Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Sono rovinato

Salve a tutti,vorrei raccontare la mia tristissima esperienza.Faccio uso di cannabis da quando avevo 18 anni(ora ne ho 33),durante la mia crescita ho usato tanti tipi di sostanza tipo coca,anfetamine senza mai abbusare e saltuariamente ma il vero mostro per me e' la cannabis. Ho un figlio di 5 anni che mi vede ogni giorno rullare ste maledette canne,mi faccio schifo da solo.Quando ero ragazzino avevo una super memoria ora a 33 anni non mi ricordo niente e questo incide molto sul mio lavoro.Sono sempre nervoso e sofro di ansia,ma anche se so' che e' tutto uno schifo non riesco a smettere nemmeno per un giorno. Ho smesso di fumare sigarette da 2 anni ma fumo piu' canne di prima.Mi rovino economicamente(spendo cira 90 eur a settimana) e so che tolgo i soldi alla mia famiglia.la mia vita sociale e' allo sfascio,sto bene solo con persone che fumano come me e lascio fuori tutti gli altri.Ho bisogno di aiuto e non so a chi rivolgermi.Oggi mi sono imbattuto in questo sito BELLISSIMO dove ho visto che ci sono risposte a tutte le domande e spero fortemente che mi possiate aiutare io voglio provarci ma la sera il mostro si impadronisce di me e tutti i mie buoni propositi vengono spazzati via.Mia moglie quando li dico che voglio smettere si mette a ridere perche' sa' gia' che lo detto mille volte. Ma io ora VOGLIO SMETTERE vi prego AIUTATEMI.Ho bisogno di supporto e di consigli.

Grazie a tutti

 

Punteggio: 3.5 (10 voti)

Commenti

Se sei sicuro che i tuoi disagi derivino dall'uso o dall'abuso di cannabis smetti di farne uso.
E' solo questione di forza di volontà, è risaputo che la dipendenza è limitata e non è "fisica".
Così potrai verificare se i problemi derivano dall'uso o da altro e cercare di risolvere il problema..
Coraggio!

Ma dopo 15 anni di forte dipendenza non e' facile cmq ci provero' voglio riprendermi la mia vita da domani ci provo vi faccio sapere e spero di trovare sempre qualcuno che mi risponda GRAZIE

i tuoi sintomi si trovano spesso negli abituè alla cannabis... vuol dire che ormai hai dato. è ora che smetti. piuttosto inizia di nuovo con le sigarette. guarda ti capisco io ho iniziato a 14anni, e ora ne ho 26. ora smetto ad intervallo xkè devo fare gli esami x la commissione patente. t posso dire che il tuo errore + grande è stato nn darti dei limiti in casa...inizia con quello almeno diminuisci. oppure, scassati x un ultimo giorno, finisci tutto quello che hai, e vai a dormire. il 1 giorno sarà difficile, la cosa migliore è tenerti occupato manualmente.lavora, pulisci, metti apposto il garage, vai a lavare la macchina, porta tuo figlio a spasso, vai in piscina, e ripristina il tuo respiro... dopo qualche giorno già sarà sopportabile, ma te lo dico già,, la prima cosa in assoluto è allontanarti dai tuoi amici o implorarli di non fare niente, neanche girare una canna davanti a te. xkè come niente ricominci. ci vuole tempo . in bocca al lupo

Io sono nella tua stessa situazione, da un paio di settimane a questa parte nn mi sento mai bene, mi voglio andare a ritirare, ho attacchi di panico, ansia e tremo e ho paura di addormentarmi, da ieri ho smesso di fumare canne, spero passi altrimenti sarò costretto ad andare da uno psicologo, non sono mai a mio agio, brutta storia!

io sono 10 anni che faccio uso di marijuana e e adesso fumo anche sigarette da 3 anni prima fumavo solo erba (con tabacco) saro pessimista io, ma a smettere con un po di buona volonta ci si riesce pure ma, affrontare la vita dopo li si che sono c**** io sto provando a smettere, ma senza riuscirci...il che mi rende impotente perche tanto vince sempre lei, non riesco a stare senza erba ma allo stesso tempo so di sbagliare..e non c'è cosa peggiore...manco di lucidita, non ricordo praticamente niente, al lavoro faccio certe figuraccie sempre perche sono distratto, sono sempre nervoso e non c'è un giorno che nn mi senta stanco, allora ditemi questa è vita?? io credo proprio di no...siamo in un labirinto senza uscita...e ne sono stufo non ce la faccio piu a vivere cosi, ho un senso di malessere che non va piu via, all'inizio era bello quando poi ti rendi conto che è lei a comandare è sempre troppo tardi...auguri a tutti voi spero che riuscite a smettere in un modo o nell'altro io non so piu cosa fare..bella raga..

Oi ciao ! Io sono un ragazzo di 22 anni e anche io ho i tuoi stessi problemi ! Tremori alle mani , ansia, insonnia , la notte mi sveglio ogni santissima ora ! Il dottore dice che è "stress" invece per me e perche ho smesso di fumare sigarette e allentato moltissimo tutti i tipi di droghe e cannabbinoidi ! Solo che io sono due mesi he questi tremori leggerissimi alle mani vanno e vengono , sai darmi qualche consiglio ? Grazie

Si, è probabile che la causa dei tuoi disturbi sia quella che dici tu.
In questo caso tutto passerà presto. Si tratta solo di aspettare.
Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

E' dura lo so perché io come te e molti anni che fumo ma se ti mettono alle strette lo fai perché è solo questione di testa.se tua moglie ti fa scegliere tra la famiglia e la canna tu sceglierai sempre la famiglia.nel frattempo prova a compensare con un po' di vino senza esagerare poi ti accorgerai che non ti serviranno nessuno dei 2 perché avrai la tua famiglia da crescere il vino non lo bevi alla mattina la canna si pensa al tuo bambino e fallo per lui!!!!

l'alcol è una merda ma vuoi mettere? fa schifo fa sempre mal di testa e ha quel sapore di merda, bah la canna è la cosa più bella che c'è e non c'è niente di male, dio boia, porcoddio, gesù frocio, dio coinvolto nel raket della prostituzione

ciao, quando stavo leggendo questi mex o pensato se invece di fumare le sigarette normale o vi drogarvi xké provate le sigarette elettroniche.

è vero si!!!! senza la canna la vita è inutile!!!!!!!!!!!1

e su e su...
c'è gente che riesce a uscire da dipendenze anche più lunghe, e anche da sostanze che danno pure dipendenza fisica (e terribile) come eroina o alcol. Ce la farai, la consapevolezza che l'uso di una sostanza ha smesso di essere un piacere ed è diventato un danno è il primo passo, e il più importante.

Non tutti riescono, vengo da una famiglia di eroinomani e mia mamma è morta per overdose, mio fratello non riesce ad uscirne e mio padre si è rovinato la vita...solo io ce l'ho fatta e non so come..non è facile parlare quando non ci sei dentro, ognuno di noi è diverso e ha modi diversi di reagire, sia caratterialmente che fisicamente.
Magari bastasse la forza di volontà!

inoltre la canapa non *danneggia* la memoria, semplicemente riduce la memoria *mentre sei sotto effetto*, quindi non appena smetterai di fumare cronicamente, recupererai tranquillamente anche le tue facoltà mnemoniche... niente panico. Se sei riuscito a smettere col tabacco, puoi benissimo smettere anche con le canne.

io credo che tu non hai smesso di fumare tabacco peche lo fumi nelle canne io dopo 28 anni che fumamo tabacco e canne tutti i giorni sono tre mesi che ho buttato canne e sigarette pero non dormo bene dormo solo 3 o 4 ore e faccio brutti sogni forse era meglio continuare a fumare

fatti un esame di coscienza,,se coscienza ce ne aii....questo e forum di storie serie....non di cretinaggene come le tue....tu sarai un scemo ke in tutto il mondo 6 da guinnes di cretinaggine......cmq ti do un consiglio siccome nn ai avuto rispetto di questo forum il tuo pene dallo ha ki ti ha buttato nella vita dove vivi...oppure a tua sorellina ke sicuramente ne avranno tanto bisogno......nn scrivere piu

Caro lettore innanzitutto grazie del tuo intervento preciso e deciso,
ma, anche se con qualche ora di ritardo, anche noi siano intervenuti...
e ce ne siamo liberati.

buone nuove discussioni sul forum
La Redazione

x la redazione cmq tenevo ha precisare che sono il ragazzo siciliano che ha intervenuto a quella persona scema...ma 3quel commento in un forum serio con persone che come me anno sofferto....ne poteva fare ha meno....cmq..se sono stato un po ineducato per quel lettore ci voleva....il ragazzo siciliano manda le mie scuse alla redazione.. spero ke sono stato kiaro e ben scusato dalla redazione......aspetto risposta della redazione.........il siciliano

be' e' vero che la marijuana aiuta a dormire io vivo a Denver (colorado) sono andato dal medico e me l'ha prescritta..dormo da dio....forse la storia dei brutti sogni la poteva tagliare..

