Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 51386 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.
Mostra: tutti i tipi | articoli | esperienze | siti segnalati | immagini | videoOrdina per: data | punteggio

La canapa indiana (Cannabis indica) è una pianta comune largamente diffusa nelle zone tropicali e temperate della terra. Con marijuana si indicano i fiori della canapa indiana, mentre l'hashish è la resina della cannabis estratta dal polline dei suoi fiori.

La cannabis in genere amplifica ed intensifica le sensazioni fisiche e psichiche, sia di sé stessi che riferite al contesto ed alle altre persone. La percezione e l’orientamento del tempo, dello spazio, risultano alterati e percepiti come dilatati. Gli effetti della cannabis sono soggettivi e dipendono in larga misura dalle condizioni psico-fisiche del consumatore, dal tipo di situazione in cui avviene il consumo e dagli effetti ricercati.

Sul piano fisico vi è un lieve aumento della frequenza cardiaca, arrossamento della congiuntiva oculare, diminuzione della...

Antichità e Medioevo:

  • 6000 B.C. Semi di canapa vengono usati come cibo in Cina
  • 4000 B.C. Primi reperti che testimoniano l'uso della canapa come materiale tessile.
  • 2727 B.C. Primo uso documentato della canapa come medicinale nella medicina cinese.
  • 1200 - 800 BCE La canapa è menzionata nel testo sacro indù Atharva Veda come una delle cinque piante sacre a Shiva.
  • 700 - 300 BCE Le tribù sciite lasciano semi di canapa come offerta nelle tombe reali.
  • 500 B.C. Gli sciiti introducono la canapa in Europa...

La cannabis è di gran lunga la sostanza psicotropa illegale più diffusa in Italia. Il 31% della popolazione compresa tra i 15 e i 54 anni ha fatto uso di cannabis*, una percentuale che non ha paragoni se confrontata con qualunque altra sostanza. Si stima che siano circa 350.000 coloro che abitualmente e quotidianamente fanno uso di cannabis e 1.900.000 quelli che lo utilizzano nel fine settimana. In particolare sono i diciannovenni, tra i quali circa il 40% dei maschi ne ha fatto uso nell’ultimo anno, ad esserne soggetti.

La sua diffusione e ancor più la...

Novità canapa

un archivio di paper accademici sull'uso terapeutico di canapa, LSD, MDMA, Ayahuasca (DMT)

paper accademici sull'uso terapeutico di canapa, LSD, MDMA, Ayahuasca (DMT) – in english

biomasse con canapa inquinata e tentativo di riportare la canapa in tabella I (droghe pesanti)

proposte di legge preoccupanti per la salute pubblica e per il contesto sociale: http://lab57.indivia.net/nuovo-attacco-proibizionista-alla-canapa/

la Russia blocca l'intera Wikipedia per un articolo sulla canapa

proibizionismo+assenza di libertà d'espressione = ...

studio dimostra assenza di legami tra uso di canapa in età adolescenziale e problemi mentali

che quella della schizofrenia fosse una bufala lo sapeva già ogni persona di buonsenso (con 400 milioni di utenti al mondo saremmo un mondo di schizofrenici), ora anche la scienza lo conferma.

Oggiscienza: la cannabis che fa bene

'Il team pisano ha ottenuto risultati eccezionali su diversi tipi di pazienti. Nelle persone anziane aiuta a dormire. “Molti anziani hanno avuto un immenso sollievo nel constatare che finalmente erano riuscite a dormire anche per 6-7 ore di seguito, come non facevano da tempo”, racconta Poli. Ma la cannabis può essere utilizzata anche in patologie più gravi, come nella spasticità, Sla o malattie del sistema nervoso periferico, dove riesce a ridurre in modo significativo i movimenti inconsulti delle gambe. Nelle malattie autoimmuni, come l’artrosi deformante, con la cannabis è possibile diminuire i dosaggi di cortisone. E ancora, fa aumentare l’appetito nei malati di cancro, oltre a ridurre o addirittura eliminare gli effetti collaterali delle chemioterapie, come nausea e vomito. Funziona anche per le cefalee e per quello che Poli chiama la “bestia nera”, il dolore neuropatico.'

CANNABIS LEGALE intergruppo parlamentare

 www.cannabislegale.org

Il nuovo sito dell'intergrupo parlamentare che oggi ha presentato in Parlamento la proposta di legge per la legalizzaizone della cannabis

canapa legale da oggi in Oregon

lo stato dell'Oregon legalizza completamente la cannabis per i maggiori di ventun anni

Svenimento dopo aver fumato

Buongiorno a tutti ho 19 anni e vorrei chiedervi un parere sulla mia esperienza.
È successo che qualche sera fa ho fumato una canna con i miei amici, ho fatto 3 tiri perché non fumato da circa un mese. Dopo qualche minuto ho cominciato a sentirmi un po strano e visto che mi era già successo di svenire dopo aver fumato mi sono impanicato, poco dopo ho cominciato a vedere tutto nero e sono svenuto. Mi hanno aiutato i miei amici a riprendermi e poi mi hanno fatto sdraiare su una sdraio cosi piano piano mi sono ripreso.
Come già detto non è stata la prima volta e so benissimo cHe è tanto fattore psicologico e che non bisogna farsi prendere dal panico.. in ogni caso purtroppo ho deciso di smettere di fumare perché non mi da più gli effetti di una volta.
I miei dubbi ora sono:
1) questi svenimenti hanno anche ripercussioni a livello cerebrale oltre che a indebolire il fisico? Visto che durante lo svenimento ho provato a battere la testa.
2) possono magari essere dovuti ad una mancata digestione?
3) è opportuno fare dei controlli dal medico ? Se "si", posso farlo senza dirlo per forza ai miei genitori? (Non vorrei che lo venissero a sapere)
4) posso stare tranquillo in generale?
Grazie in anticipo. Saluti
Peace&Love

Condividi contenuti