Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Flash maledetto

Salve,sono il ragazzo di 21 anni che aveva scritto mesi fa....avevo detto di essermi fatto di eroina x la prima volta,e non so perché,nessuno mi ha creduto(redazione compresa)fatto sta che sono settimane che penso e ripenso a quel calore,a quel flash "euforico",sono di Perugia inoltre e qui x prenderla non ci vuole nulla....spero che qualcuno qui mi dia anche solo una parola,un qualcosa a cui aggrapparmi,anche se sento che sono vicino alla ricaduta.....ho tentato anche il suicidio più volte,mio padre non mi accetterebbe mai .....grazie a chi ha perso un po' del suo tempo x leggere le parole di un disperato

Commenti

vai e scrivi alla CHAT CON GLI OPERATORI
.
piu' adatto, credo, al tuo caso, una parola alla quale aggrapparti, su uno schermo..........uhmmmm.......non so quanto possa servire
vai a iscriverti al Sert, fatti tenere controllato, chiedi colloqui con uno psicologo,
ma tutto cio', fallo nel mondo reale
Credo sara' piu' efficace
.
In bocca al lupo
Sug

Io forse mi ci iscriverei anche, è che non ho la patente e x muovermi posso usare solo mezzi pubblici...quindi è complicato,e i miei non lo dovrebbero scoprire....x quanto riguarda psichiatri e psicologi vari ho centinaia di sedute alle spalle(iperbole),e ho parlato anche di sta zoccola dell'eroina,sono molto confuso...la verità è che mi serve un miracolo,che idiota che sono stato e che sono
Grz cmq del commento,Sug

guarda io credo che dopo un po, nonostante tutte le cazzate che si possa avere fatto, bisogna smettere di darsi la colpa di tutto e di pensare di essere le persone peggiori del mondo perchè chi ci vuole bene ci vede in certe situazioni e sta male per noi.
dici di aver provato una volta sola: credo che la dipendenza psicologica cosi forte che descrivi sia conseguenza del fatto che stai cosi male, cosi spesso, che solo in quello hai provato un sollievo momentaneo; almeno suppongo, perchè di solito una sola volta poi tempo fa non dovrebbe creare tutta sta voglia normalmente.
penso che se chiedessi aiuto ora, nessuno potrebbe accusarti di nulla, nemmeno tuo padre: chiedi aiuto perchè hai paura di diventare dipendente ma non lo sei ancora, mai sentito nessuno avere il coraggio di farlo.
se tuo padre ti vuole bene, gli fai sicuro meno male a dire ora a che punto sei piuttosto che farglielo sapere quando ci sei sotto o tentando, se non addirittura riuscendo, il suicidio.
non puoi incolparti perchè pensi al suicidio o al flash: se hai tentato il suicidio stai male, certo non lo fai perchè ti diverti, nè vuoi farti solo per passare il tempo. se stai male hai il diritto di essere curato.

forse i tuoi sarebbero i primi a cui dovresti chiedere aiuto.
ma qui si scrivono solo parole dietro un pc con nomi e personalità finte: nel mondo reale siamo tutti meno bravi di quanto lo siamo qui a parlare.

in bocca al lupo

Cioè tu alla prima pera stai disperato ? Ma chi ci crede è il momento migliore di un tossico , di solito dopo qualche anno diventi disperato , quindi o non è vero o ne fai già uso da anni sennò qualcosa non torna.Comunue sono Delle tue parti e purtroppo di questo schifo ne gira troppo veramente ciao

L'ho sniffata(non che cambi il discorso,agofilia a parte,credo),e cmq è vero quello che dici,infatti x quello penso sempre al flash, ho provato a fare altro in sto mesi e a resistere fino a sera,x prendermi le mie medicine,da lucido sto uno schifo,considera che ho anche episodi di attacchi di panico,un po' anche x tutta sta situazione
Psi sì Perugia né è piena

Se chiedi aiuto ORA, ora che hai usato una volta sola l'eroina, dimostrerai a tutti e soprattutto a te stesso di essere uno con le palle, uno che si è subito reso conto di aver fatto un errore, uno con la testa da capire di aver bisogno di aiuto per uscire da questa situazione, uno che ha subito capito di quanta è pericolosa la droga.
Io vedrei solo la tua grandezza, se da genitore mi spiegassi la situazione con questi termini.
Fatti coraggio che, t'assicuro, se non lo fai ora molto probabilmente potrai infognarti tanto che i tuoi lo scopriranno nel. peggiore dei modi (overdose, arresto, furti, etc). Ascolta un cog...e

Da quello che scrive ha fatto la prima pera ma già usa da un bel po' , ora o tiri fuori le palle e smetti da solo o chiedi aiuto al Sert e ti metti sotto terapia almeno per un anno e poi provi a smettere cercando di capire se le cose sono migliorate.ciao e auguri la strada è dura