E' vero.. fumare ti fa dormire profondamente.. e ti fa sognar di meno.. o meglio non si ricordano i sogni... Io caro Amico TI dico che anche io.. provengo da tanti anni "sballati" la discoteca ha rovinato tante persone.... adesso per fortuna ho smesso con le droghe pesanti... e per poter smettere il solo fumare mi e' dovuta capitatare la storia della sospenzione della patente... e credimi solo cosi' ci sono riusciuto.. certo quando vedo i miei amici fumare.. mi vien la voglia.. ma aimè... non posso... e adeso ti dico ke sono 50 giorni che non fumo... sperando di risulate negativo a sto c***zz di test... Non voglio dirti.. che ti devono ritirare la patente...ma meglio incomincia a ridurre... e segui il consiglio dell'amico sopra.. fai altro... sarebbe meglio.. e pensa magari a comprare piu' cose a tuo figlio...
e nn spendere soldi li.. ti sentirai piu felice spero..
Pace, Mauro

Ma che risposta stupida è?!??!...questo ha solo cercato un pò di aiuto e tu rispondi in questo modo stupido ed insulso?!?!?...no no no...e poi...La grammatica per dio!!!...

no non puoi dire cosi io ce lo fatta tutto in una sera giuro forse perche ci lavoro con la patente faccio lautista e o paura di perdere il lavoro ma so che e tutto una cosa di cervello si e dura ma ce la puoi fare ora non fumo neanghe piu sigarette sono 4 mesi che sbambo ma oggi o fumato una bella cannnna e o capito che sono un coglione ma volevo solo togliermi un sfizio ma devo continuare a non fumare ma sotto a questte cazze di festte e un cassino

io-penso-che..prima di inviare commenti su aspetti che sono puramente "tecnici", dovresti almeno avere dalla tua dati alla mano, supportabili ai tuoi stessi suggerimenti.
Quindi: cercare almeno su internet qualcosa e non limitarsi ad elargire esperienze personali sulla base del "vissuto" personale o "per sentito dire".
Scusa la franchezza, ma sono banalità che rimangono fuori dalla porta delle pubblicazioni scientifiche in materia.

Sono le otto della mattina e da oggi ho deciso di non fumare piu'.Allo so che sara' difficilissimo, anche perché gia' da ora ho una voglia matta.Ma questa volta ci provo sul serio. ringrazio le per sono che mi hanno risposto fino ad adesso, Mi da' forza leggere dei commenti che ti incitano a provare ad uscire da sto schifo.Adesso vado a lavorare da lucido(cosa che non succede da tanto tempo) spero di stare bene e che l'ansia non mi assalga.Continuerò a scrivervi. Grazie di tutto

Se lo reputi veramente uno schifo ,taglia ,ma se ti fa star bene ,e ne ai voglia ,levati ste paranoie e fuma in santa pace !

Se hai problemi di ansia però forse faresti bene a consultare anche un medico, non devi per forza dirgli che stai smettendo con la cannabis. Magari potrà valutare se darti un ansiolitico naturale o qualcosa di più forte. Ciao e felice giornata.

si certo, per smettere con la canapa infognarsi con le benzodiazepine (quelle si che danno dipendenza). UN GENIO. :/

Non usare mai psicofarmaci o benzodiazepine ,meglio fumare tutta la vita !

sarai sicuramente una persona pessima al dire che meglio drogarsi per tutta la vita.in subordine.un piccolo farmaco ansiolitico mi viene da ridere.....ma perche non consigli a chi soffre di mal di dente...di andare in falegnameria???apposto di andare dove e corretto andare nel dentista?????((((il ragazzo siciliano))))ti manda i saluti

le benzo sono droghe, sveglia

le benze sono una droga legalizzata

ma che cazzo dite bisogna fare niente

e quindi come è andata? eri sclerato a lavoro?

Di ritorno dal lavoro, e' andata bene solo che ora ore 13:30 sono arrivato a casa ed e' qui che avrei gia' fatto la prima canna avrei mangiato e poi fatto la pennichella. Ora la mia sicurezza e che quando andro' a dormire avrò sei problemi a prendere sonno.Cmq per adesso Tengo duro ce la devo fare siamo Io contro il Mostro e dopo vediamo chi vince.E' difficile ma voglio tenere duro voglio arrivare a domani senza fumare, e per la prima volta dopo 15 anni Voglio poter passare un giorno senza quel mostriciattolo affianco.
P.S: leggo sul forum di persone che dicono che e' facile smettere e che non crea dipendenza, ma la verita' e che e' piu' difficile togliere la dipendenza mentale che quella fisica e un fumatore cronico come me e' un drogato e basta questo ce lo dobbiamo mettere in testa
Ciao a tutti e spero di riuscire nell'impresa vi terro' informati

nulla è facile, ma è chiaro che smettere con la nicotina è più difficile che con la cannabis, per quanto sia difficile liberarsi di un'abitudine quando è ritualizzata e radicata.... se sei riuscito a tagliare le sigarette taglierai anche le canne

e NO, non è più facile liberarsi di una vera dipendenza fisica... chiedi a un ex eroinomane o a un ex alcolista per delucidazioni... è come confrontare una passeggiata un po' faticosa con un viaggio all'inferno e ritorno.

si ce la fai credimi le canne e un vizzio no dipendenzzzza credimi

intanto inizia a darti dei meriti, invece di darti del drogato, è vero che stare sempre fumati non è di aiuto e non ti fà vivere bene le emozioni, ma cmq hai tirato sù una famiglia e la mantieni, gli vuoi bene e appena smetterai di fumare quel bene aumenterà ancora, chiedi ad un'eroiname o un'alcolizzato se riesce a portare avanti una famiglia, ad avere un lavoro, e chiedigli le emozioni che prova verso i suoi cari, li venderebbe per una pera!!!!
quindi mettiti in testa che il tuo è un brutto vizio che ti influenzà di brutto la vita, ma da cui ti puoi riprendere abb in fretta e neanche troppo difficilmente!! ci vuole forza di volontà!! se proprio nn riesci a dare un taglio netto, che infatti secondo me è difficilissimo, inizia col fumare ogni 2-3 giorni senza farne un dramma, è pur sempre una canna! riduci pian piano e la vedrai che sarà più semplice...
in bocca al lupo e vivi più sereno

Tienici informati e fatti forza pensando che altri prima di te ne sono usciti, da dipendenze anche peggiori! pensa a quanto saranno orgogliosi di te tua moglie e tuo figlio !

il marito di mia cugina fuma anche lui da dieci anni e più, ma quando andiamo in vacanza coi bambini smette di colpo e senza nessun problema per un mese filato...ovvio ognuno è diverso, ma quando non c'è dipendenza fisica non è cosi difficile smettere.
In bocca al lupo. Se hai capito che non vuoi più essere schiavo di un'abitudine, hai già fatto il primo passo per smettere!!!!

Mi sono alzato adesso e ho provato la mia pennichella pomeridiana senza pero' chiudere occhio(ma già si sapeva). Per quanto riguarda la dipendenza fisica io non voglio sottovalutarla o altro, ma non mi dite che e' una passeggiata perché per me e' come scalare l'Everest. Cmq io combattoci devo provare anche se so' che Sara difficilissimo devo soffrire. Ciao a tutti e grazie per le risposte mi date molta forza. Ci sentiamo alle 23 dopo lavoro e palestra grazie

A Checcoul voglio dire che i consigli e le riflessioni degli altri lettori sono condivisibili. La forza di volontà è importantissima, ma da sola può non essere sufficiente. Quando questo succede si deve ricorre all'aiuto di qualcuno. Può essere una perona vicina o i lettori di un sito, o un   professionista. Quindi caro Checcoul vai avanti così, ma se non ce la fai non ti arrendere.
Puoi chiedere aiuto ad uno psicologo o a un medico, esperti in dipendenze.
La solidarietà tra i lettori è una cosa che entusiasma noi della redazione di sostanze.info. E ci dimostra ancora una volta quanto uno strumento come questo possa essere d'aiuto a tanti. Ringrazio quindi Checcoul e gli altri.
G. Scelfo

Ciao ma scusa cosa intendi per dipendenza fisica? che sintomi hai? potrebbe pure darsi (ma è solo una ipotesi azzardata, eh!) che tu soffrissi di ansia o insonnia ad esempio già da PRIMA di cominciare a farti le canne e che proprio la cannabis in qualche modo ti "curava".
E' solo una ipotesi, prendila con le pinze giusto per valutare se ti potrebbe servire un aiuto erboristico/farmacologico.
Facci sapere.

Una riflessione: si è possibile che il nostro lettore soffrisse di ansia già da prima di iniziare con la cannabis. Questo però non vuol dire che quella che sta provando ora non sia dovuta al distacco dalla cannabis. Anzi l'ansia fa parte certamente dei sintomi astinenziali da cannabis. A Checcoul dico che se riesce ad andare avanti nel suo progetto certamente l'ansia a poco a poco diminuirà.
Gioacchino Scelfo, medico sostanze.info
Puoi continuare questa conversazione anche prenotando una chat (gratuita e totalmente anonima) con l'operatore che ti ha risposto andando in CHAT CON GLI OPERATORI.

Eeehee!! Un po' d'ansia...!! Pensa io che se non mi faccio vomito sudo ho freddo poi ho caldo ho la febbre mal di stomaco crampi in ogni muscolo mal di schiena atroce insonnia diarrea depressione e istinti suicidi e omicidi.... ti va già bene!! essù!

MA INFATTI NON C'è PARAGONE CON LE ASSUEFAZIONI "VERE" LA ROBA TI ROVINA SI

Per un disguido sono andato in astinenza da metadone. Non appena contattato, il medico del SERT mi ha consigliato di CORRERE (relativamente parlando) a farmelo dare. Era estate. Con una temperatura esterna di 33 gradi circa, tremavo dal freddo, cambiavo maglietta una via l'altra, quindi, coraggio. Ti assicuro che fumavo come un turco. Vero è che tutto è relativo, ma da un giorno all' altro ho buttato via le sigarette senza mai più toccarle o sentire il bisogno di fumare. Cosa che NON accade con oppiacei, oppioidi e maledette benzodiazepine, peggio dell'eroina. Ripeto, forza e coraggio. La volontà può tanto. Ti sono vicino.

