Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

ma voi, come li combattete il craving e l'apatia?

ciao a tutti, non sono nuovo avevo già scritto qualche anno fa.. ora ho 27 anni e da un annetto e mezzo mi sono tolto l'eroina assumendo regolarmente subutex seguiti da medico ecc... ora sono a 4mg e speravo di arrivare a scalare tutto il prima possibile per lasciarmi tutto alle spalle.. stava andando tutto piuttosto bene, tra alti e bassi ma come penso sia normale ..MA venerdì sono andato a casa di un amico la cui mamma ha una caviglia fasciata e deve farsi delle iniezioni per la trombosi e così ho avuto modo di trovarmi davanti agli occhi, inaspettatamente, tutti gli strumenti. Non sono uguali ma diciamo che le ricordano parecchio. Da quel giorno sono in crisi, sono andato in tilt, mi è partito un craving pazzesco e non pensavo. Ma possibile che una cazzatina del genere mi scombussoli tutto l'equilibrio psichico?? Come fate voi a non cascarci, a farvi scivolare addosso tutto quello che si presenta nel quotidiano e può ricordare quei momenti e quelle situazioni?  Pensavo di essere, non dico immune ma quasi a certe cose e invece ecco che crolla ancora tutto

Commenti

Ti capisco anche a me capita, sono le associazioni che fa la testa, io provo a disinnescarle pensando a tutto quello che ho passato di brutto e non alimentando il pensiero...Io sono 10 mesi che non tocco niente manco l alcool perché potrei diventare vulnerabile alle chiamate che fa la droga anche se ora sono molto blande ma ci sono, basta un attimo e fatta la prima ciaoooo si riparte da capo. Leggevo che dopo i 2 anni di astinenza i craving ci sono ancora ma non sono forti tali da farti ricadere. Aspettiamo ancora. In bocca al lupo

Si pensa al momento che hai deciso basta , fatti venire in mente come stavi ( io di M....) basta non voglio più tornare lì . Non voglio più essere così che pensavo di star bene solo facendomi . Non sto benissimo ma ho sempre più delle buone giornate e voglio queste giornate . Ricordati le tue motivazioni . Ci viene in mente a tutti, così all improvviso . Ma di tanto siam stati capaci . E ora di tanto siamo capaci ,basta .

Grazie.. speriamo e spero davvero . La strada a quanto pare è ancora lunga e tortuosa ma teniamo duro ;-)

Io dopo vari tentativi è quasi un anno che ho smesso, inizialmente me la trovavo davanti ogni giorno. Vivendo con hna persona che ne faceva e ne fa regolarmente uso.
La persona in questione non si è mai fatta remore nel pensade che io potessi trovarmi in difficoltà.
Sinceramente non ho mai avuto problemi di questo tipo, credo che la cosa sia molto soggettiva. In passato, durante i miei precedenti tentativi di disintossicazione bastava un nonnulla per farmi ricadere, a volte provavo quasi invidia nel vedere chi ne faceva ancora uso quasi mi stessi perdendo il mondo.
Ora sono molto più Serena, quando ho deciso di smettere l'ho fatto e basta. Da quel giorno nulla di tutto ciò mi è più riuscito a sfiorare (per ora). Giusto un po' di tempo fa feci un'iniezione ad una persona che aveva bisogno di un farmaco e personalmente non mi sono sentita in difficoltà.
Probabilmente non sei ancora del tutto convinto e sicuro di te devi solo farti forza e valutare i pro e i contro, quando ti accorgerai dei pro vedrai che non avrai più problemi.

anche io ho smesso dopo vari tentativi. Diciamo che quest'ultimo è quello più duraturo e mi sentivo abbastanza sicuro e quasi del tutto convinto. Infatti ormai è più di un anno che non tocco più nulla... questo ultimo episodio mi ha un po' scombussolato e distrutto le certezze, che comunque non ce ne sono mai troppe. Penso che però se dovessi vivere con una persona che ne fa uso regolarmente mi sarebbe abbastanza impossibile resistere. Infatti ho dovuto completamente escludere dalla mia vita quelli che non hanno smesso o comunque evitarli il più possibile. Magari sono più sensibile oppure forse un anno e passa non è ancora sufficiente per dirsi fuori

