Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 28664 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Type the characters you see in this picture. (verifica con audio)
Inserisci il testo che vedi nell'immagine qui sopra. Se non riesci a leggerli, invia il modulo e una nuova immagine sarà generata. È indifferente a maiuscole e minuscole.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.
Mostra: tutti i tipi | articoli | esperienze | siti segnalati | immagini | videoOrdina per: data | punteggio

L'MDMA (ecstasy) è un composto chimico che fa parte del gruppo delle metamfetamine. Solitamente si presenta in pasticche o in polvere, cristalli, conosciute col nome di ecstasy: il colore, il nome, la forma non danno alcuna certezza della loro composizione né del loro effetto.

Effetti e meccanismi d’azione:

Gli effetti possono variare da persona a persona  e risentono molto dell’ambiente in cui la sostanza viene assunta. In genere si ha un’alterazione dell’umore, rimozione delle barriere emotive e comunicative, facilità di parola, alterazione della percezione del tempo. Sotto l’effetto di mdma si può ballare per ore senza avvertire né fame né stanchezza.

 

L'assunzione di mdma può determinare:...

L’MDMA, meglio conosciuta come ecstasy, è una droga sintetica prodotta nei laboratori tedeschi della Merck nel 1912 e brevettata come farmaco anoressizzante due anni più tardi.  Per lungo tempo questa sostanza è stata studiata, utilizzata e somministrata per differenti motivi.

Durante gli anni '70 negli Stati Uniti viene introdotta in psicoterapia, in considerazione delle proprietà attribuite a questa molecola di abbattere le barriere fra medico e paziente e di favorire fiducia e confidenza. La sostanza...

L'MDMA viene assunta con scopi esplicitamente ricreativi, e assume significato in contesti ricreazionali particolari come la discoteca, le feste e i rave. Questa suo caratteristico essere una sostanza “da serata” la rende assai meno diffusa rispetto ad altre sostanze illegali e di quanto farebbe supporre il clamore mediatico che la accompagna ogni volta che esce dai luoghi “nascosti” che le sono propri.

Tra la popolazione italiana compresa tra i 15 e i 54 anni solo il 3% ha fatto uso di stimolanti*, mentre l’1% ne aveva fatto uso nell’ultimo mese...

Novità ecstasy, Esperienza

non riesco più a prendere sonno

Circa un anno e mezzo fa ho assunto mdma per la mia prima volta. I giorni successici alla prima assunzione mi sono sentito piscologicamente a pezzi, ma il divertimento é stato così grande che non mi é bastato un lungo stato d ansia, di depressione ed insonnia ad indurmi di smettere di utilizzarla. La seconda assunzione é avvenuta circa un mese dopo ed é terminata con convulsioni e perdita di sensi, causata forse da un sovradosaggio. Nonostante io non utilizzi quasi più mdma, se non sporadicamente ( meno di una.volta ogni due mesi ) ed in piccole quantitá, a volte passo delle intere nottate in ansia a riflettere senza riuscire ad addormentarmi. Io sono intenzionato a smettere per sempre ma ho bisogno di qualche consiglio su come combattere l'insonnia, l ansia e la paranoia che mi stanno torturando e su come ristabilire il livello naturale di serotonina nel cervello ritrovando così la felicitá. Chiedo un po di aiuto.

Smettere prima che sia troppo tardi?

