Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 24598 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Type the characters you see in this picture. (verifica con audio)
Inserisci il testo che vedi nell'immagine qui sopra. Se non riesci a leggerli, invia il modulo e una nuova immagine sarà generata. È indifferente a maiuscole e minuscole.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Archivio delle Domande agli Operatori: eroina / informazioni sui servizi sociali e di recupero

Questo è l'archivio di tutte le domande degli utenti a cui gli operatori sociali di sostanze.info hanno risposto. Puoi modificare le opzioni per vedere solo domande e risposte dei tipi che ti interessano, oppure usare il riquadro in alto per fare una ricerca specifica o una nuova domanda.

Domanda: cosa devo fare se il mio ragazzo va in crisi d' astinenza da eroina? come mi devo comportare???

Risposta:

La cosa migliore da fare è convincerlo a chiedere di essere preso in cura al sert.

Domanda: Devo scalare 10ml di metadone e sono seguita da un centro privato che mi ha programmato di scalare tutto la prox settimana stando una settimana presso il loro ambulatorio x 3 ore al giorno facendo delle flebo. Questa settimana mi costerà 1.500 euro

Ne ho già spesi 20.000 con loro per disintossicarmi che poi e' consistito nel passare al metadone... Vorrei sapere se andando al sert si viene "schedati" con tutto quello che ne consegue (patente,segnalazione,..) oppure si può essere seguiti privatamente. Grazie

Risposta:

ciao, ci spiace che tu non ci abbia contattato prima (e che soprattutto abbia buttato via ben 21.500 euro presso una struttura che a quanto ci scrivi ha ben poco di professionale e di capacità di aiutare chi ha problemi di tossicodipendenza).

Possiamo garantirti (visto che tutti noi lavoriamo nei servizi pubblici per le dipendenze (Ser.T.), che:

1. esiste la totale garanzia di anonimato per chiunque intraprenda un percorso di cura presso un ser.t.;

2. che al paziente non viene assolutamente tolto o sospeso niente (patente passaporto o altro);

3. che nessuno può accedere ai dati riservati gestiti dal servizio;

4. e che soprattutto si tratta di prestazioni professionali assolutamente gratuite (come garantito dal Ministero della Salute da cui dipendiamo).

 

Domanda: sono a Londra e volevo sapere dove trovo e come si chiamano i centri per darti il suboxone, grazie. ..

Risposta:

  qua trovi tutte le info che cerchi  www.indro-online.de/

Domanda: ciao a tutti vi scrivo per il mio ragazzo. ha avuto a che fare con l'eroina per circa 10 anni per poi intraprendere un percorso in comunità da cui ne è uscito pulito,o quasi..o quasi, nel senso che ancora non è riuscito a togliersi il metadone.

ha scalato parecchio il dosaggio ma fatica proprio a concludere il percorso. per cui stava pensando di completarlo in comunità. noi siamo pugliesi, però io vivo a Torino e avendo avuto a che fare con SerT delle nostre parti e SerT del Piemonte, lui preferirebbe inserirsi in qualche comunità sul territorio piemontese. è possibile farlo? sapreste indicarci qualche struttura che se ne occupi? grazie mille in anticipo

Risposta:

ciao, ti scriviamo un indirizzo internet dove puoi trovare molti servizi piemontesi che si occupano di sostanze (e cura).

se non trovate scrivici ancora e cerchiamo insieme qualcos'altro

bancadati.informagiovanipiemonte.it/classificazione/9681

Domanda: il sert si puo' rifiutare di darti il metadone?e eventualmente si puo' denunciare se non ti danno il farmaco?

Risposta:

Le linee guida dell' Organizzazione Mondiale della Sanità relative al trattamento della dipendenza da oppiacei danno indicazioni su quelle che dovrebbero essere le migliori pratiche (best practice) in questa patologia. In particolare si sottolinea quanto segue:
-il trattamento farmacologico della dipendenza da oppiacei deve essere accessibile a tutti coloro che ne abbiano necessità, compresi i detenuti e i reclusi.
-le opzioni di trattamento farmacologico devono includere sia metadone che buprenorfina per il mantenimento con agonisti e per la disintossicazione, agonisti alfa-2-adrenergici per la disintossicazione, naltrexone per la prevenzione delle ricadute e naloxone per il trattamento dell’overdose.
-devono essere offerte possibilità di scelta,se disponibili, in accordo con la buona pratica clinica; devono essere discusse e offerte al paziente modalità alternative di trattamento, soprattutto le meno invasive.
-l'informazione deve essere trasmessa in un linguaggio e in una forma comprensibili al paziente.
-la dimissione involontaria dal trattamento è giustificata
se serve a garantire la sicurezza del personale e di altri pazienti, ma la non aderenza alle regole programmatiche da sola non deve costituire, in genere, motivo di dimissione involontaria. Prima di giungere ad essa, devono essere prese misure ragionevoli per migliorare la situazione, anche la riconsiderazione dell’approccio terapeutico usato.
-il limit setting deve avvenire in modo graduale e comprendere:
• reazione favorevole in caso di “buona” condotta
• reazioni contenute in caso di lievi violazioni alle norme comportamentali (ad esempio, ammonimenti, riduzione del privilegio della dose “take-home" ( affidamento del farmaco), intensificazione delle visite mediche, rifiuto o ritardo nella somministrazione di dose in caso di intossicazione)
• reazioni definitive (ad esempio, dimissione e, se necessario, intervento della polizia) in caso di violazioni gravi alle norme comportamentali.
Non sono a conoscenza dei motivi per i quali ti sia rifiutata la terapia e quindi non posso giudicare nel caso specifico ma volendo affrontare il problema in un discorso generale la risposta alla tua domanda e' "si" nel senso che il medico si può rifiutare di prescrivere una terapia; ovviamente il rifiuto deve essere motivato (da motivi clinici, diagnosi ed efficacia ma anche da motivi di aderenza alla terapia, misuso o diversione del farmaco).
Dovrebbero comunque essere disponibili terapie farmacologiche e/o proposte terapeutiche alternative.
A tutela dei diritti dei cittadini e' istituita a livello regionale la figura del Difensore Civico. Questo interviene nei confronti di pubbliche amministrazioni e quindi anche delle Unità sanitarie locali, per eventuali omissioni, ritardi, irregolarita' o illeggittimita'.
Giovanni Tavanti medico sostanze.info

Domanda: URGENTE!!!!scusate volevo sapere se è possibile traferireL'ASSUNZIONE DI metadone in austria perche devo andare a lavorare la 4 - 5 mesi.!!! E' molto importante per me saperlo al più presto!!!Se no non potrei farmelo spedire da mia madre?e rischioso?

Risposta:

qua trovi tutte le info in merito al tuo problema di viaggio www.indro-online.de/
 

Domanda: Come posso avere il metadone all estero devo trasferirmi in usa

Risposta:

 qua trovi tutte le info in merito al tuo problema di viaggio www.indro-online.de/

Domanda: Ricerca sert a londra

Salve, tra poco tempo di dovrei trasferire a londra per lavoro, sono in trattamento di metadone al sert (prendo 60ml), ne ho parlato al mio medico pero' ovviamente dice che non mi puo' dare l'affido per piu' di un mese, quindi volevo sapere dove posso andare a londra per continuare il trattamento e qundi farmi dare l' affido, o comunque come si chiama l'equialente del sert in UK, grazie

Risposta:

  È possibile trasportare il metadone in Inghilterra accompagnato con il piano terapeutico scritto dal medico del sert. In Inghilterra comunque esistono dei servizi per le dipendenze come in Italia. Esiste quindi la pissibilità che il tuo sert chieda al sevizio inglese di prenderti in terapia. Un sito molto informato lo trovi a questo indirizzo :http://www.indro-online.de/travel.htm

Domanda: agopuntura per curare la tossicodipendenza

ho saputo,da alcuni amici che si sono sottoposti a questa cura estremamente soddisfatti,che esistono dei centri che usano l'agopuntura per eliminare la dipendenza da eroina,potete dirmi dove sono questi centri,o dove posso informarmi? grazie

Risposta:

Vari lavori dimostrano l'efficacia dell'agopuntura nella terapia di supporto alla disassuefazione da oppioidi, ma non siamo  a conoscenza di centri dove venga praticata per le finalità che ci richiedi; semmai ci sono dei centri a Roma, Verona, Milano, Torino, dove si fanno di tanto in tanto progetti di questo tipo.
Però dopo alcune ricerche, partendo dal sito www.agopuntura.org, siamo riusciti a scovare qualche info più dettagliata.
Su questo sito http://www.messaggishiatsu.com/cure/strutture.htm#piemonte trovi elencate le strutture pubbliche (ospedali, ambulatori) che erogano prestazioni di Medicina non Convenzionale in Italia, e quindi anche l'agopuntura.
Questo invece è il sito di NadaItalia, una associazione che pratica la disintossicazione con agopuntura per pazienti tossicodipendenti o alcolisti, http://www.acudetox.it/storia.html.
Sulla sua affidabilità o efficacia nei trattamenti, non abbiamo però nessuna informazione di verifica.
 
Trattandosi di una terapia poco praticata e conosciuta, se poi proseguirai nella tua ricerca, facci sapere i risultati.

Domanda: Salve, sono una ragazza di 24 anni, sono dipendente da eroina da circa 3 anni e mezzo da 5 mesi sono in cura al sert con suboxone. il farmaco toglie la voglia fisica, l'astinenza,ma l'impulso mentale mi resta. Credete che un percorso diverso, in com

unità possa essermi di aiuto oppure no? questa domanda potrebbe sembrare banale, ma vorrei solo sapere se la comunità è veramente un posto ke ti aiuta a cambiare dentro. oppure se dovrei darmi più tempo.

Risposta:

Ciao! La domanda non è affatto banale, direi anzi che sei arrivata a capire la cosa essenziale, cioè la necessità di cambiare qualcosa dentro di te. Questo percorso può essere fatto sia in comunità sia al SerT, dipende dalla situazione. Hai provato a parlarne con i tuoi operatori? Sicuramente per loro è più facile orientarti nel percorso più adatto a te, per cui cerca di condividere con loro le tue riflessioni. Irene Puppo, psicologa sostanze.info Puoi continuare questa conversazione anche prenotando una chat (gratuita e totalmente anonima) con l'operatore che ti ha risposto andando in CHAT CON GLI OPERATORI.
Condividi contenuti