E invece no,le cose stanno come ho scritto x ora,e sono nella merda uguale.....poi che te mi creda o no non cambia nulla

infatti x quello penso sempre al flash, ho provato a fare altro in sto mesi e a resistere fino a sera,x prendermi le mie medicine,da lucido sto uno schifo
___________
beh', rileggendo mi pare di capire che
- hai usato varie sostanze
- provata l'eroina ma solo "di naso"
- tentativi di siuicidio
- il FLASH di cui sopra e' solo un desiderio, il calore e il brivido dell'ago non l'hai mai provato
- ci sono vari e tanti problemi psichiatrici sotto, OLTRE la droga
- molti colloqui con psicologi e/o psichiatri che per ora hanno risolto poco o nulla
- la fragilita' di avere 21 anni e gia' tante cose addosso (problemi personali, terapie psichiatriche + uso di sostanze varie, ma per ora, mi pare di capire, senza essere arrivato all'ago)
- vivere in una citta' letteralmente e notoriamente INONDATA di eroina e pusher extracomunitari ovunque
_________
che dire, ..............i tuoi genitori gia' sanno che non stai bene,
se ti hanno portato a tutti questi colloqui dei quali parli sopra;
durante questi colloqui hai gia' parlato di eroina,
chiedere ulteriore colloquio o dire che usi droghe non credo che cambierebbe tanto, non credo neppure si stupirebbero, probabimente gia' lo sanno, o almeno lo immaginano
.
e a 21 anni reggere tutto cio' non e' facile (non lo e' neppure a 45 o a 50 per quello, ma almeno sei piu' esperto e conosci meglio i limiti del tuo corpo)
cercare "dritte" sul web, mi sembra piu' uno sfogo che altro, e ci puo' stare benissimo
ma piu' di questo dal Web non potrai avere
devi farti curare e parlare con le persone giuste, ma dici di averlo gia' fatto, gia' parlato di tutto cio' (non al Sert ma altrove, presso altre strutture)
........
CHE DIRE.........non so neppure che dire, a 21 anni si e' insicuri e certi passi diventano giganteschi
D-97..........forse devi trovare la persona (il professionista) giusto, a livello terapeutico, e frequentare e parlare e parlare e tirare fuori
Quello che noi adulti gia' TD da anni facciamo a N.A.
Ma tu non sei certo uno da N.A.
quindi, cerca la persona giusta, e parla, e se non trovi questa persona, continua a cercarla, non c'e nulla di male a cambiare terapeuta non sempre la si trova al 1° o al 2° colpo
.
In bocca al lupo (ancora)
Sugar

Oltre all'alcool e agli psicofarmaci,oltre che all'eroina,non sono andato, cioè niente canne,cocaina etc.,e ormai l'alcool non lo tocco,visto che non esco di casa se non x andare all'università e fingermi un essere normale,che non sono mai stato,e figuriamoci adesso...x il fatto che da lucido sto uno schifo,beh, dov'è la bellezza della vita,accetto che non abbia un senso,accetto tutto questo,ma cazzo,io non riesco proprio a stare tranquillo
Grz delle parole,e hai ragione,il web è notoriamente un luogo x sfogarsi, spesso

Mettersi nelle mani di un buono psichiatra, al quale raccontare tutto.
Credo sia giusto anche il consiglio di parlare con i genitori. Sono loro che ti hanno messo al mondo, e quindi è ragionevole aspettarsi un aiuto.
Sennò che fai, fingi anche con loro? lo sai quanta fatica in PIÙ?
Ah, una cosa, se fai l'università : studia a tutta valvola, dai esami e cerca qualche risultato. Lo so è faticoso, ma per me fu un toccasana (lo studio è un ambito di realizzazione della propria vita molto importante, aiuta molto)

Ci sto provando a studiare.....non è facile,ma cmq i miei sanno di quando mi sono fatto,ma ingenuamente pensano che non succederà più,non capiscono che non è una semplice ragazzata.....la prossima volta proverò a non dire nulla,e cmq nn vorrei che loro venissero a sapere di una possibile iscrizione al Sert......mi vogliono molto bene,non se lo meritano,sono due bravissime persone,anche se mia madre è stata alcolista x un po' oltre che depressa a livelli assurdi tempo fa,a sto punto meglio morto,una "bella overdose" e problemi finiti

Sug,che cosa intendi quando dici che il calore dell'ago non l'ho provato?io la vampata di calore assurda l'ho sentita pure sniffando....io sapevo che l'ondata di calore(cioè il flash c'è con ogni modalità d'assunzione....ho sentito dire da un ragazzo che forse il calore era dovuto più al taglio che all'eroina stessa,possibile?anche se penso che alla fine non cambi nulla,quello ho provato ed è la mia rovina

No, fermo fermo, aspetta aspetta.
I tuoi sanno che ti sei fatto una volta, e nonostante ciò, hai paura a dir loro del Sert???

Guarda che il problema è la droga, non il Sert.

Quanto al resto, da quel che leggo stai formulando pensieri di morte.
In questo senso ti dico che secondo me dovresti lasciar perdere Internet e rivolgerti al medico e dirgli quel che rimugini. Mi pare che qui la droga c'entri, ma il problemino sia sottostante. Si, per questo è competente il medico.

Se venissero a sapere che mi iscrivo al Sert mi manifesterei a loro come tossicodipendente,e non si meritano un figlio così,pensieri di suicidio li ho da quando avevo 16 anni,poi le cose si erano calmate fino all'eroina appunto.....quindi non è che mi ammazzerei x chissà che cosa,ma x la droga stessa,o meglio,x le conseguenze di tipo sociale che crea,lo so forse sono ridicolo a dire ciò,l'eroina esiste da più di un secolo e non sono più un bambino che può mettersi nel suo mondo ideale...