Ciao a tutti, ho 18 anni e sono un fumatore di cannabis da quando ne ho 13, da poco ho deciso di smettere con la maria dato che ho riscontrato un indebollimento della memoria, confusione etc. e ciò non mi garba.A marzo ho assunto del MdMa in cristalli, per la precisione solo 150mg metà "dose", in discoteca e che dire: FANTASTICO, era tutto stupendo, ballare, parlare con la gente, fare casino, quel amore che provi verso tutti, anzi più che amore sembra un amicizia incrollabile, fraternità, l'ho subito amata, mi permetteva di fare ciò che volevo quando lo volevo e come lo volevo, ero chi veramente desideravo essere da molto tempo. A effetto finito mal di reni, stanchezza generale ma niente di più, ho ripetuto la cosa a giugno, stesso discorso, percepivo la musica come la cosa più divina che ci fosse, amavo tutti, ci provavo con le ragazze, parlavo con tutto ciò che respirava, ero INVINCIBILE! A effetto finito ho avuto dei fastidiossisimi crampi alle braccia e alle gambe ma poi niente di più( andavo a pisciare molto spesso sentendone un bisogno irrefrenabile) c'è da dire che ne ho assunta di più del normale in quanto la sera prima mi ero fatto un 0.2 poi il giorno dopo in disco un 0.3.La volta seguente la presi in giro per la città, una quantità irrisoria, 0.3 in tre persone, e qui niente da dire, effetti quasi nulli, tranne per la voglia di mordere qualcosa per un fastidio ai denti.L'ultima volta l'ho presa ad agosto, ed è stata la più magica, 0.5 o anche di più, 0.2 in bottiglia e l'altra( una dose, 0.3-0.4) sulla lingua a "liscio", che dire qui è stato stupendo, ero molto socievole, parlavo ridevo facevo casino, insomma tutte le emozioni di marzo amplificate per 50 però, qui ho avuto anche delle allucinazioni, la notte prima non avevo dormito ed in disco arrivai distrutto, presa la M cominciai a ballare e a fare tutto ciò che si fa sotto questa sostanza, chi l'ha provata sa che è difficile spiegare bene come ci si sente, sei in pace, in amore con tutti, fai tutto quello che vuoi fare, hai LE PALLE DI FARE TUTTO. 

Ritornando alle allucinazioni beh erano strane, sembrava che mi addormentavo in piedi, la realtà però continuava nel mentre tenevo gli occhi chiusi( è una mia ipotesi, non so se avevo gli occhi aperti o chiusi) avevo la costante certezza di avere una sigaretta in mano quando non era così, dopo che guardavo la mano vedevo la sigaretta pian piano dissolversi per poi tentare di metterla in tasca anche se non avevo nessuna sigaretta in mano, insomma anche dopo aver controllato di non avere niente in mano la certezza di avercela rimaneva, poi ho preso una ragazza per il top mentre passava accanto a me spaventandola, il punto è che non lo feci apposta, io non mi ricordo neanche di aver visto questa ragazza, io "vedevo" "sognavo" una cosa e nel mentre cercavo di afferrare quella cosa ho preso la ragazza, non l'ho fatto apposta, non sapevo neanche che lei fosse lì.Comunque per non dilungarmi troppo, dato che ho già scritto un fottio, volevo chiedervi che fare, insomma un consiglio, io vedo L'MdMa come una cosa bellissima, che mi fa sentire benissimo, che mi fa fare tutto(parlare con gli sconosciuti, fare il panico etc), insomma per me è stupenda, adesso però un mio amico ha smesso con tutto(sigarette, maria ed M) e mi ha messo in crisi, insieme a lui già volevamo smettere con la maria però con l'M non so che fare, dato che non me la faccio tutti i giorni penso che faccia meno male di maria,sigarette ed alcol( anche perché con l'alcol sono finito in ospedale in coma etilico a 14 anni), l'M la prenderei una volta ogni 2 mesi inevece la maria la fumo tutti i giorni quasi, cosa mi consigliate? L'Md è un demone sotto la maschera angelica? Mi sapreste dare dei motivi validi per smettere(secondo voi ovviamente :)) , per favore niente critiche etc. Mi affido a voi ragazzi/e, consigliatemi :) 

