Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 32943 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Type the characters you see in this picture. (verifica con audio)
Inserisci il testo che vedi nell'immagine qui sopra. Se non riesci a leggerli, invia il modulo e una nuova immagine sarà generata. È indifferente a maiuscole e minuscole.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Archivio delle Domande agli Operatori: eroina / consigli medici

Questo è l'archivio di tutte le domande degli utenti a cui gli operatori sociali di sostanze.info hanno risposto. Puoi modificare le opzioni per vedere solo domande e risposte dei tipi che ti interessano, oppure usare il riquadro in alto per fare una ricerca specifica o una nuova domanda.

Domanda: ho tolto il metadone..cosa mi devo aspettare?

salve dopo 6 anni di assunzioni di eroina non continuativa l anno scorso da settembre ad aprile tutti i giorni ed gli ultimi 4 mesi per endovena mi sono iscritto al sert e sono partito da 30mg cioe 5 ml ed ho sempre scalato con il dottore che è stato davvero un angelo e gli devo la vita adesso da domenica mattina ho finito il piano e da 5mg ovvero 1 ml non lo piu preso d accordo col dott..a stamattina nessun sintono come se non fosse niente premetto che veramente da quando sono iscritto non ho fatto piu uso di droghe nessuna e quando scalavo non sentivo niente al massimo poco maleumore e basta ma per i primi 2 giorni...è normale ?ho paura che me venga tutto insieme leggendo altri commenti..grazie e complimenti per cio che fate

Risposta:

 Come vedi e' molto soggettivo. Stai tranquillo: il fatto che tu abbia seguito un buon percorso, che sei stato determinato e motivato che hai seguito leindicazioni del medico sono fattori prognostici positivi per la buona riuscita con scarsi disagi fisici

Laura Calviani medico sostanze.info

Domanda: prima di darti il meta ti fanno delle analisi?di che tipo?grazie

Risposta:

 Per iniziare un trattamento con metadone deve essere fatto un accertamento di dipendenza da oppiacei. Esso può essere fatto con test tossicologici in genere su campioni urinari. 

Non è necessario fare preventivamente esami clinici. E' però opportuno farli durante il trattamento (al più presto) per valutare lo stato di salute. Si tratta di esami riguardanti sangue, fegato reni, malattie infettive come epatite e aids.
Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Domanda: verso la fine...

Salve! Ho fatto uso di eroina x circa 20 anni con una media giornaliera di 4 dosi somministrata in endovena, nn sono mai riuscito a smettere. Oggi ho 41 anni, quando nn riesco + a prendere alcuna vena e rifiutandomi di farmi al collo insieme ad altri fattori contingenti a maggio del 2011 ho smesso di farmi ed ho iniziato al mio sert di riferimento la terapia metadonica! faccio quasi tutto l'iter, periodo di stabilizzazione a 90 mg, scalaggio di 5 mg settimanale o quasi, a 20 mg mi sono fermato x un mesetto e poi scalaggio di 1 mg settimanale o bisettimanale. Oggi prendo 8 mg di metadone ma i sintomi astinenziali si sentono e nn voglio riskiare la ricaduta. Kiedo agli operatori del sert un supporto farmacologico ma mi dicono ke nn possono farlo e di rivolgermi al mio medico curante x farmi prescrivere qualcosa x dormire x il nervosismo e l'ansia! Spiego loro ke il mio medico è un amico di famiglia e nn posso raccontargli tutta la mia storia! Rispondono ke nn possono farci niente! Cosa posso fare, kiedo il vs aiuto?

Risposta:

La risposta che ti è stata data al ser, in tutta sincerità, non la capisco. Il medico del sert, sia formalmente che dal punto di vista medico è non solo in grado di fare la prescrizione, ma è proprio il medico che, essendo a conoscenza della tua situazione, sa cosa è più consigliabile. Penso che tu debba parlare di nuovo con il medico del sert, anche alla luce di questa mia risposta. In bocca al lupo!

