Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 46461 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Refresh Type the characters you see in this picture. Type the characters you see in the picture; if you can't read them, submit the form and a new image will be generated. Not case sensitive.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Archivio delle Domande agli Operatori: eroina / informazioni sui servizi sociali e di recupero

Questo è l'archivio di tutte le domande degli utenti a cui gli operatori sociali di sostanze.info hanno risposto. Puoi modificare le opzioni per vedere solo domande e risposte dei tipi che ti interessano, oppure usare il riquadro in alto per fare una ricerca specifica o una nuova domanda.

Domanda: Salve a tutti e buone feste, vorrei sapere se qualcuno conosce cliniche private dove potersi disintossicare dal metadone. Grazie in anticipo per la risposta

Risposta:

 esiste a Verona una clinica specifica per il trattamento delle dipendenze e la disintossicazione che è anche un servizio pubblico, questa:

www.ospedaleuniverona.it/ecm/home/per-il-paziente/ambulatori/content/medicina-delle-dipendenze.0000.OSPVE-AMB-3379_p93101

Domanda: che fare con coppia di tossicod di oltre 40 anni (fratello e cognata)che pur essendo nella merda piu' totale e privati della patria potestà del figlio,oltre a vivere ormai come barboni,rifiutino di andare al sert o comunità?xchè non si rendono conto?

Risposta:

 desolatamente niente altro, visto che già è stato fatto tutto quello che doveva essere fatto....

Domanda: buona sera volevo sapere se a milano ce qualche ospedale xhe effettua il cosidetto lavaggio del sangue x disintossicare il mio organismo da sostanze!! attendo risposta con urgenza grazie

Risposta:

 se esiste non ne siamo a conoscenza, anche se pensiamo sia difficle che ci sia qualcuno che pratichi a livello di servizio pubblico una pratica ben poco sanitaria.

Domanda: salve

Sono un ragazzo di 24 anni e mi ritrovo ad affrontare per la seconda volta una dipendenza da eroina. questa estate dopo 2 mesi che usavo eroina decisi di smettere e dopo una settimana di astinenza mi sentii alla grande, riuscii a stare quasi 2 mesi completamente pulito ma nelle ultime 5 settimane ho incominciato di nuovo a farmi quasi tutti i giorni uno 0.2 al giorno di eroina quindi poca robba ma comunque l'astinenza la sento e so che dovrò faticare altri 5/6 giorni per tornare normale. Ora sono 2 giorni che prendo il suboxone, ieri ho preso 1,5 mg oggi 1 domani 0,5 e poi stacco del tutto. La mia domanda è visto che sto facendo l'aerosol con antibiotico per via di un brutto raffreddore, mi conviene finire l'aerosol e poi passarmi l'astinenza a secco o non succede niente se continuo l'aerosol mentre sono in astinenza? Secondo voi dovrò passare una brutta astinenza visto che sono solo 5 settimane all'incirca che uso un neanche 0.2 di eroina? converrebbe tipo scalare il più possibile con il sobuxone almeno per questa settimane che sono sotto aerosol?alla fine non sono cosi spaventato, sono consapevole che sono giusto i primi 2/3 giorni un pò pesanti ma alla fine passano.. non come un mio amico che con tre anni di metadone è stato male per più di un mese per questo non mi fido molto dei farmaci ma alla fine nella mia situazione non credo che una settimana di suboxone mi danno chissà quale assuefazione.. Grazie in anticipo

Risposta:

 Caro lettore, anche se non è richiesto, il mio consiglio sarebbe quello di avviare una vera e propria cura che ponga l’attenzione anche sulla dipendenza psichica che, mi sembra, tendi un po’ a sottovalutare, ponendo il rischio di una possibile ricaduta. 

Per quanto riguarda l’aereosol non ci sono controindicazioni: puoi fare come ti senti. Per quanto riguarda l’astinenza non so dirti in anticipo: molto dipende dal tuo organismo. E’ probabile però che sarà come dici: nel senso che forse i sintomi non saranno particolarmente disagevoli.. ma, ripeto, il difficile viene dopo, nei mesi successivi
Laura Calviani medico sostanze.info

Domanda: dividol e metadone

Salve ho 45 anni ho fatto uso di eroina sono stato al sert in cura col metadone per circa 10 anni sono riuscito a liberarmene da circa 5 anni ma ora sto sotto col dividol da un bel po e nn ce la faccio piu sto male.. se torno al sert mi daranno il metadone o bisogna essere per forza positivo all eroina perche penso che tea i due sia il male minore grazie

Risposta:

 Caro lettore, mi dispiace per la situazione in cui ti trovi. Condivido la tua idea sul fatto che una dipendenza da dividol sia più problematica di quella da metadone. 

Utilizzare quel farmaco per completare una
disintossicazione da metadone (invece che completarla con una corretta riduzione progressiva del suo dosaggio) non penso che sia una cosa corretta. 
Difficile rispondere alla tua domanda. 
L'indicazione ufficiale del metadone (oltre alla terapia del dolore) è quella della disintossicazione da narcotici stupefacenti. 
Il dividol non è "ufficialmente" un narcotico stupefacente. 
Di conseguenza il medico del sert potrebbe avere delle difficoltà legali ad iniziare una terapia con il metadone.
Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Domanda: Buonasera! Un tossicodipendente che si droga da quasi 20 anni può uscire dal sert solo dopo 1 anno o più? Se ci mettesse tutta la sua volontà potrebbe guarire entro 6-7 mesi? Grazie.

