Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Ser.T e patente - Chi é iscritto al Sert puó prendere la patente?

Ciao a tutti, sono nuovo su sostanze.info e scrivo questo topic perché a quanto pare non ne esiste uno chiaro o preciso sull'argomento!

Sono iscritto al Sert da circa 6 mesi e volevo sapere se chi é iscritto al Sert puó prendere la patente... dato che il Sert mi dice che quando ti iscrivi é garantito l'anonimato. Ma quando si va dal proprio medico per fare il certificato anamnestico alla fine del foglio c'è una voce: Iscritto al Sert Si/No

E se io non dichiarassi il mio programma al Sert? La posso avere tranquillamente o se ne accorgerebbero in qualche modo? In passato ha anche avuto due art. 75 (uso personale) e la sanzione é stata che non potevo conseguire la patente per 6 mesi (ormai passati questi 6 mesi)

Commenti

Ciao,
il fatto di essere iscritto o meno al SerT non influisce sulla patente di guida, ma può influire il fatto di prendere una terapia, come ad esempio metadone o subuxone.
Dichiarare il falso ti espone ad un reato penale, e se ascolti me, non ne vale proprio la pena.

Ti ringrazio per la tua risposta, sei stato davvero un grande! Ma dopo che ho finito di prendere sto cazzo di metadone, il Sert certificherà che io non ho fatto piú uso di nessuna sostanza (incluso THC)? E soprattutto dopo che sono pulito posso subito iscrivermi a patente oppure mi dovró sottoporre a test di urine/sangue/capello periodicamente?

Questo non te lo so dire, probabile che una volta che vieni segnalato, poi debba fare delle analisi presso la CML.
La cosa migliore, probabilmente, è prima finire il percorso al SerT e, una volta che ti dimettono, iscriverti per la patente dichiarando di NON essere iscritto al SerT.

Scusate se ve lo chiedo in ritardo... ma per cosa sta CML?

Ok, ti ringrazio.. E adesso.. Se sono stato fermato due volte sempre per articolo 75.. Dovrò andare alla CML? La sanzione fu che non potevo conseguire la patente per 6 mesi (ormai trascorsi). Adesso se finisco con successo il mio programma al Sert mi potrò riscrivere subito per quanto voi ne sappiate?

Se non sbaglio dipende se vieni segnalato alla motorizzazione civile.In questo caso per conseguire la patente devi passare prima dalla CML.Se non vieni segnalato non essere così minchione da dirlo tu mettendoti nei casini da solo.Conosco tanto amici con più di un 75 che hanno conseguito senza problemi la patente.

Cari amici siamo in Italia.Le leggi sono fatte per risolvere una cosa alla volta purtroppo.Se sul certificato anamnestico scrivi che sei iscritto al Sert ti uccidi con le tue mani.Entri da solo in un vortice che ti porterai dietro per sempre.Non fate questo errore per cortesia.

E quindi? Cosa faccio? Dichiaro o non dichiaro sul certificato anamnestico? Come ha scritto "Tirar Puede Matar" non dichiararlo mi espone a reato penale (che sinceramente è una cosa molto grave). Per questo io chiedo a voi.. questo argomento é fottutamente dispersivo e non esiste chiaramente una risposta giusta! Stavo pensando comunque che potrei affidarmi al mio medico di famiglia per prendere metadone e di fatto NON SAREI PIÙ IN CURA AL SERT :D
Tranquilla "Edy" non sono un minchione! Se posso aggirare queste burocraticità sono il primo a farlo... ma devo prima sapere come agire!

Io non posso consigliarti di dichiarare il falso.
Può succedere che tu smetti la terapia, scrivi sul certificato di non essere iscritto(ed è la verità), ti prendi la patente e ti ricapita di reiscriverti al Sert.
Capito???
Il Sert è anonimo,nessuno denuncera' mai la tua iscrizione.
Dai su sii smart ;)
In bocca al lupo per la patente!!!

