Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 38943 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Refresh Type the characters you see in this picture. Type the characters you see in the picture; if you can't read them, submit the form and a new image will be generated. Not case sensitive.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Archivio delle Domande agli Operatori

Questo è l'archivio di tutte le domande degli utenti a cui gli operatori sociali di sostanze.info hanno risposto. Puoi modificare le opzioni per vedere solo domande e risposte dei tipi che ti interessano, oppure usare il riquadro in alto per fare una ricerca specifica o una nuova domanda.

Domanda: Salve, prendo con puntura 200 mg di abilify al mese.. a breve devo fare delle analisi del sangue e urine perchè lavoro in raffineria, si vedrà che prendo questa medicina?

Risposta:

negli esami tossicoloigici su lavoratori con mansioni a rischio, si tratta di una sostanza che non viene ricercata

Domanda: Salve io domani o dopo devo andare a fare degli esami generici e fumo sia tabacco che erba e volevo sapere se si vede nei test

Risposta:

no

Domanda: Test capello

Buongiorno, vorrei fare una domanda... ho smesso di fumare marijuana il giorno 13 luglio... al giorno 4 agosto (22 gg dopo), ho effettuato il test dell'urina (Easycheck 4 sostanze): risultato negativo, ma con linea molto ma molto fine, che quasi non si vede ma comunque se si guarda bene si nota che in corrispendenza del segno T c'è qualcosa anche se molto timida, sembra più che altro "sporca" ( di certo non è come appena comprato il test, qualcosa è uscito).. Giorno 12 agosto (30 gg dopo), ripeto lo stesso test ( sempre al mattino, con la prima minzione insomma dal colore arancione)..risultato molto simile a quello del 4 agosto, forse leggermente più accentuata ma ancora debole... Giorno 19 agosto, sempre al mattino, ( 37 gg dopo ) ripeto di nuovo il test, finalmente questa benedetta linea esce fuori bene, certo non è marcata come la linea C ma si vede al primo colpo d'occhio, senza stare a "cercarla" insomma.. Oggi giorno 22 (quindi 40 gg dopo), mezz'ora fa, ho rasato i capelli con il rasoio rendendomi proprio liscio... ho una crescita di 1.5cm al mese, probabilmente anche qualcosa di più... il mio capello da questo momento crescerà pulito? posso stare tranquillo? Seconda domanda: è vero che nel sangue la concentrazione si abbassa prima rispetto che dalle urine?? quindi secondo il mio ragionamento, il capello avrebbe un LEGGERO VANTAGGIO a purificarsi rispetto all'urina (perchè da quello che ho capito, il capello si sporca perchè è il sangue ad essere sporco)...fatemi sapere :) Grazie

Risposta:

La presenza delle sostanze nel sangue è inferiore a quella nelle urine.

L'esame dovrebbe dare esito negativo

Domanda: In caso di overdose da eroina si muore subito?entro quanto tempo deve essere iniettato il narcan?e se nn si ha cosa si deve fare

Risposta:

Causa della morte per overdose da eroina sono la depressione del sistema cardio-vascolare e, principalmente, la depressione respiratoria. In pratica una dose alta di oppiacei deprime il centro respiratorio che si trova nel cervello (tronco cerebrale) e ciò provoca un rallentamento intenso dei movimenti respiratori fino al blocco completo della respirazione. Potremmo, in altre parole, dire che il cervello “si dimentica” di comandare il respiro.
La conseguenza di ciò è la diminuzione dell’afflusso di ossigeno in tutti gli organi del corpo. Il mancato afflusso, anche per pochi minuti, dell’ossigeno agli organi vitali come i reni, il fegato ed, in primo luogo, il cuore ed il cervello, ne determina danni gravissimi e in conseguenza di ciò si ha la morte.
Il Narcan (naloxone) iniettato endovena ha la capacità di “staccare” l’eroina dai recettori e immediatamente l’individuo ricomincia a respirare e si sveglia. Ma questo succede solo se se l’apnea è durata per un tempo molto breve, tale da non aver provocato danni agli organi vitali ed in particolare al cervello ed al cuore.
Se l’apnea è durata di più di alcuni minuti le conseguenze possono essere la morte o dei gravissimi danni cerebrali e cardiaci.
Una cosa molto importante da ricordare è che il Narcan iniettato endovena ha una durata d’azione molto breve (15 minuti) e quindi dopo questo intervallo l’eroina può tornare a legarsi ai recettori e la persona torna in overdose. Per evitare ciò si devono fare due cose: 1) tenere d’occhio la persona e, in caso di ripresa dei sintomi di overdose, iniettare altro Narcan 2) iniettare il Narcan sia endovena che intramuscolo: ciò determina un aumento della sua durata d’azione.
Se non si ha a disposizione il Narcan, in attesa che arrivino i soccorsi (che devono essere immediatamente chiamati telefonando al 118) si deve cercare di prevenire i danni cerebrali facendo la respirazione bocca a bocca ed eventualmente (se il polso è assente o molto debole) anche il massaggio cardiaco. La situazione è molto impegnativa ma questo è il solo modo per salvare una persona in overdose da eroina. Naturalmente il 118 deve essere chiamato anche se si ha a disposizione il Narcan e si è riusciti a svegliare la persona in pericolo perché potrebbe comunque avere bisogno di altre cure in ospedale

Domanda: Foglio per uso personale (art 75)

Buongiorno, sabato scorso sono stato fermato dai carabinieri cui ho consegnato volontariamente 0,5 grammi di hascish. Non mi hanno fatto test ne ritirato patente. Mi hanno fatto un foglio amministrativo per uso personale (art. 75) che arriverà a casa. Vorrei sapere cosa comporta questo foglio, quando arriva (mi dicono anche dopo 1 anno 2 anni) se posso cambiare l'indirizzo di recapito (a chi devo rivolgermi), soprattutto se devo fare analisi o solo un colloquio con lo psicologo e se devo pagare...parlando con amici mi han detto che si arriva a pagare anche 200 euro l'anno. Ho trent'anni lavoro e sono sano mi faccio una cannetta ogni due o tre giorni o solo nel fine settimana sono un bravo ragazzo e questa cosa proprio non mi aspettavo potesse succedermi...

