Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 51387 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Novità tutte le sostanze, Esperienza

quantità di cocaina ed eroina rilevabili nell' esame del capello ?

Buongiorno.

Devo sottopormi all' esame del capello per riavere la mia patente.

Lunghezza richiesta: 6 cm

Per seere negativo all' esame devo essere stato astinente per sei mesi.

Ma se ho assunto una volta cocaina ed eroina,risulta?

i valori del cut-off  per l' esame del capello mi pare siano:

0,5 ng/ml, sia per cocaina che per oppiacei..

1:E' esatto?

2:Se si,questi valori(0,5 ng/ml) a che quantita'(in grammi) corrispondono circa?

3:Nel capello si vede  un uso continuativo o anche solo 1 singolo consumo in 6 mesi?

(0,2 grammi cocaina e 0,2 grammi eroina,)

Non so la percentuale del principio ativo presente negli 0,2 grammi consumati. ma era nella media..

Potreste rispondermi?

Esami sul lavoro

Salve a tutti premetto che non svolgo una delle mansioni a rischi che richiedono analisi sul lavoro,sono un fabbro ma sfortunatamente ho la patente del muletto pur non utilizzandolo,durante questa settimana a lavoro ci danno notizia delle analisi a sorpresa,e come previsto sono risultato positivo con valori di thc di 150/100 ng/ml,sono stato sospeso dalla mansione,proprio ieri la dottoressa che ha svolto le analisi mi riceve per delucidazioni e mi dice che dovrò ripetere le analisi il 12 dicembre quindi 2 settimane ed un giorno dopo la prima analisi,spiegandomi che la soglia consentita dall azienda per cui lavoro è di 100 ng/ml;la mia domanda è:considerandomi io un consumatore cronico di sola cannabis da circa 6 anni in quanto tempo dovrei smaltire questi 50ng di surplus?considerando che sono giovane (24 anni) non in sovrappeso 72kgx182cm e con un metabolismo abbastanza veloce (circa 10/15 minuti dal pasto vado in bagno),considerando inoltre che dopo 6 anni di utilizzo giornaliero 4/6 canne al di tutti i giorni e dopo averne fatte 3 la sera prima delle analisi essendo cosciente del risultato positivo,un valore di 150/100 mi sembra quasi un miracolo

Informazione

Il 9 gennaio comuncio gli esami dell urina.. Se non uso la cocaina da adesso risulto positivo?

Cannabis: stare male dopo 5 anni che fumo

Salve a tutti, volevo raccontarvi un episodio successo 2 settimane fa: ho sempre fumato erba e hashish da 5 anni quasi tutti i giorni.. nell’ultimo periodo quando fumo (e parlo anche di soli 3 tiri) ho delle sensazioni bruttissime tipo capo giri , faccia Bianca e tremo. Vorrei capire perché mi prende a male dato che ho sempre fumato molto e se stavo fatto la prendevo a ridere passava un oretta e tutto finiva lì.. premetto che fumare mi piace ma da quando ho questi sintomi ho smesso perché è diventato spiacevole fumare anche in compagnia... avete consigli da darmi ? L’erba legale può aiutare oppure avrà gli stessi sintomi?? Ah premetto che è da una decina di gg che soffro di vertigini tutto d’un tratto e sto prendendo delle compresse per aiutare e sto bene ... grazie a chi risponderà