Ti ripeto. Nei miei precedenti tentativi faticavo davvero molto ad aver a che fare con chi ne faceva uso o anche solo frequentare certi posti. Spesso ci pensavo...
Questa volta mi è sembrato tutto così diverso e anche veloce. Il giorno in cui decisi di smettere, lo feci e basta! Sensa rimandare.
A volte C'è quella parte che ti dice che dovresti smettere ma c'è anche quella che ti ricorda le belle sensazioni legate alla droga. Personalmente, questa volta vedo solo le belle sensazioni senza la droga, ed avere di fianco qualcuno che ne fa uso non mi fa nè caldo nè freddo... Oddio, forse rimpiango il tempo buttato e mi dispiaccio per la persona che ne fa uso, ma sinceramente non ho la minima voglia di toccarla.
Probabilmente devi trovare qualcosa che ti stimoli davvero tanto quanto ti stimolava l'eroina.
Io ho adottato un cane e così ho iniziato ad uscire, Fare passeggiate... Inizialmente mi sentivo solo tanto sola, poi ho conosciuto gente nuova e mi sono iniziata ad inserire di nuovo nella vita vera, come una persona normale. Non ti dico di prenderti un cane, ma di riscoprire le cose che ti piacevano prima di iniziare a farti... Io ho sempre amato gli animali perciò ho preso il cane. Inoltrr Mi sono sentita meno sola.
Se ti piaceva andarr in bicicletta, rispolverala. Magari all'inizio non sarà divertente, ma poi diventerà un'abitudine e non ne potrai fare a meno.

Ciao Edo. Bravissimo congratulazioni! Per come la vedo è fantastica la nostra mente. Infatti la visione delle siringhe non ha fatto altro che ricordarti quanto sei ancora attratto. Ma fa parte dei nostri ricordi. Io ci sono ricaduta dopo 5 mesi spettacolari senza sostanze, proprio perché mi sono fatta vincere dal craving. Dal sentore del 'tutto e subito'. È questa la grande arma della roba, quell'immagine legata al tutto e subito senza compromessi. Ma che prezzo salato che ha! In cambio infatti vuole la tua vita e a volte può portarla via subito! Non dimentichiamocelo. Io per esempio che ci sono ancora dentro ti ammiro! E spero di riuscire anche io a poter dire: È piu di un anno che non uso nulla. Scusa se mi sono intromessa, sono l'ultima persona a dover dare consigli! Ti ammiro bravo!

Dirsi fuori ?!!!! Non ne parliamo .son sempre della teoria giorno X giorno .

giorno x giorno x tutta la vita
Se ricadi, anche una sola volta, ricomincia tutto da capo. Anche dopo anni di astinenza. Testato!!

Io stenderei un velo pietoso su quest'argomento....
Seriamente...e' una cosa che porta con se il suo enorme dramma e peso.
Mammamia ragazzi...buona giornata !
...
" Certe volte pensi di aver commesso qualcosa di veramente grave nella vita per esserti meritato tutto questo...
E invece no.Non hai fatto male a nessuno."

@EDOARDO
.
ascolta un cretino.....davvero.....(che sarei poi io ._.)
"ora sono a 4mg e speravo di arrivare a scalare tutto il prima possibile per lasciarmi tutto alle spalle.."
NON AVERE FRETTA, se anziché a 28 anni stacchi a 30, cambia nulla
LA BPN ALLO STACCO FINALE, E' UN PO' DOLOROSA IN OGNI CASO
togliti la terapia solo quando ti senti mentalmente forte; ma molto forte
4 mg sono un dosaggio bassino ma che gia' copre e ti impedisce di sentire alcun oppiaceo da strada (e non solo da strada)
.
credimi...........NON AVERE FRETTA DI TOGLIERTI QUESTO SOSTEGNO
Sugar

Scusa ma cosa intendi per: BNP?

