Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 44221 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Refresh Type the characters you see in this picture. Type the characters you see in the picture; if you can't read them, submit the form and a new image will be generated. Not case sensitive.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Novità tutte le sostanze, Articolo

Contenuto Redazionale CANNABISM

dal mese di Ottobre  è on line "CANNABISM “ (Cannabis Self Management) sul sito   http://cannabism.fuoriluogo.it 

Cannabism è un servizio pensato per tutti i consumatori di cannabis che ritengono di poter migliorare e controllare il loro consumo quotidiano al fine di raggiungere un maggiore equilibrio e una più alta consapevolezza nella vita di tutti i giorni. Il percorso di automonitoraggio è il risultato di un progetto realizzato da Forum Droghe e CNCAe la collaborazione dell’Azienda Sanitaria di Firenze. grazie al finanziamento di Regione Toscana  
CANNABISM propone  uno strumento di automonitoraggio rivolto ai consumatori di cannabis (THC), cioè uno strumento per valutare l'indice di problematicità del proprio consumo. Il percorso Si articola in più fasi ed ogni utente può decidere di interromperlo in qualsiasi momento lo ritenga opportuno tutto in modo personalizzato ed anonimo. il percorso assistito da  operatori che da anni lavorano sulla riduzione del danno e su percorsi di uso consapevole delle sostanze attraverso scambi via mail e via chat, prevede un test di valutazione sul proprio consumo e successivamente alcune chat ( fino a tre per ogni percorso) che l’utente può concordare , inoltre sono disponibili on line  alcuni strumenti per facilitare un lavoro di analisi e di cambiamento sullo stile di consumo. 
Il percorso è assolutamente gratuito e dal mese di Novembre sarà accessibile anche da  http://www.sostanze.info/ 

"Kambo e Iboga. Medicine sciamaniche in sinergia" di Giovanni Lattanzi

 

"Kambo e Iboga. Medicine sciamaniche in sinergia" di Giovanni Lattanzi, edito da Bibliosofica, è il primo libro in Italia che tratta, e lo fa in modo dettagliato ed esaustivo, dei due enteogeni kambo e iboga (svolgono da millenni un ruolo fondamentale nella cultura sciamanica, e non solo, delle tribù dell'Amazzonia e nelle popolazioni dell'Africa centro occidentale) e del loro uso combinato, il tutto con una raccolta di ricerche antropologiche e scientifiche, oltre a testimonianze ed interviste. Nel volume trovano spazio, inoltre, anche gli importanti e pionieristici studi di Vittorio Erspamer, noto farmacologo scopritore della serotonina, nonché candidato al Premio Nobel per la Medicina, e la letteratura sciamanica del celebre scrittore peruviano Carlos Castaneda.

Giovanni Lattanzi è il primo curandero europeo (ma anche pittore ed autore di poesie) ad aver elaborato un metodo di guarigione spirituale usando proprio una sinergia di kambo e iboga, applicando il primo sui Meridiani secondo le indicazioni della Medicina Tradizionale Cinese e somministrando la corteccia di iboga ad alto e basso dosaggio. 

 

 

 Per altre info, visitare il sito della casa editrice Bibliosofica. 

Dlgs 81/80. Accordo Regioni controlli alcolici sostanze stupefacenti.

Tratto da http://medicocompetente.blogspot.it/

Con i vecchi accordi Stato Regioni relativi all’individuazione delle attività lavorative i cui lavoratori che obbligatoriamente dovevano sottoporsi agli accertamenti per dipendenza da alcolici e sostanze stupefacenti stanno per essere sostituiti da un unico accordo. Finalmente!

