Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 46034 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Refresh Type the characters you see in this picture. Type the characters you see in the picture; if you can't read them, submit the form and a new image will be generated. Not case sensitive.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Archivio delle Domande agli Operatori: eroina / consigli medici

Questo è l'archivio di tutte le domande degli utenti a cui gli operatori sociali di sostanze.info hanno risposto. Puoi modificare le opzioni per vedere solo domande e risposte dei tipi che ti interessano, oppure usare il riquadro in alto per fare una ricerca specifica o una nuova domanda.

Domanda: ho smesso 12 anni fa di fare uso di eroina ma continuando a fumare sigarette fino ad un mese fa.si ho smesso anche con quelle.posso donare il sangue.ho fatto il test di aids epatiti tuuto negativo.grazie.

Risposta:

 Assolutamente si.

Domanda: Un saluto a tutti gli utenti, come si dice a Roma "mal comune mezzo gaudio!". Il mio problema ovviamente è il metadone. Dopo una discesa rapida autogestita, sono arrivato ad assumere un milligrammo di metadone concentrato. Lo prendo senza giovamento,

nel senso che rimangono piccoli brividi e dolori alle gambe che non fanno dormire. Non frequento sert in quanto in quello del mio paese ci lavora un mio parente. Cosa posso prendere per staccare definitivamente e dormire? Grazie - Roberto

Risposta:

 Caro Roberto, mi dispiace per la tua situazione. Capisco la tua difficoltà ad andare al sert. Una regola che mi sono dato in questi anni di lavoro  in sostanze.info è di non fare mai terapia dando delle precise indicazioni terapeutiche. La mancanza di contatto diretto con il paziente rende infatti, secondo me, scorretta una pratica del genere. Tuttavia provo a darti delle informazioni generiche. Dopo che si è abbassato il dosaggio del metadone si deve dare il tempo all'organismo di riorganizzarsi. Quindi aspettando qualche giorno senza abbassare il dosaggio, i tuoi disturbi certamente scompariranno. Puoi aiutarti con dei comuni analgesici che puoi comprare iberamente in farmacia. In genere sono efficaci. Non ti consiglio invece di assumere farmaci più potenti per il sonno in quanto sono farmaci delicati per i quali è fondamentale l'intervento diretto del madico. Il dosaggio a cui sei arrivato è ormai molto basso. Dovresti riuscire ad abbandonarlo (dopo aver aspettato ancora un po') senza troppe difficoltà. 

Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Domanda: sto facendo uno scalaggio casalingo riuscirò........

ciao a tutti mi chiamo fabio sono un ragazzo di 42 anni con una bella famiglia composta da mia moglie e due bellissimi bambini, il mio problema è il seguente, sono in cura al mio sert di appartenenza da circa due anni e mezzo, e assumo 110mg al die, premesso che da quando sono in cura anzi ancora da qualche mese prima già mi ero allontanato moltissimo da tutte le droghe, ma ora dopo due anni e mezzo e 6 mesi che sto con un dosagio equino, o la voglia di mollare e di staccare anche con il metadone, ma non potendo fare un serio e costante programma con il mio dottore, per il fatto che io sono in pensione e siccome mia moglie lavora debbo io badare ai bambini prepararle il mangiare lavarli insomma farle le cose che ogni mamma fa a due bambini di 4 e 2 anni, cosi non avendo tempo materiale per la programmazzione di uno scalaggio serio e costante ora ogni giorno la sfrustrazione cresce, sia perchè voglio uscire completamente da tutte le droghe metadone compreso, ma non avendo tempo materiale per i motivi sopra citati, e sentendomi frustrato al punto che ora togliermi il metadone per me sta diventando il mio principale incubo, cosi che da 10 giorni caro dottore gioacchino o iniziato a fare lo scalaggio fai da te assumendo una compressa di jurnista da 64mg al die con 20mg di metadone, e due pastiglie di depakin crono 500 a rilascio prolungato per gli sbalzi di umore, e la sera prima di coricarmi assumo una o due tavor da 2,5mg con l'aggiunta di altri 15mg di metadone, e nonostante tutto riesco a stare benino, accuso solamente qualche doloretto in più ai polpacci e ora si è placato anche quel nervoso che i primi due giorni avevo. LA DOMANDA E L'AIUTO CHE LE CHIEDO CARO DOTTORE è LA SEGUENTE: PENSA CHE QUELLO CHE STO FACENDO VADA BENE O AVRA PRIMA O POI DELLE CONSEGUENZE? E VOLEVO CHIEDERLE AIUTO ANCHE DOMANDANDOGLI SE IN 'ITALIA OLTRE ALLE COMUNITA DI CUI NON CREDO, MA CREDO CHE VADANO BENE PER UNA FASCIA DI PERSONE CHE VADA DAI 15 AI 30ANNI IO A 42 ANNI NON POTREI AFFRONTARE UN PERIODO LUNGO DI DECENZA IN UNA COMUNITA CRISI, IN PRIMIS PERCHè COME O DETTO O DUE BAMBINI DI CUI MI DEVO OCCUPARE IN PRIMA PERSONA AVENDO MIA MOGLIE UN LAVORO CHE L'ASSORBE COMPLETAMENTE; DETTO FATTO AL CONTRARIO SE ESISTESSE UN OSPEDALE DOVE TRATTANO LE DIPENDENZE LA COSA SAREBBE PIù VELOCE E SOPRATUTTO POTRE FAR FRONTE AL PROBLEMA BAMBINI IN QUANTO UN MESE O UN MESE E MEZZO POTREI PERMETTERMI UNA TATA AFFIDABILE E QUALIFICATA DOVE LASCIARE I BAMBINI, VISTO CHE TRA L'ALTRO POTREI ANCHE OFFRIRLE VITTO E ALLOGGIO OLTRE CHE LO STIPENDIO. LA PREGO DOTTORE MI AIUTI !!! SONO DAVVERO DISPERATO E SONO FORTEMENTE MOTIVATO A TOGLIERMI TUTTO, E SENTO CHE QUESTA VOLTA è LA VOLTA BUONA PER SMETTERE DECISAMENTE CON TUTTO E è LA COSA CHE MI STA PIù A CUORE. ANTICIPATAMENTE LA RINGRAZIO DOTTOR GIOACCHINO SCELFA ATTENDO VOSTRI CONSIGLI. CON STIMA FABIO

