Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 29142 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Type the characters you see in this picture. (verifica con audio)
Inserisci il testo che vedi nell'immagine qui sopra. Se non riesci a leggerli, invia il modulo e una nuova immagine sarà generata. È indifferente a maiuscole e minuscole.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Archivio delle Domande agli Operatori

Questo è l'archivio di tutte le domande degli utenti a cui gli operatori sociali di sostanze.info hanno risposto. Puoi modificare le opzioni per vedere solo domande e risposte dei tipi che ti interessano, oppure usare il riquadro in alto per fare una ricerca specifica o una nuova domanda.

Domanda: la marijuana cura l'ansia e depressione o la provoca?

Sento dire o a volte leggo degli articoli in cui dicono che la marijuana può curare l'ansia e depressione.. é vero ?? perchè invece a molti fumatori la provoca l' ansia e depressione non dovrebbe curarle? Se megari si fuma un'erba che cura quest'ultime si potrebbe stare meglio? A volte mi capita di fumare qualche erba naturale molto buona e curativa e il giorno dopo sto decisamente meglio. Se iniziassi a fumare un'erba buona potrebbe alleviare la mia ansia e depressione anche se causata dalle canne di qualità scarsa?

Risposta:

 Quello che hai letto è vero anche se ti può sembrare strano. D'altra parte il thc non a un effetto curativo della depressione, ma può alleviarla momentaneamente a causa del suo effetto immediato sul cervello. A lungo andare pero si può avere l'effetto contrario. Alcune persone possono essere particolarmente sensibili a questo effetto. Altre meno. Altre affatto. Se però una persona già di suo soffre di ansia e depressione, è da prevedere una sua sensibilità a questo effetto negativo.

Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Domanda: come posso fare per capire se mio figlio si fuma le canne

Risposta:

Salve, questo delle canne è un problema che più o meno tutti i genitori devono porsi, vista la grande diffusione che hanno tra i giovani. Se vuoi dirmi qualcosa di più su cosa ti preoccupa di tuo figlio possiamo fare ragionamenti più mirati. In generale si possono osservare dei cambiamenti nel comportamento, nell'umore, svogliatezza e disinteresse per cose che prima interessavano, l'essere sfuggente o poco presente nei rapporti familiari. Se l'uso è occasionale invece è difficile accorgersene e si può ricorrere agli esami tossicologici sulle urine, dai quali si può risalire anche ad un uso nei 10-15 giorni precedenti. Irene Puppo, psicologo sostanze.info Se vuoi approfondire questa discussione puoi anche prenotare una chat (gratuita e totalmente anonima) con l'operatore che ti ha risposto andando in CHAT CON GLI OPERATORI.

Domanda: Buona sera, a me è capitato un incidente, ho fatto tutto da solo schiantandomi vcontro un muro, i carabinieri visto che la frattura del bacino era insufficente, hanno richiesto le analisi delle urine, sono stato trovato positivo all'uso di cannabin

Buona sera, a me è capitato un incidente, ho fatto tutto da solo schiantandomi contro un muro, i carabinieri visto che la frattura del bacino non era abbastanza, hanno richiesto le analisi delle urine, sono stato trovato positivo all'uso di cannabinoidi e di conseguenza sospensione della patente con rinnovi semestrali annuali ecc come tutti sappiamo. ieri ho ricevuto la notizia della mia piena assoluzione nel procedimento penale dove mi si contestava appunto la guida in stato psicofisico alterato. in seguito a questo vorrei sapere cosa devo fare per avere la patente pulita o se devo ancora affrontare analisi c.m.l. ecc. in attesa di una vostra risposta vi ringrazio e vi saluto cordialmente.

Risposta:

salve, dato che si tratta di due percorsi diversi (uno penale da cui sei stato assolto, e l'altro sanitario, quello in CML), gli accertamenti e gli esami continueranno, anche perchè la valutazione della Commissione è che comunque sei un consumatore di sostanze (anche se non al momento della contestazione del reato da cui è stato assolto). Quindi continueranno a restituirti la patente per un periodo al termine del quale dovrai fare nuovi esami. 

Domanda: spiegazione art 121 del D.P.R. 309/90

Premetto che non mi han trovato nulla però a causa di un messaggio x un telefono ritirato mi sono beccato questo verbale.. mi è stato rilasciato il 4/6/2013 potrebbero ancora chiamarmi da come mi è stato detto? dato che tra pochi mesi devo far la patente può influire sta cosa? VI RINGRAZIO..

Risposta:

Non essendoti stata trovata alcuna sostanza non si potrà aprire nei tuoi confronti il procedimento amministrativo previsto dall’art.75 del DPR309/90 (detenzione per uso personale di sostanze stupefacenti) per cui non verrai convocato dalla tua prefettura di residenza. Avendo però ammesso l’uso di stupefacenti, verrai segnalato, ai sensi dell’art.121, al tuo sert di competenza che ti convocherà,  per invitarti ad effettuare un programma terapeutico volontari. Inoltre, la prefettura potrebbe (è a loro discrezione) segnalarti alla motorizzazione che potrebbe richiederti di effettuare una visita per la verifica dei tuoi requisiti di idoneità alla guida, prima di rilasciarti la patente. Speriamo di esserci spiegati bene, altrimenti scrivici pure nuovamente

A. Righini Prefettura di Firenze - sostanze.info

Domanda: eroina overdose

In caso di overdose di eroina uno si accorge che sta morendo e può chiedere aiuto oppure muore e neanche se ne accorge?