Amico,io sono un fumatore cronico pesante, ora ho smesso per ritiro patente e ti dico che per recuperare il ritmo sonno veglia ci vogliono circa sette gg.lo sport aiuta molto,corri fino allo stremo e poi vedrai che la stanchezza prende il sopravvento

Sicuramente le canne non ti toglievano l'ansia, anzi tiravano fuori in modo molto piu marcato magari un filo d'asia che hai di tuo, come alcune malattie psichiatriche magari latenti a molte persone escono fuori fumando le canne. Io ho smesso da anni perchè mi davano ansia, vedrai che quando il mattino ti sveglierai e scdenderai dal letto di colpo bello sveglio senza stanchezza capirai come le canne complicavano il tuo quotidiano..io avevo condiviso le canne con la mia ex ed erano entrate anche nella nostra intimita, in quell'ambito è stat piu dura toglierle perchè mi davano un piacere piu intenso..ma fare le cose da sani e sentire le emozioni in modo normale è una cosa impagabile. Poi bisogna anche vedere se si tratta della canapa con alto thc di solito swizzera o del fumo negl'ultimi anni molto piu leggero, se fumavi quell'erba per me era come farmi un trip, attacchi di panico e davvero troppo forte..
Penso che un medico almeno per il sonno ti possa aiutare, rifiuta le benzodiazepine se te le propinano, ma ci sono gli antistaminici che possono aiutarti in brevi fasi e non danno dipendenza.

Mi sto trovando già da un bel pò di tempo a rifiutare di andare a dormire per mancanza di stanchezza o semplicemente voglia.. Ho trovato questa discussione perchè cercavo qualche articolo che mi spiegasse il motivo per cui sto provando una sorta di depressione (credo) ... ed ho pensato sia dovuta all'abuso di cannabis.. ho 22 anni e fumo da circa 3 anni.. Diciamo che in questo periodo ho fatto proprio un uso spropositato.. adesso mi trovo ad aver abbassato le quantità.. anzi, proprio non sto fumando da circa 3 settimane e credo che questo possa essere uno dei motivi per cui mi sento "depresso".. però anche durante il continuo utilizzo capitava che non mi sentissi tanto bene e mi facevo un sacco di paranoie... Naturalmente non ho smesso dall'inizio perchè quando ho cominciato l'effetto che subivo era sentirmi benissimo col mondo, sentirmi quasi un Dio... Ora che è da un po di tempo che non fumo non sento però il bisogno di farlo, ma sento più il bisogno di mettermi apposto i pensieri, le emozioni, il sonno... ho in mente di parlare con uno psicologo, sperando che non mi dia brutte notizie, altrimenti devo riprendere a fumare tanto tanto...

http://www.sostanze.info/sites/default/files/smiley/sostanze_wallbash.gif

Saluti,

Dexter

Ciao Dexter, certo che dev'essere dura abituarsi a non essere più un Dio! :-)) Scherzo, ma il concetto che vorrei passarti è che rinunciare alle sostanze può portare nei primi tempi a sentirsi un po' depressi, perchè comunque viene meno una forma di piacere, per quanto illusoria. Anzi, la depressione potrebbe essere un segnale evolutivo, nel senso che sei più a contatto con la realtà, dove hai diverse cose da rimettere a posto dopo il periodo passato a fumare in modo spropositato. Il tuo psicologo te lo potrà spiegare meglio, se ci andrai, e puoi andarci senza timori, perchè ti sarà senz'altro di aiuto. La bella notizia è che tu non senti il bisogno di fumare, hai solo bisogno di un po' di aiuto per ritrovare il tuo equilibrio, sia fisiologico, cioè il sonno, la stanchezza, ecc, sia psicologico, cioè i pensieri, le emozioni, le paranoie, l'umore. Le brutte notizie che temi non so esattamente a cosa si riferiscano, ma posso dirti che hai fatto una scelta importante smettendo di fumare e il fatto che tu non ti senta ancora bene non è nè strano nè preoccupante: devi solo prenderti del tempo e farti aiutare, proprio come hai scritto.
Irene Puppo, psicologa sostanze.info

Ciao ti ringrazio per la risposta =) Ora siamo a Settembre e devo dire che il pensiero di farsi una bella canna c'è ancora.. =) anche se non come prima e comunque me la vivo meglio.. c'è sempre il problema di non dormire di notte ma dev'essere una mia brutta abitudine.. per il resto sta andando abbastanza bene.. LA VERA DIPENDENZA SPESSO NON E' LA CANNA IN SE, MA SONO GLI AMICI CON CUI LA FUMI CHE LA RENDONO TALE...

Un abbraccio, Dexter ;)

Non Settembre, Dicembre!

Io ho iniziato a fumare le canne che non avevo 15 anni, e le ho fumate per circa 17 anni di seguito. Tutti i giorni per tutto l'anno. Avevo ritmi indiavolati, andavo a dormire la sera rullando due canne, una da fumare subito, una da fumare appena mi svegliavo. non avevo una lira da parte, fino a quando un giorno ho detto "da oggi ho smesso". C'è voluta forza di volontà certo, ma tu hai una famiglia, pensa a loro, io per smettere ho dovuto allontnarmi da tutti, perchè altrimenti non ci sarei mai riuscito. Ora son 5 anni che non fumo più nulla, ho 37 anni e anche se mi sento un Dio, certe volte sono ancora solo, ma che ci vuoi fare, così è la vita. Auguri

Ciao ragazzi io ho 27 anni fumo da quando ne avevo 18 fumo circa 3 canne a sera prima di andare a letto, non fumo sigarette stasera ho finito la marijuana e ho deciso di smettere un po' perche ho 2 bimbi e non voglio che mi vedano cosi un po' perche mi rendo conto che no. Ho piu hobby non ho piu voglia di uscire voglio arrivare a casa mangiare e fumare prima di guardare un film, questa è una routine da 10 anni.....tutto passa in Secondo piano non voglio andare a cena da amici perche sulle 9 devo fumare e se devo farlo per forza per un compleanno o un occasione sono a dir poco nervoso non sogno piu non mi ricordo mai Niente e mi sveglio rincoglionito insomma ero un ragazzo allegro solare e mi piaceva fare un sacco di cose,ora sono sfuggente svogliato nervoso e passo le giornAte anche a lavoro pensando........ Non riesco a concentrarmi il mio vero problema è dormire ho cominciato a fumare perche avevo fatto caso che convogliava il sonno e orA se sono senza non dormo tutta notte da stasera provo a smettere per riavere la mia testa la mia voglia di vivere visto che vedo tutto nero, la mia memoria ma mi faro aiutare da minias, lexotan e melatonina ciao ragazzi

Tu sei folle ... minias lexsotan ecc ... ma fuma per tutta la vita e non prender quelle schifezze ... sono 30 anni che fumo a periodi ,ora da circa 13 anni ne fuma una due la sera prima di andare a dormire ,l'unico problema e che non posso autocoltivarmela ,quindi devo avere a che fare con un sistema che non vorrei foraggiare !

AL RAGAZZO CHE HA SCRITTO IL PRIMO MESSAGGIO:
non so in quale città abiti, ma prova a vedere su internet se c'e un centro SERT. curano proprio ogni tipo di dipendenza, dalla canna ell'eroina. sono bravi e competenti, oltre ad un aiuto psicologico, ti sostengono qualora ce ne fosse bisogno,anche con farmaci. io ti parlo da moglie di un "tossico" e mamma di due bimbi di 6 e 22 mesi.
quello che sento in continuazione ripetere dalla psicologa che segue mio marito è: di dare un taglio netto oltre che alle sostanze, anche alle persone che in qualche modo ti riconducono verso essa.
io sono una persona pulita, mai usato nulla, posso parlare con leggerezza e superficialità, è vero che non posso capire come mi ripete sempre mio marito, ma vedo dal di fuori i danni che usare queste cose comporta, l'immensa sofferenza dei miei figli, l'enorme dispendio economico.....e mi sembrano tutte ottime ragioni per darsi una scrollata e buttarsi a capofitto in una nuova rinascita.
poi il discorso nudo e crudo è: se ti vuoi far del male benissimo......ma intorno a te ci sono persone che ti amano e che credono in te.....non sarebbe ora di farci un pensierino a dare una svolta?????? spero che almeno tu abbia la forza di ricominciare una vita pulita e che darai il buon esempio al tuo bambino di 5 anni, che vorrebbe e merita tutto dalla vita, e non un papà che gli da il cattivo esempio! buona fortuna

grande alla mamma dei 2 bambini di 6 e 22mesi....6 propio forte e si sente dal tuo tono secco e preciso e profondo....anke mia moglie e paragonabile a te perche nn ha nessun vizio assolutamante propio....mi a venuto dietro per ben 15anni....oggi la ringrazio e ne sn grata.oggi io sto bene conduco una vita super regolare ..quest grazie al mio sert della mia citta.. e anche a mia moglie..perche oggi siamo quasi alla fine del programma che il sert ci ha proposto quasi 3anni faa propio quando ho iniziato....e per dirtela tutta abbiamo riconquistato anche il rapporto sentimentale che per la mia mallattia si stava oscurando. oggi invece e alla luce del sle ed ne sono fiero...(il ragazzo siciliano ti manda a dire di tenere sempre duro)))a presto in questo forum...

guarda....oggi ricapitavo qui per caso.....per avere un po di conforto dalle parole che si scrivono qui su questi problemi. e sono veramente lieta di leggere la tua risposta.....e lasciami dire " e che risposta"....
sono veramente felice che tu abbia ripreso a pieno ritmo la tua vita, la vita coniugale e il tuo ruolo di papà!
guarda....non ho parole per esprimerti tutta la mia gioia....spero un giorno di farla anche mia, che finalmente mio marito non abbia più paura di vivere e di assumersi a pieno ritmo le sue responsabilità, e di lasciare quella routine che ha sempre conosciuto,quasi come se esistesse solo quello.
spero anch'io un giorno....di riprendere a volare come ho sempre fatto, con umiltà e gioia di vivere( come ne parlo mi viene da piangere....mi sembrano cosi lontani i giorni spensierati).
ma sono fiduciosa che anche lui ne esca a testa alta, e che finalmente tiri per sempre fuori l'uomo che è.....e non lo schiavo che diventa.
ti mando un bacione e complimenti e grazie di questo spiraglio di sole che oggi mi hai donato!