Ciao,
stai facendo molta confusione. L'art75 è una cosa, il tuo percorso al SerT, che stai già facendo, un'altra.
Per l'art75 potresti essere segnalato, ma non è detto, e in ogni caso non puoi farci nulla, quindi non pensarci ora, sarà una cosa da affrontare più avanti.
Ora devi pensare al certificato del medico, e per non dichiarare il falso (cosa che ti sconsiglio), la cosa migliore sarebbe che tu prima venga dimesso dal SerT.
Naturalmente devi valutare se ne sei veramente pronto, sarebbe una cazzata farsi dimettere per la patente, e poi tornare a farsi.
Il medico di famiglia non può prescrivere metadone per la tossicodipendenza, solo Subuxone, ma sono molto restii a farlo, e possono avere solo un certo numero di pazienti sotto suboxone per terapia disassuefazione oppiacei. Insomma una burocrazia inutile e disperdente, sarebbe una cosa fantastica se la terapia potesse esser prescritta facilmente dal proprio medico di base.
Un saluto

Vabbè glie l'hai rispiegato per l'ennesima volta.Non credo che abbia fatto confusione tra art.75 e il percorso al Sert.Ha capito che sono 2 cose distinte.Poi per "dimettersi" non è necessario che vada a comunicarlo.Almeno secondo la mia esperienza, Se già non ti ripresenti al giorno prestabilito e manchi che ne so, per 10giorni, quando rientri ti rifanno fare le analisi passando dal medico.Io tutte le volte ho fatto così.. mi sono "dimesso" da solo, senza comunicarlo.
Fatto sta che la burocrazia italiana è una giungla e a volte bisogna ingegnarsi un pochino, in quanto il legislatore non ha definito tutte le situazioni e i casi singoli che possono capitare nella vita di una persona.

Ciao Edy,
si certo, se smetti di presentarti ovviamente al tuo ritorno riparte tutto l'iter delle analisi e dell'affidamento, ma a livello burocratico se non vieni dimesso, risulti sempre iscritto al SerT, anche se non lo frequenti, e dunque non puoi dichiarare di non essere in cura, a meno di commettere un illecito.
Dunque la procedura corretta da seguire è finire la terapia, fare il periodo di analisi seguente sempre pulito, ed infine esser dimesso ufficialmente.

Quindi se io ho smesso di andare nel 2010 tornando oggi dopo 8anni sono sempre risultato iscritto??..Mha...mi sembra un po strano....possibile non esista almeno un limite dopo il quale si viene dimessi automaticamente??Se magari intervenisse qualcuno della Red a chiarire sto dubbio saremo felici.

Probabilmente risulti iscritto ma non frequentante. Ma credo che solo la Red. possa chiarire il dubbio.

Però scusa Tpm se non sei informato in maniera precisa sulle cose non dare consigli solo "perché a te sembra che sia cosi".
Non offenderti, non è mia intenzione.
In attesa che la Redazione possa chiarire questo dubbio.

È io che ho abbandonato il Sert due anni e mezzo fa di un altra regione da quella in cui vivo e ho la residenza adesso sarei ancora iscritta a quel Sert di una regione che non mi appartiene più? Si chiamava ancora Sert e nemmeno Serd.State facendo confusione , dai terminali ad una certa ti eliminano se passano anni e se cambi residenza.
Nei terminali del Sert attuale mio di residenza non sanno nemmeno che esisto ho fatto controllare.

Edy, io la mia te l'ho detta. Poi non lavoro né in un SerT, né in un ASL, dunque potrei anche sbagliare. D'altronde se uno cerca la certezza, si rivolge direttamente agli operatori, e non agli utenti.
Un saluto

La tua l'hai detta a un giovane che non sa nulla del funzionamento dei Sert ecc...e quindi magari crede a te invece di informarsi ulteriormente.Sarebbe bastato dire non sono sicuro di cio che sto scrivendo chiedi alla redazione.

È se glielo dici al tuo medico ... poi lui quando gli chiederai un certificato ha l'obbligo di scriverlo , altrimenti dichiarerebbe lui il falso . Meglio che al tuo medico non dici che hai fatto uso e non dici di frequentare o aver frequentato il serd. Anche X il futuro non si sa mai

Ragà la motorizzazione non è collegata con il Sert,sono due cose che viaggiano in binari diversi.Quando viene sequestrata la patente viene sequestrata dalla motorizzazione e non dal Sert, i tossicologici vanno fatti alla commissione medica non al Sert.Ovvio che non lo devi dire al medico curante sei matto ti rovini ,al Sert idem , non dici nulla e continui la cura senza staccare o finire nessun programma.Con gli articoli 75 ormai sono preparatissima a me hanno restituito la patente mentre ero iscritta al Sert ed anche in un periodo in cui usavo parecchio dopo il blocco x la patente dei 75 che ho avuto.

Stiamo discutendo sul fatto di prendere la patente normale essendo iscritto al Sert.Non dell'art 75.

Secondo me la può prendere lo stesso senza dire niente a nessuno poi magari mi sbaglio.