Gioacchino Scelfo, medico sostanze.info

Domanda: buongiorno

Un consiglio dot.gli ho gia scritto ma gli racconto di nuovo. Arrivato a 3cc m.il mio corpo lo espelleva mi fu alzato fino a 100 che non ho mai preso cmq quando riprendevo il m.mi succedeva che ad un punto del gg.non so se quando questo era hai massimi o minini picchi,avevo la testa e vista completamente appannata. Ora pensandoci bene ho capito il motivo.facevo una vita piu sana possibile bevendo molta acqua sport massaggi e ricostituenti naturali per il fegato.credo di aver mandato il metabolismo alle stelle. Non prendendo piu m.ho preso oxy.scalando subito ora prendo ocxy.5mg ma perche ho un gran mal di testa.questo io penso dalle dosi alte di me.prese ultimamente(non piu di una ventina di g) Ora io penso di esser stato fortunato che il me.non si sia depositato piu che altro mi pare che abbia preso un mese di sbornie. Ora secondo lei k farmaco potrei prendere? Il dot.mi dette depalkin 500 per due volte al di io abbandonai dopo la prima assunsione.perke mi stese poi mi voleva dare il catapresan io gli dissi che la.mia pressione era perfetta allora ha abbassato le mani. So che non mi potete dare dritte ma magari se qualcuno legge,ed assumendo farmacu sta cmq piu attento anche alla vita quotidiana

Risposta:

Caro lettore, hai detto bene, non trovo corretto fare prescrizioni terapeutiche farmacologiche sul sito. E poi non ho capito bene come stai ora. Se senti dei disagi parlane ancora con il tuo medico. E cercate insieme di capire se e quale terapia può essere utile. 544x376 Normal 0 false false false IT JA X-NONE /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Table Normal"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin:0cm; mso-para-margin-bottom:.0001pt; mso-pagination:widow-orphan; font-size:10.0pt; font-family:"Times New Roman";}

Domanda: subutex

Sò perfettamente che la mia domanda è particolare,faccio uso di eroina fumandola da circa un anno ma sono disperato,non ho intenzione alcuna di rivolgermi al sert o ad una comuità che altro non sono che prigioni da cui difficile è leberarsi,vorrei sapere dove è possibile trovare il subutex(mercato nero ) a roma,accetto anche risposte in privato se qualcuno puo rispondere sarei veramente grato,nn sà come uscirne da solo.grazie lo stesso in anticipo

Risposta:

Liberarsi della dipendenza da eroina da soli non è facile. La buprenorfina è uno dei farmaci che può aiutare. Non è però adatta a risolvere tutte le situazioni. E’ un farmaco di uso difficile che richiede una buona conoscenza farmacologica ed una buona conoscenza della situazione di chi la assume. Noi non sappiamo i motivi per cui tu pensi che il Sert  secondo te è una prigione. Non sappiamo se lo pensi per tua esperienza diretta o per quanto ti è stato raccontato da altre persone. Sappiamo però che la dipendenza è una prigione e, in genere, la lunga durata dei trattamenti al Sert è dovuta alla difficoltà di vincerla. 

Domanda: salve,anchio sono 3 anni che prendo il metadone,sono a 120,sono alto perche'usavo alte dosi di eroina,la fumavo e ce ne voleva troppa,pero'posso dire che sono 3 anni che nn tocco piu'niente e nemmeno un bicchiere di vino a tavola(NIENTE DI NIENTE)

il problema che mi ha circondato per quasi 10 anni ormai non lo sento piu',l'unica cosa che volevo chiedere e'che son 3 mesi circa che continua a gonfiarmi la pancia,la sento dura e vorrei capire perche'tutto questo???e'tutta l'estate che mangio un sacco di gelato pero'vorrei capire se e'il gelato il problema o il metadone,cosi'prendero'atto.grazie aspetto con ansia una vostra risposta.