La situazione che si era venuta a creare era di confusione, con le Regioni che avevano adottato procedure diverse e in tempi diversi. Speriamo che la situazione diventi più chiara. Innanzitutto non siamo in presenza di un accordo già firmato, ma di uno schema di intesa già trasmesso alla Conferenza Stato Regioni che dovrà essere approvato in tempi relativamente rapidi dal titolo “Indirizzi per la prevenzione di infortuni gravi e mortali correlati all’assunzione di alcolici e di sostanze stupefacenti, l’accertamento di condizioni di alcol dipendenza e di tossicodipendenza e il coordinamento delle azioni di vigilanza”.

continua a leggere su http://www.lisaservizi.it/blog/accordo-regioni-controlli-alcolici-sostanze-stupefacenti

Cannabis terapeutica: la mappa dei medici che la prescrivono in Italia

Non sempre per i malati di afflizioni curabili o alleviabili con la canapa è facile trovarla legalmente. Ecco una prima lista di medici: www.dolcevitaonline.it/cannabis-terapeutica-lelenco-dei-medici-che-la-pr...

Epatite C, un giudice dice sì al super farmaco acquistato all’estero

La corte d’appello di Roma dà ragione ad un malato che aveva acquistato il medicinale generico in India pagandolo 2.500 euro contro i circa 44 mila euro. L’appello dei medici: «Lo Stato produca il generico a un prezzo inferiore, la cura deve essere per tutti»

 www.corriere.it/salute/16_settembre_21/epatite-c-giudice-dice-si-super-farmaco-acquistato-all-estero-1e89afae-7fc9-11e6-ac5a-22bb122bde3b.shtml

L'alcol aumenta il rischio per almeno sette tipi di tumore

A lanciare l'allarme, una metanalisi pubblicata di recente sulla rivista Addiction. Ma lo Iarc ha già da tempo riconosciuto questa sostanza come fattore di rischio. Non esiste una soglia di sicurezza. Per fare prevenzione da oggi e fino al 26 settembre si tiene in tutto il mondo la campagna "Make Sense Campaign"

L'ALCOL causa almeno sette tipi di tumore. Ma probabilmente anche altri. E’ la conclusione lapidaria alla quale giunge una recente metanalisi pubblicata su Addiction e firmata da Jennie Connor, ricercatrice neozelandese dell'università di Otago. Che l'abuso di bevande alcoliche danneggi seriamente la salute, quella fisica come quella mentale, è risaputo da tempo. Ma in genere l’alcol viene associato alla cirrosi epatica, alle gastriti, alle pancreatiti o all'ictus. E invece le conclusioni di questa ricerca non lasciano dubbi: l’alcol causa anche il cancro. Proprio come il fumo. I tumori causati dall’alcol sono certamente sette

continua su Repubblica  www.repubblica.it/oncologia/prevenzione/2016/09/19/news/l_alcol_causa_almeno_sette_tipi_di_tumore-148009332/

 

Contenuto Redazionale PIACERE CHIMICO una ricerca su sesso alcol e sostanze

Invitiamo tutti i nostri lettori a partecipare alla ricerca su sesso e alcol/droghe "Piacere chimico" che ospiteremo nei prossimi mesi su sostanze.info
 
Lo studio è aperto a chiunque abbia usato alcol o droghe per fini ricreativi, ed è basato su un questionario anonimo pubblicato e scaricabile su
dove è possibile anche riportare i propri commenti sullo studio e sulle proprie esperienze in questo ambito. 
 
Vi è anche una pagina Facebook https://www.facebook.com/piacerechimico
 
I risultati verranno riportati nel medesimo sito, e su un libro in preparazione.
I dati grezzi verranno lasciati a disposizione per chi volesse effettuate ulteriori analisi.

 

Psichedelici e storia della filosofia (in inglese)

Da Platone a Foucault passando per Sartre, tutti i filosofi influenzati dalle loro esperienze psichedeliche.

The Psychedelic Influence on Philosophy

– Peter Sjöstedt-H –

www.philosopher.eu

Legalizzazione cannabis, al traguardo per sei voti solo se M5S sta col Pd

Studio Openpolis. Con il previsto no dei centristi la legge non può passare. L'unica possibilità è che si crei un'alleanza anomala ovvero maggioranza più M5S.

www.repubblica.it/politica/2016/07/31/news/legalizzazione_cannabis_scenari_parlamento-145116118/

Com'è arrivata l'eroina In Italia: dal noan all'anfetamina...

