Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 40266 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Refresh Type the characters you see in this picture. Type the characters you see in the picture; if you can't read them, submit the form and a new image will be generated. Not case sensitive.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Archivio delle Domande agli Operatori: canapa / consigli medici

Questo è l'archivio di tutte le domande degli utenti a cui gli operatori sociali di sostanze.info hanno risposto. Puoi modificare le opzioni per vedere solo domande e risposte dei tipi che ti interessano, oppure usare il riquadro in alto per fare una ricerca specifica o una nuova domanda.

Domanda: Droghe ed ipertensione

Buongiorno, sono un assuntore polidipendente di droghe, assumo saltuariamente cocaina, eroina ed alcool principalmente, e sempre il week end (1-2 volte al mese ognuna), mentre assumo invece giornalmente thc. Ci tengo a precisare che tutte le droghe assunte sono di buona qualità, non reperite in strada e dunque tagliate malamente. Ho scoperto adesso di soffrire di ipertensione, il mattino la pressione è 90-140, ma la sera dopo mangiato raggiunge un picco di 100-160, con associati mal di testa e insonnia. In settimana andrò dal medico di base per vedere se è il caso di prendere i medicinali per la pressione,ma non posso però parlargli riguardo il mio uso di droghe. Vorrei dunque chiedere a voi, premetto che ho sospeso l'uso di cocaina e limitato molto l'alcool (che so essere i più dannosi), vorrei chiedervi se l'eroina fumata, 1-2 volte al mese causa problemi, ma soprattutto il fumare cannabinoidi. Questi ultimi mi interessano particolarmente, in quanto li assumo giornalmente. Vi chiederei non un parere sull'uso o meno, ma sui danni che l'assunzione causa in un soggetto che soffre di pressione alta, e se vanno ad aumentarla ulteriormente. So ad esempio che il thc vasodilata, ma al tempo stesso mi accelera il battito cardiaco, cosi come l'eroina. Vi ringrazio per la risposta. Cordiali saluti

Risposta:

 Il thc tende ad aumentare la pressione. L'eroina no.

Domanda: scusate ma io ho fatto quattro tiri sta mattina non sono uno che fuma ogni giorno. Ma domani sera ho l'esame dell'urina. come faccio a cosa mi consigliate?

Risposta:

 ti consigliamo, se possibile, di rimandare l'esame

Domanda: Devo fare delle analisi pre-operatorie di sangue ed urine per effettuare una tonsillectomia, avendo fumato cannabis nell'ultimo mese, volevo chiedere se poteva essere rilevato il thc?Inoltre, può avere qualche influenza sulle analisi?

Risposta:

 Negli esami preoperatori in genere non sono previsti i test tossicologici. Il thc non modifica gli altri esami. Ti consiglio però di sospendere l'assunzione di cannabis in vista dell'intervento e avvertire il medico anestesista del tuo uso di thc.

Gioacchino Scelfo, medico sostanze.info

Domanda: quando fumo erba ho attacchi di panico perché?

