa, sul foglio informativo della ricerca sostanza c'era barrato (quindi cercato) sostanze pesanti, THC e bnz. Le uniche cose non contemplate nella ricerca erano LSD ketamina ed alcol. Leggevo di un post in cui una ragazza usò ketamina perché sicura non avrebbero analizzato quella determinata sostanza ma alla fine la cml , senza scriverla nel foglio di ricerca sostanze la rilevò comunque. La domanda è, possono farlo senza avvisare? Poi pensavo ai costi. Il test capello è molto costoso, possibile che inseriscano più sostanze nella ricerca senza chiedere ulteriore denaro? Su chi graverebbe il costo delle sostanze in più? Insomma, nel mio foglio informativo ho scritto le sostanze che in teoria dovrebbero essere analizzate. Possibile non avvertano di ulteriori droghe contemplate nella ricerca? Volevo puntualizzare che non mi sono mai più drogato dal ritiro della patente. Ho bevuto qualche volta ma mai da stare male o da alcolismo cronico. . poi avrei un altra domanda, volevo sapere se il test capello per benzodiazepine rileva anche neurolettici come entumin o nozinan, se hanno principi attivi in comune. Grazie

Risposta:

 abbiamo già ricevuto tutte le tue richieste, ti preghiamo solo di aver pazienza e a breve un nostro operatore ti risponderà.

Basta scrivere una domanda sola (rispondiamo sempre a tutti)

Domanda: tre giorni con l'effetto della marijuana

Sono tre giorni da quando ho fumato l'ultima canna e ancora ho l'effetto della marijuana. É una cosa che va via nel tempo? Posso fare qualcosa per mandarla via oppure può rimanere? È una cosa grave?

Risposta:

 devi solo aver pazienza, stare tranquilla, aspettare che gli effetti passino (almeno un'altra decina di giorni) e soprattutto smettere di fumare

Domanda: come trattare l'erba

ciao io ho fatto delle piante alcune sn uscite benino e altre sn marce volevo chiedere se in qualke modo si posso tarttare l'erba marcia e farla diventare nn buona ma almeno che ti faccia una minima dicono che si puo ammoniacare ma nn mi fido troppo voi che consiglio mi date?

Risposta:

Marijuana con lsd, glass grass (erba al vetro), canapa trattata con ammoniaca.
Periodicamente appaiono e si volatilizzano, come sono apparse, notizie su mix improbabili dei derivati della canapa.
Per questo pensiamo sia utile riportare alcuni approfondimenti tratti da “UP”, la guida online del Comune di Reggio Emilia, che contiene info senz’altro utili anche sui tagli della sostanza.

COS'E'
La Cannabis Sativa Linneus conosciuta in botanica è distinguibile in diverse varietà, tra cui Cannabis Sativa e Indica.
Nella canapa esistono diversi principi attivi o cannabinoidi, la cui concentrazione è maggiore nella resina delle infiorescenze femminili. I principi attivi individuati sono: Cannabigerolo, Cannabicromene (leggermente psicoattivo), Cannabidiolo e Tetraidrocannabinolo (psicoattivo). Gli effetti psicoattivi prodotti possono variare in base alla concentrazione dei vari principi attivi ed alle loro sinergie. Il principio attivo principale, più collegato agli effetti psicoattivi ricercati, è il Delta-nove-tetraidrocannabinolo (THC).
La canapa è una pianta utilizzabile in tutte le sue parti e per questo estremamente versatile(sativa significa appunto "utile").
Dalle piante di canapa (femmina) si possono ottenere: marijuana (foglie e fiori), hashish (resina) e olio di hashish. Simili prodotti possono essere fumati o utilizzati per preparare cibi e bevande dagli effetti psicoattivi. Nella pianta di cannabis, il contenuto di THC dipende da molti fattori (ad esempio il clima, il luogo e le tecniche di coltivazione).
Il contenuto di THC, è generalmente superiore per l'hashish che per la marijuana.
La marijuana presente sui mercati europei contiene in media dal 3 al 5% di THC, l'hashish tra il 7 e il 14%, ma entrambi, in base alla tecnica con cui sono lavorati ed alle altre sostanze con cui vengono mescolati (tagliati) prima della vendita, possono avere concentrazioni di THC maggiori o inferiori. L'olio di hashish contiene dal 20 al 50% di THC.
La vendita ed il possesso, oltre certe quantità, dei prodotti psicoattivi della cannabis sono illegali, perciò il mercato nero si è impossessato di gran parte di questo commercio.

