Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

SALUTE: GB; USO MODERATO ALCOL IN GRAVIDANZA NON FA MALE

L'Unità -(ANSA) - LONDRA, 6 OTT - Bere alcol (molto) moderatamente durante la gravidanza non provoca danni al nascituro ma anzi ne migliora, leggermente, il carattere e il comportamento. A raggiungere questa conclusione e' uno studio condotto su oltre 11mila bambini da un team di tre universita' britanniche guidate dalla University College of London (UCL) e pubblicato sul Journal of Epidemiology and Community Health. La ricerca e' la seconda nel suo genere. La prima aveva condotto dei test su bambini di tre anni - senza rilevare nessuna differenza fra i nati da una madre completamente astemia durante la gravidanza e donne che hanno invece fatto uso moderato di alcool. I ricercatori della UCL si sono ora spinti oltre e hanno analizzato i bimbi in eta' scolare. Di nuovo non e' stata rilevato nessun danno. Anzi. ''Ora vi sono prove robuste che non vi e' un aumento di rischi allo sviluppo dei bambini se esposti durante la gravidanza a consumo moderato di alcool'', ha detto Yvonne Kelly della UCL. I test hanno semmai mostrato che i bambini di questo gruppo fanno segnare di solito punteggi piu' alti ai test cognitivi e soffrono meno di disturbi al comportamento. Detto questo, il ministero della Salute, dopo aver studiato le prove disponibili, ha preferito, ''in via precauzionale'', non modificare la posizione ufficiale, che resta dunque quella ''di evitare completamente il consumo di alcolici durante la gravidanza''. La soglia dichiarata ''sicura'' dai ricercatori della UCL e' ad ogni modo davvero bassa: una, massimo due, unita' alcoliche britanniche alla settimana. Il che equivale a una birra piccola o a un bicchiere standard - 175ml - di vino rosso. (ANSA).

Punteggio: 1.3 (3 voti)

Commenti

Aggiungi un Commento

Mood del commento:felicedivertitotristearrabbiatofuriosoconfusoin arrivo/partenzaavvelenatofumatoreubriacoalchimistain tiroarrapatonessuno