Esperienza nel mondo delle droghe

Buonasera a tutti, beh che dire, dopo mesi e mesi passati a leggere esperienze, dubbi, domande di altre persone su questo sito o su dei forum o su altri siti ho finalmente deciso di scrivere la mia. Premetto che ho compiuto 19 anni da poco e attualmente non sto utilizzando più droghe se non al limite l'alcool. Dunque, vengo al dunque senza troppe spiegazioni, ci tengo a precisare che il problema che mi più mi interessa spiegare è quello che riguarda il mio rapporto con l'ecstasy (pasticche, cristalli) nello specifico, poi il resto è "secondario". A luglio dell'estate 2012 ho provato per la prima volta l'Md è, posso dire con certezza, da quella sera sono cambiato in maniera irreversibile. Ho iniziato a 15 anni con canne( parecchie direi) sigarette e magari anche alcool, piccola precisazione. Dunque, la sera in cui provai l'ecstasy la prima volta mi ricordo che è stata assolutamente una FI GA TA! Sono andato a ballare con degli amici e decisi di prenderla a cuor leggero, da quando mi è salita ho iniziato a fare un sacco di cose che dentro di me avevo sempre saputo sotto sotto di voler fare ma, che fino a prima mai ero riuscito a concepire di esserne in grado. Socialità massima, simpatia, socializzare con tutti, sicurezza in se stessi e, appunto, comportarsi come sotto sotto ci si sarebbe sempre voluti comportare. Ora, tralasciando gli effetti belli come Sentire ( S maiuscola) la musica, godere in generale e sguardo vivo felice e fulmineo, io vorrei soffermarmi sui problemi che mi ha poi causato a livello psicologico, mentale e cerebrale l'uso (poi spiego) spropositato di questa magica (purtroppo è vero) sostanza. Per farla in breve poi l'avrò usata (ecstasy) in tutto 25 volte, e vi parlo solo di pastiglie e cristalli tralasciando altre cose perché vorrei suffermarmi su questa sostanza. C'è chi mi può dire, e vabbè dai...è pieno di gente che ne ha presa molta di più e non ne fa un dramma ecc ecc... Beh per quello che vi posso dire l'ho usata a volte troppa in una sera, a volte troppe sere ravvicinate, a volte a caso senza senso ( a casa da solo ad es) a volte in periodi di depressione (troppo lungo spiegare) e in più io sono "sensibile" nel senso che l'effetto di empatia che dava a me mi rendeva davvero "magico" con chiunque, scusate ma è vero, è difficile da far comprendere ma è così... Il punto è questo: IO SONO CAMBIATO, NON SONO PIÙ LO STESSO RAGAZZO SCHERZOSO SPENSIERATO DI UNA VOLTA, NON SONO PIÙ SOCIEVOLE, SONO DIVENTATO CHIUSO INSICURO, DAVVERO POCO POCO SCHERZOSO...UN ALTRO!!! Questo mi da molto dolore e la domanda in teoria sarebbe...Cosa posso fare?? Non ho spiegato mille altre cose che tornerebbero utili per farmi capire meglio ma scusatemi. E poi: SONO FISSATO CON L'EMPATIA, INSOMMA NON FACCIO ALTRO CHE NOTARE (ecco il punto attenzione) CHE SENZA MDMA NON VIVO COME POTREI, PRATICAMENTE VIVO PERENNEMETE CON LA SENSAZIONE CHE IN QUALSIASI MOMENTO POTREI ESSERE PIÙ FELICE, POTREI AVERE RAPPORTI MOLTO BELLI CON GLI ALTRI E VIA DICENDO... Aiutooo non tornerò mai più felice come una volta?? Ma perché l'ho fatto? Avete capito un po' il mio "problema mentale"? Anche questo testo se ero in Md sicuramente ve lo facevo meglio ca**o... Scusate lo sfogo e grazie di aver letto, grazie mille davvero. Un abbraccio.

mdma sono disperata

Ciao sono una ragazza di 18anni il mio migliore amico ha assunto due mesi fa dell mdma ad un rave. L'indomani quando e tornato ci siamo incontrati e mi ha detto che non stava bene aveva la testa pesante ed era confuso gli ho consigliato di andare a casa e riposarsi un po il problema è che dopo due mesi da quel maledetto giorno non e piu come prima non parla molto si fa paranoie pensa di esserci rimasto sotto xk oltre a far uso di questa merda a provato della cocaina e della ketamina preo le ha provate soltanto due volte in tutta la sua vita e non le ha provate lo stesso giorno... E fuma erba da un paio d'anni dopo questo fatto ha smesso subito. Io essendo inesperta e non sapendo cosa fare gli ho detto che il problema forse e perche ci pensa troppo pensa sempre a questo dal mattino quando apre gli occhi alla notte quando li chiude non fa altro che pensare a questo. Lui ha me mi ascolta molto perche ci vogliamo. Bene quindi ha incominciato ha non pensarci piu ha dire a quella vocina che aveva in testa di andarsene e ha funzionato ha ricominciato ha parlarre a ragionare benissimo a fare le sue solite discussioni gli era tornata la felicita.pero lui mi dice sempre che anche se ha fatto enormi passi da gigante da prima ad ora non si sente sempre quello di prima ci pensa sempre a quel fatto di meno ma ci pensa io non so cosa fare piu di questo non lo so. So soltanto che non posso piu vederlo cosi sto male un consiglio su come farlo tornare in se e ridargli la sua vita puo anche essere che questa cosa del erba che ha smesso tutto in un colpo puo aver fatto qual cosa cosa mi consigliate? ? Vi prego aiutatemi

ciao sono rayan ho 17 anni

ciao, abbiamo spostato il tuo post in questo forum di discussione http://www.sostanze.info/esperienza/mdma-si-no#comment-124708

In questa zona del sito si pubblicano le notizie.

