Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Dipedenza da eroina (pippata) e astinenza

Ciao a tutti. Volevo parlare della mia esperienza e porvi delle domande circa la dipendenza da eroina...

Ho cominciato ad assumere robba verso il mese di Gennaio 2016 e la frequenza con cui mi facevo era veramente saltuaria (una volta ogni due settimane). Col passare dei mesi, fino al mese di dicembre 2016 ho sempre assunto sia eroina sia cocaina con una frequenza di una volta alla settimana... senza sentire il minimo sintomo di astinenza!  A partire da dicembre, ho cominciato ad assumere robba pippandola (non mi sono mai fatto una pera, ho sempre pippato) a  causa di una serie di problemi avuti... e purtroppo, senza accorgermi, sono entrato  dentro il tunnel.. Ad oggi non posso rimaere più di 10 ore circa senza farmi una striscia, e se non mi faccio ho sintomi di astinenza quasi insopportabili: dolori alla pancia, diarrea, malessere, zero fame, lacrimazione esagerata, SBALZI TERMICI, sudore freddo, debolezza.

Ho provato ad assumere piccolissime dosi di metadone e mi sono accorto di riuscire a rimanere 24/48 ore senza pippare, anche se soppraggiugne sempre un'astinenza psicologica assurda, più che fisica. Diciamo che se mi decido, con il metadone ruscirei ad uscirne del tutto... ma bisogna volerlo veramente... altrimenti, perdi tempo e basta.

A questo punto mi chiedo: i sintomi di astinenza di un tossico che si fa le pere , sono più pesanti rispetto a uno che ha solamente sempre pippato? Voi come ne siete usciti?

Vorrei notare le differenza tra le esperienze di un eroinomane che si BUCA e uno che PIPPA.

Grazie :)

Commenti

I sintomi di astinenza sono gli stessi, più che dalla modalità di assunzione, l'intensità dipende dalla quantità che si usa e dalla frequenza con cui si assume. Però c'è una differenza, chi si buca spesso ha anche una dipendenza dall'ago stesso, e sente il bisogno compulsivo di bucarsi solo per il piacere di farlo, inoltre solo con l'endovena si sente il "flash" che è il massimo della gratificazione che l'eroina può dare e la continua ricerca di questo piacere aumenta notevolmente la dipendenza dapprima psicologica e poi di conseguenza quella fisica.
Tornando a te, certo che con il metadone stai bene e anche x 48 ore, ha un'emivita molto più lunga dell'eroina e copre perfettamente l'astinenza. Al dosaggio giusto toglie anche il craving. Vai al sert e segui una cura come si deve, se da solo non ce la fai non hai molta scelta...

Alla fine 'farsi' e' solo un modo x spendere meno soldi, dietro l immensa truffa della grande mitologia dell' ago.

E' solo un modo di ottimizzazione del denaro, lascia stare le caxxate, sopravvivono solo come giustificazione al becero drogarsi il piu' possibile con sempre meno soldi.

Ma non c e' nessuno stato meraviglioso di flash, e' solo un lampo nella testa come quando mi iniettavano intramuscolo l' antidolorifico.
Poi il tossico va in estasi pure con la puzza dell" eroina bruciata, o va in estasi parlando della bocca disidratata, del sapore in gola, per inciso schifoso, di conseguenza ama pure quello, e' lui a nvesrirlo del carattere di 'meraviglioso'

Purtroppo mr. flySwTTT. É solo così ,quel flash .

Pippare l'eroina É una cosa di questi tempi , data dalla sua bassa ma sopratutto rozza qualità .

esatto!

Pippata o iniettata l' astinenza è sempre la stessa in base alla quantita' e qualità che assumi non in base al metodo di assunzione.

Nessuno aveva detto il contrario su questo .

Capisco... in ogni caso io sono sempre rimasto sull'assumere 1 o mezza busta al giorno.. di quelle da 10€

Quindi secondo me non hai un importante astinenza , ma sempre astinenza É. Poi É soggettivo l'aiuto di cui hai bisogno . Questo lo puoi valutare solo te .

