Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Posso ricominciare a fumare ?

Circa dieci ,quindici giorni fa ho avuto un collasso dopo aver fumato una canna ,anche se i alla fine sono riuscita a resistere allo svenimento ,non vedevo più nulla ,non mi reggevano le gambe ,non potevo tenere più gli occhi aperti ,sono riuscita a resistere solo perché avevo paura di rimanerci e non so come s riuscita a non svenire ,dopo quella volta anche solo fumare una sigaretta mi faceva venire vertigini e giramenti di testa (ho anche rifumato erba e sono ristata male,mi ha cominciato a formicolare tutta la faccia e non sentivo più un occhio) il problema è che ora sono circa cinque giorni che non fumo più sigarette ,ma ne sento davvero il bisogno ,resistere per cinque giorni senza fumare e precchio per me ,ma ho pura che rifumando peggiorerei la situazione

Commenti

Ciao,

per quanto riguarda la cannabis credo sia appurato che è una sostanza che non tolleri. Riguardo alla nicotina sai bene che chi fuma di rado o per le prime volte, puoi avvertire queste sensazioni spiacevoli che poi passano col tempo.
Se ti resa conto che il fumo, benché ti piaccia, ha su di te effetti spiacevoli che potrebbero ripresentarsi ancora, potrebbe essere uno sprone a non fumare più. Considera che riuscire a smettere di fumare è una cosa molto difficile ma è tutta questione di testa e di volontà: l'astinenza fisica è blanda, quella psicologica è subdola e severa.
Raggiungere la consapevolezza che fumare ti fa stare male, rende tutto più semplice e cosi, in un solo colpo, puoi liberarti dall'uso di sostanze molto nocive, soprattutto i prodotti della combustione che sono altamente cancerogeni. Quanto ti è capitato può essere un'opportunità da non lasciarsi sfuggire.

In bocca al lupo.
J.

Grazie della risposta ,il fatto è che non è la prima volta che fumo erba ,e tutte le altre volte ho retto benissimo,le sigarette sto diminuendo parecchio ma una volta ogni tanto devo fumare sennò mi comincio a sentire male ,ho fatto esami del sangue e delle urine e e risultato tutto normale ,la mia paura iniziale era in realtà che come quando hai la nausea ,vomiti e dopodiché ti passa la nausea ,io non essendo svenuta e avendo resistito al collasso potrei aver avuto conseguenze al cervello visto che in quelle 3,4 ore dove. Vedevo male e non sentivo le gambe l'ossigeno al cervello era poco e niente ,ora piano piano sto cominciando a non sentire più i sintomi se sentivo dopo uno due giorni il quasi collasso

No, attenzione, non affrettarti in conclusioni drammatiche.
La vasodilatazione causata dalla cannabis, fa sì che la pressione del sangue si abbassi e questa è una cosa normale. La bassa pressione senz'altro comporta che il sangue che irrora il cervello rallenti e la risposta del cervello ad un minor afflusso di nutrienti, principalmente zuccheri e ossigeno, è quella di ridurre il proprio consumo di energia interrompendo tutte le attività "superflue" perché vengano garantite le funzioni essenziali del cervello. Un po' come quando il telefono entra in modalità "risparmio energetico": alcune funzioni si disattivano ma si ripristinano perfettamente quando fornisci corrente. Questa è la ragione dei giramenti di testa, della nausea e del senso di svenimento: il cervello ti avverte che sta entrando in modalità "risparmio energetico".
Il fatto questa situazione sia perdurata per qualche ora non significa affatto che in questo frangente temporale il tuo cervello sia rimasto privo di ossigeno perché se così fosse stato saresti morta, se invece la privazione di ossigeno fosse durata meno saresti collassata e con ogni probabilità entrata in coma. Infine, se ci fossero stati danni cerebrali, avresti avuto segni evidenti come quelli che si verificano in un post ictus non fatale.
Sta pur certa che non è accaduto nulla di così drammatico, non hai neppure perso i sensi cosa che, nonostante tutti i tuoi sforzi, non avresti potuto evitare se l'anossia fosse stata importante.
Come ti dicevo nel mio precedente post, può capitare che la cannabis dia questo genere di effetto qualche volta e può capitare che, anche se la si è sempre tollerata bene, ad un certo punto si diventa ipersensibili verso di essa. Quest'ultima cosa è la più probabile, da qui il mio consiglio ad astenerti dal farne ancora uso per evitare di sperimentare nuovamente sensazioni poco piacevoli.
Per il resto, anche il fumo di sigaretta, se diventa sporadico, può causare giramenti di testa blandi e poco duraturi.
La dimostrazione di quanto dicevo e ridico, la hai nel fatto che, dopo qualche giorno. sono spontaneamente cessati tutti i sintomi residui. Se questi ultimi perdurano nel tempo, il più delle volte è questione di autosuggestione e il rimedio sta nel distrarsi ed evitare di pensare alle sensazioni che hai provato quanto la "canna ti ha preso male"!

Un saluto,
J.

