Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 51350 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Scusate se vi scrivo ancora ma la vostra domanda mi ha lasciato perplessa dovreste sapere che i test antidroga aziendali fanno un test di screening subito e poi test in laboratorio di conferma o sbaglio...

Risposta:

 no, ci spiace ma non funziona così. Nel senso che solo in caso di positività viene richiesto ed effettuato uno screening di secondo livello (gasmassa) sul campione che ha dato la prima positività. Proprio per confermare se si tratti di un reale positivo o di un falso positivo (ad es. da farmaco). Da qui la nostra domanda contenuta nella risposta precedente.