di Guido Blumir eroina_blumir2.jpgRoma, 1970 - 560 tossicomani al di sotto dei 25 anni. Nessun eroinomane. L'eroina, a Roma, è sconosciuta.Roma, 21 marzo 1970 - Il Nucleo Antidroga dei Carabinieri, diretto dal capitano Giancarlo Servolini, del SID, irrompe in un "barcone" sul Tevere: 90 arresti. Motivo: la droga. "2.000 giovani si drogavano sul barcone" spara "Il Tempo," quotidiano romano in cui la cronaca era diretta da Franz D'Asaro, attuale direttore dell'organo dell'MSI, "Il Secolo d'Italia." È lo scandalo dell'anno: in sei mesi escono sui giornali nazionali, oltre diecimila articoli sulla "droga," un quantitativo pari al totale de­gli articoli usciti nei sette anni precedenti. 

http://win.altrestorie.org/d_eroina_in_italia.htm

Cannabis, scontro alla Camera su legalizzazione. FI: "Non passerà". Ddl torna in commissione

 Sostenuto da 221 deputati, mai prima il Parlamento era arrivato a questo punto, il provvedimento sarà ridiscusso a settembre. Sul tavolo circa duemila emendamenti a carattere soppressivo. Della Vedova: "Partita aperta". Brunetta: "Ci opporremo a questa prova di forza avallata dal governo"

www.repubblica.it/politica/2016/07/25/news/cannabis_parlamento_legalizzazione-144778710/

Anni fa, la marijuana in Germania

Corte costituzionale tedesca RESPINGE RICHIESTA DI UTILIZZARE SICK 8 cannabis medica En el Blog de Eurogrow Abbiamo riportato una frase, rilasciata lo scorso febbraio dalla Corte costituzionale tedesca, che ha ammesso l'uso terapeutico della cannabis in alcuni casi. La sentenza ha risposto ad una causa otto persone, grave malattia (la sclerosi multipla, l'HIV, l'epatite C, l'epilessia, ecc), e cercando di ottenere il diritto di utilizzare la cannabis per alleviare i loro sintomi.Nonostante l'accettazione dell'esistenza di "porro terapeutico", la Corte ha concluso che le affermazioni degli otto pazienti non sono stati accettati per difetto, affermando che queste persone dovrebbero avere in precedenza provato altri mezzi legali, come ad esempio il deposito vostra se l'Istituto federale per i prodotti medici, che studiare il permesso a seconda delle necessità del paziente. Secondo la legge tedesca stupefacenti, l'uso di cannabis è consentito solo per "scopi scientifici e di altre questioni di interesse pubblico." Finora, la richiesta dell'Istituto federale per prodotti farmaceutici e medici per ottenere il diritto di utilizzare la cannabis come prodotti di medicina erano stati inutili. Ma la Corte Costituzionale ha sentenziato che "assistenza medica alla popolazione è una questione di interesse generale che possono giustificare il consenso del uso medico della cannabis nei singoli casi."I media tedeschi hanno commentato questa decisione in un modo molto ottimista, e interpretato come una possibilità realistica verso il raggiungimento l'uso medico della cannabis. In ogni caso, la probabilità di ottenere il cenno del capo come una "eccezione" è piuttosto basso, dal momento che i requisiti di legge per ottenere il consenso sono molti. In entrambi i casi, professore di diritto presso l'Università di Brema Lorenz Boellinger, avvocato degli otto pazienti, ritiene che "nonostante il giudizio negativo, questa decisione significa che la Corte costituzionale sta seriamente valutando la possibilità di una terapia medica con la cannabis, e cercare di indicare una possibile via da seguire ". Da parte sua, il Dr. Franjo Grotenhermen, l'Associazione per la Cannabis Medicinale, e ha chiesto il parere di esperti durante il processo, egli ritiene che "l'argomento della Corte costituzionale può essere considerato come un punto di svolta, un inizio per la modificare una situazione giuridica insoddisfacente. " La decisione della Corte costituzionale sembra anche aver avuto qualche effetto, dal momento che nello stesso mese di febbraio, il procedimento penale nei confronti di un consumatore di cannabis, malato di epatite C, diabete e dialisi renale, è stato sospeso.

Condividi contenuti