Scusa se ti tartasso di domande ma mi stai dando le risposte che volevo sentire , so che la suggestione c'entra parecchio però dopo questa cosa all'inizio sentivo sensazioni che non erano solo suggestioni ma ora stanno diminuendo ,ma mi sembra di stancarmi più facilmente ora,e certe volte anche se non sto facendo niente sento come se il cuore mi battesse come dopo aver corso ,batte strano e più forte ,non più veloc,, più forte ,il fatto è che spesso sto davanti all'erba ,mi sto trattenendo parecchio però tra una settimana magari vorrei rifarne una ,magari anche soloper placare un po' la voglia
Ah e per il fatto che sarei andata in coma non capisco bene ,la mia amica che è collassata (per la stessa erba ) ha avuto solo un mancamento in realti
,gli ho cominciato a dare degli schiaffetti a chiamarla e dopo neanche un minuto si è svegliata ,aveva caldo la gola secca e ancora non vedeva molto bene ma comunque stava bene

Ah poi volevo capire ,la vasodilatazione e la causa dello svenire e okay ma da che dipende ? So c he c'è un 'allargamento' di qualcosa internamente che non permette all'ossigeno il passaggio,ma da che dipende ? Cioè perché a volte succede e avvolte no ?

Ciao,
attenzione, io quando parlavo di coma mi riferivo ad un'ipotesi scritta per assurdo per farti comprendere, cioè, che quello che è accaduto è solo un'abbassamento della pressione arteriosa e non mancanza di nutrimenti al cervello per ore. Intendevo dire che se davvero non arriva ossigeno e zuccheri al cervello, si può andare in coma e se la cose persiste si può morire ma questo è quello che NON è accaduto a te come non è accaduto alla tua amica. Da questo discendeva anche il mio invito a rimanere calme per non entrare in quel circolo vizioso innescato dalla paura e dall'apprensione.
.
Procediamo per ordine, mi chiedi cosa c'entra la bassa pressione con lo svenimento e non sai cosa esattamente cosa "si allarga". Iniziamo da qui.
Uno degli effetti della cannabis è la vasodilatazione, ossia allargamento delle arterie del corpo. Le arterie sono quei vasi sanguigni che trasportano il sangue ossigenato a tutte le cellule del corpo. La cosa è semplice da comprendere, immagina di abitare ad un piano alto, se il fabbricato non ha un autoclave (che pompa l'acqua fornendogli forza, ossia pressione), aprendo il rubinetto nell'appartamento, il flusso dell'acqua sarà piccolo, viceversa se l'autoclave funziona il flusso dell'acqua sarà alto.
Tu mi chiedi che cosa c'entra la pressione con la vasodilatazione. La pressione, per definizione, è la forza per unità di superficie. Nel caso dei tubi del tuo impianto idrico, la forza è quella data dall'autoclave, la superficie è la sezione del tubo, ossia il cerchio che si ottiene se tagliassi il tubo in modo perpendicolare rispetto all'asse della lunghezza. Quindi, quanto più piccolo è il diametro di questo tubo, tanto più alta sarà la pressione se la forza rimane la stessa. Analogamente, se le tue arterie si dilatano, la pressione del sangue dentro di esse si riduce e riducendosi, man mano che ti allontani dal cuore, seguendo le vie delle arterie, il flusso del sangue sarà meno alto. Quando il flusso di sangue è basso nel cervello, si riduce anche l'apporto di ossigeno e nutrimenti in un certo lasso di tempo e, come ti dicevo, il cervello reagisce a questa riduzione di nutrimenti, mettendo in stand-by le funzioni cerebrali non necessarie, per lasciare attive quelle da cui dipende la vita. (Ricordi l'esempio del telefono che va in modalità risparmio energetico?), ecco, questo. Analogamente la bassa pressione può darti formicolio delle estremità, mani e piedi, dove il flusso di sangue si riduce molto e può far tremare le gambe, sempre per le stesse identiche ragioni. A questo punto, se sappiamo controllarci e ci imponiamo di non dover svenire, magari in seguito alla paura di quello che ti sta succedendo, ci auto-induciamo una "scarica" (che brutto termine, anche se molto comunicativo) di adrenalina che, al contrario, fa restringere le arterie aumentando la pressione e poi ci sentiamo un po' meglio finché non cessa l'effetto dell'adrenalina (che dura molto poco) e l'effetto della canna torna ad essere preponderante.
Forse ti chiederai come facciano le arterie a dilatarsi o restringersi, beh, questo fenomeno è controllato dal sistema simpatico, cioè involontario, che trasmette segnali elettrici che fanno contrarre o rilasciare la cosiddetta muscolatura liscia, quella muscolatura che non puoi controllare (così come non puoi controllare il battito del tuo cuore). Queste fibre muscolari si trovano nella tonaca dei vasi arteriosi che hanno 3 strati, il più interno si chiama intima, quello medio di chiama, appunto, media e quello più esterno si chiama avventizia. La media è costituita da quelle fibre muscolari responsabili della contrazione o della dilatazione delle arterie. Spero che la spiegazione "idraulica" sia chiara, altrimenti chiedi pure di approfondire.
.
L'altra domanda è il perché ognuno reagisce in modi diversi e perché, anche lo stesso individuo, può avere reazioni differenti a diverse assunzioni di cannabis.
La prima parte di questa domanda riguarda l'individuale risposta ad una sostanza che agisce al livello del sistema nervoso centrale, risposta che è intrinsecamente diversa per tutti (ossia diversa per natura). Esistono sostanze che producono quasi sempre lo stesso effetto per tutti, salvo eccezioni, con una variabilità che dipende dall'intensità dell'effetto. Allo stesso modo esistono sostanze la cui risposta individuale è più suscettibile di variazioni, la cannabis è una di queste dal momento che il suo effetto è sostanzialmente dovuto al rapporto con cui sono presenti nella sostanza i due più importanti principi attivi il THC e CBD. Questa variazione dipende dal tipo di pianta da cui proviene la resina (hashish) o il germoglio essiccato (erba). Esistono molte varietà di piante, centinaia, alcune delle quali frutto di opere di manipolazione umana mediante innesti ed ibridazioni. Per questa stessa ragione anche la stessa risposta individuale può essere diversa in relazione a ciò che si sta fumando. Se sei mai stata ad Amsterdam, ti sarai fatta un'idea riguardo alla così ampia varietà di piante disponibili per il consumatore. Oltre a questo, esistono reazioni individuali diverse che dipendono, oltre che dal tipo di pianta, anche dallo stato di partenza di chi ne sta facendo uso (per esempio, se sei già felice, triste o preoccupato la canna può amplificare queste emozioni) e, infine, dalla concomitante assunzione di altre sostanze che agiscono al livello del sistema nervoso centrale (come l'alcol) e in questo caso, l'effetto sperimentato, dipende dall'interazione di tutte le sostanze assunte. Da tutto questo dipende il fatto che la canna ti possa "prendere bene" o "prendere male". Di certo la cannabis produce effetti spesso molto diversi perché non sai esattamente cosa stai fumando e perché magari ci hai bevuto sopra qualche drink o hai assunto qualche altra sostanza.
Spero di essere stato chiaro e che tu abbia trovato le risposte che cercavi.
Un caro saluto,
J.