effetti collaterali mdma

ciao a tutti, volevo parlare di quanto mi è successo perché avrei bisogno di delucidazioni al riguardo, chiedo di dare risposte serie se possibile.
ero ad un festival e ho assunto mdma, considerate che l’avevo già fatto altre volte (sempre saltuariamente) quindi avevo già un’idea dell'esperienza con cui avrei avuto a che fare. preso dal caldo della situazione ho ingerito la sostanza scolta nell’acqua più velocemente del previsto e dopo mezz’ora i sintomi della “botta” si sono manifestati in maniera piuttosto violenta e da lì mi si è scatenato un attacco di panico terribile, mai mi era successa una cosa del genere, forse in quel caso perche non mi sarei aspettato quella sensazione. fatto sta che dopo un forte panico sono come collassato senza però perdere conoscenza, sono andato alla postazione di soccorso presente al festival e ho passato 2 ore con sbalzi bruschi di temperatura: da caldo da gocciolare a tremori di freddo, con intorpidimento delle mani e percepivo anche una sorta di vibrazione ai muscoli delle gambe (ovviamnete smascellavo forte e vedevo sfocato da vicino per via dele pupille troppo dilatate), ho anche avuto delle allucinazioni che fino a quel momento non mi era mai successo di avere. stando al parere di amici che studiano medicina e simili per alcuni si trattava di sintomi legati ad un’overdose, secondo altri avevo assunto la sostanza troppo velocemente perché il corpo avesse il tempo di assimilarla...sapreste darmi una spiegazione in più per confrontare con gli altri pareri? è possibile dopo un lungo periodo di pausa riassumere la sostanza, magari facendo più attenzione a dosaggi e tempistiche di assunzione? grazie

Canada, tassa di un dollaro al grammo: il piano di Trudeau per legalizzare la marijuana

 

Le imposte fiscali peseranno per il 10 per cento del prezzo d'acquisto. Servono a finanziare la distribuzione per fini ricreativi e i controlli ma devono essere contenute per scoraggiare il mercato nero. Ma la proposta del premier è accolta con freddezza dai governi regionali che chiedono maggiori entrate

 Ottobre, 2017, Repubblica.it

 

  Un prezzo di mercato da dieci dollari al grammo e una tassa del dieci per cento. Il primo ministro canadese Justin Trudeau ha presentato il suo piano per procedere l'anno prossimo con la legalizzazione della marijuana a fini ricreativi. Il suo piano dettagliato, illustrato ai leader delle dieci province del Paese, cerca di conciliare l'esigenza di garantire entrate fiscali per pagare i costi governativi di distribuzione e controlli, ma senza far impennare i costi che rischierebbero di far lievitare il mercato clandestino.

Trudeau ha riferito che secondo le stime di Canaccord Genuity Group Inc. il fatturato delle vendite potrebbe raggiungere i 6 miliardi di dollari entro il 2021. Ma il premier sa di dover negoziare con i leader provinciali, sui quali peseranno i costi di attrezzare un sistema di distribuzione al dettaglio e di addestrare la polizia per potenziare i controlli su strada contro la guida sotto l'effetto della marijuana. Oneri per i quali, ha affermato Trudeau, i governi locali chiedono di aumentare il peso fiscale della vendita. "L'onere della legalizzazione e della sua attuazione sarà sostenuto dalle province e credo che la parte del leone della forma delle entrate dovrebbe essere conclusa con le province", ha detto il premier della Nova Scotia Stephen McNeil dopo l'incontro di Ottawa con Trudeau. Ma il capo del governo federale ha sottolineato che la tassazione totale non può essere così pesante da mantenere vivo il mercato nero: si tratta, ha detto, di fare in modo che i governi "proteggano i nostri figli" da venditori illeciti. Secondo Cam Battley, vice presidente esecutivo di Aurora Cannabis Inc, attualmente un grammo di cannabis illegale costa tra gli 8 e i 10 dollari in tutto il Canada, ha detto.