La Redazione

Mdma si o no?

Ho 18 anni ed é da un paio di mesi che sono in contatto con persone che ne fanno uso almeno una volta ogni due mesi, io prima di conoscerli avevo un'altra percezione di questa sostanza visto che la scuola e le assocciazioni contro la droga mi avevano influenzato con i loro racconti. Il mio ragazzo, vorrebbe farmela provare e dice cge sarebbe un'esperienza fantastica! Dopo mesi di titubanza e litigate, mi sono decisa... voglio prendere uno 0.1 e se mi sento a mio agio un'altro 0.1 (sono alta 1.60 e peso 50kg) il mio ragazzo dice che non la sentirei che non ha senso che dopo tutti i mesi di paura voglia prenderla proprio ora! Visto l'importanza dell'mdma per lui (anche se non e fa uso massiccio). Lui vorrebbe mi prendessi uno 0.2 Ora come ora parlando di queste cose con le mie amiche non mi capiscono e dicono di lasciar stare ma io voglio provare a modo mio anche perché penso di non riuscire a sentirla bene e di conseguenza stare male, anche perché ognuno ha il suo limite... che mi consigliate di fare? Faccio di testa mia o ascolto il mio ragazzo??

SONO USCITO::::

Buonasera gente..

come Voi... ho esagerato negli anni precedenti... dal lontano 1987 anno in cui ho incominciato a fumare le canne...

Negli anni successivi sempre da studente la discoteca mi ha rovinato l'esistenza in tutti i sensi... ho incominciato con le prime "paste".. minkia ke botta..... andavo a ballare da ragazzino... splendido... cioe' tutto era cosi' brillante... io anche tutto vestito Versus di Versace, all'epoca andava forte... con i miei stivaletti  con le stellette di paciotti che costavano uno stipendio..  insomma ero un ballerino.... drogatissimo fighissimo "nella mia testa"... negli anni pero' anche se tutto questo nn cambiava, non mi rendevo conto di tutta la schifezza intorno che mi ero creato..... tutto era legata allo sballo...

La bellezza... se ne andata a fottere... gli amici anche... dal sabato sera, si e' incominciato tutte le feste ... anche magari le piu' stupide a "calare"... da 1 pillola, ero arrivato  a prendere anche 4 o 8 extasi per notte.... inotte.. che diventava giorno.. e le mattinate a smaltire nelle case a fare after hour..... pazzesco se ci penso adesso...

Non disdegno come non sputo nel piatto dove mangio... ma tutto questo mi ha costretto poi a vivere male.. e frequentare gente di merda... gente che ala fine mi ha portato dritto in galera... ho avuto una bella condanna.... Bello fare lo splendido..... avevo un bel lavoro nel Palazzo di giustizia... e li la polizia.. mi ha incominciato a sgamare... sapevano tutte le mie frequentazioni. ed io più stupido mi facevo la storia con una ex di un polizziotto...

Da li.. sono nati tutti  problemi poi... La D.I.A  aveva un mio faldone pieno di intercettazioni telefoniche che avevo con tutti pusher della zona e provincia... dal fumo... alla coca ed extasi..mi hanno messo in un maxi processo con 30 persone che neanche conoscevo .. insomma... mi hanno segato le gambe. Hanno fatto bene.

Solo adesso penso alla positività di tutto quello che mi e' successo... Certo il lavoro l'ho perso.. ma ho trovato un cazzo di equilibrio... a parte le canne che devo smettere solo per il rinnovo della patente... ma per tutto il resto penso  che sia stato meglio cosi'.

Penso che certe droghe siano belle... ma bisogna saperle usare e non abusare... l'abuso come il mio.. e' stato punito.

Adesso ho 37 anni...  e fidatevi.. gli anni piu' belli non li avro' mai piu'.

Pace, Mauro

 

Md

Ciao

abbiamo spostato la tua domanda in DOMANDE AGLI OPERATORI dove a breve potrai leggere la nostra risposta.