Risposta:

non se ne accorge

Domanda: Faccio uso di cannabis quasi quotidianamente, mi hanno prescritto il Mutabon, un ansiolitico per 20 gg per la tensione muscolare, posso continuare a fare uso di cannabis in concomitanza col farmaco o provoca effetti negativi??Vi ringrazio di cuore

Risposta:

E io ti rispondo di cuore. Il problema non è solo il farmaco, ma anche il motivo per cui ti è stato prescritto. Quando si hanno problemi di tensione, ansia, depressione o altri problemi psichici, certamente il thc li può peggiorare. Quindi il consiglio ê di non assumerlo.
Sono possibili anche interazioni tra le due sostanze. Su questo sono costretto ad essere generico, in quanto non ci sono notizie precise. Però giá per quello che ti ho scritto prima, è molto importante non assumere thc e anche altre sostanze in particolare eccitanti ed allucinogene.
Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Domanda: Mai una gioia

Salve a tutti. Vorrei porre per la millesima volta la stessa domanda, il mio ragazzo fra una settima deve fare le analisi delle urine per lavoro: peso 70kg altezza 1.74 cm, cammina molto e in questi due giorni sta bevendo molto acqua e molto latte il thc e ancora rintracciabile fra una settimana nelle urine?

Risposta:

dipende da quanto fumava prima e da quanto ha smesso. Latte, acqua e sport non rimuovono il THC dall'organismo

Domanda: vorrei sapere se in una terapia a scalaggio veloce del metadone le pastiglie dividol possono essere di qlc aiuto duranta la comparsa dei sintomi astinenziali, essendo la dose di metadone assunta non sufficiente.

Risposta:

Una riduzione rapida del dosaggio del metadone provoca sintomi astinenziali.
Il dividamolo viene usato per aiutare a sopportare questi sintomi.
Alcuni medici dei Sert lo utilizzano a questo scopo. Si tratta di un farmaco con importanti effetti e quindi deve essere usato strettamente sotto il controllo del medico.
Un uso “fai da te” è assolutamente sconsigliabile.

Domanda: Salve volevo sapere se dopo aver usato 0.3 grammi di cocaina dopo 60-64 ore è rintracciabile nelle urine.

Risposta:

probabilmente no, ma se vuoi essere sicuro devi utilizzare un drug-test urinario acquistabile in farmacia e usarlo.

Domanda: una sola riga di coca 0,1g per capirci quanto resta nelle urine

Risposta:

La possibilità di rilevare all’esame tossicologico la cocaina nelle urine dura alcuni giorni: non è possibile dire esattamente quanti poichè la cosa cambia in base a vari fattori (quantità di droga assunta, metabolismo, diuresi…). Possiamo con approssimazione dire che la durata è dai 3 fino ai 5 giorni. Conosciamo dei casi in cui la cocaina è stata ritrovata dopo più di 7 giorni dall’ultima assunzione.
L'emivita plasmatica della cocaina dopo somministrazione endovenosa è di circa un'ora (30-90 minuti), mentre è decisamente superiore per i suoi metaboliti (4-8 ore per la ecgonina metilestere e 3,5-6 ore per la benzoilecgonina).
L'emivita dipende anche dalla modalità d'assunzione: generalmente è superiore se la cocaina viene assunta per via nasale e più breve se inalata (crack) o iniettata.
In media circa l'1-9% delle dose assunta viene escreta in forma immodificata nelle urine.
L'escrezione dipende da vari fattori:
-aumenta al diminuire del pH delle urine (acidità) e diminuisce quanto più queste sono basiche ;
-diminuisce in caso di assunzione cronica (pare che i consumatori abituali riescano a metabolizzarla in maniera più efficace).
Indipendentemente dalla via di somministrazione la maggior parte della droga e dei suoi metaboliti compare nelle urine entro le prime 24 ore. I metaboliti della cocaina possono comunque essere presenti nelle urine per 48-72 ore dopo la sua assunzione.
In consumatori cronici di cocaina i metaboliti inattivi sono stati rinvenuti anche per periodi di settimane.
Sebbene siano possibili eccezioni, tramite l'esame delle urine si può risalire all'utilizzo di cocaina entro 2-5 giorni dall'assunzione.
Se la cocaina viene utilizzata insieme all'alcol, viene prodotto un metabolita attivo con proprietà farmacologiche simili alla cocaina. Si tratta del cocaetilene che, pur essendo meno potente rispetto ad una dose equivalente di cocaina, viene metabolizzato più lentamente.

Condividi contenuti