 

Svenimento dopo aver fumato

Buongiorno a tutti ho 19 anni e vorrei chiedervi un parere sulla mia esperienza.
È successo che qualche sera fa ho fumato una canna con i miei amici, ho fatto 3 tiri perché non fumato da circa un mese. Dopo qualche minuto ho cominciato a sentirmi un po strano e visto che mi era già successo di svenire dopo aver fumato mi sono impanicato, poco dopo ho cominciato a vedere tutto nero e sono svenuto. Mi hanno aiutato i miei amici a riprendermi e poi mi hanno fatto sdraiare su una sdraio cosi piano piano mi sono ripreso.
Come già detto non è stata la prima volta e so benissimo cHe è tanto fattore psicologico e che non bisogna farsi prendere dal panico.. in ogni caso purtroppo ho deciso di smettere di fumare perché non mi da più gli effetti di una volta.
I miei dubbi ora sono:
1) questi svenimenti hanno anche ripercussioni a livello cerebrale oltre che a indebolire il fisico? Visto che durante lo svenimento ho provato a battere la testa.
2) possono magari essere dovuti ad una mancata digestione?
3) è opportuno fare dei controlli dal medico ? Se "si", posso farlo senza dirlo per forza ai miei genitori? (Non vorrei che lo venissero a sapere)
4) posso stare tranquillo in generale?
Grazie in anticipo. Saluti
Peace&Love

Ho smesso di fumare cannabis, ma sto male

Salve a tutti!
Sono un ragazzo di 22 anni ed è da circa 4 mesi che mi sembra di non vivere piu come prima.
Ho fatto uso di cannabis per circa sei anni, fumando costantemente ogni giorno.
L anno scorso i carabinieri mi avevano trovato circa un grammo di erba addosso(per la seconda volta) e cosi ho dovuto fare l esame delle urine.
Sono riuscito a smettere per un paio di mesi e conclusi i test ho ricominciato.
Da quel momento è cambiato tutto. Fumare mi faceva stare male (attacchi di panico, ansia) e cosi decisi di smettere.. All inizio di quest anno, dopo aver smesso di fumare, mi sono venute in testa troppe paranoie. Agli occhi degli altri sono un ragazzo normalissimo che studia socializza e si diverte. Ma dentro di me qualcosa è cambiato. Magari devo far passare un po di tempo per tornare a vivere serenamente! Mi sento veramente depresso e non riesco a essere positivo nella vita. So che c è chi sta peggio e ha problemi ben piu grandi, ma proprio sta cazz di vita non riesco a godermela come pochi mesi fa. Esternamente sembro tranquillo, ma dentro sto male, mi sembra quasi di vivere nel surreale, anche se so che non è cosi. Vorrei solo sapere da chi ha fatto per molti anni uso di marijuana ed è riuscito a smettere se ha provato certe cose dentro la propria testa.
Grazie

E' ansia o depersonalizzazione?

Salve mi sono iscritto su questo sito per chiedervi un aiuto su un fatto che mi sta rovinando la vita.Un mese e mezzo fa,io insieme ad alcuni miei amici abbiamo fumato del hashish,i prrimi dieci minuti andava tutto bene fin quando non ho avvertito una strana sensazione sul tutto il corpo e da li mi e' venito un attacco d panico,mal di testa,non riuscivo a camminare e a pensare bene.I giorni seguenti stavo sempre male con vertigini,ansia,mal di testa e questo senso di depersonalizzazione(me lo sono diagnosticato io da solo).Nelle settimane successive a oggi la situazione e' migliorata ma ho ancora questo stato di depersonalizzazione e ansia, i sintomi di depersonalizzazione sono:non risconoscere bene alcune parti del mio corpo come le mani e la faccia,sensazione di vuoto,paura di impazzire e mi faccio sempre le domande sull'io che mi causano ansia e angoscia.Perfortuna il mal di testa sembra che sia passato.Dunque vuolevo chiedervi se qusta situazione e successa anche ad altre persone,se si tratta di depersonalizzazione o di ansia e se passera'?Comunque mi chiamo Omar ho 15 anni gioco a calcio e faccio 3 allenaenti a settimana e avro' fumato  6 canne in vita mia.

Da cosa è dovuto il mio disturbo?