io la vampata di calore assurda l'ho sentita pure sniffando
___________
D - 97, ti chiedo per favore.............
NON tiriamo MAI MAI PIU' FUORI QUESTO DISCORSO senno' ci cancellano i post
questo Forum non e' fatto per parlare di queste cose in pubblico
MI raccomando, ricordati quanto sopra, non siamo al pub a parlare tra noi........ siamo in pubblico e legge tantissima gente.
.
Davvero attento a quello che scrivi perche' verrebbe cancellato subito,
Fine di questo spazio web e' tenere un equilibrio PO SI TI VO.....o perlomeno, non negativo
Questi discorsi qui NON - SONO -AMMESSI
_________
per il resto di questa cosa parlane con il doc, per quanto possa valere
tanta gente subisce questo fascino perverso di fare questo gesto aspettandosi chissa' cosa; a 21 anni e con chiari problemi a livello psichiatrico sottostanti ci puo' stare, ma bisogna invertire
IN DIREZIONE OSTINATA E CONTRARIA (cit. Fabrizio De Andre', splendido disco)
Per questo dico che devi trovare la persona giusta con la quale parlare.........
poi non hai la patente.....
poi i genitori non devono sapere del Sert
tutti meccanismi noti e stra-noti, e simili per quasi tutti alla tua eta' (e anche dopo la tua eta')
.
spesso da parte dei genitori c'e una difficolta' oggettiva ad accettare l'iscrizione al St del proprio giovane figlio
i condizionamenti ambientali a livello FAMILIARE su un giovane con problemi, non di DIPENDENZA, PERCHE' TU NON SEI DIPENDENTE DA DROGHE, MA DA FARMACI, E SOTTO, A LIVELLO UMANO, HAI UN APPROCCIO ULTRA-NEGATIVO AL TUTTO CIRCOSTANTE
NON TI PIACE LA VITA
gli aspetti sono tanti.....e pesanti.....se aggiungi una vera dipendenza da droghe pesanti, dopo,salterebbe tutto in aria (inclUsa l'Universita')
__________
mi raccomando quello che ho scritto sopra......MAI piu' discorsi del genere qui sopra
.
e poi oltre che medici o terapisti, credi occorrerebbero anche amicizie reali positive,
Ti percepisco come un ragazzo giovane che si sente molto solo e monta la Maschera del giovane universitario.........maschera da
"VENDERE AL MONDO", una parvenza di normalita' giusto per il mondo esterno.....ma una normalita' che senti estranea al 1000%
.
D-97 devi mettere dei paletti solidi, molto solidi, magari anche la terapia farmacologica che assumi non ti sta aiutando, ma questo non lo possiamo discutere qui perche' non ti conosciamo e non sappiamo cosa assumi
E NON DEVI NEPPURE SCRIVERLO QUI SOPRA
DEVI PARLARE CON LE PERSONE GIUSTE
Peccato che hai le idee confuse, molto molto confuse, e a 21 anni nn potrebbe essere altrimenti
Aggiungi a cio' episodi familiari, come scrivi sopra ecco che si sommano troppe cose pesantissime
.
D - 97........cerca una strada, non solo con medici, ma anche a livello sociale; anche se non ti trovi bene in mezzo ai tuoi coetanei, uno sforzo puo' farti solo bene
Quanto scrivi sopra non e' segno di stabilita' ne' equilibrio (e se fosse cosi' non saresti a scrivere qui sopra)
Dai, pensa un attimo come muoverti, su piu' fronti (e mi raccomando occhio a quello che scrivi)
Sugar

"Non si meritano un figlio così"
Così come? Hai fatto il nazista nelle SS nei campi di sterminio? Hai fatto scoppiare bombe nucleari?
Da quel che scrivi, non si direbbe proprio.
Purtroppo la verità è che in certi momenti, quando si sta male, le cavolate le possiamo fare tutti. Le facciamo tutti, ognuno alla propria maniera

È vero anche io lo so che Perugia se ne cade di roba.
In certi posti davvero sembra di esser nati predestinati e poi magari sono anche delle bellissime città.
Come Bologna, idem.
C è sempre una strada nella strada, comunque.
A trovarla... (((

non dire niente ai tuoi vuol solo dire che se ne accorgeranno quando sarai già in stato avanzato, come successo a me che ho nascosto tutto fino alla morte quindi ti capisco, a parole è la cosa giusta da fare ma poi ci si illude di poter fare da soli.
quello che non condivido è quando dici che "una bella overdose" e problemi finiti: a parte che si sa mai che la vita di scherzi ne fa, soprattutto quando pensi che non ci sia nulla di peggiore che possa accadere, e magari nel tentativo di crepare rimani secco solo a metà e i tuoi si ritrovano un vegetale. ma soprattutto se davvero non vuoi ferire i tuoi non puoi non capire che finirebbero solo le tue sofferenze per moltiplicare le loro, se poi ti uccidi con la roba figurati che piacere per loro!

Tante volte ho sentito sta storia Delle conseguenze del suicidio,ma credo che ognuno scelga x sè,soffro come un cane,per me questa non è vita,svegliarsi ogni giorno con la paura.... Tremare,desiderio di farsi, è uno schifo

dovrebbero rendere obbligatorio, per tutti i 18enni,un mese di permanenza in qualche villaggio del 3o mondo... giusto per far ridimensionare le persone su ciò che è veramente importante e di cosa sia la sofferenza. giusto un po.

Ovazione, approvo approvo approvo
Obbligatorio come un tempo era il militare., un mese di servizio civile in un ospedale del ciad o del ruanda

solo perché ci sono stato... nello specifico in Burkina Faso. alla fine, da turista, ho lasciato tutto quello che potevo a quei bambini. partito dall'Italia con 5 paia di scarpe, son tornato con un paio ai piedih. La cosa che più mi ha colpito, e che non scorderò mai, è la loro dignità ed i loro sorrisi circondati dalla miseria. sempre più convinto che il nostro sistema di vita, oltre a gravare sui poveri e sulla Terra, è sbagliato e non ci rende neanche felici.

