Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 48781 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Archivio delle Domande agli Operatori: eroina / informazioni sui servizi sociali e di recupero

Questo è l'archivio di tutte le domande degli utenti a cui gli operatori sociali di sostanze.info hanno risposto. Puoi modificare le opzioni per vedere solo domande e risposte dei tipi che ti interessano, oppure usare il riquadro in alto per fare una ricerca specifica o una nuova domanda.

Domanda: Ciao a tutti! Da qualche tempo ho in mente di rivolgermi al SerD.

In passato ci sono già stata per un periodo di 18 mesi che non ho trovato affatto utile, ma ero minorenne e mi è stato imposto (motivi penali e legali). Ora frequento l'università, faccio regolarmente uso di cannabis, assumo droghe pesanti durante i weekend e negli ultimi mesi ho ricominciato a fumare saltuariamente eroina in stagnola. Non sono fisicamente dipendente da nessuna sostanza ma a livello psicologico mi rendo conto di star perdendo la concentrazione e la determinazione necessarie per finire gli studi. Vorrei sapere, se mi rivolgo al SerD sarà sempre una mia scelta? O una volta presa in cura potrebbero impormi ad esempio le analisi piuttosto che dei farmaci. Sono tenuti a mantenere il segreto professionale sia con i parenti che con eventuali datori di lavoro? Grazie mille in anticipo (:

Risposta:

 Vorrei sapere, se mi rivolgo al SerD sarà sempre una mia scelta? 

Si.
O una volta presa in cura potrebbero impormi ad esempio le analisi piuttosto che dei farmaci.
Le analisi non sono una imposizione, fanno parte del percorso terapeutico, come eventuali terapie farmacologiche.
Sono tenuti a mantenere il segreto professionale sia con i parenti che con eventuali datori di lavoro?
Si.

Domanda: E'vero che il sert nn ti prende in cura se nn hai un medico di famiglia?mia figlia ha cambiato medico visto che studia in altra città.ma al sett di quella città nn risulta e nn le danno più il metad.Qs.detto da lei a me madre.Volevo sapere se vero.

Risposta:

 Ogni Regione ha le proprie regole.  In genere per  accedere ai SERD si deve avere il domicilio sanitario. Se lei l’ha preso per motivi di studio non dovrebbe aver problemi. L’altra possibilità è che sia presa in carico dal SERD di residenza e che questo poi faccia un appoggio temporaneo per quanto riguarda cura farmacologica preso un altro SERD

Laura Calviani medico sostanze.info

Domanda: sono dipendente da oppio,posso rivolgermi al Sert?

salve,ho 26 anni e una vita atta di eccessi,ho provato di tutto fino a che non mi sono fermata all'oppio,per poi passare al'eroina sniffata e fumata,stanca di tutto ciò e di pensare di smettere assumendo metadone illegalmente mi sono decisa a rivolgermi ad una psichiatra che mi ha prescritto tavor,lyrica,xanax 0,50 a rilascio prolungato e stillnox per dormire,ero semplimentente stonata,ora ho vuoti di memoria e una vogla di vivere e fare pari a 0 (mi manca solo la laurea)ritorno siull'oppio sempre per tirare avanti ma so che non è vita.i miei sono ignari e solo preoccupati,non tocco l'ero da 1 anno e mezzo e nonostante mi sia trovata in svariate situazione non mi interessava assumerla ma tanto gia stavo strafatta di oppio,minimo tra fumato e mangiato 1,5 pro die.è il sert la mia unica possibilità?che terapia armacologica devo aspettarmi,ma soprattutto mi accetteranno se l'ho assunto una settimana fa ,e questa astinenza non vuole passare per nulla,è una sostanza (demodeè) lo so ma da non sottovalutare,ma se lho assunta una sett fa come fannno a verificare che dico il vero?un ultima dom.la terapia inizia subito?ho pensieri paranoidi che non riesco a dominare psicofarmaci vari sono acqua fresca per me.grazie in anticipo per la risposta

Risposta:

 Cara lettrice, penso che nella tua situazione il sert sia la scelta giusta. 

È probabile che ti prescriveranno un farmaco agonista, quasi sicuramente il metadone. O, in alternativa, la buprenorfina. Penso che la cosa migliore per te sia curarti seriamente. 
Da quello che racconti mi sembra che tu non possa andare avanti in questo modo. È possibile che ti venga anche proposto di passare un periodo in una struttura
convenzionata dove tu possa "aggiustare" la terapia ed allontanarti dall'assunzione di oppio. 
Non ti preoccupare del modo in cui arriverai al sert. Il medico del sert potrà fare la diagnosi con una visita e con test tossicologici. 
Se il trattamento verrà iniziato subito o no, non posso saperlo. Ogni sert ha le sue procedure. Tienimi informato.
Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Domanda: Inserimento Sert

Buongiorno. Ho necessità di avviare un programma terapeutico di disinntossicazione da eroina con terapia sostitutiva. Vorrei sapere, dal primo colloquio, quanto tempo ci vuole per la presa in carico della richieata e quindi l inizio della terapia. Grazie

Risposta:

 non possiamo saperlo dato che ogni ser.d. (e sono centinaia...) ha proprie modalità e tempi per la presa in carico. Comunque di solito non può (e non deve) passare molto tempo tra il primo colloquo e la somministrazione della terapia adeguata. 

