Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 27146 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Type the characters you see in this picture. (verifica con audio)
Inserisci il testo che vedi nell'immagine qui sopra. Se non riesci a leggerli, invia il modulo e una nuova immagine sarà generata. È indifferente a maiuscole e minuscole.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Estremi per il ricorso

Mi è stata ritirata la patente sul posto in data 24/5/2012 a seguito di un incidente stradale dove sono entrato in collisione con un veicolo vuoto in sosta a lato della strada senza coinvolgere altre persone. Sono stato trasportato in ospedale dove mi è stato accertato un tasso alcolemico superiore a 1,5 g/L e mi trovo quindi in terza fascia. Ora ho un paio di domande da porre alla redazione: 1. Com'è possibile che dopo sei mesi dall'accaduto ho ricevuto solamente i verbali inerenti alle sanzioni amministrative per gli articoli riguardanti il mancato utilizzo della cintura, l'eccesso di velocità e quant'altro mentre non ho traccia scritta di un verbale che attesti il mio stato di ebbrezza di quella sera? 2. Come è possibile che dopo 6 mesi passati non mi sia ancora arrivato neanche il provvedimento di sospensione ( credo revoca) della patente da parte della prefettura ne una carta che indicasse il termine per recarsi a fare le Analisi? 3. Risultando vittima solo di una gran botta in testa e qualche graffio,ma nulla di grave è emerso in seguito ad ulteriori accertamenti, ed essendo l'unica persona coinvolta sono considerato come ferito o no? 4. Ci sono gli estremi per presentare un ricorso in merito alla contestata violazione del 186 bis in quanto dopo 6 mesi dall'accaduto ancora non mi è stato recapitato documento alcuno che attesti il mio stato di ebbrezza? Ringrazio anticipatamente.

Risposta:

 1. perchè gli accertamenti per l'art.186 seguono un iter differente e nel tuo caso, trattandosi di un reato penale, non hanno termini di scadenza entro i quali contestarteli

2. se vuoi sapere a che punto è tutto l'iter di accertamento e contestazione del reato, basta andare all'Ufficio Patenti della Prefettura

3. per il Codice della Strada conta solo che avevi bevuto al momento dell'incidente, e quindi guidavi in stato di ebbrezza

4. no, perchè, come ti abbiamo già scritto al punto 1., si tratta di un reato penale e non amministrativo, che ha dei termini di contestazione (che non ha il penale).

Commenti

Ho richiesto in prefettura in che stato fosse la mia pratica e la risposta è stata che da 6 mesi ancora non hanno mai ricevuto le analisi da parte dell' ASL.Qualsiasi ente sia esso il tribunale o la prefettura, sta ancora aspettando le analisi per muoversi. Ora la domanda che sorge spontanea è: dato che il mio stato di ebrezza dopo 6 mesi ancora non risulta certificato, iscritto o sottoscritto da alcuna parte, è possibile fare qualcosa? Come posso muovermi? Si può tentare la strada del ricorso? posso provare a dichiarare di aver bevuto una bottiglia di vodka dopo l'impatto per la disperazione di aver distrutto l'auto di mia madre e per paura delle conseguenze, anche in seguito allo stato di shok subito dall'urto violento (sfondato il parabrezza con la testa)? E' lecito che mi sia stata ritirata la patente sul posto senza il rilascio di verbale alcuno e senza ricevuta di ritiro, senza che io abbia firmato nessuna carta e soprattutto senza che fosse stato accertato il mio stato di ebrezza effettivo al momento dell'incidente con etilometri o quant'altro? Teoricamente credo che se fossi stato trasportato in ospedale prima dell'arrivo dei poliziotti avrei ancora la patente e pertanto potrei ancora guidare, in quanto ancora non è stata emessa alcuna ordinanza di sospensione da parte del prefetto. Il punto è: cosa posso fare dato che lo stato di ebrezza non è stato accertato e mi ritrovo gia da 6 mesi senza patente?

Aggiungi un Commento

Mood del commento:felicedivertitotristearrabbiatofuriosoconfusoin arrivo/partenzaavvelenatofumatoreubriacoalchimistain tiroarrapatonessuno