Questa area del sito è riservata alla notizie

La Redazione

la mia esperienza nel mondo delle droghe

Ciao a tutti sono Francesco ho 28 anni e sono di Cagliari.A13anni ho iniziato con le canne a 14 con cocaina ed exstasy poi anfetamine e ketamina.Mi son piaciute molto ed ho iniziato a farne uso sempre piu spesso.La coca da una volta al mese sono arrivato a tutte le ore della giornata.All’inizio la sniffavo poi la fumavo come krack o free base che è molto più potente.Nn mi bastavano i soldi e sono arrivato a spacciarla.Ho esagerato e in tre giorni ne ho fatto 100 grammi.Sono stato male ed ho avuto un intossicazione, avevo manie di persecuzione, paranoie varie e allucinazioni.Da li ho deciso di smettere.Sono rimasto 8 mesi pulito e poi nn ce la facevo più e ho deciso di partire a Brescia.Ho provato l'eroina e me ne sono innamorato.A Brescia convivevo con la mia ragazza e ci facevamo insieme.All'inizio la fumata e poi tirata( io me la sarò iniettata 5volte )nn non ho mai esagerato al massimo 2.5 grammi al giorno.All inizio ogni tanto poi tutti i giorni.Io per stare bene appena mi alzavo dovevo farmi una striscia.Questo e durato 5 anni dopo per uscirne abbiamo deciso di trasferirci al paese della mia ragazza a Salerno.Prendevo metadone anche a Brescia ma solo 20 e sniffavo sopra.A Salerno ho iniziato con60 poi sono passato a 100.Nn usavo più niente e stavo benissimo.Mi chiamano a Brescia per lavoro e iniziai a stare male.Paranoie depressione e inizia a curare con psicofarmaci 30gocce di tavor 2 volte al giorno e arrivai a 200 in poco tempo.Tentai il suicidio con 5 boccette di tavor e rivotril mi spaventai e chiamai l'ambulanza.Lavanda gastrica e stavo bene.Mi chiamò la mia ex e le dissi tutto.Lei chiamò mio padre e mi venne a prendere per portarmi a Cagliari.Devo dire che gia a Brescia mi erano incominciate delle brutte crisi psicotiche strane.A Cagliari tentai il suicidio mi stavo x buttare dalla finestra mi salvò mio padre con mia mamma e mia sorella.Mi ricoverarono in psichiatria per 10 giorni e m’iniziarono a somministrare molti farmaci.Mio padre mi disse se volevo provare la comunità era la mia unica speranza e andai.Ero un vegetale prendevo decine di psicofarmaci.Per umore ansia sonno depressione e crisi psicotiche.Le crisi non passavano le avevo spesso.Comunque dopo un anno stavo meglio anche pur avendo queste crisi ma più leggere.Ho fatto 2 anni di comunità e sono uscito 7mesi fa.Ho lavorato fin da subito alle poste.ora ho ancora le crisi ma non un giorno sì e uno no ma ogni 30giorni e molto più leggere.Ero 3anni senza toccare droghe e la settimana scorsa ho deciso di prendermi una busta di robba.me la sono tirata.avevo anche deciso di farne uso ogni 3 /4mesi ma ho capito che non riuscirei e arriverei ad usarne come prima.Quindi ho deciso di non usare più.ho paura ma devo riuscirci.questa e la mia storia faccio un in bocca al lupo a chi vuole smettere.un saluto a tutti

grazie a voi operatori

Volevo rigranziare tutti quanti voi uno per uno....dopo 10 anni di tossicodipenza di marjuana possando per coca ed ecstasi oggi e finita la mia triste avventura con queste sostanze che hanno portato solo male alla mia vita(ho visto snche il carcere).Grazie a questo sito mi sono ondirizzato volontariamente al sert e oggi ho finito del tutti...spero di nn ricadere mai piu cosi in basso....ringrazio gli operatori e i medici per i consigli e invito tutti i giovani a buttar via ste schifo di droghe perche ci rovinano la vita...smetterla e dura ma quando sai di aver smesso e tutta un'altra vita rinasci....cordiali saluti da un vistro affezzionatissimo lettore e sostenitire siete i numeri uno anfate avanti cosi....

ketamina/mdma: forte distacco dalla realtà,panico e apatia a lungo termine

Ho frequentato la scena dei rave dai 16 anni ai 22, assumendo quasi ogni settimana mdma,ecstasy,popper,lsd,ketamina.