Hai un problema , quello del gesto compulsivo che ti deforma la giornata nella sua quotidianita', oltre a sta busta di dieci euro che prendi tutti i giorni che sorvoliamo...(((
Certo c è bisogno del Sert,vacci.

Eh bravi cancellate.....così sembra che parlo col muro...
A posto.

non cancelliamo le discussioni, rimuoviamo solo gli "effetti speciali" e il "come eravamo nei bei tempi andati".
Ovvero divagazioni che non hanno niente a che vedere con questo sito.

Ahaah proprio quando scrivevamo contro l' ago, poi. Ma cosi'...ci cancellano a caso.

Secondo me i commenti non hanno senso fuori dalle esperienze personali e qui nessuno le ha usate x glorificare l' uso, anzi direi noi meno degli altri.

Ma quali bei tempi andati waglio'?
Qua ci siamo devastati i neuroni !!!
Dicevo a Mascarpone...piglia sti attrezzi e buttali nei rifiuti speciali !!!
Fregatene dei problemi al Colon...non potranno mai essere grandi quanto i problemi che un agomania potrebbe causarti in ogni senso fisico e mentale !!!
Sono tutte scuse il resto...

Si lo so. devo smettere presto.

Prima che sia troppo tardi bella mia...dacci di naso .

L'unico consiglio che posso darti è quello di smettere alla svelta prima che anche solo il pensiero di assumerla si cronicizzi. Il problema sta tutto lì, non solo nell'astinenza. Più la usi più si insinua nella tua mente, nei tuoi sogni, negli odori nell'aria, nella vita quotidiana, nei gesti innocui che compi tutti i giorni.
Dopo che ho smesso di sniffarla e fumarla (4 anni), ho cercato di togliermi alla svelta anche il metadone, tra ricadute e risalite, come tutti, ma il craving era sempre lì e non è mai sparito del tutto. Da poco sono passati 10 anni da che ho smesso e l'ho riutilizzata solo un paio di volte i primi 3 anni, per vedere se faceva lo stesso effetto; ma niente, era cambiato, e quasi sempre mi sono venuti attacchi di panico causati sia dalla bassissima tolleranza che probabilmente da una forma di protezione inconscia del mio cervello (un po' come funziona con i veleni).
Intanto mi sono laureato, masterizzato e lavoro, ma il craving, quello non se n'è mai andato, e non sfogandolo con l'eroina l'ho esploso semplicemente con altre droghe: cocaina, alcol, anfetamine,kratom e oppiacei di tutti i generi (ma sempre meno potenti di mamma H), il tutto continuandomi a divertire, scordandomi del tutto dell'eroina. Una volta al mese, a volte due qualcosa lo devo assumere, ma non ho mai più avuto una crisi d'astinenza.
Adesso hanno anche reso illegale il Kratom, sennò ti dicevo di provare a smettere con quello piuttosto di attraversare l'odissea del metadone (sconsigliatissimo) e del subutex. Forza mentale e una virata su altre sostanze mi hanno aiutato anche se lo so che il passo finale è eliminarle tutte.
Io sono tossicomane da tanto ormai e le uniche regole che mi hanno salvato sono state "scegli bene di cosa farti, se proprio non resisti" e "se superi le due volte al mese finisce la festa".
Ora non dico che questa sia la soluzione, perchè non lo è, ma il succo è che quello con cui hai a che fare potrebbe segnarti per sempre, quindi mollala e divertiti con altro, trovati degli interessi veri e eviterai di trovarti a pensare per il resto della tua vita alla roba e a quanto ti ha distrutto l'esistenza.

Credo che meno ci metta a salire e più veloce è manifestazione della dipendenza...
l'intensità dei malesseri è invece più determinata dalla quantità di sostanza consumata, a livello meramente psicologico l'intensità e rapidità della modificazione dello stato di coscienza influenzerà l'intensità del crawing..

"Diciamo che se mi decido, con il metadone ruscirei ad uscirne del tutto... ma bisogna volerlo veramente... altrimenti, perdi tempo e basta."

Verissimo! Ma attenzione però che questa può essere una delle innumerevoli subdole menzogne che ci si racconta per continuare..