Salve a tutti aiutatemi vi prego

racconto la mia storia un pò particolare,la mia esperienza,tutto iniziò (credo ) dopo aver preso mezzo lsd un super hoffman

dopo molte ore iniziai a sentirmi strano,nervoso con l'impressione di impazzire,angosciato,urlavo ero in panico

mi passò dopo un pò questa sensazione

mi misi in macchina per tornare a casa ero ancora strafatto e guidavo (non vi dico) ci fermammo in una piazza..li iniziarono a venirmi strane paranoie,mi sentivo osservato dalla gente,pensavo che mi guardassero per dire come è strano questo,che faccia strana che ha,che occhi strani

quindi sentendomi molto a disagio e infastidito mi misi in macchina per tornare a casa,non vi dico arrivati nella mia zona dove abito,guidavo e mi nascondevo per non farmi vedere in quello stato da persone che conoscevo era come se si leggesse in faccia che stavo allucinato e stranito 

finito l'effetto che durò più di 12 ore il giorno dopo stavo di nuovo bene senza nessun effetto o altro

dopo alcuni mesi conobbi una ragazza e me ne innamorai ,ma lei non era innamorata e non voleva legarsi a me, ebbi un rifiuto

sempre in questo periodo facevo uso ( e non abuso) di sostanze ecstasy,cannabis,erba,a volte super skank ma comunque stavo bene

iniziai ad avvertire qualche piccola depressione quando andai ad amsterdam li non feci molto uso di droghe,solo cannabis,una volta ecstasy ,poppers e skank

tornai da amsterdam ed era tutto ok stavo bene

sempre in quel periodo persi il lavoro,feci un incidente con la macchina

andai a lavorare con mio padre (che non ho mai avuto un buon rapporto) un tipo molto severo,ansiogeno,violento..mi ha sempre picchiato,umiliato,rimproverato e giudicato fin da piccolo,per lui non sono mai valso a niente ed ero un fallito,smpre stato freddo con me,distaccato,padre assente..ma nonostante ciò ero un bambino e ragazzo equilibrato,pieno di vita e felice..ho avuto un infanzia bellissima,poco mi impoertava di ciò che mi diceva mio padre e come mi trattava,ero comunque un bambino vispo,terribile e amato da tutti.

bhè li iniziarono forti tensioni con lui,litigavamo sempre,mi rimproverava sempre,mi umiliava e rimproverava d'avanti alle persone

gli amici mi vedevano sempre più giù e nervoso

iniziavo a sentirmi strano,introverso,arrossivo all'improvviso

andavo in un locale e mi sentivo ansioso,smarrito,in panico,inadeguato e scappavo dal locale per andarmene a casa

smisi subito di fare uso di droghe,e intanto diventavo sempre più spento e introverso

gli amici venivano a prendermi per uscire e io rifiutavo,non volevo mi sentivo apatico bloccato

questi disturbi andavano e venivano,c'erano giorni che stavo meglio

un giorno mentre lavoravo iniziai a guardarmi per ore nello specchio ,mi vedevo diverso..cambiato e mi facevo 1000 domande,perchè sto così? ma cosa ho? guarda come sono diventato brutto,mi vedo diverso,sto cambiando,ma forse sono brutto? per questo la ragazza che ero innamorato mi ha rifiutato?

insomma mi facevo 1000 complessi e sull'aspetto fisico e su quello caratteriale

sempre mentre lavoravo mi vennero dei sintomi strani,all'improvviso iniziai a tremare in modo evidente,sentii un forte ronzio alle orecchie e ebbi la sensazione che i miei occhi si stessero girando ,come una mutazione corporea,la concentrazione diminuiva,mi sentivo bloccato e inibito fisicamente e mentalmente,avevo percezioni visive alterate come una mosca vedevo a 360 gradi,avevo una forte fotofobia,mi sentivo gli occhi sbarrati,con lo sguardo assente,smarrito,come se stessi vivendo in un film,un senso di irrealtà,musiche e canzoni nella testa,pensieri suicidi persistenti,impossibilità a toglieri gli occhiali scuri per non far vedere i miei occhi strani e insicuri,forte timidezza,iper timidezza,iper sensibilità caratteriale..praticamente come se fossi diventato uno scioccato,lo scemo del paese,addormentato e rincolionito,senza carattere e personalità,fragile e indifeso,un disadattato,iniziavo sempre a chiudermi i me stesso,a non parlare piu con nessuno,ad evitare tutto e tutti a tal punto da diventare quasi antipatico,sempre serioso,triste e incazzoso