A 22 ,dopo un lungo periodo di assunzione intensa di ketmaina , ho deciso insieme alla mia compagna di smettere completamente. Il periodo subito successivo all'interruzione ho riscontrato un forte senso di distacco persistente e un abbattimento emotivo, dovuto come ho scoperto in seguito all'interazione tra neurotrasmettitore glutammato e ketamina.

Posso dire che dopo un periodo imprecisato il problema è rientrato.

Dopo alcuni anni senza sfiorare droghe, in occasione di un rave circa un anno fa ho riassunto ketamina. Da quel momento nell 'anno a venire saltuariamente (con una frequenza circa bimestrale, ho assunto ketamina ) .

Tutto regolare fino a capodanno. Prendiamo quella che probabilmente non era ketamina ma PCP : penso ciò perchè abbiamo avuto un k hole anomalo, e per smaltire ci son volute 10 ore buone .

Dopo questo, stupidamente , qualche giorno dopo avevamo un rimasuglio di questa pseudo-ketamina e rifacendola, siamo ricascati in un assurdo k-hole.

Da lì la convinzione non fosse ketamina, perchè credetemi che negli anni bene o male la si impara a riconoscere.

Il problema viene in seguito: da quel giorno ho un fortissimo senso di distacco dalla realtà, apatia e tutti i sintomi del caso. Ho di conseguenza interrotto qualsiasi contatto con le droghe,e sto convivendo da allora con questo problema.

 

2 settimane fa in occasione di una serata in discoteca, ho stupidamente preso dell'mdma pensando: "il mio problema riguarda le droghe dissociative,quindi l'mdma è ok"

 

sbagliato.

 

dopo 3 giorni ho avuto un fortissimo attacco di panico, (documentandomi credo sia dovuto alla mancata ricezione di serotonina) e ora mi ritrovo con oltre al mio problema di distacco originale, una forte ansia legata a una profonda depressione.

 

Scusate il muro di parole,spero vogliate leggere la mia storia e consigliarmi....sono "fottuto"? come devo muovermi? posso sperare di recuperare col tempo o anche determinate cure? qualcuno ha avuto esperienze simili ?

grazie in anticipo

 

 

MD PURO

Salve a tutti,vorrei raccontare la mia esperienza personale con l'MDMA.Avevo già provato l'ecstasy in pasticche nel dettaglio le Mitsubishi,e i Soli che andavano verso fine anni 90. Ma l'MDMA nella forma più pura e in cristalli mai.Premesso che qui in Italia si trova con molta difficoltà un prodotto di qualità e la porcheria che gira è impressionante,quando non si tratta di pacchi veri e propri (per di più quello che viene spacciato per MD altro non è che anfetamina o ketamina o comunque c'è una percentuale di MD molto bassa) l'MD puro e in cristalli è molto molto potente e per avere un effetto apprezzabile bastano solo 50 mg. 100 mg per chi non è abituato o lo cala per la prima volta possono essere già una dose eccessiva.Ho sciolto in una bottiglietta d'acqua con dentro un quarto di litro circa 100 mg di MD.Sapore acido,come da vernice.Dopo circa 30/40 minuti è salito.Una botta tremenda,spasmi allo stomaco e conati di vomito (anche perchè a stomaco pieno e non abituato).Di colpo tutto prende vita,si anima,si muove mi comunica e mi trasmette qualcosa di grande,di banale ma eccezionalmente nuovo nella sua "normalità".Che dire,un'esperienza "particolare" che però non mi sento di consigliare a tutti in quanto il confine tra il paradiso e un possibile inferno è troppo sottile a causa della quantità enorme di fattori che possono condizionare l'esperienza.IMPORTANTE:non assumere alcolici o altre sostanze prima o durante il "viaggio",chi assume farmaci o portatore di disturbi anche lievi quali ansia,depressione o attacchi di panico ne stia alla larga.Esperienza da fare molto saltuariamente e con le dovute precauzioni.Io l'ho fatta cercando un approccio scientifico,per curiosità personale,nè per vanto,nè per lo sballo fine a se stesso.Ciao a tutti complimenti x il sito

Condividi contenuti