Felici.......basterebbe un po' di serenità,di pace,e invece no...sono sicuro che in passato ci siano stati periodi migliori di questo,o almeno,se in molti di questi c'erano guerre e tassi di mortalità da giovani piuttosto alti,oggi la guerra c'è uguale,sotto altre forme,tra cui la droga;l'eroina è pure subdola,porta piacere e angoscia,la guerra era guerra,una brutta cosa ,punto......magari penserete "questo è scemo,non capisce nulla della vita"e ci sta,ma è un mio pensiero,magari folle,ma tanto la società tende a considerare folli quelli come me

ciao, intervengo anch'io solo per dirti una cosa ... quello che senti è ne più ne meno quello che si chiama craving ovvero il desiderio spasmodico di riutilizzare la sostanza; spasmodico appunto perchè nel proprio cervello viene prima di ogni altra cosa
te diciamo sei anche a modo tuo "un duro" nel senso che al posto di correre in piazza a prendere il tuo 20ino stai qui a farti mille problemi e paranoie ma ascolta quello che ti dico: primo hai solo 21 anni e tutta la vita davanti 2° se proprio non ce la fai a resistere vai subito in un ser.d e parla con uno dei dottori ... quasi sicuramente ti daranno un sostituto e se opteranno per bpn potai avere quel tappo che si opporra a questo desiderio; a questo punto e cosi tappato vedrai che la tua testa smetterà di pensare al flash di cui parli ... l'ho scritto tante volte ma voglio ripeterlo ancora adesso: le motivazioni che portano un individuo ad assumere sostanze specie pesanti ed in particolar modo eroina sono le più svariate e diverse ma i percorsi e sopratutto le conseguenze sono sempre le stesse
certo agli occhi di un tossicomane da più grammi al giorno e che assume da anni ed anni sei poco più che un bimbetto viziato ma il craving di cui sopra agisce soggettivamente e il cervello che è nella tua testa è appunto il tuo e se il tuo cervello si ostina a desiderare roba c'è poco da fare ... una delle cose è, se non riesci a combattere da lucido, usare un sostituto e farlo presso una struttura all'uopo adibita
poi dici che non vorresti far sapere ai tuoi della tua condizione e ti credo; anch'io non l'ho mai fatto sapere a nessuno e come noi un mucchio di gente anche fra quelli che ti hanno risposto e che scrivono su questo sito e tu non farglielo sapere (anche se è sbagliato ma questo ahimè lo si capisce molto, molto più avanti)! ora hai questo problema che è più urgente e più grave della probabile scoperta del tuo stato da parte dei tuoi; poi se lo scopriranno in quel momento vedrai e penserai a come sistemare; per cui vai, prendi il sostituto, togliti la bramosia della roba e ripensaci a mente diciamo "semisgombra" e vedrai che il tutto ti apparirà se non più facile almeno più fattibile
ripeto hai 21 anni e tutto il tempo per infognarti o per riprendereti ... dipende tutto e solo da te!
in bocca al lupo

Sì, è proprio craving.....io non ho una ragione x farmi, cioè la mia vita fa schifo,sono solo,ho problemi fisici di cui non sto a parlare xké questo non è il contesto giusto x farlo,pare che sia borderline(poi vacci a capì ste diagnosi....),insomma uno schifo generale,mettici che ho paura di tutto..... però appunto è la sostanza che mi "chiama",non sono certo io a dire quanto siano piacevoli gli oppiacei,eroina in primis evidentemente
Ps non sono un duro,sono fragile come un cristallo,se non mi sono rifatto non c'è un motivo,ho sofferto ogni cazzo di giorno nella mia testa.....diciamo che sono un ottimo esempio x il quale se vuoi fare uso di eroina,avendo una sensibilità particolare, è meglio spararsi,cmq crepi sto cazzo di lupo

Ah,mi scuso con la redazione se ho usato termini sbagliati o ho parlato in maniera non positiva.....

...io non ho una ragione x farmi
________
Ragioni ???
Non ci sono Ragioni
CHI HA BISOGNO DI RAGIONI QUANDO HAI L' EROINA ???
________

Volevo dirti anche che per essere messo in Terapia- Sostitutiva all Eroina devi fare almeno 1 urina positiva (algli opiacei)
Poi parlare con il dottore e dire qualcosa.........non certo che hai usato 1 volta x farti mettere in Terapia
.
Visto che non sei intossicato.........mi sembra davvero brigoso fare tutto ciò
.
D - 97
non ci sono ragioni né consigli; quando spegni il cellulare e guardi la strada tutto ciò che hai "letto e scritto" sparisce in un attimo
.
Vada come vada
Buona serata
Sugar

Lo so,lo so......che fine che sto facendo,ed è tutta colpa mia,ma ormai il "treno infernale" è partito...di una cosa sono certo credo, sarà sempre una sofferenza,anche una volta instaurata la dipendenza vera e propria.... avrò x un po' di tempo sta merda magica....ma sarà sempre una situazione paradiso-inferno(infatti c'è pure un film che mi ha fatto piangere come un bambino con questo nome, più o meno,che parla proprio di sta sostanza),con conseguenze sempre peggiori,ma questi sono solo inutili discorsi da bravo ragazzo,alla fine al mio cervello quella merda piace,sono uno dei tanti(spero non troppo),e siamo tutti uguali....scusate x ste altre inutili parole,x me la discussione può pure finire qui......Ho parlato talmente tanto tra psichiatri,psicologi e gruppi inutili....inutili xké non ho la volontà di non toccarla,scusatemi tutti x il tempo che vi ho fatto perdere