Risposta:

La segnalazione per uso personale di sostanze stupefacenti, prevista dall’art.75 del D.P.R.309/90, comporta un procedimento amministrativo presso la tua prefettura di residenza dove verrai chiamato per effettuare un colloquio con un assistente sociale al quale ti puoi già rivolgere per comunicare il tuo recapito e per conoscere i tempi di convocazione, che variano in ogni prefettura. La violazione dell’art.75 prevede l’applicazione di una sanzione amministrativa che comporta, non una multa, ma la sospensione della patente, del passaporto e/o del porto d’armi per un periodo da un mese a tre anni. Essendo la tua prima segnalazione, il procedimento potrebbe però concludersi, se nel corso del colloquio ne emergono i presupposti, non con la sanzione, ma con un invito a non fare più uso di sostanze stupefacenti

Domanda: Ho il diabete mellito 1 da 13 anni e ora ne ho 18. Vorrei provare allucinogeni

Fumo qualche volta marijuana e Hashish senza aver mai avuto conseguenze negative. Vorrei provare un qualche allucinogeno -non so quale- ma comunque tenere sotto controllo la glicemia. Cosa potrei provare? È possibile tenersi sotto controllo?

Risposta:

 Tutte le sostanze allucinogene, compresa la cannabis, sono tossiche e quindi non posso che sconsigliarti di andare avanti nel tuo progetto. Anche a prescindere dal diabete.

Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

 

Domanda: Causa ritiro patente

Salve a causa della sospensione della patente tasso alcolico 1,20 quindi penale dopo quanti anni la fedina penale si ripulisce se non si commettono più reati?

Risposta:

 dopo il processo, e al termine del periodo stabilito dal giudice, il tuo avvocato potrà richiedere la cancellazione del reato dalla tua fedina penale

Domanda: Sospensione patente 6 mesi

Salve vorrei sapere quando mi ridaranno la patente per quanto tempo è valida?, avevo un tasso alcolico di 1,20 la mia domanda è una volta restituita per quanto tempo è valida e allo scadere cosa si deve fare per rinnovare?

Risposta:

 la prima volta di solito è per sei mesi, poi per un anno, poi due ecc. fino ad una massimo di dieci anni dal reato commesso. Ogni volta devi rifare tutte le analisi richieste dalla CML

Domanda: Ritiro patente tasso alcolico 1.20

Salve mi è stata ritirata la patente vorrei sapere oltre agli esami del sangue devo fare nuovamente il corso alla scuola guida? Potete dirmi quale è la prassi per riavere la patente? Grazie

Risposta:

 immaginiamo che la patente ti sia stata sospesa (non revocata). In questo caso devi attendere che ti arrivi a casa la contestazione del reato da parte della prefettura. Poi hai 60 giorni di tempo per andare in Commissione Medica per prenotare le visite e gli esami che loro ti diranno di fare. Al termine, se tutto va bene negli esami, la patente ti verrà rinnovata (di solito la prima volta per sei mesi) per poi rifare tutto alla successiva scadenza.

Inoltre, dato che è un reato penale, dovrai fare anche un processo e dovrai quindi nominare un avvocato che ti difenda nel corso delle udienze.

Domanda: Dopo un anno di eroina in vena e un altro di meta ora sono a 40 mg. L'erba era rimasta una costante e volevo smettere.. Ma ora che mi sto togliendo il metadone mi aiuta moltissimo. Quindi:

(ripeto le parole di assistenti sociali, educatori e medici): Non ci sembra utile per la terapia che un tox/ex-tox frequenti ambienti di spaccio di droga anche se di marijuana. ----- Quindi, ecco la mia domanda: in quanto tox/ex-tox e affetto da HCV, (Solo infettato: il mio fegato è in perfette condizioni. Cosi dice il medico) esiste una via per richiedere la marijuana medica, statale, legale e sicura? Senza dover alimentare tutti quei giri mafiosi del cazzo? Senza la paura di essere beccati dalla polizia e magari fare la fine del povero Cucchi... Senza la paura di rovinarci quel poco di buono che c'è rimasto del nostro organismo... O di fumare erba con il meta nebulizzato sopra (OTTIMO!!!PROPRIO Ciò DI CUI HO BISOGNO -.-), o la polvere di metallo, o il lucido da scarpe, o chissà che altro... Non esiste un modo? Abbiamo esenzioni, esami per pisciare, esami capello, esami psichiatrici, un sacco di altri cazzo di medicinali, TUTTI ovviamente chimici, ma una cazzo di autorizzazione a non alimentare la criminalità, NO! Perché è di quello che si tratta! Un puro e semplice scalino contro il marcio. Chi capisce e non fa nulla, fa davvero schifo. Dan.

Risposta:

 per poter accedere ai protocolli di trattamento previsti per la somministrazione di cannabis terapeutica (che peraltro non viene fumata o inalata, ma normalmente somministrata in pasticche) si deve essere residenti in una regione che lo prevede (e li ha attivati) e avere patologie specifiche riconosciute e certificate (ad esempi non lo sono la tossicodipendenza o la sieropositività)

Condividi contenuti