Oggi mi sono ricordata quando una mia carissima amica si mise a piangere davanti a me ricordandosi dei suoi 16 anni ... quando sedicenne s'infogno' con la roba poi ne usci'.
Io quel pianto non lo capii , sorridevo , la stringevo...dicevo " Nia , ma che hai?"
Infondo ogni sabato per noi era uno sballo,ma non quello...(((
Ad oggi posso capirla, a tornare indietro,piangerei con lei...(((
Scusate oggi triste...

anche a me rattrista un sacco pensare a tutto quel tempo perso e a quanto ero caduto in basso. Delle volte ho il disgusto a ben pensarci. Altre volte ci convivo pensando che fa parte del passato e spero di non ricaderci mai più

Ci sono quei giorni un po' così , quelli così e così e quelli di mer.@ proprio .. l'importante è riconoscerli

Se potessi recuperare il tempo perso... Eppure pensavo chd usare la roba fosse divertente. Invece mi sono rovinata gli anni più belli della mia vita. Se penso a tutta quella gente che non ha avuto la possibilità di viverli per via di qualche problema di salute, credo di non meritare proprio nulla.

Ciao,sono 4 anni che non mi faccio piu' ma a volte mi capita ancora di sognarmi di avere davanti una siringa carica e di stare per usarla.E' una voglia che per chi ha amato le droghe non credo che passera'mai.Ci si deve lottare a vita purtroppo.

Ciao Giuli, capisco bene che cosa significa . Anche a me capitano ancora sogni ( o incubi , dipende dai punti di vista ) di questo tipo.
A volte mi arrendo al pensiero che dovrò conviverci per sempre , altre spero che prima o poi tutto questo non mi toccherà più così a fondo . Solo il tempo potrà darmi torto o conferma ma per adesso non demordo !!

Hai ragione Edoardo,non devi demordere!sono io che sti giorni sono un po' negativa perche' dopo tanto tempo che non mi drogavo piu' e finalmente stavo davvero bene,mi sono fatta prescrivere dal medico Valium,non so neanche perche'.e evidentemente sta influendo negativamente sul mio umore.Ma smettere di drogarsi e di volersi drogare e' possibile e ti auguro davvero di riuscirci!

Ciao Juli, mi ricordi che quando avevo smesso al quarto mese, era periodo estivo: e non riuscivo a dormire bene. Quindi mi feci prescrivere del minias. Ma non intendo dire sia quello il motivo della ricaduta. Parlando però con un uomo che ne è fuori da 11 anni: mi disse che lui evita qualsiasi sostanza psicoattiva. Perché l'uso in se di queste cose precludono una piccola ricaduta: essendo un atteggiamento di risoluzione di un problema (o paranoia a volte): cercando una soluzione esterna a se stessi; tipica del soggetto dipendente da sostanze. Leggendo il tuo commento mi sono ricordata di questa cosa tutto li..

ma scusate........non ho capito se siate o meno in terapia
1. se siete in terapia sostitutiva, CRAVING non dovreste averne
2. se avete staccato la terapia.....beh' qui si apre un discorso de tutto diverso
.
GIULI / EDOARDO / KIA89.........sento tanto pessimismo nelle Vostre parole qui sopra (spesso il Web e' una cassa di amplificazione di certi aspetti, lasciandone poi indietro altri
.................
IL CRAVING LO SI COMBATTE :
- RAGIONANDO SU NOI STESSI (io scrivevo, scrivevo, le mie sensazioni, emozioni, a ruota libera, e poi mi rileggevo, quindi ri-vedevo me-stesso.......a distanza di circa 1 mese; rileggendomi mi ricordavo di quel momento; noi come esseri umano 1) viviamo-noi.stessi, 2) vediamo gli altri......ho ragionato e ho pensato che il modo miglior di vedere e parlare con me stesso fosse quello di SCRIVERE A RUOTA LIBERA I MIEI PENSIERI per poi ri-leggermi a distanza di circa 30 giorni.....e ho iniziato vedere e a mettere in fila le mie emozioni, cosa che con gli altri, terapeuti inclusi, non riuscivo a fare in modo compiuto, questo esercizio dura dal 10 maggio del 2009, ho tenuto in una chiavetta USB, tutti i file, su quella chiavetta c'e tutta la mia vita, emozioni, rabbie, piaceri, uso di droghe, il giorno che ho usato, cosa ho usato, quanto ho speso, sensazioni sessuali, emotivita'.......e' davvero interessante avere uno spaccato di noi stessi a 360°, lungo 9 anni.....li vedi quello che sei sul serio e ti leggi.....MI HA AIUTATO MOLTISSIMO A FARE CHIAREZZA DENTRO ME STESSO
- LO SI COMBATTE, appunto, rimanendo terapia il tempo necessario SENZA PER FORZA VOLER SCALARE E TOGLIERE QUESTO SOSTEGNO......."A TUTTI I COSTI"
- lo si combatte tramite l'esercizio fisico, che attiva una serie di meccanismi a livello di "chimica del cervello", la produzione di endorfine (digitate su google, "Endorfine, Tossicodipendenza, Umore"........sempre che non siate gia' ferrati sull'argomento
.............
Quello che va bene per me magari non va per EDOARDO.....ne' KIA ha le stesse reazioni a livello emotivo, di GIULY
ecco perche' dico.....scrivere tutto e rileggere in modo ordinato mi ha permesso di vedere dentro me stesso come mai sarei riuscito a fare (sono geloso di quella chiavetta USB, ho messo tutto li' perche' ogni giorno ha un suo file e una sua ora......leggo tutto il mio percorso di vita dal 2009 a ieri sera)
.
buon week end
si vive una volta sola, bisogna sforzarsi di trovare un po' di pace, e a un certopunto accettare anche alcuni aspetti di noi stessi che vorremmo correggere; a volte bisogna prender atto che non e' il momento, bisogna rimandare certe cose al momento giusto, ma qui il discorso si fa personale, ciascuno deve vedere dentro se stesso
Sugar

Ciao sugar!
Sono d'accordissimo sui tuoi consigli di scrivere e fare attivita' fisica,o cmq come dice kia trovare qualcosa che ci piaccia fare e che ci soddisfi davvero..cercare di evitare certe persone e posti,soprattutto volerci piu' bene e ripeterci sempre che valiamo tanto.
Smettere di autodistruggerci come avevo intenzione di fare io a 14 anni quando scrivevo questo..
"Prendi me,dolce tentazione
e mostrami la strada della perdizione
e poi lasciami,lasciami andare
e non aspettarmi,non voglio tornare.
Non piangero',non saro' pentita
ricordando che in fondo cercavo la vita"
e con cio'..... buona giornata ottimista a tutti!! ;)

Molto bello.

A volte i giorni di festa sono i più difficili .

A volte tante cose sono difficili Mon ma niente è insuperabile se davvero lo desideri.

Concordo.. bisogna desiderarlo realmente ;-)

Sono sicura che le feste annoverano il maggior numero di ricadute.

Le feste accompagno da sempre le ricadute , non è una novita'.

Blessed grazie X la tua empatia .

Ecco il posto dove si parla della domanda che gira in testa anche a me da mesi...ma a parte i discorsi sui collegamenti che fa il cervello, sui posti e la gente e via dicendo, ho trovato un altro modo per combattere queste cose: io penso che la roba fa veramente schifo e non ne vale proprio la pena.