(il ragazzo siciliano)ringrazia alla mamma dei 2figlioletti piccolini....cosi ci capiamo,,,,,cmq ti ringrazio di avermi risposto con sincerita perke cosi ho capito ke6 una ragazza sincera.....cmq... se ti va mi dici se tuo marito e in terapia????e se e in terapia ke terapia faa???spero ke posso essere utile a darti qualke sms di conforto perke come deduco 6 un po giuu...cmq,,,io sn semprein giro su qsto forum anke perche mi colpisce ed e un forum ke mi tocca dentro perche anke io nelle mia vita ho toccato il fondo...e ti posso assicurare ke pia piano mi sto rialzando con forza e volonta....e anke con laiuto dei dott,..del sert perche io vado al sert,,con serieta e anke mi piace farmi curare dei pscologi dei sert. e anke i dott....e vedo i risultati....cmq..se ti vaa aspetto una tua cordiale discussione non importa di cosa ki parli,.,., limportante e che mi scrivi e mi fai sapere,,,ok con affetto ti invio un forte abbraccio il ragazzo siciliano aspetta tue notizie

guarda,mio marito va al sert 1 volta alla settimana, sia dalla psicologa che dalla dottoressa, e lui prende risperidone e depakin, 1 della prima e 1 della seconda una volta al di.
certo che in questo momento no fa uso di nulla o quasi, una cannetta ogni tanto, certo che però ha un comportamento che a me non piace.....senza regole e senza rispetto! e uno dei miei bimbi,quello grosso ci va dietro, tanto ha capito che mamma parla-parla, ma io posso sempre far ciò che voglio!
in questi giorni sono veramente disperata, tento sempre un'approccio per conversare, ma da parte sua, sempre risposte negative.......bho!
lascio correre qualche altro giorno ma poi non so più veramente cosa fare, la speranza svanisce e il sole è sempre più lontano.................:-(

spero che 6la mamma dei 2bambini di 6 e 22mesi....ricapitavo e ripassavo leggendo storie gia lette e non letti sono il siciliano,,che scrive speso in forum,,,,,volevo sapere come stai???e come sta tuo marito?spero che ci 6ancora in questo forum cosi ci scambiamo delle idee....ok ok il ragazzo siciliano ti invia un caloroso abbraccio a presto tue notizie,,,,a prstissimo tue notizie

mio marito sembra che si sia stabilizzato "da solo".....tra virgolette lo scrivo perche: mio marito ti premetto è fornaio....quindi lavorando di notte e dormendo di giorno ha davvero poco tempo per pensare a pippare(che brutta parola), e comunque i suoi picchi si abuso si manifestano quando è molto nervoso e sotto pressione(e accade sempre quando per un motivo o per un'altro non lavora). calcola che purtroppo sono 2 mesi che non lavora di nuovo ma ce la sta mettendo tutta per farsi solo un paio di cannette quando si sente un po più nervoso. anche se un uomo che si ritrova in casa non è molto bello da vedere( sopratutto per lui che si sente un fallito sapendo che ha noi) lui sta facendo di tutto per mantenersi integro e io sono molto più felice e serena. mi fa piacere che ti abbia colpito tanto e che ogni tanto tenti di vedere se ci sono ancora qui........sembra che in casa sia tornata un po di serenità....che difenderò con le unghie e i denti!
spero che si continui cosi......soprattutto perchè i miei due maschietti adorano in modo smisurato il loro papà....quindi spero che anche lui notando questo tenti di dare e di far vedere ai suoi bimbi solo il meglio di se.....il resto spero che lo mandi a morire una volta per tutte! a presto allora ragazzo siciliano

per checcoul.....salve sn il ragazzo siciliano....rispondo al ragazzo delle canne,. e bene ti potro subito dire ke se cerki sul forum ci sn vari discussioni miei personali....della mia esperienza con droghe come eroina e canne...ke dicono ke le canne fanno meno male di altre droghe...la mia esperienza ke ho 33anni e ke avevo 13anni quando ho iniziato a drogarmi,,,,io nn vglio sentirmi un super uomo...no assolutamente...dico solo ke 2anni fa sn ricorso al sert della mia citta....dicendo la mia tossicita cn l eroina ed le canne...nnostante tutto le canne le fumavo come sigarette precise..ed l ansia e il mal umore ke avevo quando fumavo e indescrivibile...solo a pensarci mi viengono attacchi di panico..cmq...caro lettore io ti posso dire la mia esperienza come ho capito ai un bambino da5anni,,e ai scritto ke vede tutto...ti posso dire ke io ne ho 3fgli ed nn e normele che un padre fa queste cazzate davanti ai propi fgli,,,nn vglio farti nessuna morale perche io ho passato cose peggio di te cn i miei piccoli...il mio nsiglio e....che sicuramente ai tanta vglia di smettere,,,il vero probleme e ke un fumatore soffre di ansia forte ed le canne fanno cme antidepressivo...questa e la pura realta...poi chi smette a secco...prende il vizietto di ammortizzare il botto cn qlke birretta oppure vino ecc...percio un cnsiglio ke posso darti da pura esperienza personale ke io oggi andando al sert sto bene propio come desideravo di stare....questa e realta....il mio consiglio e di rivolgerti al sert...della tua citta e parlerai cn i medici cmpetenti ed vedrai ke ti inizieranno una terapia farmacologica.....e vedrai che ti varra la memoria ke 6convinto di avere perso..la lucidita..ke a parekkio tempo ke ti manca e sopratutto di nn dissociarsi dal mondo..e tante altre piccole cose ke te ne accorgerai tu stesso ok ok ok......(il ragazzo siciliani ti invia un forte abbraccio. a prestissimo tue notizie )

Ogni nuova segnalazione ex art. 75 fa aprire un nuovo procedimento nei tuoi confronti. In sede di colloquio sarà valutata l’applicazione delle sanzioni amm.ve previste. Sarai invitato anche a svolgere un programma terapeutico al SERT che, se concluderai in modo positivo, potrà farti avere la revoca delle sanzioni.
Per quanto riguarda la 3° segnalazione, ti consigliamo di farlo presente al momento del colloquio di settembre, per vedere se è possibile definire anche quel procedimento nella stessa sede.
Elisabetta Masini, Prefettura di Firenze-Sostanze.info

Per favore, non si può sentire che uno è tossicodipendente dalla cannabis e basta!
Più che altro, probabilmente, sei tu che vuoi sentirti inconsciamente ancora un bambino...

scusatemi posso avere informazioni sulla positivita di cannabis ho fatto il 30 luglio alcuni tiri di cannabis per quanti giorni resta nel sangue o urine grazie

Dieci/quindici giorni

io mi rivolgo a tutti voi che avete scritto per dirvi che chiuque si ponga il problema di avere una qualsiasi dipendenza, è un GRANDE. Io ho fumato cannabis regolarmente da 6 anni e ho smesso da..10 giorni che, fidatevi, è un grande inizio!! Più che come droga, la vedevo come una parte di me, come credo facciano anche molti di voi, qualcosa da poter usare con ottimi effetti sia in solitudine che in compagnia. Non avevo mai sospettato che potesse danneggiarmi, in quanto gli effetti erano sempre stati più positivi(euforia, pensieri profondi, pace interiore) che negativi(giramenti, tachicardie, ansie) soprattutto nel comporre musica era essenziale, ormai. Inoltre il modo di fare di un fumatore è mooolto più socialmente accettato di quello di altre droghe, fa persino sorridere gli altri, mentre con altre sostanze la persona fa "paura" e viene emarginata. Io faccio parte di quei pochi che non hanno smesso per necessità ma per ambizione: per il desiderio di non ridurmi mai a fare quel passo che ti porta dal fumare per piacere o per lieve necessità al fumare per abitudine e per "malattia", visto che ci ero arrivato molto vicino, purtroppo, perchè nell'ultimo mese ho fumato 40 grammi di hashish! La cosa mi era totalmente sfuggita di mano ma ho avuto la lucidità di notarlo e la forza di voler cambiare. Ora, a chi afferma che il thc non sia una droga come eroina e cocaina dico ok, molto perspicaci, ma cerchiamo di andare un po' oltre: il thc ha di terribile che la tua voglia di assumerlo non è dovuta alla sostanza in sè, quanto al fattore psicologico di avere in mano una CANNA e di sentirne il suo sapore inebriarti, e, col tempo, si lega a tanti momenti e luoghi molto importanti della tua vita. Chiaro che poi anche la "tega" è importante ma non allo stesso modo; inoltre ti da la possibilità di vivere comunque una vita sociale e di avere gente attorno senza grossi problemi e questo ti nasconde la realtà delle cose, ovvero che ti stai drogando. Se poi mi dite che l'astinenza non è nemmeno paragonabile lo so bene perchè per 4 anni ho lottato per tirare fuori la mia ex dall'eroina (e ce l'ho fatta!! assieme, ovviamente, ad altre persone tra cui professionisti), ma ogni persona vede la grandezza dei propri problemi in base alle proprie esperienze, per cui se un soggetto non ha mai provato un'astinenza come quella da oppiacei, non vuole affatto dire che non gli sembri comunque una montagna quella da thc. Ciònonostante, ragazzi, piuttosto che farvi di altre sostanze, fumate PER SEMPRE! :) ma ricordate: più ne fumate e meno raggiungerete quello stato d'animo che volete raggiungere, meno ne fumate e più ne godrete. Io non fumerò per tutto il tempo che mi servirà a poter dire che sono di nuovo una persona che può fare Tutto, senza dipendenze; una volta raggiunto tale obiettivo, però, che servano mesi o anni, ricomincerò saltuariamente, col senno di poi dalla mia parte, perchè, e lo penso davvero, la cannabis è una grande fonte di evoluzione e di psicoanalisi per l'uomo. Se presa nelle giuste dosi, se presa con maturità, non è più una "droga", è un modo per andare oltre, uno strumento per elevarsi al di sopra delle sovrastrutture sociali in cui viviamo: quelle sì che sono una ca**o di droga e di male immenso!! Se si volesse fare una scelta matura su quale droga legalizzare, non sarebbe mai l'alcol. Per concludere, per quanto non promuoverei mai l'uso di nessuna sostanza, vi dico di fumare in pace ma ascoltandovi bene, a tutto ci dev'essere un limite e tutto può essere nocivo se non c'è un cervello dietro che ci aiuta a scegliere.
Buona Strada a tutti,
DH