EFFETTI FISICI E PSICOATTIVI
I cannabinoidi possono essere assunti tramite il fumo, l'ingestione o la vaporizzazione. (….)
Se fumati gli effetti si presentano quasi immediatamente, il picco arriva dopo circa 15 minuti, la discesa inizia gradualmente dopo un'ora e gli effetti svaniscono completamente dopo 3-5 ore. Se ingeriti (attraverso preparati "cucinati") l'assorbimento è piú lento, gli effetti si presentano dopo 30-60 minuti, il picco si raggiunge dopo 2-3 ore e gli effetti svaniscono dopo circa 5 ore.
I principi attivi della cannabis vengono eliminati dall'organismo molto lentamente, possono infatti permanervi fino a 36 giorni dopo l'ultima assunzione.
Uno degli effetti piú tipici è il senso di "fame" (fame chimica), la causa è nel fatto che la cannabis va a stimolare i meccanismi alla base del piacere e dell'appetito. Il tuo corpo, quindi, non ha bisogno di mangiare, semplicemente prova piacere nel farlo.
La cannabis provoca un senso di euforia che può causare un'improvvisa loquacità (si tende a parlare di piú), benessere, eccitazione ed entusiasmo, che possono alternarsi a momenti di rilassamento e a volte di depressione.
La cannabis è un allucinogeno, può dare quindi anche distorsioni visive o uditive (bagliori di luce, sagome colorate, suoni percepiti in modo piú accentuato o distorti).
Anche la percezione del tempo e dello spazio si altera.

RISCHI
Fumando cannabis, uno dei rischi principali è quello causato dall'effetto negativo che il fumo ha sui polmoni e sui bronchi. Una canna equivale a circa 5 sigarette per l'impatto che ha nel nostro corpo e puó dare (come il tabacco) problemi respiratori quali enfisema, e tumori.
Rispetto al fatto che la cannabis dia dipendenza fisica (necessitá del corpo di assumere una sostanza per funzionare normalmente pena la crisi d'astinenza) o tolleranza (necessitá di aumentare le dosi per sentire gli stessi effetti), esiste un dibattito scientifico, ma le ricerche finora svolte sulle scimmie e sui ratti, non dimostrano nulla per quanto riguarda questi fenomeni nell'uomo.
Anche per la cannabis possono esservi situazioni di abuso ed uso problematico (dipendenza psicologica), ma i fattori che portano a questo sono soggettivi e legati ai vissuti, alle esperienze, ed alle problematiche delle persone.
Come per tutte le sostanze il set (stato d'animo, carattere, esperienze passate di chi le assume) ed il setting (posto in cui si è, persone presenti nel momento) influiscono sugli effetti e quindi sui rischi. La cannabis come gli altri allucinogeni, anche se in misura minore, esalta quella che è la personalitá dell'individuo e le sensazioni che si provano nel momento in cui la si assume, ad esempio fumare in concomitanza di episodi spiacevoli o di stati d'animo negativi non fa che accentuare queste sensazioni.
Se sei una persona introversa la cannabis amplificherá questa caratteristica.
In alcuni casi le sensazioni negative che sono provocate dall'uso di cannabis (ansia, paranoie) possono portare fino a veri e propri vissuti di panico e paranoidi, nei confronti dell'ambiente e delle persone presenti; allucinazioni e stati di confusione mentale. Normalmente queste sensazioni passano col finire degli effetti.
Raramente, possono verificarsi situazioni di depressione acuta, anch'esse, peró, passeggere.
Un altro rischio cui si incorre è l'improvviso abbassamento della pressione sanguigna, situazione che puó causare svenimenti, vomito ed altre sensazioni negative. Lo stesso genere di sensazioni puó affiorare con l'uso contemporaneo di grosse quantitá di cannabis e alcolici.
L'uso di cannabis, come di tutte le altre sostanze psicoattive, puó slatentizzare (far emergere) difficoltá psicologiche e psichiatriche giá esistenti nell'individuo come depressioni, fobie, schizofrenie e psicosi.
A livello biologico esistono diverse ricerche sui danni cerebrali causati dalla cannabis ma per ora, i risultati dimostrano che le difficoltá mnemoniche (perdita di memoria a breve termine) e l'incapacitá di svolgere alcune pratiche quotidiane (studio) sono legate alla dose ed alla durata degli effetti, cioè si dimostrano reversibili dopo un prolungato periodo di astinenza.
Sicuramente l'uso di cannabis incide negativamente sulla capacitá di attenzione, il controllo motorio ed i tempi di reazione. Per questo è sconsigliabile mettersi alla guida dopo aver fumato o mangiato cannabis. Questi rischi aumentano con l'aumentare dei dosaggi.

