Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 40942 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Refresh Type the characters you see in this picture. Type the characters you see in the picture; if you can't read them, submit the form and a new image will be generated. Not case sensitive.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Archivio delle Domande agli Operatori: tutte / informazioni e curiosità sulle sostanze

Questo è l'archivio di tutte le domande degli utenti a cui gli operatori sociali di sostanze.info hanno risposto. Puoi modificare le opzioni per vedere solo domande e risposte dei tipi che ti interessano, oppure usare il riquadro in alto per fare una ricerca specifica o una nuova domanda.

Domanda: Buonasera ho assunto una compressa di etiltox circa 80 ore fa. Se assumo alcool avrò reazioni avverse?grazie

Risposta:

 Dipende da quanto tempo lo assumi. Non dovresti avere reazioni ma  se è da molto tempo che lo assumi aspetterei altri 1-2 giorni

Domanda: Io fra dieci giorni devo fare un piccolo intervento mi tolgono fistola e mi fanno l enestesia totale e oggi ho fatto uso poco di cocaina si vede qualcosa?

Risposta:

 non fanno tossicologici tra le analisi preoperatorie, ma è meglio se lo dici all'anestesista per evitare possibili problemi nella fase del risveglio dalla totale

Domanda: quante volte e con quali intervalli di tempo si devono fare le analisi per l'epatite c una volta interrotto l'uso di eroina ev?

Risposta:

Dipende dalla situazione clinica. Dal tipo di evoluzione ed eventuale cronicità.
Se la situazione clinica è stabile e non ci sono segni di evoluzione direi 1 volta l’anno. Ma ovviamente è da valutare caso per caso
Laura Calviani medico sostanze.info

Domanda: Salve, volevo chiederle se l'ALCOVER deve essere prescritto da un medico ospedaliero o può prescriverlo anche il medico curante. Greazie, buona serata.

Risposta:

Lo può prescrivere chiunque ma è a pagamento ( e purtroppo non costa poco).
Dai SerD dato viene dispensato a carico del Servizio Sanitario Nazionale, è gratuito
Laura Calviani medico sostanze.info

Domanda: aiuto!! problema con la speed..?

Buongiorno,premetto che ho già usato svariate volte la speed e quindi sono abituata ai postumi pesanti che lascia sul corpo. Ma da tre giorni non mi va via quel dolorosissimo bruciore al palato! Non riesco a deglutire niente di niente,mi sto cibando di latte freddo perchè mi è impossibile mangiare cibi solidi. Qualcuno può aiutarmi con qualche consiglio per farmelo passare? Se continuo così ho probabilità di svenire in quanto non mi alimento di cibo solido ormai dal pomeriggio del 30...

Risposta:

 Cara lettrice, immagino che a questo punto tu abbia ricominciato a nutrirti. Il disturbo che tu ha colpito dovrebbe essere passato spontaneamente.

Domanda: Assumere le seguenti droghe: eroina,ketamina,marijuana,hashish possono alterare o aumentare i valori dei linfociti nell'esame del sangue emocromo?

Risposta:

 Non è possibile escludere l’insorgenza di danni al sistema immunitario (compresi quindi i linfociti) conseguente all’assunzione di sostanze, sia per la loro azione diretta che per la possibilità di provocare malattie correlate al loro uso (principalmente infezioni). 

Domanda: Sospensione Depakin

Buongiorno, A giugno del 2009 ho avuto uno svenimento (assumevo la Fluoxetina) e un secondo svenimento a luglio (quando la fluoxetina era stata sostituita con il Cymbalta). Al pronto soccorso, dopo il secondo svenimente, mentre mi stavano facendo numerose lastre alla testa, avevo battuto la testa) mi è venuta una crisi epilettica di breve durata. Sono stata trattenuta presso la medicina d'urgenza per circa 4 giorni per accertamenti i mi hanno trovato delle anomalie epilettiche nell'elettroencefalo. Non mi è mai però stata diagnosticata l'epilessia vera e propria. Dall'estate del 2009 sto prendendo il Depakin. Inizialmente Depakin 500 2 volte al giorno (peso 43 kg) che mi ha procurato un grande disagio in quanto il farmaco era in eccesso (mal di testa continuo, forti dolori alle gambe e alle braccia da stare nel letto a piangere, stanchezza e debolezza indescrivibili, dormivo continuamente, circa 16 ore al giorno, mentre dormivo muovevo le arti e tutto il corpo). Da quando, da un altro medico, il farmaco è stata ridotto a 2 pastiglie di Depakin da 300 i disturbi sono praticamente passati, rimane un po' di stanchezza, qualche volta dolori alle gambe e quelli li avevo avuto ancora prima di iniziare ad assumere il farmaco. C'è da dire che non ho mai più avuto svenimenti o mancamenti e anche quelli che ho avuto sono stati in un periodo di grande stress lavorativo e la crisi - nel momento di sostituzione di fluoxetina con il cymbalta. Dal mio primo neurologo mi era stato detto che avrei assunto il Depakin per tutta le vita. Il mio secondo medico ha detto che mi avrebbe sostituito il farmaco con un altro più leggero che consente anche una gravidanza. Io personalmente vorrei smettere il trattamento con qualsiasi farmaco antiepilettico. Nel frattempo ho smesso anche l'ssunzione di fluoxetina sotto il controllo del mio psichiatra in quanto sto bene. Mi rendo conto che dovrò farlo sotto la guardia di un medico che non sara nessuno dei miei medici precedenti perché ho avuto una bruttissima esperienza. Infine la domanda. Non ho mai avuto sospensione della patente per l'epilessia in quanto non mi è mai stata diagnosticata quanto tale. La sospensione del Depakin mi obbligherà comunque a rinunciare alla guida per 6 mesi? Vi ringrazio.