amico, il tuo intervento è fantastico, ogni cosa che ho letto è identica al mio pensiero, assurdo,e forse l'hai descritta meglio ancora di come avrei fatto, tanta stima :) !!

la cannabis non e'per tutti alcuni la possono fumare tutta la vita sensa problemi.ad altri puo portare noie anche gravi .io sono una di quelle,ho avuto la fortuna appena ho notato i primi disagi di mollare il colpo.amici k fumando iniziavano i primi disagi hanno continuato ora riportano seri problemi.subdola droga

Buonasera:Ma scusi se lei è convinto che la cannabis Le abbia rovinato la vita smetta, farà fatica una settimana ma tutto finisce lì,mica stiam parlando per sua fortuna di oppiacei ove nel caso sarei il primo a dirle di rivolgersi ad un sert ma stiam parlando di spinelli suvvia ...diamo il giusto valore alle cose.

PIENAMENTE DACCORDO

pensa sempre a tuo figlio ma soprattutto pensa a l'esempio che gli stai dando,poi un'altra cosa attenzione alle malattie che si prospettano in avvenire tipo infarto o tumori per cui cerca di smettere prima che puoi chi ti parla è una persona di 55 anni che 6 mesi fà ha avuto un infarto provocato dal fumo in genere pertanto usa tanta volontà e smetti di fumare auguri e un bacio al tuo caro figliolo Dino.

il tabacco amico mio ti ha causato un tumore....la canapa te lo potrebbe guarire....

faccio fatica a credere che questo post sia vero.. non ho mai sentito di dipendenza da fumo... intendo hascisc e erba.. dal tabacco si.. secondo me è una bufala
in che modo saresti dipendente ? se non fumi stai male ? BALLE

Ciao, tutte le risposte sono giuste, ma ognuno ha un suo modo di vivere.

Il problema della Cannabis secondo è essenzialmente che può essere un mezzo per arrivare ad altre sostanze molto piu pericolose, può metterti a contatto con ambienti non molto puliti, può portarti ad un'astinenza psicologica pericolosa.

Ma a farsi una cannetta ogni tanto, come bere un bicchiere di vino, non ha mai fatto male nessuno. Conosco tante persone che fumano in maniera saggia da decenni, e non hanno nessun problema di relazione, di lavoro o di niente. Semplicemente si rilassano a farsi una cannetta, altri preferiscono bere un amaro. Ma siete convinti che una canna faccia piu male di un whisky? Che fumare 10 sigarette sia peggio di una canna? che ammazzarti di psicofarmici o tranquillanti sia una soluzione?

Come ogni cosa dipende dell'abuso, dall'uso consapevole che uno ne fa, dalla testa che ci mette. Al ragazzo che vive come un problema il farsi tante canne tutti giorni, direi... invece di ammazzarti sempre di canne, prova a vivertela piu consapevolemtne e serenamente e farla ogni tanto, magari una la sera.

Ritrovare lo spirito dei primi tempi quando dopo una canna si faceva bene l'amore, si facevano delle mangiate colossali, e si rideva a crepapelle. Poi una dormita e tutto passava. E' lo spirito che fa la differenza, certo tu sei assimilabile ad un alcolista e quindi forse devi fare qualcosa... ma se non fosse per una legge ignobile, e uno stato dove si puniscono i poveracci e si tutelano i potenti.. se ci fosse come in olanda una politica di liberalizzazio con regole precise, tutto sarebbe piu facile e meno complicato. perche tu con 90 euro a settimana, cioè 10 grammi se ti fermano rischi pure di essere arrestato, non solo di non dormire la notte.

Ciao, leggere la tua storia mi ha fatto davvero star male, ho iniziato con la prima canna a 14 anni, ora ne ho 24, non ho mai esagerato, mai andata oltre, mai stata male per il troppo fumare, ero solo una spippacanne compagnona, poi un anno fa ho cominciato a farmele più spesso, a volte anche una tutti i giorni, la sera, anche se ero da sola, ho cominciato a isolarmi, a smettere di frequentare i pub, i locali e le discoteche, se le mie amiche uscivano le portavo a fumare con me (per fortuna fumano anche loro) e mentre loro sballate ridevano e cazzeggiavano, io stavo male, sono arrivata a sentire voci inesistenti nella mia testa, sono arrivata a fumare più canne che sigarette, perchè ti dico questo? perchè voglio dirti che non sei solo, che puoi farcela, puoi superare questo brutto momento, non è la canna sbagliata ma l'uso che ne fai, so che ti appare impossibile, cerca di farne un uso più consapevole, non sei il solo!!!!!!

Mi sembra strana la tua dipendenza... non puoi avere quella fisica, e parli di sperpero di soldi (90 euro alla settimana non è chissà chè, c'è gente che li spende ogni giorno x coca) , di vita rovinata... Mi sembri un po' esagerato...
Cmq x i soldi, puoi iniziare a coltivare, cosi' passi a fumare erba buona (e non haschisc...) al che cambierai idea e non vorrai + smettere :D....

A parte questa opzione diabolica, ti consiglio di fare cosi':

ti compri una busta di tabacco da rullare, e ti fai delle canne piccoline e man mano con sempre meno sostanza (erba o fumo)... fino ad arrivare a non metterne + nulla (nel giro di 2 o 3 giorni... Molte dipendenze vengono x l'abitudine, ed anche il gesto sia di fumare, sia di rullare sono molto utili da ripetere, ma senza sostanza...
Elimina dalla testa il pensiero "devo smettere x sempre, mi ha rovinato" ed invece dici: "faccio una bella pausa dal fumare, sono forte e ci riuscirò ed ora mi dedico a mio figlio"...

Sarà facile, io fumo da 18 anni costantemente ma quando ho dovuto o voluto interrompere lo ho fatto senza troppi problemi, un po' di insonnia ma niente di che.... Sono altre le sostanze che ti inguaiano, lo dico per esperienza personale, ma anche da quelle è possibile... FORZA E CORAGGIO

Mr Green Bologna

Ciao sono una ragazza di 28 anni.
Oggi entrando in questo sito e leggendo queste varie storie scritte negli ultimi mesi, sono rabbrividita. Per quanto riguarda la mia esperienza, penso che le persone con problemi di alcool, droga e altri eccessi, possono trovare come unica e sottolineo UNICA soluzione per uscire da questa situazione, l'entrata in un centro di recupero come io 5anni fa ho fatto.
Oggi, leggendo questi commenti, sono ancora piu convinta della scelta che feci e che mi ha portato ad essere una persona libera.

brava, ...vuoi un applauso?

vaporizzatela, pian piano addio alle sigarette e quindi addio vizio

Unico vero consiglio:

Inizia a fare palestra o qualcosa che ti aiuti a scaricare ansia (ti basterebbe anche una bella corsetta di 30 minuti (durante l'esercizio fisico viene prodotta una potentissima molecola contro l'ansia e la depressione). Avrai più autostima e ti passera anche questo vizio. volere è potere ma devi ponertelo come tuo obiettivo primario perche lo sport aiuta eccome se aiuta.

;)

!mapperfavoreeee.

ah si troppo facile dare la colpa alla marijuana dopo 18 anni in cui ti sei fatto varie sostanze... troppo facile dare sempre la colpa alla marijuana quando non si vuole analizzare la propria vita... se siete depressi o se la vostra vita fa schifo il problema non è di sicuro la marijuana ma magari le altre mille scelte che avete fatto nel corso della vita...

ma che cazzo ne sai te!! ognuno ha le proprie esperienze e debolezze... troppo facile è giudicare.

si in effetti una cosa sono gli eroinomani ai quali la dipendenza ha tolto tutto, qui viene da pensare sia la ricerca di un capro espiatorio per deresponsabilizzarsi...

quante cazzate!! credo che tu sia l'unico al mondo che si è rovinato la vita con le canne!! ma dio fa... sono canne, mica eroina!! ma va vaaa...