Ciao.Soffri di depressione abbastanza forte.Il fatto che desideri la roba anche se l'hai usata poche volte è dovuta dal fatto che il tuo cervello ha già capito che immettendo quella merda nel corpo ti annulli completamente dalla vita reale.Il desiderio di annullarti, di escluderti dal mondo, che poi è simile al pensiero del suicidio vero e proprio, che hai detto di aver già provato, è sinonimo di depressione profonda.E' inutile dirti di provare a porti degli obbiettivi.Di trovarti una donna.Di appassionarti ad un hobby.Perche' già te l'avranno detto tutti e tu ti senti inutile.Annoiato.Depresso insomma.E li ti viene il ricordo di quella sensazione derivata da quella merda che ti uccide mentre sei ancora vivo.Le soluzioni sono poche.O vai al Sert e inizi a prendere un sostitutivo a mantenimento per evitare la voglia di andare a farti.Oppure da quello che ho capito sei il tipo che deve toccare il fondo se no non capisce.Il Sert è anonimo i tuoi genitori non lo verranno a sapere.Se cominci a farti arriverai a toccare il fondo e gli darai ancora più dolore quando sarai costretto a chiedere il loro aiuto.Vai al Sert e parla al medico diu questa situazione.E' l'unica via d'uscita ascoltami.Gia parli di treno infernale e cazzate varie.Il problema è che oltre ad essere depresso tu VUOI farti.Vai al Sert.Punto.

Tanti hanno bisogno di toccare il fondo con sta roba.....poi io non voglio farmi x annullarmi dalla vita reale...non la considero un mezzo, la motivazione è totalmente edonistica......e comunque non l'ho presa poche volte,ma una....evidentemente ho una predisposizione genetica...della depressione frega zero,negli ultimi anni sono stato depresso,poi volevo essere una donna,x poco non ho saltato la maturità per quella storia...ok vado al Sert,se riesco a trovare un autobus che mi ci porta

Buongiorno ragazzo,
al gruppo ho imparato una cosa importantissima, ascoltala.
Cioè che il DNA non mente mai, se abbiamo una famiglia disfunzionale alle spalle allora noi saremo disfunzionali e creeremo un legame disfunzionale anche per le prossime generazioni.
Cioè se tuo padre ad esempio era un alcolista proiettera' questa disfunzionalita' a te è tu ai tuoi figli e così via dicendo tuo figlio ai figli dei tuoi figli.
Per spezzare questa catena devi fare della psicoterapia e non sottovalutare questa cosa visto che a 21 già ti fai delle grandi domande... E un ottimo punto di partenza.
Le risposte alle tue domande sono racchiuse nel thread in cui parlo dei Narcotici Anonimi, io ci ho messo il doppio della tua età per capire che avevo bisogno del giusto supporto, il doppio dei tuoi anni e un sacco di guai annessi e connessi.
Non sottovalutare il potere della psicoterapia e dei gruppi di supporto forse è l unico mezzo reale su cui fare affidamento per scavare a fondo e spezzare certe catene. Liberarsi e Capire e Perdonare laddove noi non arrivamo da soli.

Più che di medicine io credo che hai bisogno di supporto psicologico che attualmente sottovaluti.
Le medicine possono farti stanare e stazionarie in un limbo dal quale non ne usciresti facilmente per poi ritrovarti punto e da capo.
Probabilmente il problema come t ho già scritto è stagnante nel tuo nucleo familiare (per quanto i tuoi genitori siano bravissime persone,) e nelle grandi domande che per fortuna tua ti poni a 21 anni.
Per fortuna tua hai una grande sensibilità che puoi sfruttare ancora nel bene o nel male.
Nel male finiresti in un vortice di schifezza, nel bene potresti riscoprire la bellezza della vita e tutta quella che ancora hai davanti da vivere... La psicoterapia è la chiave di accesso all ultima.

Chi sopra ha scritto che tutti i giovani dovrebbero fare come una leva militare a 18 anni nel terzo mondo forse non si rende conto che per le strade delle nostre città i nostri giovani si scontrano con una società ancor più dura del terzo mondo.
Tra social che lanciano mode assurde, carenza di valori, di fiducia in sé stessi per non essere mai abbastanza per gli altri, i cosiddetti 'amici', voglia di ottenere tutto e subito, voglia di 'dimostrare', molta tanta fuffa e contenuti zero..il sesso regalato al miglior offerente anche fra i più piccoli.. . non a tutti i ragazzi piace sguazzare in questa 'monnezza' che è diventata ad oggi la strada dei giovani.
Infatti si vede... su dieci ragazzi almeno sette già sono dipendenti da qualcosa a molto meno di 18 anni. Altro che guerra del terzo mondo... Molto peggio.