Ognuno è un mondo a se ma credo che per smettere servano fondamentalmente 3 / 4 cose:

1 - Voglia di smettere, o quantomeno la consapevolezza vera del naufragio totale della propria vita a cui si va incontro

2 - Una o più persone vicine che rispetti e che abbiano autorevolezza su di te

3 - Non temere la sofferenza ma vederla come catarsi per la liberazione, in realtà è più quella che temiamo che quella che si percepisce veramente, per esperienza personale siamo capaci di sopportare dolori e malesseri molto ma molto molto più devastanti : https://it.wikipedia.org/wiki/Cefalea_a_grappolo)

4 - Naltrexone

Via di botta! e..Saltellare saltellare..!! :) vedrai che potrai anche riderne..
è uno stato mentale.. qualsiasi metodo a scalare lascia intatti tutti i meccanismi del desiderio e appagamento, con molte più probabili possibili ricadute come testimoniato da altri

CIao

Audio 63 sulla questione sofferenza son perfettamente d'accordo con te, uscire dal l'ero senza soffrire, e tanto, a cominciare dal fisico, è impossibile. Nessuno inventera mai il farmaco che toglie la scoppiatura e la dipendenza mentale. La libertà la si deve conquistare a caro prezzo sennò non la si apprezza e ci si ricade, non c'è scampo.

ciao,ho utilizzato quotidianamente oppio prima di decretare che economicamente fosse piu conveniente a quel punto assumere eroina(e bhe....)l'ho sempre solo pippata e dopo i primi,piu o meno due,mesi di sballo e divertimento era come stare normale,ma venne quel giorno in cui non avevo una raja pronta sul comodino e vidi che non era normalità la mia ma assuefazione,chi si buca ha quel flash inappagabile,raccontatomi da chi attorno a me mi guardava come un 'eroinomane di basso livello perchè non me la sparavo eheh,ma l'astinenza è piu o meno quella,crampi,vomito diarrea,sudorazioni fredde,starnuti multipli e voglia di crepare in quel letto di sudore e puzza.la seconda.ma non è necessario attraversare questo calvario,l'autoespiazione delle proprie colpe attraverso il dolore non è un metodo efficace che non ti farà piu ricadere nella trappola,basterà incontrare gli amici di sempre,o passare per i luoghi di sempre per farti salire quella scimmia che prima o poi ti piloterà verso la ricaduta.rivolgiti a degli esperti prima che sia troppo tardi. non solo chi si buca deve assumere meta o sbux,ma ti dic che uscirne è un pelino piu facile ma dev partire da te.io ho cambiato completamente vita e ti dcico completamentemed ero una che al centro storico ero abbastanza conosciuta,mi avranno definito stronza opportunista vedendomi sparire all improvviso ma non me ne frega nulla nessuno era mia amico.ora mi viene la nausea a solo pensarli e pensarci.il destino forse per premiarmi mi ha messo delle persone che mai avrei pensato di frequentare e sai cosa?ci sto bene,persone normali con degli interessi,buttati in qualsiasi cosa,in qualsiasi attività che non ti faccia pensare a quello sembra una cretinata ma non lo è.entrerai in un circolo stavolta benevolo che ti tierar via da quella merda,e rivolgiti ad una specialista,io al sert non mi sono trovata bene ma forse dipende dalla zona,sono in cura con una psichiatra,mi ha dato dei farmaci è vero,ma solo per farmi dormira la notte all inizio e per stabilizzare l'umore niente xanax rivotril e robe simili.è dura,durissima non dico il contrario ma ce la si fa.un bacio e buona fortuna scusa se mi sono dilungata troppo.

Puoi farcela.
Non hai una dipendenza lunga a livelli cronologico. Ed anche sulle dosi dal quel che ho capito ti sei sempre mantenuta.
Credo fortemente che con queste premesse ed un buon lavoro con se stessi e dentro se stessi potrai venirne fuori. Magari anche un programma di scalaggio veloce al Sert, per capire meglio il dosaggio necessario. Il fai da te purtroppo non ti permette di stabilizzarti, prenderesti un giorno una dose il giorno seguente magari nulla, poi ancora...
Pensaci.
State sereni