Risposta:

Non so se è colpa del gelato, ma trovo improbabile che sia a causa del metadone, a meno che tu non soffra di stipsi e in quel caso il metadone potrebbe essere la causa. Ma se l’intestino è regolare allora la causa potrebbe essere altra ( per esempio abitudini alimentari sbagliate)

Laura Calviani, medico sostanze.info

Domanda: DIPENDENZA DA EROINA

Salve a tutti. Vorrei iniziare dicendo che l aiuto che cercavo non l ho trovato nei sert o strutture specializzate bensì leggendo storie e rispettivi commenti sul vostro sito,da poter relazionare poi al mio caso.sono certo che voi per primi non consigliereste a nessuno Una cura "fai da te" ma difronte alla negligenza o forse l incapacità di persone preposte all accoglienza e alla cura di gente che ha serio bisogno,a volte bisogna essere medici di se stessi,anche se come nel mio caso non si ha nessuna preparazione a riguardo,comunque vi racconto la mia storia. Ho iniziato a far uso di oppio circa 3 anni fa,anche facendone spesso uso non mi ha mai procurato dipendenza fisica.pensando di avere a che fare grossomodo con la stessa sostanza ho iniziato con l eroina,grave errore.per circa due anni ho fumato in media un grammo al giorno,ma la "roba" si sa non basta mai,ed il mio fisico ne richiedeva sempre più.pensando di aver toccato il fondo mi sono rivolto al sert del mio paese.dal primo istante ho subito capito di andare contro un muro di gomma.ho iniziato con 30ml di metadone,che da subito ha iniziato a dare effetti collaterali(vomito,dolori intestinali,vertigini)era chiaro che non tolleravo il farmaco.il giorno seguente ho fatto presente ciò ai "medici" che se ne sono infischiati,negandomi altre terapie.cercavo seriamente una cura,non solo un'alternativa all'ero.mi sono così procurato(illegalmente) pastiglie da 2mg di buprenorfina.temevo gli stessi effetti del metadone ma così non è stato.ho iniziato con 6mg giornalieri fino a scalare a 0,5 costanti x circa una settimana.oggi dopo tre giorni che ho smesso con la buprenorfina la crisi di astinenza era abbastanza acuta,così mi sono iniettato 2ml di voltaren e 2 di muscoril.sono passati i dolori,non la diarrea ed i fastidiosissimi brividi di freddo.i FANS non sono di certo una terapia,ma mi stanno aiutando,anche se non del tutto.avendo fatto tutto di testa mia le domande sono:è valido il mio metodo?posso assumere i FANS per tutto il periodo di astinenza o posso passare a qualche farmaco più leggero,magari di libera vendita? Grazie in anticipo,ho 18 anni e già mi sono perso troppe cose,non voglio continuare.

Risposta:

Mi dispiace che il sert non abbia soddisfatto i tuoi bisogni. Purtroppo a volte succede. Nonostante questo la mia scelta (giusta? sbagliata?) è sempre quella di sconsigliare le terpie fai da te. I fans si possono assumere per alcuni giorni ma si deve stare attenti agli effetti collaterali, specie a livello gastrico. Anche quelli in libera vendita e da assumere per via orale possono essere  efficaci. Ti auguro con tutto il cuore di farcela!

Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Domanda: buon giorno, io sto facendo lo scalaggi o del metadone da sola e sono passata da 1.3ml di metadone puro a 0,8 vorrei sapere una volta che arrivo a 0,2ml ci sara ancora astineza s e poi passo a zero?molte grazie!