TUTELATI, RIDUCI IL RISCHIO
(…)
- Evita di associare cannabis con altre sostanze: mixarla con alcol può causare sensazioni spiacevoli: nausea e vomito (si eliminano gli effetti piacevoli ed aumentano esponenzialmente i rischi); mixarla con allucinogeni aumenta il rischio di bad trip.
- Non è possibile sapere a priori cosa è contenuto nell'hashish o nella marijuana in commercio. A volte l'hashish è tagliato con materiali plastici (mastice, ecc) molto dannosi e la marijuana è essiccata con prodotti quali l'ammoniaca. Se l'odore ed il sapore sono insoliti o "stranamente chimici" o se senti reazioni fisiche particolari, fermati e non continuare ad assumere.
- Se decidi di mangiare cannabis fallo solo attraverso preparati cucinati (soprattutto se si tratta di hashish), la cottura fa sì che, almeno in parte, il materiale sia "sterilizzato".
- Se dopo aver assunto cannabis avverti capogiri, stanchezza e abbassamenti di pressione, cerca di mangiare alimenti zuccherini ma non pesanti (frutta, biscotti, o caramelle) e di bere succhi di frutta, tè o semplice acqua. Gli alimenti e bevande che contengono vitamina C sono molto efficaci nel contrastare gli effetti spiacevoli.
- Se un tuo amico sviene o si sente male stai tranquillo, rassicuralo e prova a fargli bere o mangiare qualcosa (vedi sopra).
Se non si riprende non esitare a chiedere aiuto o a rivolgerti al 118.

Domanda: Test per riavere la patente

Buongiorno. Ho guardato nelle domande ma non ho trovato niente di preciso per la mia situazione. Oggi, dopo CINQUE ANNI dal reato, mi hanno ritirato la patente per art 186 e 187. 1 anno e 9 mesi di sospensione. Mi devo recare entro 60gg per prenotare i test. Cosa mi cercheranno? Faranno test del capello o delle urine? Per quanto riguarda le droghe ho fatto 2 tiri di canna più di 3 mesi fa e preso della speed più di 6 mesi fa. Nient'altro. Però ho i capelli lunghi, guardano tutta la lunghezza? Non voglio tagliarmeli! E cercano solo la sostanza legata al reato o tutte? Per quanto riguarda l'alcol invece, quanto tempo prima devo stare senza bere? E visto che tanto devo stare senza patente 1 anno e 9 mesi, non posso fare gli esami più avanti? Grazie mille

Risposta:

  • non possiamo saperlo, lo decide la CML se fare test del capello o delle urine
  • non guardano tutta la lunghzza ma di solito 3 cm. - max 5 cm. (ultimi 3 o 5 mesi)
  • di solito cercano tutte le sostanze
  • almeno un mese
  • quando devi farli lo decidono sempre in CML

Domanda: Devo fare le analisi complete delle urine poiche devo sottopormi a delle visite mediche per entrare in una squadra, nelle analisi delle urine esce anche il thc ?????

Risposta:

 no, perchè non sono tossicologici

Condividi contenuti