Ed è per questo che ho suggerito di fare qualche mese li. cosi si fanno gli anticorpi allo schifo che c'è in giro. non cascherebbero così facilmente in trappole psicologiche, non si farebbero comandare dai social e dai media. darebbero la giusta importanza a quello che siamo ed alla realtà delle cose

Si scontrano con una realtà più dura del terzo mondo?
Più subdola, senz'altro. molto, anzi, infinitamente più subdola.
Più dura....se ti sente Gino Strada....... $@@##¥@!!!!
Tornando "a bomba", in un caso come questo la cosa più importante e imprescindibile è andare al sert. Per me è caldamente consigliabile parlarne anche con i genitori

I suoi genitori sono disfunzionali ed hanno bisogno a loro volta di un percorso per capire le problematiche del figlio, ma prima ancora le loro.
Non hai notato che ha scritto il ragazzo? I genitori sanno che si è fatto ma pensano che sia una ragazzata passeggera perché non si sentono parte-colpa di questo malessere... non fanno caso alla cosa...
Sono meccanismi un po' troppo complessi da scrivere qua.. io credo che allo stato attuale i genitori possano solo aggravare la situazione in un confronto.
Comunque si... non so chi sia Gino Strada.
Ma so che questa società soffre e soffre troppo, non per la fame reale ma per la fame di contenuti.
A confronto ancora devo capire cosa sia peggio.
Oggi andrò nelle stanze, anche domani.
Tutto prende forma e finalmente.

Già però su internet più che un monito mi sembrava un ammonizione, magari qua i toni non si ascoltano quindi ci si confonde.
Per un ragazzo che soffre e che non può andare nel terzo mondo forse è più giusto parlarne con delicatezza, ma sul web è tutto confuso.

Grazie dei messaggi freestyle, a proposito di genitori,nonostante i casini che ho fatto,anche con lo psichiatra non do mai una colpa ai miei ....eppure ho avuto un periodo travagliato tra i 7 e i 13 anni(anno in cui mia madre se ne andò da mia zia),ho visto con i miei occhi mia madre quasi morta in una macchina attraverso il gas del tubo di scarico,l'ho vista non alzarsi dal letto x anni,mio padre era ovviamente triste di riflesso,ma ha continuato a lottare,fino poi alla separazione,anche x questo non dirò mai che loro c'entrano qualcosa se mi faccio di eroina,non è giusto,anche xké non sento loro come causa del mio dannato presente.....
X quanto riguarda i gruppi e ascoltare,quella è la situazione terapeutica che ho trovato migliore,ma il gruppo in cui vado è del csm
o,con gente che frigna xké la tipa l'ha lasciata....vorrei stare dentro ad un gruppo come Narcotici anonimi,una sorta....

Si nei Na troverai le persone giuste.

Si , andare in giro X il mondo può far solo che bene , vedere altre realtà diverse dalla nostra . Sia che siano migliori sia che siaano peggiori. In un mio viaggio ho portato con me mio figlio quando era 12 enne gli feci portare vestiti e giocattoli suoi smessi , alla fine anche se lo avevo avvisato son dovuta intervenire , i bimbi avevano perso il senso del controllo e mio figlio si senti aggredito . Ma non dimenticó mai quella realtà. Distrutto 97 hai fatto tanti incontri , terapie , colloqui. Magari fisicità permettendo ,potresti con la tua laurea impegnarti su queste situazioni e magari distrarti un po' da te . Trovare un obbiettivo ,allontanarti dalla realtà in cui vivi , provare a vedere se magari ne trovi una consona a te . Sei giovane non hai impegni verso terzi . Molta gente come te ,fatica a vivere . E a volte bisogna accettarsi i siamo quello che abbiamo vissuto . Io ho cominciato molto presto a stare male e a 16 anni mi bucai X la prima volta ,non volevo vivere . Chiuso il capitolato e vissi altre 3 vite . Belle ,complicate ,interessanti . Oggi è vero sono ancora qui ma questa è Un altra vita ancora, sopra le altre . Ancora un passo . Non ci sono certezze , se non quelle che crei con te , la vita si muove in continuazione e noi con lei .siceri auguri

Leggo tutte queste belle parole,e mi sento una merda,sono passato x quella stazione x altri motivi,extracomunitari da tutte le parti,tutti a bere alle 2 del pomeriggio,avevo un po' di soldi,la tentazione era forte....alla fine sono andato al supermercato e ho comprato 3 Ceres x stasera,la birra mi fa schifo ma mi serve x calmarmi,me so preso un estathe e me stava a venire un attacco de panico....sono troppo sensibile x sto mondo,mi viene da piangere e non riesco manco a fare questo.... xké il pensiero è sempre a quella,sono proprio predisposto,ho paura del mondo,sono proprio a disagio,un mio amico me aveva scritto di uscire,alla fine x vari motivi non si può fare,ma cmq ho ansia pure ad uscire x fare la schedina di calcio,che poi è l'unica cosa che mi è sempre piaciuta,quel pallone che da bambino mi faceva brillare gli occhi,ma anche quella è un'illusione....scusatemi,sono un fiume in piena....forse dovrei farmi ricoverare di nuovo,ma dopo na settimana me buttano fuori,dicendo che non ho nulla e che non sono ancora tossico,anche se nella mia testa lo sono eccome

No Mon secondo me è sbagliato accettarsi per quello che abbiamo vissuto come se nulla fosse, io ultimamente con tutto questo groppone dovunque andavo stavo male.
Chi si pone certe domande merita di conoscere le risposte per vivere meglio. Altrimenti può andare dovunque e dovunque si porta il groppone con sé.
La famiglia disfunzionale è una cosa che non ti strappi da dosso con un colpo di coda purtroppo.
Devi lavorarci.
Devi sudare.

Eh si , il mio primo analista ? Avevo 24 anni e intendo un analista serio . Se ho lavorato su di me ? Credo quasi tutta la vita . Ho raggiunto vari stadi non ho paura di vivere . Ho fatto diverse cose su diversi campi , mettendoci tutto il mio essere . Ma il primo passo X distrutto 97? Accettarsi , con le sue fragilità con le sue paure , riuscire a sorridere di se stesso . X poi iniziare . Non è un colpo di coda X cancellare . È un appiglio x iniziare . E da qualche parte bisogna farlo .

