Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

DROGA E LETTERATURA

Bongiorno a tutti, 

vorrei aprire una discussione sul tema letteratura, dato che sono appassionato di lettura, e per rimanere in tema col sito, parlerei di droga nella letteratura.

Quali sono secondo  voi i capisaldi? Quali quelli che vi sono piaciuti di più? Cosa consigliereste di leggere?

Per me i capisaldi sono:

- Confessioni di un mangiatore d'Oppio, di T.De Quincey

- I Paradisi artificiali, di Baudelaire

Da leggere assolutamente:

- Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino, di Christiane F.

Mi sono piaciuti molto:

- Noi, a sud dello zoo di Berlino, di A. Leoncini

- La mia seconda vita, di Christiane F.

 

 

Commenti

Ciao Tirar,
ti consiglio anche questi se non li hai già letti:
Requiem for a dream
Signora eroina di Andrea Bongusto eroinomane "pluridecorato"
Devozione di Antonella Lattanzi
Trainspotting, Skagboys, etc.. di Welsh c'è l'imbarazzo della scelta!

Welsh ho già letto quasi tutto.
Gli altri non li conoscevo! Grazie!

Jennifer Connely nel film Requiem for a Dream è praticamente fantastica...bellissima

Ottima idea. Si accettano e aspettano numerosi contributi.

https://www.minimumfax.com/shop/product/jim-entra-nel-campo-di-basket-16...
_______
di Jim Carrel
............
http://www.ewriters.it/leggi.asp?W=48188
______
FLASH, Katmandu il grande viaggio di Charles Duchaussois
.
http://glianni70.it/william-s-burroughs-la-scimmia-sulla-schiena/
______

William S. Burroughs – La scimmia sulla schiena,

In ordine,
1. il giovane Jim Carrell nella New York fine anni '60, inizio '70
.
2. Duchaussois descrive, forse il libro piu' "epico" in assoluto, un lungo e reale viaggio dall'Europa, fino alla MECCA dei drogati di fine anni '60, Katmandu
ricordo che questo
FLASH davvero mi colpi moltissimo, lo lessi all'eta' di circa 19 o 20 anni, non di piu'......
.
3. Junkies, LA SCIMMIA SULLA SCHIENA.......qui siamo nella New York anni 1947 / 1950, con passaggi a New Orleans.......quindi siamo in quello che per noi in Italia era il primo dopoguerra, pero' leggendo trovai che era circa tutto molto similealla scena che ricordo nei primi anni '90
.
e la letteratura, non erano articoletti sul Web, no, io avevo la mia adorata Biblioteca CIVICA, e ci ho trascorso quasi tutti gli anni dai 19 ai 27, divorando libri su libri, all'epoca Internet manco esisteva, .....
.
Ricordo perfettamente che c'era uno scaffale dedicato e la targhetta, recava cscritto
DROGHE / DIPE
credo di averli presi in prestito (quasi) tutti
.
Sugar

BELLO Katmandu il grande viaggio !! anche io lo lessi quando ero una ragazzina, mi piacque moltissimo!

e alla LETTERATURA, non possiamo, e non dobbiamo escludere la nobile arte del DOCUMENTARIO
.
http://www.raiplay.it/programmi/goingunderground/
.
La scena underground inglese di metà anni '60, nata dal collettivo che ruotava attorno alla fanzine dellInternational Times e al popolare club psichedelico UFO. Una controcultura che influenzò i Beatles, e in particolare Paul McCartney che più di ogni altro traghettò elementi di questa rivoluzione nel mainstream europeo.
_______________
bellissimo documentario visto poche sere fa, su Rai 5, insieme a rai Storia l'unico motivo peril quale pago volentieri il Canone rai (sempre pagato eh' ......anche prima che venisse incluso nella bolletta dell'elettricita' ._. :)
.
Sug

Grazie Sonia, non conoscevo neppure questo!
Sug bellissima panoramica, se ancora non l'hai fatto, ti consiglio "confessioni di un mangiatore d'oppio". Stupendo.

Il libro non lo so ...ma il film è fighissimo...anche le tracce musicali da paura...e lei è una bomba atomica nell' interpretazione e nella bellezza...per me l'attrice più top che abbia mai interpretato una td...
Ps- ma gli emoticon con le faccine pure so desaparesity? Tra npo' scompare pure il sito !!!

Il prossimo che voglio leggere è: Eroina : la malattia da oppioidi nell'era digitale di Salvatore Giancane, qualcuno l'ha già letto?

Beh avete già citato tutti i capisaldi del genere..io aggiungerei "Pasto Nudo" sempre di Burroughs..e poi un testo un po' più scientifico che si chiama "Morire di piacere" scritto da Luigi Gallimberti,un grande medico di Padova,in cui affronta l'argomento della tossicodipendenza a 360 gradi...molto utile per capire le dinamiche che si scatenano nel cervello di un tossicodipendente senza avere un linguaggio troppo scientifico.insomma più ne.sappiamo più armi abbiamo per combattere!

- non mi sono fatto mancare niente (libro del figlio di fantozzi)
- amo troppo la vita per riuscire a viverla (autobiografia di un drogato bresciano che ne ha passate di tutti i colori, molto crudo e a tratti agghiacciante come libro)
- d'amore e d'eroina (lo trovi anche gratis in rete in pdf, sono le esperienze di una spacciatrice nei vari carceri che ha frequentato)

Qualcuno per caso ha già letto "Alice: I giorni della droga"?

ho appena scaricato
D'AMORE E DI EROINA.......si scarica bene in un attimo