È comunque due 75 se li è già beccati senza patente infatti x sei mesi ha avuto il blocco x prenderla ma dalla mia esperienza dovrebbe essere ok i sei mesi sono passati.
I 75 li ho presi a piedi,guidando il motorino e la macchina...peccato che non so guidare l' elicottero seno' anche in aria mi fermavano con il 03 in saccoccia , problemi cmq non ne ho avuti perché mi sa che ne devi prendere più due all' anno di 75 x avere il blocco e futuri problemi sulla patente.

Haha se ne prendi più di2 in 1anno guadagni il bonus fedeltà Ahahah.
..dipende prima di tutto se sei recidivo e poi decide il prefetto la sanzione.Non è sempre uguale e come al solito varia da Regione a Regione.Se poi ci metti pure le lungaggini burocratiche in mezzo è sempre diverso da persona a persona.

Il bonus fedeltà prevede almeno 2 articoli 75 annui, se arrivi a 3-4 annui hai diritto al ritiro immediato della patente forewer oppure se non l' hai ancora presa non la prenderei mai senza passare commissione medica e rotture infinite.Ma se resti nei parametri uno o due 75 x anno e se non ti fermano x alcool ( legale ma x la patente la peggio cosa) te la puoi cavare alla grande con una pacca sulla spalla e via ed un sequestro di 6 mesi.Per la motorizzazione resti sempre un guidatore valido,no problem.
Queste sono le strambe regole del ns country.

Non c'è nessun ritiro patente forever, anche se ne prendi 10 in un mese. La pena è sempre la stessa ed è a discrezione della prefettura. Se ti va male già al primo ti becchi ritiro documenti e segnalazione alla CML.

A cui però, ci permettiamo di completare, va aggiunta la possibilità che la Prefettura - a seguito di contestazione ex art.75 - segnali alla Motorizzazione il provvedimento.
A quel punto la Motorizzazione può decidere di convocare l'utente segnalato, perchè, in quanto consumatore di sostanze, deve sottoporsi ad accertamenti finalizzati alla "verifica del sussistere dei requisiti per il mantenimento della licenza di guida".
Cosa che avviene tramite visite ed esami in CML.
Questo non avviene sempre o in tutte le regioni, ma abbastanza frequentemente.

<<<>>>
Potreste cortesemente rispondere a questo quesito?
Grazie.
Quindi se io ho smesso di andare a prendere la terapia nel 2010, tornando oggi dopo 8anni sono sempre risultato iscritto al Sert??..Mha...mi sembra un po strano....possibile non esista almeno un limite dopo il quale si viene dimessi automaticamente??Se magari intervenisse qualcuno della Red a chiarire sto dubbio saremo felici.

Che confusione...allora non c ho mai capito niente come al solito.

Cerchiamo di fare un pò di chiarezza.
Per prima cosa, non ci si "iscrive" al ser.d., l'iscrizione vale a scuola, università o simili. Ma qua siamo in ambito sanitario e non scolastico.
Quindi, come in tutti i servizi sanitari di questo tipo, si può iniziare un percorso terapeutico (ovvero in termini tecnici: "essere presi in carico ed assistiti") all'interno di un ser.d. sia con la somministrazione di farmaci sia con un percorso psicoterapeutico. O in alcuni casi entrambi.
Cosa succede se io interrompo questo percorso o decido di sospendere la terapia o vengo dimesso per inefficacia della stessa?
Semplicemente viene chiusa la pratica ma non viene cancellato il mio nome (e tutto quello che ho fatto fino a quel momento) dall' archivio del servizio.
Ovvero è esattamene la stessa cosa che accade in un ospedale o in un ambulatorio qualsiasi del nostro servizio sanitario nazionale: ci sono passato, mi hanno curato, mi hanno dimesso, ma resta la traccia sanitaria del percorso che ho effettuato.
Se e quando mi dovessi ripresentare, il mio percorso nel servizio viene semplicemente aggiornato con il mio nuovo stato (sanitario e psichico).
Cosa c'entra tutto questo con l'art.187 del CdS, l'art.75 e provvedimenti verso i lavoratori con mansioni a rischio?
Assolutamente niente, per il semplice motivo che stiamo parlando di dati personali e quindi assolutamente protetti dalle attuali leggi italiane sulla gestione dei dati sensibili e della privacy di una persona )in questo caso di un paziente).
La CML non può chiedere di accedere direttamente alle banche dati dei ser.d.
Solo la magistratura, nel corso di una indagine può chiedere di avere info relative ad un paziente in trattamento. Tutto gli altri no.