Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 30894 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Type the characters you see in this picture. (verifica con audio)
Inserisci il testo che vedi nell'immagine qui sopra. Se non riesci a leggerli, invia il modulo e una nuova immagine sarà generata. È indifferente a maiuscole e minuscole.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Archivio delle Domande agli Operatori

Questo è l'archivio di tutte le domande degli utenti a cui gli operatori sociali di sostanze.info hanno risposto. Puoi modificare le opzioni per vedere solo domande e risposte dei tipi che ti interessano, oppure usare il riquadro in alto per fare una ricerca specifica o una nuova domanda.

Domanda: patente rinnovo. cosa si intende per bevitore cronico, in termini di quantità quanto alcol assume una persona per rispecchiare questo requisito?

buona sera, sono all'ultimo rinnovo della patente, e ho scelto questa volta di non prostrarmi alla paranoia del digiuno alcolico dei 20/30 giorni che ho fatto fino a 5 anni fa. Questa scelta è stata fatta perchè mi sembra un tantino eccessivo non toccare un goccio di alcol (per esempio "o mio dio ho mangiato un babbà"). I test per il rinnovo della patente non devono a logica dover dimostrare che il soggetto è astemio, anche se qui leggo che si parla spesso di un periodo di 15 giorni come un tempo a volte non sufficiente per eliminare le tracce di uso di alcol dal sangue, e dopo si aggiunge: se si è bevitori cronici.. cosa vuol dire? chi è un bevitore cronico? Perchè una persona dovrebbe fare attenzione a bere delle bevande alcoliche per un mese? Non è forse una limitazione eccessiva? Se fosse veramente necessaria un'astensione per tutto questo tempo anche solo da un bicchiere di vino/birra/prosecco/ecc.. ed essendo il consumo di alcolici legale, forse a non essere ben tarato potrebbe essere il tipo di analisi (del sangue intendo) a cui il cittadino viene sottoposto? grazie

Risposta:

Di seguito riportiamo una dettagliata definizione di cosa si intende per abuso di alcol.
Alcolismo
È la condizione creata dal forte abuso di alcolici, con comparsa di sintomi di astinenza quando il soggetto non può bere o gli viene impedito di bere. È anche detta dipendenza dall’alcool. L’alcolismo è molto diffuso in ogni parte del mondo: in Italia si calcola che esista circa 1 milione di alcolizzati. Per alcolizzato si intende chi consuma 2,5 litri di vino al giorno (= 500 cc di superalcolici) e che subisce i danni fisici e psichici da tale abuso. Invece, gli alcolisti che consumano quantità decisamente minori sono certamente più numerosi. Fattori predisponenti possono essere l’ambiente in cui si vive, le frustrazioni, l’euforia, la solitudine, il senso di imitazione, le turbe mentali, la personalità labile e immatura, la situazione economica. Oggi si ammette anche una certa predisposizione genetica. L’alcolismo (etilismo) non è soltanto un fenomeno maschile: sembra che vi siano più donne etiliste di quanto non si creda perché – diversamente che nell’uomo – nella donna esso è più spesso «solitario», perché ella tende più a bere di nascosto, tra le pareti domestiche. La dipendenza dall’alcool si stabilisce lentamente, anche nel termine di anni. Dapprima, introducendo quantità sempre maggiori di vino o di alcoolici si stabilisce una resistenza, che rende il soggetto esente dagli effetti negativi dell’alcool. Indi la dipendenza diviene sempre più invincibile, e il soggetto va incontro a una vera e propria intossicazione, spesso senza rendersene completamente conto.
 

Domanda: ma quali sostanze si usano i pusher x tagliare l'hashish?e sopratutto come diavolo fanno?!? dato che se non sbaglio l'hashish è allo stato solido

Risposta:

Partiamo dalla definizione generale di resina: la resina vegetale  è una sostanza odorosa e appiccicosa prodotta da alcune piante, come ad es. abeti, pini, ecc.
La Cannabis indica è una pianta  largamente diffusa nelle zone tropicali e temperate della terra.
Con marijuana si indicano i fiori della canapa indiana, mentre l'hashish è la resina della cannabis estratta dal
polline dei suoi fiori.
Per ottenere l'hashish ogni cultura ha sviluppato un proprio processo di lavorazione della pianta e di estrazione della resina.
Se ti vuoi documentare su questo aspetto specifico puoi consultare le pagine di
Wikipedia.
Come abbiamo detto in più occasioni, non è solo il circuito del mercato nero che, ovviamente, non permette di sapere con più precisione le sostanze da taglio utilizzate, ma piuttosto il fatto che al contrario di altri paesi europei, in Italia la legge non consente di fare analisi sulle sostanze illegali circolanti.
Quindi non è possibile tenere sotto controllo alcune sostanze che i consumatori rischiano di assumere quando le consumano. 
Tra queste ve ne sono alcune la cui tossicità o pericolosità è relativa, come, nel caso dell'hashish, la paraffina, mentre ve ne sono altre che risultano molto più pericolose come sabbia o vetro polverizzato, molto usati nel nord europa anche per i tagli della marijuana, in grado di causare infiammazioni gravi, lesioni etc.
In ogni caso si tratta di processi condotti a livello diciamo industriale dalla criminalità che gestisce il traffico.
Tornando all'hashish, le varie sostanze da taglio sono utilizzate per migliorarne la consistenza ma soprattutto, per aumentarne la quantità - e quindi i guadagni.