Già prima non mi entusiasmava, avendo preso alcuni ansiolitici mi sembrava troppo simile. Uno non dovrebbe sentirsi completamente rimbambito, non mi risulta. Infatti mi sono sempre ingegnata per trovare farmaci oppiacei, che difatti sono un altro mondo e ti fanno capire quanto la roba sia distante dagli oppiacei veri. A parte pochi casi fortunati e sparsi...

Adesso mi do da fare per trovare l'oppio, impresa ardua qui, ma quello non si può tagliare con tante schifezze. E poi è dura diventare dipendente se lo trovo una volta al mese - quando va bene, c'è una persona che deve sentire un'altra persona che è in contatto con un'altra...figurati il casino che esce.

Naturalmente non ti sto consigliando di sostituire l'eroina con l'oppio, io lo faccio perché è un periodo così e ho fatto le mie considerazioni (un po' cretine peraltro), ma pensa che se ti metti a farti di nuovo butti via i soldi, probabilmente la salute e non è che ne trai questo gran piacere estatico, anzi.

ps Sugar magnolia...accidenti quanto tempo. Tu non lo sai, ma ogni volta che leggo il tuo nick mi sale una cosa indescrivibile dentro...l'odore della magnolia mi ricorda la roba, quella vera però. Eppure ha un profumo buonissimo che non c'entra nulla, chissà che giri strani fa la mente umana in questi casi.
Ovviamente non sai chi sono, e quindi mi sto un po' divertendo!

ps Sugar magnolia...accidenti quanto tempo. Tu non lo sai, ma ogni volta che leggo .........
Ovviamente non sai chi sono, e quindi mi sto un po' divertendo!
________
Tu sei Margot (qui.....in questo spazio)
Io mantengo il mio nik storico......che gira dal 2007 in questo genere di Forum
.
Sug

Lo so, infatti ci siamo già incrociati. Ho scritto da cani e non l'hai capito. Per questo dicevo che mi sto un po' divertendo, io scrivo e so chi sei, ma tu non sai chi sono io. Ma ti assicuro che mi conosci molto bene, almeno virtualmente.

oddio che ridereeeeee
cmq rimaniamo aderenti al tema trattato, chiacchiere a 2 le faremo (in altro spazio)
.
Oppio, non e' facile trovarlo, io l'ho fumato diverse volte in India, con gli indiani del posto che mi accompagnarono; fumarono con me, non era un "pacco per turisti"; non e' manco da dire che all'epoca, ero intox di roba e non mi fece praticamente nulla
e' moltissimo piu' leggero dell'eroina, ricordo che fumai e fumai, nella lunga pipa che mi diedero i tizi, fumai e aspirai come loro, esattamente come loro
sentii poco o nulla......
e' normale che sia cosi' in un corpo intossicato di una sostanza chimica molto, ma molto piu' forte
invece in un corpo pulito ha effetto eccome
mangiarlo, come facevano gli indiani, non mi fidai
Se mi fosse successo qualcosa, durante la vacanza, ero con un gruppo dove nessuno sapeva nulla (quelle 3/4 sere che andai a fumare uscii da solo, mi staccai da gruppo per tornare poi la sera in hotel, e poi mi tenni 4 palline per le sere successive quando ci spostammo verso sud)
insomma....
OPPIO = GRANDE DELUSIONE
FARMACI OPPIACEI = GRANDE INTOSSICAZIONE (e dolore a seguire per riequilibrarmi)
------
Sug

ah no infatti, ci vuole fortuna. Adesso saranno almeno un paio di settimane che non lo prendo perché me n'è rimasto pochissimo e se finisce poi non so quanto dovrò aspettare...è odioso sapere che è lì e imporsi di aspettare, ma alla fine sono anche brava.

Che invidia grandissima, peccato che i tuoi recettori non fossero molto ricettivi perché sennò come hai scritto sarebbe stato ben diverso. Gli indiani...beati loro.
Che farmaci intendi? subutex e simili o proprio farmaci a sé stanti?