Anche io mi sento come te....sono proprio contento di aver trovato questo forum. Sono 15 anni che fumo ma mai come ora ,dopo aver letto questi articoli, ho deciso di dire basta . Fumavo per gioco all inizio,col passare degli anni è diventata una routine , non riesco piu a fare nulla, non do' piu valore alle cose e sol ora mi rendo conto che la mia vita sociale nn esiste più. Qualcuno dice che sarà facile uscire da questa " dipendenza" , io fino ad oggi non ho mai provato jma penso almeno di tentare. Vorrei liberarmi da questo problema e magari anche le storie lette qui possono essere utili alla causa. infine volevo dire che ogni persona è differente e che ognuno reagisce in un determinato modo, però esagerare come ho fatto io fa male a tutti e non è una questione di psiche...

Ciao e benvenuto! Mi fa piacere che questo forum ti abbia dato una spinta in questo senso. E' vero, ognuno reagisce a modo suo, ma quando si arriva ad una situazione come la tua, in cui tutto ha perso valore, la decisione di smettere è una grossa spinta vitale. Vale senz'altro la pena di tentare, perchè c'è tanto da guadagnare. Fammi sapere come va e se posso ti sarò di sostegno.
Irene Puppo psicologa sostanze.info

smettere con le sigarette è piu difficile... taglia tutto e vai tranquillo. Se ti sembra dura, chiedi a qualcuno che ha smesso con la ROBBA!

Ciao, io per fortuna non ho mai avuto dipendenza da nessuna sostanza. Ho affrontato i vari ostacoli da sola. Dovete farcela, il nostro cervello è una macchina potente, la droga vi distrugge solamente. Mi direte che è facile a dirsi. Non vi sto giudicando, io vi sto augurando realmente di farcela, perchè è tremendo essere dipendenti da quella merda, e scusate il termine, il fumo è una schifezza che inquina il cervello. Ogni volta che senti il nervoso perchè non hai fumato, cerca di capire che è solo la tua FORZA VITALE CHE STA RIEMERGENDO. Non arrenderti, puoi farcela e potrai aiutare anche altri a liberarsi da quella schifezza marrone e puzzolente che è il fumo. Per non parlare dell'erba che è una cosa rivoltante. Se analizzate bene la situazione lo sapete che è così. Poi uno nella vita si deve dare anche da fare, non si puo solo fumare, e se ti dai da fare il fumo ti blocca solamente.

Beata ignoranza.... mai sentito tante cazzate tutte insieme!!
...no veramente... mai in tutta la mia vita!!
...anche perchè la cannabis non da dipendenza, se non psicologica, fooorse... l'unica seccatura è che all'inizio non riesci a rilassarti prima di andare a dormire, e magari invece di 10 minuti ti addormenti in mezzora, e capirai!!!
perdio qualcuno fermi questa conversazione surreale subito!!! la cannabis da meno dipendenza dello zucchero!!!!!
...se non fuma si sente oppresso dalla minchiaggine... da una fortissima minchiaggine!!
...magari prima di dire che è difficile prova a farlo!!
per due canne 5 anni??? ...cavoli se sei furba tu!!!
... sentivi voci??? sei sicura che fosse hashish.... sei proprio sicura che non fosse un altra cosa???

ragazzo ragazzo non puoi giudicare ...l'erba è tanto buona quanto soggettiva...

Dato che studio questo genere di cose all'università le consiglio vivamente di rivolgersi a un SERT (centro per le tossicodipendenze) della sua zona e descrivere al personale qualificato (tra cui ci sarà sicuramente un medico) tutte le sue sensazioni, che tipo di sostanze ha assunto in modo dettagliato e per quanto tempo. Richieda, per cortesia, al SERT anche di indirizzarla contemporaneamente a qualche buon psichiatra, dato che circa il 90% dei tossicodipendenti sono anche casi psichiatrici. Da ciò che lei descrive sul post il suo organismo si appresta a lasciare questo mondo terreno. Lei ha due strade: una è continuare la politica folle che lei sta mettendo in pratica e fare testamento. L'altra strada è quella di darsi qualche speranza di ritorno alla quasi normalità. Secondo il mio parere tecnico, lei non tornerà mai più quello che era un tempo. Nel suo caso, bisogna salvare il salvabile. Se ce la mette tutta (il fatto che sua moglie rida del suo intento di disintossicarsi non fa sperare in nulla di buono) può darsi che in un lontano giorno lei potrà recuperare l'85% delle sue facoltà mentali. Altrimenti lei è destinato a una bruttisima fine. Lei è oltrechè un tossicodipendente affetto probabilmente anche da comorbidità psichiatrica, cioè probabilmente ha anche un disturbo di personalità associato al suo problema con gli stupefacenti. La strada che intende intraprendere è lunga e difficile e irta di difficoltà e non è detto che porti ad un risultato positivo. Solamente percorrendo questa strada lei ha qualche possibilità di sopravvivenza. Mille e mille volte le sembrerà di non farcela e di impazzire. Ma, se persevererà fino all'ultimo forse... un giorno... ce la potrà fare. Non pretenda grandi risultati a breve e media scadenza. Che Dio l'assista.
Studente di 2° anno in scienze e tecniche psicologiche.

torna a studiare valà che mi sa che ne devi fare di strada prima di dare dei consigli utili nel MODO CORRETTO.
un semplice operatore socio sanitario

Dato che studi queste cose e dato che sei al secondo anno di scienze e tecniche psicologiche (alcune delle quali sarebbe meglio che te le riguardassi, perchè ci sembra che ti siano sfuggite, soprattutto quelle relative a relazione ed empatia), accetta un consiglio da chi ha qualche anno in più di te nel campo del trattamento dei pazienti con problemi di assunzione di sostanze:
le persone che scrivono su siti come questi, ma che anche si rivolgono ai servizi territoriali, non chiedono di essere diagnosticate o inserite in una delle caselle del DSM, ma spesso solo di essere ascoltate.

Insomma, ma poi c'è riuscito oppure no, il tipo che inizialmente aveva scritto a smetterla di farsi le canne?

sii facci sapere che hai fatto o se sei fatto!!

il siciliano...ciao alessia ti scrivo per dirti ke siccome le mia sintesi di storia e un po lunga se vai (,su cosa cerchi)in alto e scrivi (sono fiero di essere al sert..ecc)se lo trovi oppure vai 3-4-pag...in dietro sono sicuro ke lo trovi.. essendo una operatrice..
ed da come ho capito ex..tossica....se la leggi bene e puoi capire bene cosa voglio insinuare ...cmq...per tanto se mi cerchi e mi rispondi mi faresti un grande favore anke perche un opinione di una operatrice di comunita non lo ho ancora avuto...ok ok alessia ti auguro un buon anno e ke tutto verra come desidera il tuo cuore,,,il siciliano ti invia un bacio ed un abbraccio....aspetto una tua immediata risposta grazie ancora

Per sapere chi sia alessia e di cosa (ed a nome di chi) parla ti consigliamo di leggere in home del sito il dialogo fra noi e lei
ciao

il siciliano,,,,,per la redazione....chiedendovi scusa ma nn ho capito il senso di cosa volete farmi capire???? per favore per favore spiegatemi grazie ancora il siciliano per la redazione

Caro amico siciliano, quello che vogliamo far capire a te (ed anche agli altri lettori) è che la nostra legislazione garantisce la gratuità dei servizi a tutti i cittadini, compresi i tossicodipendenti che sono cittadini esattamente come gli altri.
E questo a maggior ragione avviene quando il paziente con problemi di sostanze decide di affrontare un programma terapeutico in una comunità. Programma che ha costi elevatissimi e che è a totale carico del servizio sanitario che ce lo ha inviato.
Non solo, ogni comunità terapeutica in tutta Italia deve avere determinati requisiti medico/sanitari (personale, posti letto, spazi attrezzati e strutturati ecc.) completamente a norma. Esattamente come viene richiesto ad ospedali, cliniche o laboratori di analisi. Ed è compito delle ASL controllare che questi requisiti siano rispettati.
Queste cosa sono accettate dalla stragrande maggioranza di chi si occupa di cura e recupero di tossicodipendenti, organizzazioni che peraltro devono essere legalmente delle ONLUS, cioè degli organismi che non devono trarre profitti commerciali dal loro lavoro.
Tutte questi punti non sono accettati da chi gestisce la comunità (Narconon) cui appartiene Alessia. Che inoltre nel 1999 è stata riconosciuta dalla nostra magistratura come ente commerciale.

il siciliano,,,,,,,,,,,,,,,,,ringrazia tantissimo la redazione che come si suol dire ci APRE GLI OKKI,,,DEL MAGNA MAGNA CHE CE IN ITALIA,,,,,,E COME DICEVA TOTO.................HE IOO PAAGOO...............IL SICILIANO RINGRAZIA ANCORA LA REDAZIONE...

,,

Al di là della mia curiosità, sono quella che si è chiesta se ci è riuscito a smettere di fumare hashish; dicevo al di là di questo, complimenti per il vostro lavoro. Posso dire che mi ritengo fortunata di non essere in tali circostanze.
Auguri a tutti di buon anno, vi saluto. Auguri a chi ci lavora non è facile, ma il vostro lavoro è importante, io non avrei molta pazienza a rispondere a chi scrive tutte quelle parolacce; qui si ha a che fare con la vita della persone,
Comunque, io spero che lui ci sia riuscito.
Ciao, ciao, ciao, grazie e saluti a tutti.

certo che andare a rota con l'hashish di oggi bisogna essere veramente dei deboli ...
90 euro a settimana ...
vai in banca, apri un conto titoli e ogni mese investi in azioni americane...fra una decina d'anni ti ritroverai un capitale che potranno servirti per l'istruzione di tuo figlio/figli
la cosa ti gratificherà e quando ti guarderai allo specchio ti manderai dei baci !!!
sappi che stai arricchendo gente che tutto ti dà meno che hashish "vero"...loro con il cavolo che fumano quella m...