Risposta:

 può "guarire" anche in una settimana, ma il problema non è fisico ma psicologico. Si chiama "craving" ovvero desiderio della sostanza, cosa che lo può portare inevitabilmente a ricominciare. Anche se era "tecnicamente" guarito (cioè disintossicato).

Domanda: buongiorno ormai sono più di 10 anni che faccio uso soltanto di metadone alla dose di 120 mg giornalieri con affitto settimanale con aggiunta di Xanax 1,5 mg più Minias 0,5 mg giornalieri.

Riesco a passare la giornata abbastanza normalmente ma ultimamente noto un ansia e una depressione perché i farmaci non mi coprono più come prima la domanda è questa potete darmi qualche consiglio su come procedere e poi è vero che se sono passati all'affido settimanale alla fido mensile grazie buona giornata

Risposta:

 Non sono sicuro di aver compreso la tua seconda domanda (quella sull’affido): posso dirti che la legge permette l’affido fino ad un mese. 

Farlo o meno però è una scelta di tipo clinico e deve essere fatta dal medico del ser.d.
Per quanto riguarda le tue attuali difficoltà di umore, certamente è possibile
fare qualcosa. Possono essere usati dei farmaci specifici. 
Però il mio consiglio è parlarne con il tuo medico ser.d. che certamente ti conosce meglio
di me e può darti consigli più ragionati. 
Sul sito io non dò mai specifici consigli terapeutici in quanto non lo riterrei corretto.
Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Domanda: Affido, durata e somministrazione

Ho questa situazione. Lavoro diciamo regolarmente da 10 anni e sono pulito da 2/3 a parte il metadone.Frequento un sert da 20 anni ormai a Roma. Da qualche anno finalmente l'affido è diventato piu facile da ottenere,ora basta che dimostri di lavorare , anche se positivo, e te lo danno.Io ora sono negativo , ancora mejo. Per farla breve mi dicono che il massimo di durata di una consegna è 1 mese. E va bene. Ma se ne sono usciti con la teoria che una volta al mese devi "bere" li. ora io ho il giorno di consegna il sabato ma è capitato di dover lavorare per cui magari vado il giorno prima a prendere la consegna senza bere ovviamente. Prendendo la consegna ogni 2 settimane capita quindi di non bere per un mese e dover ogni volta discutere con il medico (fra l'altro ora ce n'è uno nuovo che ha deciso di rompermi le palle e quindi escono fuori i casini..e con una stazione dei carabinieri attaccata al sert potete immaginare cosa succede.In un attimo te ritrovi le guardie al sert).Insomma ogni santa volta una discussione. Dico, va bene che la consegna non deve durare piu di un mese ma forzarmi a "bere" li mi sembra una emerita cazzata.Vengo li da una vita, mi conosci (a parte lo stronzone di turno - scusate ma è quello che è), sono stato un disastro per anni e finalmente mi vedi pulito.Che fai? mi crei problemi? Fra l'altro ho forti dubbi sia una cosa vera.Dover bere al sert? suvvia

Risposta:

 Caro lettore capisco le difficoltà e l'apparente banalità dell questione. 

Nel mio servizio vige la medesima regola. Infatti, a causa della possibilità di diversione del farmaco stupefacente (e tu lo sai certamente quanti casi di vendita, spaccio ecc con possibilità di rischio elevato che quantità di metadone affidati ad una persona passino ad un altra con tutte le possibili conseguenze del caso) ci siamo dovuti dare delle regole interne che in qualche modo validino il mantenimento del trattamento stesso.
Quindi, pur cercando di “normalizzare” la terapia con metadone al pari delle altre terapie farmacologiche riducendo al minimo il disagio per l'utente,  è necessario adottare dei parametri che mettano parzialmente al sicuro dal punto di vista medico-legale anche gli operatori. 
Laura Calviani medico sostanze.info

Domanda: Potreste darmi un consiglio ? Il mio moroso ha una dipendenza da eroina... attualmente sta facendo il sert, ma la situazione è sempre più critica

sopratutto per il fisico che ne risente molto e la cosa più preoccupante é che non si sa per quanto il corpo Possa reggere ancora... parlandone con la sua famiglia la soluzione per lui é la comunità o la strada ( che non farà mai conoscendolo )... so che non vuole andare in comunità e che vorrebbe che le cose andassero diversamente, ma non riesce a reagire contando anche la forte depressione che lo assilla da anni ormai... vorrei tanto poter far qualcosa, ma non so co cosa fare... potreste darmi qualche consiglio? A volte credo che la comunità sia il posto migliore per lui, ma una parte di me dice che per la persona che è e per le idee che ha forse sarebbe peggio perché farebbe di tutto per non stare li... non voglio perderlo... vorrei riuscire a fargli fare qualcosa, che abbia qualche iniziativa, qualche motivazione... che esca da quella camera... che si diverta... ma per lui senza la droga é impossibile...

Risposta:

 ciao, non abbiamo dubbi sul fatto che il tuo ragazzo non voglia andare in comunità...soprattutto finchè avrà qualcuno accanto (in famiglia e anche fuori dalla famiglia) che lo capisce, lo comprende e soprattutto lo accettano così com'è.

Interrompere l'uso di una sostanza come l'eroina non è un atto volontario, ma nella stragrande maggioranza dei casi, un atto a cui si è costretti per svariati motivi: mancanza di soldi, reati commessi, salute compromessa, perdita del lavoro o di una situazione familiare consolidata (figli, moglie e/o marito che se ne vanno).

Domanda: Ciao volevo sapere se qualcuno sa se ad IBIZA C'È UN SERT??? GRAZIE

Risposta:

 se c'è lo trovi qua http://www.indro-online.de/travel.htm

Condividi contenuti