Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Alcol: cambia il profilo sociale dell'alcolista

(Adnkronos - Liberonews) - "L'alcolismo ha tempi lunghi -spiega ancora Becchetti- si inizia a bere verso i 20 anni, ma il problema si manifesta verso i 35-40 anni, quando cresce l'ansia legata al lavoro, alla condizione economica, alle pressioni sociali". Una riflessione necessaria, questa, perche' aiuta a tracciare una differenza tra l'abuso di alcol e l'alcolismo vero e proprio.

""Gli eccessi del sabato sera tra i giovani -dice Becchetti- non necessariamente portano all'alcolismo. Possono spingere invece verso le multidipendenze: per sconfiggere i sintomi della sbronza si prendono pasticche e poi droghe, e cosi' via, mentre l'alcolismo, in realta', e' una malattia dell'anima".

Altro campanello di allarme che rischia di caricare sulle spalle delle famiglie, gia' gravate dalla responsabilita' di sopperire alle carenze del welfare, un peso non sempre sostenibile: nel 70% dei casi raccolti dal questionario di AA, l'indicazione dell'autoaiuto nasce nella rete delle relazioni familiari. La funzione delle altre ''agenzie'' di informazione (istituzioni sanitarie, operatori sociali, eccetera) e' ancora marginale, fatta eccezione per il medico di famiglia.

Punteggio: 4 (2 voti)

Commenti

Aggiungi un Commento

Mood del commento:felicedivertitotristearrabbiatofuriosoconfusoin arrivo/partenzaavvelenatofumatoreubriacoalchimistain tiroarrapatonessuno