Risposta:

 0,2 ml corrispondono ad 1mg di metadone. Si tratta di un dosaggio a cui spesso, in genere, può essere abbandonato senza sintomi astinenzali significativi. Questo però non vale per tutti ed io non posso darti una risposta di assoluta certezza. La dipendenza da oppiacei è una cosa che va affrontata con molta cautela. Io penso che sia meglio

farsi aiutare da persone esperte. In ogni caso ti auguro di farcela. Per sempre.
Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Domanda: sono un ragazzo di 22 anni con un problema di eroina

innanzi tutto vorrei ringraziarvi per il vostro utilissimo servizio e perla vostra disponibilità. Assumo eroina da diversi anni con cadenza settimanale. ad ogni utilizzo vomito diverse volte, vorrei sapere se è possibile fare qualcosa in merito o se è sintomatico di qualcos'altro. P.S assumo anche quotidianamente ingenti quantità d'alcool.Vi ringrazio anticipatamente per la vostra risposta!

Risposta:

 Il vomito è in effetto caratteristico degli oppiacei. In genere esso scompare con l'uso continuato. Evidentemente la cadenza settimanale del tuo uso fa si che esso non scompaia. Inoltre l'alcool che assumi in grande quantità ti ha creato una irritazione gastrica. Questi due fatti sono probabilmente le due concause del vomito. Cosa puoi fare, mi chiedi. La risposta è molto semplice. Devi sopendere l'uso delle due sostanze. Tieni conto, inoltre, che il modo in cui usi eroina ti espone ad alto rischio di overdose. Inoltre gli effetti tossici dell'alcool sul tuo organismo, se continui così, saranno molto gravi. Scusa la "crudezza" delle mie parole, ma le cose stanno così.

Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

se vuoi puoi continuare questa consulenza anche in chat con l'operatore che ti ha rispsoto, andando in CHAT CON GLI OPERATORI

Domanda: gonfiore post iniezione

salvea tutti e grazie per il lavoro che fate,anzitutto. ho 17 anni e nell ulitmo anno ho avuto problemi con l eorina. ho purtoppo una forte dipendenza e sono in cura al sert da qualche mese con 16 mg di suboxone. oggi mi sono fatto un iniezione di robba nella mano, dove riesco a prendere ancora le vene, e come ogni volta che mi faccio. si sorge pochi secondi dopo un rigonfiamento di area circa 5 cmquadrati dal punto di iniezione verso l avanbraccio, il rigonfiamento è di circa 2-3 mm . di solito mi passava con un po di acqua calda . ma sta volta persiste. so che non è un fuori vena , perche dopo i 3 che misono successi so riconscerli. solo non capisco il perche di questa cosa. posso inviare in allegato una foto , magari in privato. spero in delle delucidazioni da parte vostrae sucsate il disturbo . ps questa cosa mi succede sempre

Risposta:

 Non disturbi affatto. La spiegazione più probabile a quello che ti succede è che sia la vena in cui inietti la sostanza che i tessuti limitrofi sono stati lesi dalle numerose iniezioni e questo comporta sia un passaggio di parte del liquido nei tessuti circostanti che una reazione infiammatoria di essi. Ripetendo le iniezioni la situazione va peggiorando gradualmente e questo spiega il fatto che prima la reazione passava facilmente ed ora no. Anzi è probabile che le cose peggioreranno ancora e che si possa creare una infezione locale. I problemi alle vene ed ai tessuti circostanti sono una complicazione molto comune dovuti alle frequenti iniezioni endovenose di sostanze irritanti e contaminate da germi. Come avviene tra i consumatori di eroina. L'unica cosa che può far si che le cose non peggiorino ancora è smettere di iniettarti delle sostanze. La tua età estremamente giovane rende la tua situazione molto preoccupante. Hai già fatto il passo di chiedere aiuto al sert. E questo è importante. Però non sei ancora riuscito a sospendere l'uso di eroina. Cosa potrebbe aiutarti a fare il "grande passo"? Se vuoi puoi scrivermi ancora o prenotare una chat con me o con un altro operatore del sito. Non disturbi e siamo contenti di aiutarti, se lo desideri.

Gioachcino Scelfo medico sostanze.info

Condividi contenuti