Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 32557 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Type the characters you see in this picture. (verifica con audio)
Inserisci il testo che vedi nell'immagine qui sopra. Se non riesci a leggerli, invia il modulo e una nuova immagine sarà generata. È indifferente a maiuscole e minuscole.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Archivio delle Domande agli Operatori

Questo è l'archivio di tutte le domande degli utenti a cui gli operatori sociali di sostanze.info hanno risposto. Puoi modificare le opzioni per vedere solo domande e risposte dei tipi che ti interessano, oppure usare il riquadro in alto per fare una ricerca specifica o una nuova domanda.

Domanda: salve volevo chiedere per quanto tempo sono rintracciabili sostanze come l'oxandrolone, lo stanozololo, il boldenone, deca etc nelle urine per test antidoping con dosaggi da bodybuilding non estremi e bevendo moltissima acqua. ringrazio in anticipo

Risposta:

Ogni principo attivo, ogni formulazione ed ogni via di somministrazione del farmaco produce un diverso tempo di rilevabilità, quindi la risposta non è semplice. Diciamo che dopo un paio di settimane è difficile trovare tracce di anabolizzanti nell’urina, a meno che non si sia utilizzata una formulazione a lento rilascio per via intramuscolare.

Roberto Baronti, medico sostanze.info

Domanda: quanto resta il thc nelle urine se fumato occasionalmente?

Risposta:

La presenza del THC nelle urine è riscontrabile per un periodo lungo: si può arrivare ad un mese dall’ultima assunzione.
Di solito non vengono effettuate ricerche nel sangue sia per evitare la puntura per il prelievo che per il fatto che non c’è nessun vantaggio.

Domanda: analisi del capello aiuto

salve a dicembre ho fatto uso per due volte di cocaina per un quantitativo totale di 0.2/3gr e una sigaretta poi mi sono tagliato i capelli a circa2cm ho fatto le analisi il 22giugno posso risultare positivo? il campione preso era circa 5cm sono le seconde analisi che faccio se risulto positivo cosa puo succedere?

Risposta:

Non ho capito quando ti sei tagliato i capelli a 2 cm. Comunque, se sono stati analizzati 3 cm a fine giugno, l'inizio del periodo di tempo esplorato arriva massimo fino a febbraio e quindi non dovresti avere problemi.
Roberto Baronti, medico sostanze.info

Domanda: Se l'urina è incolore la presenza di thc è percettibile? ??

Risposta:

Se l'urina è incolore vuol dire che è troppo diluita ed il test non è valido. Per essere valido la concentrazione della creatinina dovrebbe essere superiore a 20 mg/dl.
Roberto Baronti, medico sostanze.info

Domanda: Marijuana dopo un' operazione

Sono stato operato di otoplastica poche ore fa(12 circa) ho fumato marijuana e hashish prima delle analisi e dell'intervento senza nessuna compliczione. Ora dovrei andare sotto antibiotico e se necessario antidolorifico, sarebbe un problema se fumassi ancora? Ho letto che potrebbe annullare l'effetto dell'antibiotico e rallentare la cicatrizzazione siccome la marijuana ha effetto immunosoppressore.. Non so, cosa mi consigliate?

Risposta:

La fase immediatamente successiva ad un intervento chirurgico è una fase molto delicata per l’organismo. In essa sono presenti degli importanti fenomeni infiammatori, di guarigione delle ferite chirurgiche, di attivazione delle difese immunitarie. Il pericolo di infezione è sempre in agguato. Gli effetti avversi a degli antibiotici ed al processo di cicatrizzazione dalla cannabis sono piuttosto scarsi. In un momento così delicato però ti consiglio di non trascurarli del tutto. In ogni caso le sostanze che possono essere state usate (oltre alla cannabis vera e propria) per la preparazione della sostanza sono sconosciute e potrebbero creare dei problemi. Sarebbe preferibile quindi aspettare qualche giorno.

Domanda: possibile astinenza?

salve, faccio uso di coca ogni 2-3 al massimo 4 giorni. la uso da circa un anno (prima piu sporadicamente, circa una volta ogni 2 settimane). ora devo partire per un viaggio che durera piu di un mese e volevo chiedervi in questo tempo mi si possano presentare crisi di astinenza e in caso cosa sarebbe la cosa migliore da fare. grazie

Risposta:

La cocaina da una intensissima dipendenza psichica, ma non provoca sindrome d'astinenza.

Domanda: Mi hanno detto che la cocaina fa meno male dell'MDMA. Ma è vero?!

Cioè so che la cocaina da una dipendenza maggiore, ma per il cervello l'MD è molto più dannoso mi dicono..

Risposta:

È vero che la cocaina può dare una dipendenza estremamente intensa, superiore a quella che possono provocare le metamfetamine. La tossicità cerebrale delle due sostanze può essere molto intensa. Difficile dire quale delle due può essere più intensa. L'affermazione che è più dannoso l'mdma non e certamente vera.

Domanda: Salve io assumo cipralex da 1 anno e sto facendo pure psicoterapia da un mese e sto diminuendo il farmaco gradualmente solo che ho sempre da un anno capogiro allucinazioni e malessere generalizzato è normale tutto ciò

Risposta:

Naturalmente non è normale. Quale (o quali) possano esserne le cause però non mi è possibile dirlo. Non dovrebbe peròe ssere il cipralex. Dovresti parlarne con lo psichiatra che ti sta curando. In questo modo saràpossibile analizzare meglio i tuoi disturbi e trovare il rimedio adatto.