IO TI POSSO DIRE CHE HO FATTO TUTTO QUELLO CHE HAI FATTO TU ,ANCHE IO VOLEVO LASCIARE MA NON CE LA FACEVO ,SE VUOI PUO,I VOLERE E POTERE, IO MI SONO GUARDATO DENTRO ,HO GUARDATO I MIEI FIGLI PICCOLI E HO DECISO ,HO SMESSO CON TUTTIO E TUTTI ,(TUTTI INTENDO LE CATTIVE PERSONE) ,RIMANERE SOLI NON E UN PROBLEMA ,PERCHE SE CRESCI BENE I TUOI FIGLI LORO NON TI LASCERANNO MAI SOLO .GUARDA CHE IO NON TI GIUDICO TI STO DICENDO COME HO FATTO IO CIAO AUGURI

Salve a tutti, per caso sono capitato su questo sito e, ho deciso di scrivere la mia storia, con la speranza che possa essere di aiuto a chi a deciso di smettere di fumare gli spinelli.
Sono un ragazzo di 32 anni e per circa 13 anni ( dai 17 ai 30) ho fatto uso quotidianamente di marjuana e hashish per me era diventata una vera ossessione, ho vissuto tutti i momenti della mia giovinezza da “ fumato “, a volte ho anche fatto piu di 100 km solo per comprare un pezzo di fumo..... tutto ruotava intorno a questo.....amici, conoscenze, luoghi di frequentazione, ragazze.... negli ultimi anni, tanto era forte la mia dipendenza che ho persino ingoiato delle sostanze per poter fumare anche durante i miei soggiorni all' estero....( per poi andarle a cercare nella m.... vi dico tutto..... ) Fortunatamente non ho mai avuto problemi con la giustizia, in quanto sono sempre stato molto previdente ( quasi paranoico direi) . Poi un giorno, mentre mi trovavo a Palermo appena sceso dall' aereo mi sono ritrovato con dei cani della finanza che mi sono quasi saltati addosso!! Subito dopo mi hanno portato in una stanzetta dove mi hanno perquisito per circa 2 ore.... fortunatamente era una delle rarissime volte che non avevo della sostanza con me e quindi mi hanno rilasciato senza alcuna conseguenza..... da quel giorno ho deciso di smettere, avevo paura di non riuscire e avevo valutato anche l ipotesi di iscrivermi ad un centro Narcom..... mi ci sono messo di impegno, la prima settimana è stata davvero dura, mi sono aiutato con della valeriana, camomilla, compresse di magnesio e vitamine..... nella seconda settimana sono partito per una vacanza e la situazione è andata decisamente meglio.... ( una delle vacanze in cui mi sono divertito di piu, sono stato piu attivo e sociale) dopo mio ritorno ho capito che il peggio era passato e che la mia dipendenza era praticamente sparita.....
Da li ad alcuni mesi la mia fortuna più grande..... nel mio paese è iniziata da una vera e propria “ caccia “ ai consumatori di cannabis, circa 10 miei amici e conoscenti sono stati prequisisti per strada portati all' ospedale senza un particolare motivo ….. per le analisi delle urine e a tutti loro è stato contestato l articolo 187 con tutte le conseguenze che ne consegue...... ritiro patente 12 mesi, fedina penale sporca, multa di 4000 euro e sequestro dell' auto..... Ho visto gente letterarmente rovinata, che ha perso il lavoro e ha dovuto chiedere un prestisto per pagare la multa e tutto l' iter …...

Una sera mentre tornavo da un locale, i carabinieri mi hanno aspettato vicino casa e mi hanno portato anche me a fare le analisi.... io ero tranquillo e infatti sono risultato NEGATIVO....... mi rendo conto di essere stato un miracolato e questo mi ha spinto ancora di piu a smettere definitivamente.....
ormai sono passati 2 anni e devo dire che la mia vita, da quel giorno è stata molto piu serena, inoltre ho fatto 2 conti.... ho risparmiato circa 4000 euro … e potrò permettermi un paio di vacanze in più!

Un consiglio che vi posso dare dalla mia esperienza personale: non vale la pena farsi gli spinelli e rovinarsi la vita... ( non tanto per il fatto che faccino a male.... e un po' lo fa cmq... ma sopratutto per i guai giudiziari in cui potreste incorrere in ITALIA.....)

Un saluto e in bocca al lupo

Saverio

hai proprio ragione, In ITalia, per assurdo possono contestarti l articolo 187 anche se ti sei fatto 4 bombi ad amsterdam un mese prima, magari fai un incidente, analisi...... avoglia po a fare ricorso che vince 1 so 10.000..... CHE MERDA DI PAESE DEL CAZZO !!!!!!!

la canna e una droga leggera ma rimane senpre droga.svegliatevi e smettete xk e piu bello avere una mente lucida e uno stile di vita sano

Madonna che tristezza,il problema principale è che non c'è ne uno che sappia scrivere in Italiano.Ok la cannabis da dei problemi??mi chiedo allora come mai tutta l'America adesso stia cambiando il modo di vedere sostanza come la cannabis,tanto da darla ai malati terminali.La realtà è che è semplicemente un "vizio" non una droga.. e come tutti i vizi quando sei un poveraccio con una vita vuota e insoddisfacente(tipo me) diventa complicato toglierselo.Comunque consiglio ai frequentatori di non preoccuparsi di dipendenze che non esistono tipo la cannabis,ma bensì di tornare a scuola e invece di spendere soldi in cagate spenderli su dei libri di grammatica italiana.

meglio sbagliare l italiano che avere una vita vuota e insoddisfacente.... se vuoi dare consigli sulla tua esperienza fai pure ma per favore evita di scrivere queste cretinaggini solo perchè qua e la ci sono degli errori grammaticali.... questo è un forum per gente che ha problemi non un forum di letteratura.... .bah

...in molti scrivono in maniera grammaticalmente scorretta, ok, ma non mi pare tutti... devo dire che anche nel tuo stesso post ci sono degli errori quindi devo dirti "da quale pulpito" !!! :)
Smettiamola di giudicare stronzate quando il problema che si sta trattando è decisamente maggiore, è questione di priorità...
Mr green

io ho sclerato a leggere solo 15 commenti successivi all'apertura della discussione...farsi una cannetta la sera prima di andar a dormire senza far mancare per prima cosa il pane ai figli non è una grossa dipendenza, ma tu per spendere 90 euro a settimana di fumo ti fai minimo 7-8 cannoni al giorno o te lo vendono a peso d'oro!!!!!! TU NON STAI BENE CON TE STESSO E TI STRONCHI DI CANNE!!!! PENSA A CHI SI è TIRATO FUORI DAL CRACK E COCA DA SOLO SENZA AIUTO DI NESSUNO....BASTA AVERE LA PALLE!!!

IO SE AREI I SOLDI LI SPENDO X MANGIARE CHE O FAME E NON RIESCO A COMPRARE LE COSE NECESSARIO NON BUTTATE I SOLDI A DROGA CHE E UNA SCHIFEZZA SE DOVETE BUTTARLI DATEMELI A ME CKE MI VADO SUBITO A COMPRARE MANGIARE E VESTITI

l'unico motivo che le canne fanno male è che per comprarle si deve avere a che fare con gente di merda di tutti i tipi questo fa male, È ORA CHE LE LEGALIZZANO

Adesso...

salve a tutti sono capitata qui su questo sito per caso...mi considero direi piccola rispetto agli altri che hanno già una famiglia, dai 20 ai30 anni. io ne ho 16 ma nonostanante questo ho sviluppato una dipendenza soprattutto psicologica dalla maijuana... penso sempre che senza l'erba non potrei stare trovo sempre un modo per avere dei soldi e comprarla! a scuola tante troppe difficoltà, bocciata e anche quest anno rischio molto.. non fumo ogni giorno ma almeno due volte a settimana si. sinceramente da quello che ho letto mi sono davvero spaventata e ho pensato 'merda diventerò anche io così posso esserna certa... e se non mi impegno a scuola un lavoro decente non lo avrò quindi non potrei vivere bene e diciamo godermi la vita' e quindi boh non saprei che altro fare se non che darmi consigli o altro, ringrazio tutti ciao

Ciao, sei certamente piccola, ma sei anche molto consapevole: molti ragazzi alla tua età non vogliono riconoscere di avere un problema con le sostanze. Tu invece in poche frasi hai messo insieme molte riflessioni importanti: il problema della dipendenza psicologica, i problemi con la scuola, come costruire il tuo futuro e la possibilità di goderti la vita. Questa consapevolezza è un'ottima base perchè tu possa prendere delle decisioni e quello che adesso ti sembra tanto difficile – stare senza erba – potrebbe ventare possibile se trovi in te la determinazione a farlo. Prova a procedere per piccoli obiettivi, ad esempio ridurre il fumo ad una sola volta alla settimana (se proprio non te la senti di smettere) e concentrarti sullo studio per non perdere un altro anno. Prova a fare qualche tentativo e poi fammi sapere come va. Irene Puppo, psicologa sostanze.info

io ci sto sicuramente provando ma adesso sono 2 anni che fumo e per un tempo prolungato ho fumato ogni giorno e anche tante volte al giorno. ora ho tanti problemi( ad esempio un ragazzo che amo da 2 anni ma che mi usa soltanto vabbè dettagli) che prima non ho citato magari sembra che lo dico per fare la vittima o che altro ma non è assolutamete così, anzi... solo che a volte penso che magari questo problema cioè una forte dipendenza dalla marijuana è stato creato dopo molti traumi psicologici (anche infantili) e quindi ora per me la marijuana è diciamo un rifugio, la mia unica sicurezza.alla fine mi convinco sempre di più che non smetterò mai ma sono sicura che ne ridurrò gli usi
grazie.