E in ogni caso sei il prodotto del tuo vissuto .

Puoi esserne consapevole , osservarti, guardarti Perdonarti e di conseguenza perdonare , puoi diventare quello che vuoi , ma mai potrai cancellare ciò che ti ha formato e X formato non mi fermo alla famiglia disfunzionale . Quella l devi capire e dal momento che la capisci la perdono . Poi prosegui sempre ...sempre ...sempre ... tra 10 anni sarò "anche "il prodotto di questi ultimi .

Se si arriva da qualche parte ? Si , si può scegliere una parte invece che Un altra . Si può decidere un tempo , degli ideali , una morale , una realtà X te più consona . Non credo nel giusto o sbagliato .Io onestamente non lo so ,sto ancora vivendo .

Caro distrutto 97 mi è costato molto vivere ,ho odiato la vita , mi sono costretta a vivere . -caro distrutto 97 mi è piaciuto molto vivere , ho amato la vita , ho vissuto anni sul onda del presente ed era una scoperta continua , Dio che bello che era !!

Buongiorno Mon,
Non si capiscono bene tutti i messaggi che hai scritto, sono leggermente confusi.
Tanto che non li riesco nemmeno a decifrare.
Io sto facendo il percorso più intimo ed introspettivo della mia vita e lo sto regalando qua, su questo sito, forse nemmeno potrei farlo.
Infatti mi fermerò, ho scritto abbastanza su questa possibilità, chi vuole coglierla prende il cellulare e chiama il numero della propria città , chi vuole soffrire è rimanere nella sua sofferenza rimanga.
Io so che il mio processo di guarigione è iniziato, dieci giorni fa quando ho messo piede la seconda volta nelle stanze. E questa possibilità è aperta a tutti.

È aperta anche a Te la stanza @Distrutto, trova il numero su internet di Na di Perugia e corri a salvarti la Vita.

Il fatto che sei giovane é irrilevante , è rilevante che hai provato l eroina e che ti senti già tossico e che hai urgentemente bisogno di una mano tesa dalle persone giuste : li le trovi.
Se vuoi una saggia risposta alla tua domanda...
FORSE DOVREI FARMI RICOVERARE DI NUOVO?
NO... ASSOLUTAMENTE NON DOVRESTI FARTI RICOVERARE... eh no ragazzo, proprio NO.

Sono a Terni i Narcotici anonimi più vicini a me.....il fulcro sta tutto nel capire se voglio salvarmi o no....se sono in grado di resistere,ieri sera sono uscito,e percepivo l'eroina in ogni angolo,e pensavo cm fa la gente a non farsi....poi faccio dei casini con i soldi x non andarmi a fare,tipo ieri ho speso 30 euro tra fast food,sigarette,birre e ping pomg e calcio balilla,ho paura di non riuscire a gestire i pochi soldi che mi passano tra le mani

A Terni sei vicinissimo a me.
Salvare ti devi salvare dal dolore che ti porti dentro, non da te stesso. Tu sei perfetto, anzi, forse hai qualcosa in più.
Con la condivisione e l' amore che si sprigiona nelle stanze capirai...
Prendi tutto il bene dalle stanze, ti irradiera', cerca di frequentare il più possibile , ti illuminera'.
Hai bisogno di capire troppe cose li dentro ci sono tutte le risposte che ti aspettano,dai tempo al tempo.
Tutto si farà più chiaro. Caro @Distrutto.

Ma perchè non ti hanno creduto.....? a me sembra che tu voglia attirare l'attenzione su di te con comportamenti pericolosi per te stesso. e non lo dico in modo negativo, mi sembra evidente che hai delle carenze di attenzioni, magari da parte della tua famiglia e in questo modo stai cercando di dire "aiutatemi, ho un problema molto più profondo" e lo dici però nel modo sbagliato. può anche essere che in realtà tu non abbia mai provato l'eroina e te lo sia inventato appunto per "mandare una richiesta di aiuto" (e la cosa non mi interessa). dovresti veramente parlare chiaro con qualcuno di cui ti fidi e se non hai amici o parenti disponibili, dovresti andare al sert o dal medico di base che potrebbe mandarti da uno psicologo/psichiatra (i tuoi non accetterebbero neanche questo?!).
ps: non ho letto tutti i commenti sotto, quindi può essere che mi sia persa qualcosa che hai raccontato

L'ho fatto davvero, sennò non sarei su questo sito,ma su altri....del resto conosco una persona che dice che sono egocentrico,che voglio l'attenzione su di me....cazzate,sono solo cazzate

.

Ovvio che sta chiedendo aiuto, è evidente.

Non so se mi avete tolto la messaggistica di nuovo ,io gli ho scritto un messaggio privato solo per indirizzarlo alle stanze dell'umbria.

Al sert lo riempiranno solo di schifezze più di quanto già sia pieno
e risolverà ZERO come sempre.
Tutti con questo Sert come se il Sert avesse la bacchetta magica fatta di benzodiazepine, srii, buprenorfina, metadone, antraxone... beh, bella bacchetta magica!!!
Ecco perchè non abbiamo speranze .
Ecco perché la nostra società va sempre più a morire, da un lato se lo merita, perché le persone non vogliono guardare al di là del proprio naso, sono impostate negli schemi che per loro sono stati creati a misura per autodistruggersi.
Come scrisse un utente tempo fa.
Perle ai porci...