da li entrai in un circolo vizioso e accusavo parecchi sintomi e iniziaia farmi 1000 paranoie

sintomi, paranoie e ossessioni

ansia,nervosismo,panico,paura degli altri,insicurezza,personalità cambiata,chiuso in me stesso,spento,viso strano cupo,espressione del viso strana,perdita del sorriso,serioso,cupo,nervoso,espressione strana nello sguardo,assenza se uno mi parla sono nel pallone,non riesco a seguire nulla,facio le cose anche piu semplici con difficoltà,tremori,rigidità corporea,aumento di peso,frustrazione,affaticamento,rossore al volto se qualcuno mi guardava,smarrimento,scarsa concentrazione,sensazione di essere sempre osservato ,giudicato e deriso,aggressività,depressione,aumento di peso,viso e sguardo a volte allucinato,altre volte triste,fiacchezza fisica,perdita di interessi e stimoli..praticamente lavoravo solo,voglia di scappare a casa,inadeguatezza,voglia di nascondersi,dei forti disagi sociali,insonnia,snsazione di non tornare piu normale,di riavere la mia vita,come se avessi un disturbo di personalità,come se non avessi più una personalità,complessi fisici (nonostante tutti dicevano che fossi un bel ragazzo) e rimorchiavo tante donne e ragazze anche in piena crisi.piacevo ancora

molte mi dicevan ero tenebroso,ambiguo,misterioso..e certo era tutto il disagio che provavo..

molte persone dicevano che non si vedeva che stavo come dicevo,io invec avvertivo che gli altri lo notassero,non tanto chi non mi conosceva ma soprattutto chi mi conosceva,sono diventato tutt'altra persona

insomma ero e sono diventato l'opposto di quello che ero

un ragazzo pieno di vita,molto sicuro di se,intelligente,estroverso,particolare,per molti unico,un personaggio,solare,maturo,comunicativo,socievole,profondo,sensibile,con un gran senso dell'umorismo,simpatico,allegro,pieno di interessi,stimoli,piacente,che piaceva alle donne,brillante,amato da tutti,estroverso,vitale,attivo e chi piu ne ha piu ne metta

da 10 anni a oggi vegeto ancora di più,chiuso in casa senza una vita con la paura di tutto e tutti,non mi accetto,sono pieno di sintomi fisici e psicologici,pieno di complessi,smpre nervoso,pensieroso,serioso,vivo sempre in stato confusionale e ossessivo e non so chi sono,cosa vorrei essere,ho un conflitto con me stesso,mi sento come se non avessi una personalità,ho perso il lavoro,sto invecchiando,non ho una relazione amorosa,ne una vita sociale,ne uno stile di vita..vegeto e vegeto..sto sempre sul letto,non mi va di fare nulla

e pure in tutta questa storia sono sempre rimasto lucido,non ho mai dato segni di squilibrio,sempre rimasto cognitivo,cosciente di ciò che ho...uscivo anche a volte,mi sforzavo,viaggiavo,insomma un pò di vita la facevo anche se molto limitata,ma comunque non stavo bene..e poi è un peccato perchè mi dicono che ho tutto per essere felice,ho 1000 qualità,sono una persona intelligente,brillante,capace,buona ,talentuosa ma tutti questi complimenti che ricevo non mi fanno cambiare l'idea che ho di me,come se non li accettassi,non mi convincono..non mi convince niente e nessuno.