Domanda: metadone come smettere? senza dover stra male x forza?

vorrei togliere il metadone ma senza dover star male assume il metadone da circa un paio di anni al momento ne prendo 40milligrammi ma vorrei toglierlo del tutto in passato ci ho provato in ospedale a forlì ma senza alcun successo visto che non posso fare le flebo xchè non ho piu vene e solo con il catapresan è impossibile almeno x me. ho sentito dire da amici messi come me senza vene ecc. che a bologna e a rimini fanno la cura del sonno o qualcosa del genere quindi ti addormentano e quando ti risvegli dopo alcuni giorni non hai piu astinenza, e possibile sia vero? ditemi come potrei fare x togliere il metadone non voglio piu essere schiavo ne suo ne di nient'altro, lo già accennato agli operatori del sert di forlì e loro mi han detto che non conoscono altri posti dove te lo tolgano senza dover star male, io non ci credo anche xchè mi è stato detto da piu persone che lo hanno fatto. ma probabilmente il sert di qua non ha intenzione dirinunciare a quello che gli da lo stato x ogni tossicodipendente. faccio presente di essere sieropositivo dal 1984 ora i miei anticorpi vanno bene sono seguito da albertini di faenza elui ha un po di paura che se smetto potrei avere un crollo ma io son disposto a rischiare pur di toglierlo x favore aiutatemi grazie, aspetto vostra risposta al piu presto io faccio fatica a telefonarex via dei soldi ma se ce un numero verde potrei in fede e mai possibile che debba rimanere schiavo di questa eroina sintetica quale è x sempre e somministrata dallo stato? e mi devo sentire dire da medici amici consiglio da amico e non da medico x smettre con il meta vai a farti di nuovo e poi smetti con l'eroina che è piu facile del metadone? possibile che non ci sia un metodo indolore x smettre visto che tral'altro non ho piu vene e non posso fare flebo? ma devo morire con il metadone in corpo? ed essere schiavo x tutta al vta ecosì che ci danno una mano i sert? help a chiunque mi possa indirizare ovunque x poter smettre con il metadone grazie.

Risposta:

I metodi rapidi ed ultrarapidi per togliere l astinenza da oppiacei in genere non funzionano bene. Il loro problema principale e proprio quello di lasciare dei sintomi fastidiosi. Se poi tu non hai vene non sarebbe possibile utilizzarli nel tuo caso. Secondo me (e parlo come medico di un ser.t.), la cosa migliore è una progressiva, lentissima riduzione del dosaggio, alternata a delle pause.
Questo metodo ovviamente può funzionare soltanto se non si fa alcun uso contemporaneo di eroina. Ci sono anche dei centri, di cui al tuo sert saranno sicuramente informati, dove è possibile stare per fare questo tipo di disintossicazione se non si è in grado di farla da soli, restando a casa propria.
Ogni persona però deve scegliere il momento giusto per farlo.
Il fatto di avere un forte desiderio di liberarsi di un farmaco non significa necessariamente che si sia in grado di farlo.
Non mi riferisco a te perché non ti conosco, ma ritengo giusto fare anche questa considerazione 
Infine una precisazione: i sert non prendono dei soldi per ogni paziente che hanno in carico. Al contrario spesso subiscono pressioni dalla loro Asl che li invita a risparmiare.

Domanda: Aiuto, mi hanno beccato con 0,4 di hashish.. Cosa succede ora?

Ciao, ieri sera mi ha fermata a piedi ad un concerto la guardia di finanza con i cani e mi hanno trovato 0,4 di hashish. Nel foglio c'è scritto "a specifica domanda consegnava grammi 0,4 circa di hashish". Io non sono italiana, sono moldava con regolare permesso di soggiorno a lungo periodo senza limite di tempo, cosa mi succederà adesso? A lavoro lo scopriranno?

Risposta:

ciao! In seguito a questa segnalazione si aprirà nei tuoi confronti il procedimento amministrativo previsto dall’art.75 DPR309/90 (detenzione per uso personale di sostanze stupefacenti) e verrai convocato dalla tua prefettura di residenza, o di dove sei domiciliata, per effettuare un colloquio con un assistente sociale. Nel corso del colloquio, se è la tua prima segnalazione, verrà valutato se è possibile chiudere il procedimento con un invito a non fare più uso di sostanze stupefacenti. Altrimenti, verrà stabilita la sanzione da applicarti e che può comportare la sospensione, o il divieto a prendere, la patente, il passaporto e/o il porto d’armi per un periodo da uno a tre mesi. Verrai inoltre invitata ad effettuare un programma terapeutico volontario che, in caso di sanzione, ti consentirebbe di ottenerne la revoca e, quindi, la restituzione anticipata dei documenti sospesi.
Il procedimento è coperto dalla legge sulla privacy e dal segreto d’ufficio per cui il tuo datore di lavoro non può venirne a conoscenza; se però, sei domiciliata dove lavori, ti consigliamo di chiedere sia alla guardia di finanza che ti fermata che all’assistente sociale, di non ricevere comunicazioni a casa.
 

Condividi contenuti