In questo caso forse è meglio altro e ti do ragione.Ma in tutti gli altri casi di infognamento è sempre meglio quello che ti da il Sert che continuare con la roba.Ti togli dalla merda.Cominci a vivere senza dover impazzire ogni giorno per procurarti la roba.I soldi.Non generalizzare perché il Sert se lo vuoi ti salva e ti fa reiniziare a vivere.Conosco gente che col Sert è tornata ad essere umana.Secondo me non si deve demonizzare, ognuno ha la sua testa e non siamo tutti uguali.Magari a Tizio non serve a nulla, ma Caio e Sempronio tornano a essere persone normali.Ne conosco assai.

I Na servono anche a te.
Cerca di metterci piede prima possibile caro Edy...
A me il Sert è servito per una fase della vita e andava bene così.
Per fare la vera introspezione per noi che siamo malati c è bisogno delle stanze per capire, altrimenti la malattia recidivante ricomparira' sempre.
Così ci devi andare pure tu, il Sert ok. Può andar bene ma...
No il Sert non può cambiarti, può solo TAMPONARE.
Per cambiare le dinamiche della malattia devi fare un viaggio introspettivo profondo.
Provaci.
Scopri ciò che ti fa soffrire...è che ti fa ricadere... capirai che una medicina non basta e non può bastare.

Mi sono informato ma purtroppo qui dove sto io è un po lontano.E' in una città a 100km da dove abito, vorrei davvero andarci perché anche secondo può essere un aiuto importante.

Ma purtroppo le tue sono solo scuse e sciocchezze.
Lo sai perché mi permetto di parlare così con te.
Vent anni di ricadute non t avranno mica rotto le balle?
Io credo di sì.
Alza il culo e vai.

Ascolta, qui il brodo si fa lungo e ciò in my heldred opinion non giova.
Quindi, ricapitolando il mio pensiero: se ho ben capito, tu vai da uno psichiatra.
Bene. Affidati a lui, fai quel che ti dice con fiducia. Se invece ho capito male e ancora non ci sei stato, vacci di corsa. E fai quel che ti dice che è opportuno fare
---------------------------------------------------------------------------------------------

Beh, Distrutto97, sei maggiorenne. Hai facoltà di decidere in modo libero e autonomo se e come curarti.
O non curarti.
I consigli sono sempre apprezzabili e a volte fonti diverse suggeriscono strade diverse.
Io andrei da NA, poi tu fai come vuoi.
Ciao e buona fortuna
Placido

Il problema è che la dipendenza psicologica,il pallino, non se ne va mai,lo sapete benissimo tutti voi

Sei un po' presuntuoso se pretendi di estendere i tuoi vissuti a tutti. Come se ciò che tu vivi si dovesse applicare al mondo intero. Non sei il centro dell'universo e neanche il parametro fondamentale.
Io ti dico che non mi faccio da più da oltre tre decenni e che da quasi altrettanto tempo non ho più alcun richiamo.
Non credo sia corretto usare gli altri come giustificazione.
Tu pensa per te che gli altri pensano per sè.

Ma chi usa gli altri come giustificazione....sta contento che ne sei fuori,ciao

Mha..... dei consigli non te ne fai niente , Ti giri e ti rigiri nel tuo brodo . Mi sembra che ti sta bene così ! Notte

Bene così,forse nel senso che non ho le palle x resistere al richiamo,ma non è che mi piaccia proprio la situazione,passo tutto il giorno con ansia e angoscia,non che non le conoscessi prima dell'eroina,ma ora la minaccia è concreta,e i pochi che conosco manco ci hanno mai è pensato aa sta droga,se ne sentono distaccati,forse è questa la differenza tra tossico e non tossico

Xd.

Ma come fa a starmi bene così?

Questo è veramente un mistero.
Anche io non so capacitarmi di come potesse starmi bene quando mi facevo. Ma purtroppo questa discrasia fra idee e fatti è tipica in certe situazioni. In teoria dici che vorresti cambiare, ma in pratica non fai nulla per cambiare. Purtroppo il modo è pieno di persone con problemi di droga che chiedono consigli per non tenerne conto.
Ciao

Ma il ragazzo non è stupido, affatto, anzi.
Magari il semino che tutti abbiamo impiantato, uno per uno qua, ognuno con i propri strumenti, può fargli germogliare un fiorellino... Nel cervellino....

È dato che stupido non è magari lo cogliera'.

Comunque scusami Placido
Esistono le chat Anonime dei Na su Skipe
Sono solo vocali ma sono valide,
Tu hai messo il link nel mio thread
(e mi scuso con Te se non c' ho creduto.)
Oggi sto avendo un po' di belle notizie

NAMASTE'

Certo che esistono. Comunque penso che vadano considerate un "di più" rispetto alle riunioni reali, che sono comunque prioritarie e insostituibili. Penso che possano essere utili per chi ha già almeno una minima esperienza delle stanze reali. Sconsiglierei di frequentare solo attraverso il canale virtuale.
Mi fa piacere che tu riceva buone notizie.
Ciao

Sto andando adesso...

Non ho scampo

Bon. Un sacco di persone ti ha dato il proprio avviso. tutti motivando il proprio pensiero.
Chi ti ha consigliato NA (secondo me chi lo ha scritto ti ha dato un consiglio ottimale), chi il Sert, chi il medico e così via. rimedi che possono essere attivati, tra l'altro, anche contemporaneamente.
Scusa la franchezza, ma la bacchetta magica non ce l'ha nessuno. Now it's up to you.

Lo so lo so, è solo uno sfogo sto post,non ho mai pensato che ci fosse la bacchetta magica, è solo colpa mia,doveva andare così

.