Caro Jack , sei troppo bravo a rispondere e regalare perle, anche a ragazzine con la testa X aria . I miei complimenti X la pazienza .

Caro/a mon ho 20 anni ,non so se mi si posso reputare ragazzina ,e credo che farsi una cannetta una due volte al mese per staccare un po' non significhi avere la testa per aria ,concordo sul fatto di jack ;)

La testa X aria non era X le cannette , ma X esserti dimenticata di ringraziare a quella megaspiegazione ricevuta dal caro Jack. Non volermene . Saluti

Grazie mille davvero mi sei stato parecchio d'aiuto spero di poterti ricercare in caso abbia qualche altra domanda

Mi fa piacere che ti sia stato d'aiuto.
Bazzico spesso il sito, se ti fa piacere un mio intervento, il piacere è ricambiato. Laddove non dovessi leggere il post, ti invito a mandarmi pure un messaggio personale per richiamare la mia attenzione sul post pubblico.
È utile il post pubblico in modo che della tua domanda o esperienza, possano beneficiare anche gli altri, specie coloro che magari leggono senza intervenire e cercano risposte anche tra i thread chiusi da tempo.
Il bello di questo sito è che c'è una redazione di esperti attenta a scremare, rettificare, aggiungere altre informazioni utili alle risposte di chi come noi partecipa scrivendo, in modo che non vengano suggerite idiozie, a beneficio di tutti.
Questo perché, a mio modesto avviso, è molto utile che tutti capiscano i meccanismi che sottendono le esperienze vissute facendo uso delle sostanze, per capire meglio i danni che da esse scaturiscono senza un approccio moraleggiante ma basandosi sulle evidenze scientifiche. Credo che sia un approccio utile sia nell'ottica della riduzione del danno, sia nell'intento dissuasivo che supera la retorica degli inutili (a mio parere) moralismi, per privilegiare un punto di vista più "illuminista" e, quindi, pragmatico.
Grazie per la stima,
J.

Salve!sono un fumatore di marijuana cronico fumo 2/3 canne al giorno è da un mese e 4 giorni che non fumo oggi ho fatto il test in farmacia e sono risultato positivo tra 3 giorni ho il droga test al lavoro come posso fare per risultare negativo??
In tre giorni se bevo molta acqua riesco a risultare negativo??
Grazie

Con sicurezza non si può sapere comunque sicuramente l'acqua pulisce parecchio e aiuta

Si sicuramente con l'acqua si pulisce e se aggiungi un po' di detersivo viene meglio . Casa mia con acqua e detersivo viene bene .

Un po' di sapone di marsiglia e passa la paura! ;-)

L'acqua non serve a niente, se non a toglierti la sete.
Compra un altro test e fallo il giorno prima, se sei ancora positivo datti malato.