Risposta:

Mi dispiace per quanto ti è successo. Non sono però in grado di rispondere alla tua domanda in quanto non sono riuscito a capire bene cosa sia successo alla tua patente ed il motivo per cui dovresti rinunciare alla guida per sei mesi.

Domanda: Cwe con tachidol per favore aiuto!!!!

Gentilissimi Dottori, Devo farvi una domanda per quanto riguarda la riduzione dei danno nell'abuso di codeina. Il metodo di estrazione a acqua fredda di codeina, normalmente (ad esempio con il plivadon sloveno) , a una soluzione che dopo essere stata filtrata è bella trasparente... Adesso, ho visto che un mio amico fa l'estrazione a freddo con il Tachidol... In linea di principio, essendo il Tachidol più concentrato (30/500 contro 10/500), dovrebbe venire un prodotto finale ancor più trasparente... invece a lui viene una roba tutta biancastra(anche se segue bene il e non fa errori, l'ho visto fare tantissime volte in Slovenia dove la codeina si ottiene senza ricetta).... la Ho provato a spiegargli che poteva essere pericoloso a causa del paracetamolo ma lui chiaramente non mi ascolta.... Io ho pensato che siccome lui fa tutto giusto,è impossibile che quel colore così bianco sia dovuto al paracetamolo rimasto... e ho pensato che magari nel Tachidol c'è qualche eccipiente ben idrosolubile che rende comunque la sostanza bianca, anche se il paracetamolo è stato un gran parte tolto. Sono preoccupato che uno di questi giorni finisca in dialisi... Voi sapete dirmi qualcosa riguardo alla mia ipotesi che in realtà non sia il paracetamolo rimasto ma un colorante presente nel Tachidol a rendere così bianca la cosa che poi si beve???

Risposta:

Probablmente il procedimento che usa il tuo amico non produce la cristallizzazione della tachipirina prima della filtrazione, cosa indispensabile per garantire la separazione.

Roberto Baronti medico sostanze.info

Domanda: Quanta cocaina fa male al cuore?

Ho pippato tre piccole strisce a distanza di mesi l'una dall'altra per provare, ora è quasi due anni che non ne faccio uso. Ho 23 anni e una salute di ferro, sempre fatto sport e difatti un fisico molto atletico e scattante. Non ho intenzione di avere una dipendenza ma vorrei capire cosa si prova magari a fare tre strisce in una giornata, insomma a consumarla non esageratamente ma neanche con timore dell'esperienza in sé, poiché reputo la mia incompleta. Ho fumato tanta marijuana anche se ormai ho smesso, la mia domanda è: è possibile che con un fisico sano senza problemi cardiovascolari e nessuna storia di dipendenza dalla droga tranne che le canne, oltretutto con un' attitudine abbastanza stabile, provare qualche striscia ancora possa darmi danni cardiaci irreversibili? e la mia seconda domanda è: secondo voi è più probabile incorrere in danni cardiaci dopo anni di abuso di marijuana e hashish oppure con qualche striscia che oltretutto, voglio puntualizzare, vorrei fare una o due volte per poi non prenderla mai più? Al di là del discorso dipendenza, ammettiamo che davvero io riesca a farmi due serate pippando senza esagerare, e poi la smetta per sempre, cosa è più pericoloso per il mio cuore? Dicono che la marijuana non faccia male ma secondo me qualche danno al cuore lo può fare anche se non interrompe il segnale. Grazie

Risposta:

Trovo che sia importante da parte tua avere le corrette informazioni e fai bene  a richiederle: è opportuno precisare che la cocaina è molto più pericolosa per il sistema cardiovascolare sia per la sua attività  di stimolare trasmettitori che eccitano il cuore sia per la caratteristica peculiare di vasocostrittore. Quindi il rischio di avere “incidenti” sul cuore aumenta ovviamente con la frequenza dell’uso, poiché aumentano le probabilità, ma non si può certo escludere anche con un uso occasionale o addirittura singolo. Per quanto riguarda il THC il danno eventaule è sul lungo termine dovuto ai danni da fumo, essenzialmente.
Laura Calviani medico sostanze.info

Domanda: Salve volevo sapere se cambiando l'ago ad una siringa e utilizzare sempre la stessa siringa comporta qualche rischio. L'ago è comunque sempre sterile.

Risposta:

Ma la siringa non lo è più. Certo che si corre il rischio di infezioni

Condividi contenuti