Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 24566 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Type the characters you see in this picture. (verifica con audio)
Inserisci il testo che vedi nell'immagine qui sopra. Se non riesci a leggerli, invia il modulo e una nuova immagine sarà generata. È indifferente a maiuscole e minuscole.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Archivio delle Domande agli Operatori: ecstasy

Questo è l'archivio di tutte le domande degli utenti a cui gli operatori sociali di sostanze.info hanno risposto. Puoi modificare le opzioni per vedere solo domande e risposte dei tipi che ti interessano, oppure usare il riquadro in alto per fare una ricerca specifica o una nuova domanda.

Domanda: MDMA extasy sovradosaggio

Salve....son un'ex consumatore di MDMA....abbastanza occasionale, circa 3 grammi in 3 anni, oltre a qualche pasticca di extasy. Ora soffro di depressione e sono in cura con psicofarmaci, in dosi leggere, seguito da uno psichiatra psicologo. Volevo sapere se anche una quantità abbastanza massiccia (0.7g) di MDMA assunta in un breve lasso di tempo (8 giorni) può causare una depressione perenne, per tutto il resto della vita. Sono molto preoccupato. Grazie.

Risposta:

Le meta amfetamine possono provocare disturbi dell’umore. Non è detto però che questo succeda in tutti i casi. Anche nel tuo caso è possibile, ma non è certo, che la causa dei tuoi disturbi sia stata proprio l’assunzione di mdma. In ogni caso la cura è in grado di alleviare o guarire i disturbi. Naturalmente devi tenere conto che in uno stato come il tuo l’assunzione di sostanze psicoattive (di qualsiasi tipo) facilmente potrebbe aggravare la situazione. Se curato bene un disturbo depressivo può guarire. L’importante è curarlo bene.

Domanda: smaltimento mdma

Buon giorno, avrei bisogno di una spiegazione. Il giorno 12 ad una festa ho assunto circa uno 0.5 di mdma in pietra quindi non tagliata, il giorno 17 alle 15.00 ho il controllo del sangue e urine. Peso 76 kg e alto 1.75, pratico attività fisica quotidiano e bevo molta acqua circa 2l al dì. Secondo voi sarò pulito per giovedì? Grazie mille. Buona giornata

Risposta:

 la sostanza può essere rintracciata anche fino ad una settimana dall'ultima assunzione

Domanda: Buon di

Non so come comportarmi dato ieri mattina al test della farmacia sono risultato positivo a thc ed md e anfetamine, così mi sono bevuto acqua x 3 l molto caffè circa 7 e circa 1 l di latte più mezzo litro ieri sera ho fatto pupi 15 volte stamattina ho rifatto il test è risultò negativo a tutto. ..secondo voi ? Per entrambe ho usate le prime urine . È possibile ? Mi posso fidare ed andare alla visita tranquillo? Grazie signori per il tempo perso e l, insistenza. Buon lavoro.

Risposta:

se il test ha dato esito negativo, è assai probabile che lo saranno anche quelli del laboratorio

Domanda: Mi serve un consiglio medico !

Vorrei un consiglio medico ! Quando avevo un anno ho sofferto di convulsioni rischiando la morte , a distanza di 15 anni ( senza attacchi di convulsioni) vorrei provare l'md . Volevo sapere se rischio una ricaduta anche se a distanza di molti anni (?)

Risposta:

Credo che tu ti stia ponendo dei corretti interrogativi: è evidente che, responsabilmente, pensi alla tua salute personale. Però purtroppo non posso risponderti. E’ ovvio che un certo margine di rischio c’è. Devi valutare quanto vale la pena correrlo

Laura Calviani medico sostanze.info

Domanda: Da piccolo ho sofferto di convulsioni , ora vorrei provare l'MD ma ho paura che mi venga un altro attacco ( di convulsioni ) anche se a distanza di molti anni .... Mi sto facendo troppe paranoie?

Risposta:

Credo che tu ti stia ponendo dei corretti interrogativi: è evidente che, responsabilmente, pensi alla tua salute personale. Però purtroppo non posso risponderti. E’ ovvio che un certo margine di rischio c’è. Devi valutare quanto vale la pena correrlo

Laura Calviani medico sostanze.info

Domanda: MD NERO

Assumendola rischio di avere un attacco di convulsioni?

Risposta:

In certe condizioni il pericolo esiste.

Domanda: Questa sera devo andare ad una festa e vorrei prendere degli stimolanti ma mi sta uscendo il dente del giudizio che mi provoca dolore se concludo la masticazione (fino all'unione delle due arcate dentali)

ho quindi paura del bruxismo o smascellamento. Cosa posso fare per evitarlo? Ho già preso del magnesio e credo ne prenderò ancora e pensavo che potrei tenere tra i denti un legnetto di liquirizia alla festa. é una cosa stupida? inoltre vorrei sapere se tra speed e md c'è una sostanza che presenta quel fenomeno con minor frequenza e intensità. grazie

Risposta:

 il solo consiglio che possiamo darti è almeno stasera di lasciar perdere, dato che potresti avere problemi per i motivi che correttamente riporti

Domanda: cosa succede quando l'ecstasy entra nell'organismo?

Domanda: Se assumi l'ecstasy sei lucido?

Domanda: Salve vorrei sapere quanto rimane nel sangue e nelle urine lsd e md grazie..

Risposta:

MDMA (principio attivo presente nell'exstasy)
permanenza nelle urine: dai 2 ai 4 giorni, tenendo però presente che l'exstasy può contenere MDMA in diverse percentuali e associazioni, per questo motivo il test può risultare poco affidabile.

LSD permanenza nelle urine: da 1 a 4 giorni  

Nel sangue i tempi di permanenza normalmente sono gli stessi.

Condividi contenuti