Risposta:

 Ciao, il dr. Scelfo rientrerà in servizio nei prossimi giorni, quindi ti chiediamo di avere ancora un pò di pazienza e ti risponderà non appena gli gireremo la tua richiesta

grazie

Domanda: Scalaggio metadonico

le esporrò brevemente la mia situazione,mi sono procurato metadone al mercato nero seguendo apposite istruzioni di un mio amico medico che ora non c'è piu per disintossicarmi da eroina,dopo varie posologie nell arco ditre mesi son arrivato ad assumere 100 mg al giorno dose alla quale mi sento bene e nonsento la voglia di procurrmi eroina ,vorrei iniziare a scalare perchè mi sento bene e son certo di non voler tornare nella condizione della dipendenza(son seguito anche da una psicologa che però conoscendo tutto non sà i metodi discalaggio da metadone)ora chiedo senza che qualcuno mi dica che quello che stofacendo è illegale e senza moralismi come posso uscire dalla dipendenza da metadone,vorrei un programma di scalaggio da metadone per nonricorrere a cose improvvisate o faida te.Chiedo qui un aiuto perchè il mio medico di base come molte altre figure del mio problema non hanno voluto occuparsene ed io con fermezza son certo di non voler rivolgermi a sert,comunità o soluzioni di questo genere che reputo inadeguate e dannose.spero che qualcuno possa comprendere la mia situazione,cordiali saluti.

Risposta:

No. Non ce la sentiamo di fornirti un programma di scalaggio del metadone. Non si tratta né di moralismo né di fissazione per la legalità. Si tratta di motivi strettamente medici. Scalare il metadone non è una cosa uguale per tutti. Ci sono delle persone in grado di liberarsi della dipendenza fisica da oppiacei senza ricadere nell’uso di eroina. Altre persone scalando sviluppano di nuovo un importante craving per l’eroina. Altre sviluppano dei sintomi depressivi. Altri dei comportamenti autolesivi. Da medici dobbiamo tenere conto di queste e di altre cose e in questa sede ovviamente non è possibile.Non ci resta che invitarti a rivolgerti al sert.     

Domanda: microbi ed eroina

Buongiorno, un'info su riduzione del danno e microbi Una busta di eroina che è rimasta in un cassetto per diversi mesi (busta di cellophan non sigillata ma a sua volta avvolta nella stagnola e poi inserita in una scatola di cartone) presenta pericoli (oltre a quelli "classici" dell'uso di oppiacei) tipo microbi o altro che se iniettati o sniffati entrando a contatto col sangue e la sua temperatura maggiore che all'esterno potrebbero riprendere vita? Mi è stato detto da una persona che in passato ha sentito di problemi di questo tipo...si tratta di leggenda metropolitana oppure ha fondamenti scientifici? Grazie

Risposta:

 La polvere di strada che contiene eroina è già di per se pericolosa dal punto di vista microbiologico, anche se è acquistata di fresco. Sono segnalati casi di polvere contenente perfino il batterio dell’antrace…

Roberto Baronti medico sostanze.info

Domanda: infezione hiv sangue/saliva, dose sporca?