Domanda: test antidroga sul lavoro?

buon giorno. oggi mi hanno dato la (bella) notizia che fra un po faranno dei test antidroga in magagazzino... dico la verita faccio uso di marijuana e fumo non tutti i giorni ma quasi. quanto tempo deve passare prima che sparisca ogni traccia di thc o quantaltro dalle urine? e cosa potrei fare x risultare pulito nel minor tempo AIUTOOOO GRAZIE

Risposta:

Da un minimo di 15 ad un massimo di 30/40 giorni. Dipende da quanto tempo sei un consumatore di THC, quanto hai fumato negli ultimi tempi, ecc.
Non esiste nessun rimedio per accelerare il tempo di smaltimento delle sostanze dal proprio organismo.

Domanda: ittero per s.di Gilbert (effetti marjuana)

Salve,soffro di s.di gilbert con birilubina indiretta elevata.Da poco ho smesso ma ho fatto molto uso di marjuana e sigarette,premettendo che sono portatore talassemico e avendo s.di gilbert il mio sangue non è molto sano già di suo,ma dalle ultimi analisi la birilubina indiretta è aumentata e volevo sapere se la causa è dovuta alla marjiuana o dal fumo in ginerale,oppure dallo stress prodotto da essa.La ringrazio cordiali saluti

Risposta:

No, non mi sembra ci sia correlazione con I fattori che hai nominato. Potrebbero essere fluttuazioni della malattia stessa.

Domanda: Cannabis + Finasteride e Ginecomastia

Ciao!! Anche io saltuariamente fumo.Da diversi anni a questa parte (direi dal 2008) sto facendo uso quasi quotidiano di finasteride e non ho avuto mai problemi. calo di desiderio neanche a parlarne (magari ahahah) e forse un pelino di ginecomasia nel senso che ho sempre avuto le tettarelle ahahah e quest anno per una lussazione alla spalla non sono andato in palestra quindi questo fenomeno si è leggermente accentuato diciamo che sembrano quasi pettorali quindi non sono messo (ancora) malissimo e dovrei tornare "normale" dopo essere tornato in palestra. Invece la prostata mi da un po da pensare: quando fumo erba (forse per una reazione allergica?) non riesco a fare la pipi e all inizio non ci facevo caso invece in seguito ho imparato a stare un po piu attento e aspetto che mi sia "sceso" l effetto dell erba per andare in bagno. potrebbe questo essere dovuto ad una azione combinata (nel tempo) di erba + finasteride (1 mg ogni due giorni). Grazie moltissime un saluto

Risposta:

Se l'effetto temporalmente è collegato all'uso di THC (nel senso che non è presente in altri momenti) mi sembra che la causa sia quella. In genere non è un effetto specifico del THC ma evidentemente nel tuo caso può trattarsi di una risposta recettoriale periferica. Non credo sia correlato anche con l'assunzione combinata di finasteride

Laura Calviani medico sostanze.info

Domanda: qualche giorno fa ho assunto del crack, non so dire esattamente la quantità, ma non sono una fumatrice abituaria..da quel giorno però sento come un nodo alla gola, come se avessi un sassolino..mi da fastidio quando deglutisco. cos'è? grazie

Risposta:

Potrebbe trattarsi di una disfagia (in termini tecnici quello che hai descritto si chiama così) funzionale, cioè senza base organica e, se fosse correlato all'uso di crack potrebbe essere su base ansiosa, oppure c'è alla base qualcosa di fisico, non correlato con la cocaina, che necessita di una valutazione da parte dello specialista ORL

Laura Calviani medico sostanze.info

Domanda: Buonasera, vorrei gentilmente chiedere in che modo ossicodone e metadone possono interferire

a livello metabolico tra loro, quali sono i rischi nei quali si può incorrere assumendoli contemporaneamente nella stessa giornata (80-100 mg di ossicodone + 20 mg di meta/die), e quali recettori occupa ciascuno dei due. Ho letto inoltre su un sito che l'ossicodone provoca una sindrome di astinenza eroino-simile (e che assomiglia chimicamente alla diacetilmorfina)...vorrei cortesemente sapere se questo corrisponde al vero. Mille e grazie per una vostra risposta.

Risposta:

Ossicodone e metadone si legano agli stessi recettori per gli oppiacei (è per questo che una eventuale sindronme astinenziale è simile). Il pericolo maggiore è una sommatoria di effetti con maggiore rischio di overdose

Domanda: ciao sono sotto cura con antaxone da 2 mesetti, sto assumendo 30/40 goccie di rivotril la sera x dormire ora vorrei toglierlo. la mia domanda è posso usare tranquirit con una terapia di antaxone in corso?

Risposta:

Sì è possibile. Fai attenzione alla conversione dall'uno all'altro. Fatti monitorare da un medico

Domanda: Vorrei sapere se dopo la sospensione per Alcool e stupefacenti la motorizzazione mi fara' fare un test oppure dovro' tornare a scuola guida.6 mesi e 10 punti alcool 1,35 e 6 mesi e 10 punti positivo cannabinoidi.esami idoneita fatti.

Risposta:

Al termine della sospensione la patente viene restituita per un periodo di tempo (sei mesi o un anno) al termine dei quali si deve rifare tutto l'iter (esami e controlli) in CML. Per avere poi un altro rinnovo ecc.

Domanda: quanto costa il test delle urine per il thc?

io non fumo canne dal 22/2/2011, da quando avrei dovuto probabilmente fare il test delle urine per rilevare il THC.. molti miei amici mi hanno detto che è era poco probabile che avrei fatto il questo test perchè ha un costo abbastanza elevato.. è vero questo?? quanto costa?? e se mi fumassi una canna la settimana prossima, quanto tempo dovrebbe passare per risultare negativo al test?

Risposta:

Nei laboratori di analisi pubblici costa circa 6 euro lo screening e circa 70 la conferma. In farmacia lo screening costa forse un po’ di più e di solito è associato ad altri test. Dopo una sola canna le urine rimangono positive per circa 4 giorni.

Condividi contenuti