salve ho 22 anni e purtroppo ho notato che quando fumo erba insieme al mio ragazzo,mentre stiamo a casa solo io e lui,dopo un pò mi viene un attacco di panico,e non ne riesco a capire il motivo, inoltre vorrei essere sicura che si tratti di quello e non di una disfunzione del mio corpo cioè problemi a livello cardiaco,o neurologico, i sintomi che ho sono molto gravi e non dura solamente 30 minuti come ho letto su internet per informarmi,purtroppo dura svariate ore di continuo,oppure ad intermittenza, il cuore batte fortissimo,ho difficoltà a respirare,il mio corpo trema,ho un senso di oppressione al torace,e sento i muscoli del petto che mi si contraggono,sento dei picchi fortissimi sulla schiena,fitte al cuore,dolore al polso della mano destra,sento che sto per morire e continuo a chiedere aiuto,fortunatamente il mio ragazzo e sempre accanto a me e cerca di tranquillizzarmi ma comunque non mi passano facilmente e l'ultimo attacco che ho avuto è stato devastante,volevo andare al pronto soccorso,ma in quelle condizioni non potevo muovermi per quanto tremassi, poi ci ripensavo e speravo che passasse ma niente, inizio ad avere paura che mi prenda un infarto,mi collassi un polmone le peggio cose,in seguito sento formicolio sul petto e sulle gambe inizio ad avere convulsioni,la bocca secca,continuo a dire al mio ragazzo che lo amerò per sempre perché sento che è l'ultima volta che lo vedrò.e mi sento ancora peggio per questo,se cerco di calmare la respirazione sento che il mio cuore si ferma,anche se tutto ciò è impossibile,per farmi stare sicura il mio fidanzato mi sente il cuore e dice che batte normalmente,ma niente non mi passa e poi quando riesco a stare meglio mi ritorna tutto,in passato quando ero + piccina dai 17 e 18 anni, ho avuto attacchi quando fumavo da sola e in un gruppo di amici solo una volta,ma l'unico sintomo che avevo era la tachicardia,certo mi sentivo comunque molto male,allora per un bel periodo avevo deciso di smettere,se fumavo di rado e molto,ma molto poco.ho riiniziato verso i 20 anni a fumare 2 volte la settimana,ma non mi succedeva mai niente,invece ora non sò per quale oscuro motivo devo stare così',in quei momenti cerco di essere razionale,ma è impossibile non riesco a controllare il mio corpo,da una posizione semi seduta nel divano di casa ho iniziato ad alzarmi e muovermi come una pazza perché convinta che se mi muovevo potevo riuscire a respirare meglio è stata una lunga agonia,ora visto che non voglio + stare in queste condizioni e soprattutto far soffrire così il mio amore che non può fare niente in quei momenti e in un certo senso mi sento in colpa per avergli fatto assistere a una cosa del genere,non voglio + farmi vedere in questo stato vorrei sapere solamente se ho qualcosa che non va,se devo farmi ecografie,elettrocardiogramma,premetto che ho assunto diflucan 5 giorni fa è una pasticca che si prende per estirpare la candida una malattia venerea,non grave nel mio caso poiché sto pensando di essere addirittura una portatrice sana,visto che mi è ritornata per la terza volta in un anno ma sta volta senza sintomi della malattia tipo prurito ecc...,e leggendo gli effetti collaterali vi erano scritte alcune cose che ho riscontrato,il primo giorno di assunzione non riuscivo a dormire e avevo un senso di oppressione al torace e sentivo che il cuore mi batteva in modo diverso dal solito(tutto questo accadeva quando andavo a dormire,e una sola volta mi è capitato il pomeriggio),fino a venerdì non dormo per niente,solo giovedì sono riuscita a dormire un pò di più dalle 7 di mattina fino alle 13, il fine settimana mi vedo con il mio amore e accade tutto questo e scusate altri attacchi di panico li ho avuti anche la settimana scorsa sempre nel fine settimana con il mio fidanzato quindi non credo dipenda dal diflucan,ma comunque ritenevo giusto menzionarlo,poiché ho avuto paura che mi avesse creato delle aritmie cardiache,e altre cose varie,ma non ne sono sicura,e forse mi sto facendo influenzare troppo,quindi qualcuno sa dirmi il perchè di tutto ciò?perché sto così?è il caso che mi faccia dei controlli?a chi devo rivolgermi?è un problema psicologico quindi dovrei andare da uno psicologo?o da uno psichiatra?o un neurologo?e scusate il poema ma sto veramente a pezzi e vorrei delle risposte grazie a tutti:)

Risposta:

 Salve. Non hai niente di oscuro. Semplicemente la reazione del cervello al thc è diversa da persona a persona e può, nella stessa persona, variare nel tempo.

E quindi oggi il tuo cervello è diventato più vulnerabile al thc. Quello che è successo a te è una cosa abbastanza frequente. Molti altri nostri lettori ci hanno gia raccontato situazioni come la tua. Non c'è bisogno nè di psichiatra nè di psicologo.

La soluzione (l'unica) è sospendere l'assunzione di thc. D'altra parte i sintomi cardiaci soggettivi durante un attacco di panico sono molto pesanti.

Se vuoi puoi chiedere una visita cardiologica per tranquillizzarti. Essa non dovrebbe mettere in evidernza niente di  544x376 Normal 0 false false false IT JA X-NONE /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Table Normal"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin:0cm; mso-para-margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:10.0pt; font-family:"Times New Roman";} patologico.