Domanda: Buonasera, ho bisogno di aiuto! Ho preso buprenorfina al sert per 3 anni, da 2 mesi l'ho scalata tutta, ma purtroppo da più di un mese ho ricominciato a farmi...

Ho gli esami delle urine una volta a settimana e per ora sono riuscita a farle uscire pulite.. Però mi accorgo che sono sempre più sotto, mi sa che da sola non riesco a fermarmi.. Vorrei prendere di nuovo la terapia, ma ho un problema... Avevo firmato per fare avvisare i miei genitori in caso di esami positivi e anche loro sono seguiti da uno psicologo del sert.. La mia domanda sarebbe questa: posso chiedere al medico del sert di non avvisarli che riprendo la terapia? Se i miei scoprono che ci sono ricaduta succederebbe un casino enorme... Grazie!

Risposta:

 Prima che tutto "salti in aria", forse è meglio che affronti il problema con il medico ser.d. e poi segui le indicazioni che lui ti darà, anche su come affrontare il problema della ricaduta con la tua famiglia

Domanda: Cliniche per la disintossicazione

Salve, sono moglie di un tossicodipendente da eroina, metadone e subotex da molti anni. Arrivati al punto di non farcela più psicologicamente e fisicamente, stufo di questa vita fatta di nascosto a noi della famiglia desidererebbe uscirne, ormai sono già 2 anni di tentativi, tutti purtroppo andati a finire con ricadute. Chiedo agli operatori se vi sono cliniche anche private che possono effettuare disintossicazioni rapide o a breve termine in Toscana, in particolar modo nella zona tra Firenze, Siena, Lucca e dintorni. Essendo cittadino di lingua Inglese in questi due anni abbiamo trovato da poco un sostegno psicologico in lingua con esperienza del trattamento delle tossicodipendenze, il tentativo che vorrebbe intraprendere in Italia questa volta è un percorso già iniziato nel Regno Unito ovvero disintossicazione con successivo supporto psicologico in lingua che adesso abbiamo trovato nelle nostre vicinanze. Ha già frequentato da più o meno 11 anni il Sert di zona senza avere grandi risultati o per caparbietà sua o per indisponibilità dei medici senza trovare una soluzione o comprensione negli ultimi due anni al voler smettere e tentare un percorso di consapevolezza, mirato ad un piano terapeutico fisico e psicologico e di astinenza. Mi sapete dire se oltre le classiche comunità è possibile trovare valide clieniche di detox ? Ringrazio anticipatamente per l'aiuto. Saluti.

Risposta:

 In Toscana non esiste niente del genere, ma c'è a Verona una clinica specifica per il trattamento delle dipendenze e la disintossicazione che è anche un servizio pubblico, questa:

Domanda: Faccio uso di eroina.mi cado a iscrivere al sert e la dottoressa mi prescrive come cura il metadone ma io per tanti motivi lo rifiutato vorrei uscirne fuori con il subaxone. La domanda e il paziente puo rifiutare il metadone per il subaxone

Risposta:

 il paziente può e deve concordare il proprio percorso terapeutico con il medico che lo ha in carico, ma se il medico stabilisce che una cura è più appropriata di un'altra il paziente non può sostiutuirsi a lui.

Domanda: Ho un problema di eroina.. siccome vorrei chiedere aiuto al sert ma sono ignorante in materia volevo sapere se mi rivolgo al sert di mia volontà vengo diciamo segnalato o posso avere problemi con la legge?

Chiedo perché ho un lavoro stabile patente etc e voglio uscire da questa situazione possibilmente senza avere problemi.

Risposta:

 I servizi per le dipendenze (ser.d.) hanno l'oblbigo di rispettare (e mantenere) la privacy dei propri pazienti. Questo significa che non possono - e non devono - divulgare i dati sensibili personali dei pazienti in trattamento.

Domanda: dove posso trovare una clinica sovvenzionata per scalare il matadone e finirlo

Risposta:

  esiste a Verona una clinica specifica per il trattamento delle dipendenze e la disintossicazione che è anche un servizio pubblico, questa:

Domanda: Salve a tutti e buone feste, vorrei sapere se qualcuno conosce cliniche private dove potersi disintossicare dal metadone. Grazie in anticipo per la risposta

Risposta:

 esiste a Verona una clinica specifica per il trattamento delle dipendenze e la disintossicazione che è anche un servizio pubblico, questa:

www.ospedaleuniverona.it/ecm/home/per-il-paziente/ambulatori/content/medicina-delle-dipendenze.0000.OSPVE-AMB-3379_p93101

Condividi contenuti