a niente è servito consultare 10 tra psicologi e psichiatri,con terapie farmacologiche di ogni tipo e psicoterapie,non ho mai avuto giovamenti..i sintomi erano persistenti e cronici

anche segiuendo la psicoterapia,uscivo,rimorchiavo ragazze,lavoravo,viaggiavo..insomma avevo una mezza vita,ma comunque non mi sbloccavo e i sintomi,le ossessioni le paranoie e tutto rimanevano.

le varie diagnosi che mi hanno fatto sono:

nevrosi

psicosi

disturbo di personalità a cluster borderline

shock pichedelico

fobia sociale

crisi di panico

disturbo dissociativo paranoide

regressione mentale

crisi d'identità

non mi curo piu da 10 anni,mi sento demoralizzato e rassegnato,e deteriorato fisicamente e mentalmente,on riesco nemmeno ad affacciarmi alla finestra e uscire di casa,tanto forte è il disagio e il senso di smarrimento.

ho 2 tentati suicidi alle spalle e penso sempre al terzo

e un come sentirsi normale ma pazzo

per favore mi dite cosa ho? e se potrò guarire un giorno ed avere una vita normale?

e perchè sto così? cosa può essere stato?

mio padre con tutti i traumi che mi ha creato fin da piccolo (anche se comunque tutto ciò che mi diceva lo ignoravo,continuavo ad essere la persona più allegra e felice del mondo

l'uso di sostanze

delusioni (rifiuti) amorosi

il fatto di cambiare spesso aspetto e personalità..sono sempre stato un pò camaleontico

complessi fisici

grazie...

 

 

dipendenza cannabis,risposta al dott.Scelfo

non è la prima volta che lo faccio...purtroppo no...sono farmaci che mi sono stati prescritti per curare una depressione insieme ad altri,quando raggiungo momenti di disperazione ne ingerisco a grandi quantità...sono dipendente dalla cannabis da quattro anni,so che può sembrare una scemenza ,ma non lo è,ogni volta che smetto sento un grandissimo vuoto dentro di me...e non riesco a stare meglio,piango,litigo,mi dispero...la cannabis mi ha cambiata,mi ha rovinata socialmente e nello studio,non sono più brillante come una volta,sono a pezzi,questa depressione non passa più,a volte penso di farla finita...ho avuto una vita piena di sofferenze...sono molto delusaè possibile che i farmaci non abbiano funzionato bene a causa della cannabis?in tutto ciò ho anche perso degli amici a causa della cocaina...ho deciso di nn frequentarli più per paura di cascarci anche io...ho paura del mio futuro non so che sarà di me...e non voglio più fumare mi sta rovinando completamente la vita...mi sento molto inferiore agli altri,non ho una relazione fissa da un sacco di tempo,e penso di non meritarmi niente...aiutatemi

basta

Ciao!

Vorrei criticare un comportameno troppo avventato dei medici dei sert. Per me è assurdo imbottire ragazzi giovanissimi di metadone, quando si potrebbero trovare altre vie...Almeno per chi non è un cronico. Sono stufa di vedere istituzionalizzare la gente, a vita...Se il metadone non ti fa morire, è anche vero che non ti fa vivere. In maniera dignitosa. Da persona libera..

Magari sono dottori umanamente non cattivi, ma comunque alla fine danno sempre la stessa risposta ai problemi di tossicodipendenza, ovvero metadone. So che i dottori di questo sito non saranno d'accordo, forse non pubblicheranno neanche il post. 

Il metadone, soprattutto a mantenimento, dovrebbe essere davvero l'ultima strada, e invece....lo danno con una facilità incredicile, magari rovinando per sempre la vita a una persona, che poteva uscirne in poco tempo altrimenti.

Non ho paura di dire che è peggio dell'eroina, perchè dà una morte lenta, interna, continua. Rende apatici e senza emotività.

 

Condividi contenuti