Gioacchino Scelfo, medico sostanze.info

se vuoi puoi anche approfondire questo argomento con l'operatore che ti ha risposto, prenotando una consulenza con lui in CHAT CON GLI OPERATORI

Domanda: ciao a tutti!devo fare un eeg durante il sonno e mi hanno vietato le 24 ore prima le sostanze eccitanti. Quanto tempo prima dell'esame devo smettere di fumare(tabacco e marijuana)? per favore è urgente ho l'esame fra 15 giorni! Grazie

Risposta:

 Allo scopo di non avere interferenze, che potrebbero alterare il risultato dell'eeg, è importante che non ci sia in corso durante l'esame alcun effetto di sostanze psicoattive. Questo è il motivo per cui è importante sospendere l'assunzione almeno 24-48 ore prima dell'esame. Tu non scrivi il motivo per cui ti verrà fatto l'elettroencefalogramma. Immagino che debba essere fatta una diagnosi. A questo scopo è fondamentale che tu comunichi al medico neurologo il tuo uso di thc, e di eventuali altre sostanze psicoattive, affinchè la diagnosi possa essere fatta correttamente e, naturalmente, altrettanto correttamente possano essere fatte le eventuali terapie.

Domanda: Prendo una puntura al giorno di rocelyn e vorrei sapere cosa succede se ci fumo una canna

Risposta:

 Sei sicuro si chiami Rocelyn? Nel caso invece si tratti di Rocefin (un antibiotico) non ci sono interazioni dirette ma non è opportuno l'uso di THC con le infezioni batteriche che suppongo siano il motivo della terapia

Domanda: ciao ,mio figlio ha 5 mesi e io allatto....la sera quando lui va ha dormire io mi fumo una canna(lui si risveglia alle 5 di mattina)gli fa male?poi non ne fumo una intera ma meta .....grazie in anticipo

Risposta:

 Il THC passa nel sangue e quindi nel latte e lì rimane anche per tempi lunghi. Non è salutare far assumere THC al bambino anche se in piccola quantità. Smetti subito di fumare THC oppure valuta la possibilità di terminare l'allattamento.

Laura Calviani, medico sostanze.info

 

Domanda: residui thc nelle urine?

Ciao, mi hanno ritirato la patente per sostanze e alcool, nel documento hanno scritto che mi analizzano le urine per cannabinoidi etc e il capello per oppiacei e cocaina, è possibile che mi trovino anche il thc nei capelli? E se iniziando le analisi il 21 ottobre faccio due tiri oggi 26 settembre dite che si trovano tracce? Grazie mille!

Risposta:

 se cercano cocaina e oppiacei, come fanno a trovare THC?

per le tracce nelle urine, dipende da quanto (e per quanto) hai fumato prima

Domanda: Quanto tempodopo un intervento di asportazione alla tiroide si può tornare a fumare hashish???

Risposta:

 

L’asportazione della tiroide comporta un totale sconvolgimento degli ormoni tiroidei che va riequilibrato con una terapia sostitutiva. Si tratta di una fase difficile in cui è bene non usare nessun tipo di sostanze perché la terapia sostitutiva possa essere regolata nel migliore dei modi.

Domanda: stato di ansia nelle settimane seguenti ad una canna?

come può essere che 1 persona che fuma 1 volta l'anno uno spinello(cannabis), e fa solo un paio di tiri, (e subisce un trip non molto piacevole di 5 ore), poi nei giorni successivi si senta strano, non proprio se stesso, e dopo qualche giorno avverta un brutto senso di ansia che dura già da 44 giorni? tutto questo passerà col tempo? ci sono stati casi come il mio, (persone che fumano cannabis raramente che dopo un paio di tiri hanno passato la mia stessa esperienza) e a queste persone tutto si è risolto?

Risposta:

come ti abbiamo già risposto, l'ansia e lo stato d'animo che la scatena, passano con tempi più o meno veloci. E soprattutto non lasciano alcuna conseguenza nè fisica nè psichica. Se non il ricordo per la brutta esperienza.

Condividi contenuti