Ciao, hai ragione, con tutti i problemi che hai da affrontare, chi non vorrebbe un rifugio e una sicurezza? Capisco quanto sia difficile pensare di rinunciarci per l'importanza che ha per te in questo momento. Mi dispiace che già così giovane hai accumulato tante situazioni difficili, compresa quella di amare un ragazzo che ti usa. Credo che avresti bisogno di cercare un sostegno che ti aiuti ad affrontare non solo la dipendenza da marijuana ma anche tutto il resto. Hai mai avuto contatti con servizi, psicologi, il CIC della scuola? Vuoi che ti aiuti a contattare qualcuno? Se una ragazza intelligente e puoi farcela, hai solo bisogno di un po' d'aiuto.
Irene

io ringrazio vivamente questo aiuto che ricevo da voi.. nella mia scuola il CIC esiste solo che diciamo non sono il tipo o forse sarebbe troppo da dire sulla mia vita sembra strano da dire in fondo ho solo 16 anni ma ne ho passate tante anche perché sono straniera ho vissuto 11 anni senza mia madre e tante persone mi hanno detto che sono forte che sono sempre andata avanti e voglio dimostrare soprattutto a me stessa che posso farcela anche adesso. un altra cosa che influisce molto su questo problema è che mia madre non è al corrente di niente.. non sa niente dei miei problemi e per questo non può starmi vicina, nessuno può starmi vicino tranne chi ha passato queste cose cioè NESSUNO.
io non rifiuto nessun tipo di aiuto a parte che questo aiuto non coinvolga in alcun modo mia madre non voglio che lei si delude per una figlia così....
ringrazio ancora grazie mille Irene.

Ciao! Per le persone forti come te è più difficile chiedere aiuto, soprattutto nel timore di deludere gli altri, e ci si tiene dentro le proprie fragilità a costo di grandi sforzi e grande fatica. Hai sempre dovuto arrangiarti, senza tua madre accanto, ma adesso è con te? Sono sicura che tua madre ha motivo di essere orgogliosa di te e forse sarebbe anche contenta se tu le confidassi le tue difficoltà, almeno qualcuna se non proprio tutte, chiedendole un po' di sostegno. Puoi concederti in qualche momento di essere “piccola” e di non fare tutto da sola?
Irene Puppo

si questo è ovvio però non penso mi aiuti molto io cerco sempre e comunque di sorridere e ci sto riuscendo alla grande nonostante tutto penso che ogni giorno è pieno di sorprese e vale la pena viverli al meglio!
in ogni caso sto migliorando a ridurre l'uso della sostanza

Brava, mi piace quest'ottimismo! Vedi che riducendo stai meglio? Più riesci a stare lucida più sorprese positive potrai avere. Vai avanti così!
Irene

GUARDA TUO FIGLIO NEGLI OCCHI E PROMETTIGLIELO..
dopo, se verrai meno alla tua promessa, avrai tutto il diritto di definirti -uomo di merda-

Voi della redazione sarete anche dei professionisti ma avete scritto taaaaante di quelle vaccate... La questione della cannabis è troppo soggettiva per consigliare a tutti di ridurre/smettere e recarsi da un medico o addirittura al SERT. La cosa è molto semplice, se fumando marijuana riscontrate ansia o altri problemi smettete prima che diventi un vizio (vizio e non dipendenza), vuol dire che non ne siete degni, così come chi diventa violento da ubriaco non è degno di bere. Idem se non riuscite a controllarvi, ma in entrambi i casi siete voi il problema non l'erba. Se invece avete un buon rapporto con la ganja non fatevi troppi scrupoli, evitate semplicemente di adoperarla nel momento sbagliato (anche perchè non si può essere sempre fatti o perderete il gusto di esserlo). Leggo gente che dice di fumare più di 10 canne al giorno, ma cazzo il rilassamento anche se và affievolendosi dura 2 ore, che per caso dormite meno di 4 ore al giorno e da svegli state sempre cotti? Ci credo che poi fumare non vi rende più felici ma il contrario, dopo un pò non vi fa più effetto ed è ovvio sentirsi depressi. Io per esempio alterno periodi dove fumo 5-6 canne, a periodi dove ne fumo solo 2 la sera, a giorni di ramadam completo (un paio di giorni al mese bastano), e fate dei joint belli grossi, perchè se appena ne spegnete una già non vedete l'ora di rollare l'altra siete rovinati. Poi, anche se credo sia un troll, vorrei dire al tizio che ha aperto il topic che si fa fregare i soldi o è un coglione che fuma anche mentre si lava i denti, per quanto fisicamente impossibile. Ricordatevi poi di avere rispetto di tutte quelle persone che hanno bisogno di fumare per avere una vita normale e non per sballarsi: io soffro di insonnia, stitichezza e tremori (da prima di iniziare a fumare), figuratevi che da sano divento anche più sbadato, smemorato e pasticcione. "Drogarmi", come dite voi, mi risolve tutti questi problemi oltre ad amplificare i sensi e rendere più profonde le mie riflessioni. Ripeto, il problema siete voi che probabilmente non dovreste toccare manco il thè o il caffè, dovreste solo vergognarvi di chiamare droga una pianta medicinale sacra, che ha letteralmente salvato la vita a tanta gente e che, se non fosse stata messa fuorilegge, avrebbe anche potuto salvare il mondo intero dal disastro ambientale a cui assistiamo oggi.
Questa è la modesta opinione di un giovane "tossicodipendente" (che ha più equilibrio, un migliore italiano e un cervello di gran lunga messo meglio di voi massa di stronzi, ipocriti, codardi e ciechi), attualmente in ramadam e quindi abbastanza sveglio e annoiato, per commentare questo inutilissimo post alle 4 di notte.

P.S. Consiglio a tutti di evitare l'hashish, soprattutto se non siete esperti perchè spesso è tagliato con sostanze che vi provocano i disturbi che attribuite alla cannabis, e che spesso causano una vera dipendenza al contrario del thc (non che l'erba sia immacolata ma è più facile vederne le impurità; ovvio che coltivarsela è il massimo).
P.P.S Andassero a fanculo i dementi che dicono che la marijuana conduce alle droghe, è ovvio che se sei disposto a farti una pera, non hai problemi o paura di fumare uno spinello ma non viceversa; i tossici iniziano dall'erba e poi passano ad altro solo perchè è la prima sostanza proibita con cui entrano in contatto ma dubito che si farebbero scrupoli a saltare questo gradino, tra l'altro se fosse legale non succederebbe.

!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!LEGALIZE-REGULATE-EDUCATE-MEDICATE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

"....consigliare a tutti di ridurre/smettere e recarsi da un medico o addirittura al SERT"??
I Dilettanti della Redazione.

Avete parlato del sert in un paio di messaggi ma rileggendoli non stavate consigliando di andarci ma spiegando la prassi giuridica. Comunque quello che ho scritto non è riferito solo a voi tant'è che dopo il primo rigo ero andato accapo tre volte ma ha cancellato gli spazi automaticamente. E' vero però che avete consigliato più volte di interrompere l'utilizzo della cannabis e cercare un'aiuto psicologico ad una persona di cui non conoscete i precedenti, nè emotivi nè medici; è quasi certo che l'ansia e il nervosismo siano dovuti proprio alla sua scelta di smettere o al massimo dalla paura di deludere i suoi familiari . Io gli avrei semplicemente detto di stare tranquillo, e riflettere sul fatto che è la società stessa a dare il peggior esempio possibile, limitando la libertà di scelta di ognuno di noi. Non credo che 90 euro alla settimana gravino eccessivamente sul bilancio familiare, inoltre non c'è nulla di male nel porre i propri figli in contatto con la cultura della marijuana, anzi, cresceranno scevri da pregiudizi e dalle demonizzazioni tipiche della società italiana. Ricordatevi dunque che spesso i problemi che affiorano quando si cerca di smettere sono pregressi, così come quelli che si hanno quando si fuma sono dovuti allo stress di vivere sotto un regime proibitivo che non si fa scrupolo di distruggerti la vita per il possesso di fiori profumati (tra l'altro sembra che abbiate tutti ignorato che abbia ammesso lui stesso di aver adoperato coca e anfetamine il cui uso anche saltuario, causa più problemi di una vita di canne; non sarà mica da irresponsabili prendersela con l'erba...).

Giusto, l'importante è cercare sempre fuori la risposta a qualsiasi tipo di disagio (il sistema, la libertà di scelta, la società italiana che demonizza ecc.ecc.).
Questo è il tuo punto di vista che volentieri ospitiamo, ma che rappresenta a nostro modesto avviso una lettura un pò semplicistica dei problemi che vengono spesso postati. Ciao e grazie

Leggete i vari commenti e vi renderete conto che il resto del mio sfogo è sacrosanto, eppoi l'ho detto che divento più sbadato quando non sono in high

Uau... Ma avete notato quanto e' lunga questa discussione? Complimenti, il dialogo serve sempre!!! Allora, secondo me..
La cannabis ha una storia antichissima perciò qualcosa di speciale avrà, dunque dovresti attribuirle il vero valore che possiede.. Fai così, girane una, fumala, prendi un buon libro tra le mani, respira profondamente e pensa che tutto il disagio che provi e' solo un illusione della coscienza, sempre suggestionata dal subconscio in modo negativo causato dal tuo malessere. Ora concentrati e guarda quali sono le cose belle intorno a te, seguile, rispettale e concediti allo sballo raramente.. