Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 31054 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Type the characters you see in this picture. (verifica con audio)
Inserisci il testo che vedi nell'immagine qui sopra. Se non riesci a leggerli, invia il modulo e una nuova immagine sarà generata. È indifferente a maiuscole e minuscole.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Archivio delle Domande agli Operatori: tutte / problemi legali

Questo è l'archivio di tutte le domande degli utenti a cui gli operatori sociali di sostanze.info hanno risposto. Puoi modificare le opzioni per vedere solo domande e risposte dei tipi che ti interessano, oppure usare il riquadro in alto per fare una ricerca specifica o una nuova domanda.

Domanda: In cosa consiste l'articolo 75? Qual è il limite di canapa che posso possedere per non superare la soglia dell'uso personale?

Risposta:

 L’art.75 del D.P.R.309/90 vieta la detenzione per uso personale di sostanze stupefacenti e prevede l’attivazione di un procedimento amministrativo presso la prefettura di residenza. Per quanto riguarda i cannabinoidi, il quantitativo massimo previsto per l’uso personale è di 0,5 grammi di principio attivo.

Domanda: Perchè in Italia i donatori di sangue non sono pagati come avviene in altri Stati?

I malati di leucemie o bisognosi di trasfusioni sono troppi e i donatori di sangue plasma e piastrine sono pochissimi, non sarebbe ora che lo Stato li inizi a pagare per bilanciare la situazione?

Risposta:

 ciao per avere una risposta in merito devi rivolgerti all'AVIS.

Domanda: posso rinnovare all estero gli esami dopo il ritiro per alcool

Buongiorno, Mi e stata ritirata la patente in italia pe alcool, e dovrei fare la visita a marzo , solo che io vivo e lavoro a londra , devo tornare per forza in italia? In commissione nn hanno saputo rispondermi.....devo tornare due volte in un mese in italia? ?? Grazie

Risposta:

 Ci sembra strano che in Commissione Medica non ti abbiano saputo rispondere, son loro a richiedere gli esami...e quindi se non lo sanno loro...

Comunque dato che gli esami devono essere fatti presso laboratori accreditati e riconosciuti dalle CML, è improbabile che ne esistano a Londra di convenzionati con le ASL italiane.

Domanda: a cosa vado incontro se risulto positivo al test del thc sul posto di lavoro?

salve!vorrei saper a cosa vado incontro dal punto di vista legale anche al di fuori dall'ambito lavorativo, se risultaasi positivo all'esame per le tossicodipendenze per la legge contro gli infortuni sul lavoro,grazie Riccardo

Risposta:

Normal 0 14 Se il lavoratore che rientra nel decreto relativo agli accertamenti sanitari (Provvedimento del 30 Ottobre 2007) viene trovato positivo all’esame di sostanze psicoattive, è sospeso dalla sua attività lavorativa ed invitato dal datore di lavoro a presentarsi al Servizio Tossicodipendenze per iniziare un percorso di cura.

Per tutta la durata del periodo in cui resta in cura al Servizio, il posto di lavoro deve essere mantenuto in quanto la persona è sospeso per motivi di saluti.

Queste almeno sono le indicazioni ministeriali.

Domanda: mi hanno ritirato la patente per possesso di 2 gr circa di hashish...vorrei sapere oltre al ritiro immediato della patente cosa potrebbe succedere...dico a livelli di esami se è sicuro che me li facciano e quali e poi avendo lasciato il num di cell per

comunicazioni se possono mettermelo sotto controllo...

Risposta:

l’art. 75 del D.P.R. 309/90 (detenzione per uso personale di sostanze stupefacenti) prevede il ritiro immediato della patente di guida nel caso in cui, al momento del fermo, ci sia l’immediata disponibilità di un veicolo. Trascorsi i trenta giorni previsti, puoi rivolgerti alla tua prefettura di residenza per riavere, senza doverti sottoporre ad alcun esame,  la tua patente. Verrai comunque successivamente chiamato a sostenere un colloquio in seguito al quale il procedimento amministrativo attivato nei tuoi confronti potrà concludersi, se è la tua prima segnalazione, con un invito a non fare più uso di sostanze stupefacenti.  Negli altri casi verranno invece valutate le sanzioni da applicarti (sospensione della patente di guida, del passaporto e/o del porto d’armi per un periodo da 1 mese a un anno); in questo caso, per poter riavere la patente, potrebbe venirti richiesto di portare il certificato di idoneità alla guida rilasciato dalla commissione medica locale. Verrai comunque avvisato di questa possibilità nel corso del colloquio con gli operatori del Nucleo Operativo Tossicodipendenze della prefettura

Domanda: ho avuto incidente sono stato trovato positivo a cannabis mi hanno ritirato patente per un anno come devo comportarmi grazie

Risposta:

Tra poco riceverai dalla Prefettura una comunicazione dove trovi scritto tutto quello che riguarda la sanzione applicata (durata della sospensione, importo della multa, punti tolti dalla patente ecc.). Dopo hai sessanta giorni di tempo per prenotare una visita in Commissione Medica Locale dove ti diranno anche quali esami devi fare e dove farli.

Domanda: Mancata notifica di sospensione della patente da parte del prefetto, a seguito di ritiro della patente per 6 mesi per guida in stato di ebbrezza - puo` essere una fortuna?

Buongiorno, ho 24 anni e sono stata fermata la notte del 23 dicembre dai carabinieri. Avevo tasso alcolemico 1.3: ritiro immediato della patente e sospensione per 6 mesi. Nei giorni seguenti ho contattato il mio avvocato, che mi ha spiegato a cosa andavo incontro (lavori socialmente utili, e analisi periodiche per accertare che io non sia un'alcolista). Sono passati oltre 6 mesi, e non ho mai ricevuto alcuna notifica dalle forze dell'ordine, ne` per quanto riguarda il periodo di sospensione, ne` per la pena, ne` per le analisi. Anche il mio avvocato non ha ricevuto nulla, e il processo non c'e` mai stato. L'avvocato mi ha detto che la notifica di sospensione della patente sarebbe dovuta arrivare per posta entro 20 giorni dall'accaduto, e sta cercando di capire a che livello si e` bloccata la pratica, e per quale motivo. Cosa puo` essere successo? E` possibile che si siano "dimenticati" del mio caso, e che per qualche fortuito motivo mi restituiscano la patente, lasciando pulita la mia fedina penale con un nulla di fatto? Oppure questo e` del tutto impossibile e dovro` in ogni caso fare le analisi per anni e lavori socialmente utili per scontare la pena, restando in questo limbo di attesa ancora per parecchio tempo, come se la patente me l'avessero ritirata oggi? Grazie.

Risposta:

Premesso che ci hai fatto la stessa identica domanda tre mesi fa....e ti avevamo già risposto, ma vabbè facciamo finta che sia la prima volta.

Ci spiace contraddire il tuo avvocato, ma il tasso alcolemico rilevato è in seconda fascia dell'ar.186, si tratta quindi di un reato penale per il quale non valgono i 20 giorni previsti (validi solo per i reati amministrativi), quindi non ci sono limiti temporali per la contestazione.

Comunque basta rivolgersi all'Ufficio Patenti della Prefettura per sapere a che punto sono....

Domanda: quanto dura l'effetto della cocaina nel capello?

salve .....è 4 mesi che non faccio uso di coca...e tra 5 giorni devo fare l analisi del capello per la revisione della patente! se me la tolgono perdo anche il lavoro e non posso permetterlo. Come posso fare per andare sul sicuro...ovvero far risultare l esame del capello negativo?...ho letto della decolorazione e del taglio dei capelli....funzionerà? attendo risposta....distinti saluti

Risposta:

Dato che il prelievo normalmente è di 4/5 cm. (e in un cm. di capello sono rintracciabili i consumi di un mese) è molto probabile che il test dia risultato positivo.
Ci spiace, ma non esiste rimedio tale da ottenere i risultati che cerchi.

Domanda: Mi è stata sospesa la patente di guida per 4 mesi a causa di tasso alcolemico superiore alla legge. Ora devo prenotare la visita all'ausl , quali esami mi faranno fare ?

Risposta:

analisi del sangue e delle urine per verificare se consumi alcol in maniera tale da avere problemi per guidare.

Domanda: ciao a tutti mi chiamo Marco ho 21 anni, oggi mi hanno fermato con 3,3 gr di Erba buona... era messa tutta insieme e non avevo altri oggetti compromettenti. volevo sapere a cosa vado in contro, se mi serve l'avvocato o no? ero incensurato

Risposta:

 ciao marco! in seguito a questa segnalazione si aprirà nei tuoi confronti il procedimento amministrativo (per il quale non ti serve, pertanto, l’avvocato) previsto dall’art.75 DPR309/90 (detenzione per uso personale di sostanze stupefacenti) e  verrai convocato presso la tua prefettura di residenza per effettuare un colloquio con un assistente sociale. Nel corso del colloquio, se è la tua prima segnalazione, verrà valutato se è possibile chiudere il procedimento con un invito a non fare più uso di sostanze stupefacenti. Altrimenti, verrà stabilita la sanzione da applicarti e che può comportare la sospensione, o il divieto a prendere, la patente, il passaporto e/o il porto d’armi per un periodo da uno a tre mesi. Verrai inoltre invitato ad effettuare un programma terapeutico che, se concluso, ti consentirà di ottenere la revoca della sanzione e, quindi, la restituzione anticipata dei documenti sospesi.

Condividi contenuti