salve, vorrei gentilmente un vostro parere sull accaduto, tempo fa mi sono fatto una dose in vena di eroina che so per certo, essere entrata in contatto con la saliva di una persona che potrebbere essere stata infetta da hiv, ora sto aspettando di poter andare a fare il test, ma secondo voi è possibile avere contratto il virus così? inoltre, mi preoccupo per la salute delle persone che mi stanno vicino, ho un fratellino piccolo che giocando mi ha accidentalmente graffiato sulla mano creandomi un taglietto minuscolo che anche se poco, ha rilasciato del sangue (una quantità davvero minima) puo essere stato contagiato da quella piccola quantità di sangue? (so che è un ipotesi un po asssurda, gli ho controllato le dita e non ho visto alcuna traccia, ma ho pensato che potrebbe essergli rimasta qualche traccia sotto l'unghia, ripetendo comunque che si tratta di un taglio molto superficiale che ha rilasciato una goccina di neanche un mm di sangue) sono molto in ansia, chiedo gentilmente un vostro parere in attesa dei risultati del test.. cordiali saluti

Risposta:

Provo a razionalizzare la visione della situazione.
In questo momento tu sei davvero troppo in ansia.
1) non sappiamo con certezza se quella persona fosse portatore di virus HIV
2) se anche lo fosse, il virus non si trasmetterebbe attraverso la sua saliva
3) di conseguenza è estremamente improbabile che tu ti sia infettato
4) il fratellino non aveva ferite nelle mani e quindi, anche se tu fossi sieropositivo, non potresti averlo infettato.
Conclusione: stai tranquillo. Fino ad un certo punto, però. Infatti facendo uso di sostanze per via endovenosa si rischia di contrarre il contaggio di altri virus che sono resistenti nell'ambiente. Tra essi il virus dell'epatite C. E' bene quindi che tu faccia il relativo test. 
Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Domanda: se ti innetti il minias farmaco..con l andare del tempo cosa può succedere?anche ulcere alle gambe??

Risposta:

 Le conseguenze negative sono diverse e piuttosto gravi. Innanzi tutto si crea un rapido innalzamento della dipendenza sia fisica che psichica al farmaco. La dipendenza da benzodiazepine è, per certi versi, peggiore di quella da oppiacei. Può provocare convulsioni e richiede interventi farmacologici delicati. Inoltre si creano con facilità effetti tossici sul cervello. Altri problemi sono proprio quelli accennati da te. Importanti danni alle vene ed ai tessuti limitrofi, con tromboflebiti, ascessi, fistole infette. Sono possibili anche infezioni generalizzate ed embolia polmonare.

Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Domanda: buongiorno

spiego la mia situazione;a fine terapia di metadone,io e il mio dot.abbiamo scambiato dei sintomi come se fossero stati astinenziali. poi mi e'stato alzata la terapia da 10mg a 100 fatto sta che stavo sempre peggio..infine riscalando velocemente ho avuto sintomi d intossicazione acuta(a detta del dot. cmq qua son daccordo) ora e'piu di un mese k non tocco alcun opp.ma il mio snc e'ancora in tilt lo stesso dot.mi dice di far iniezioni di liposom forte dice k male non fanno a limite non ti fanno nulla non so se continuare a fidarmi e fare o no ste punture grazie

Risposta:

 Si, male non fa. Sono d'accordo con il tuo dottore. Ma sul fatto che serva  ho grossi dubbi. A volte dei farmaci vengono prescritti più per un effetto placebo che per un reale effetto farmacologico. E l'effetto placebo esiste veramente. Ma solo se chi assume il farmaco crede nel suo effetto. Tu non ci credi. E quindi si può supporre che l'effetto placebo non si verifichi. 

Conclusione? Che dirti? Non posso darti un consiglio preciso. 
Fai come ti senti.
Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Domanda: ho fumato eroina per circa 3 giorni.a cosa vado incontro se smetto ora?e se continuo?

cura subutex 3 anni.finita.pulito da tre anni

Risposta:

 Se smetti subito non dovresti accusare una sindrome astinenziale o dovresti accusare una sindrome astinenziale moderata superabile in pochi giorni. Se al contrario continui si dovrebbe instaurare piuttosto rapidamente una dipendenza fisica e psichica. 

Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Domanda: ciao ragazzi io sono un ragazzo straniero che vive cui in italia e lavoro cui ora il mio broblema e il metadone io lo prendo da un meze e prendo circa 15 ml concentrato ogi e il primo gorno che nono preso metadone e odegizo di non prendere piu mi pot

ciao ragazzi io sono un ragazzo straniero che vive cui in italia e lavoro cui ora il mio broblema e il metadone io lo prendo da un meze e prendo circa 15 ml concentrato ogi e il primo gorno che nono preso metadone e odegizo di non prendere piu pero sto un po male sudore vredo caldo gu di morale ma credo che pasera mi potrete dire cuanto tenpo ci sto male vi prego rispondete

Risposta:

 La dose da te assunta è piuttosto elevata infatti 15 ml di metadone concentrato corrispondono a 75 mg di metadone. Per disintossicarti da una quantità del genere è necessario ridurre progressivamente la dose per non avere una sofferenza piuttosto intensa. Il consiglio che ti dò è quello di chiedere aiuto al sert che prende in cura anche le persone non italiane.

Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Condividi contenuti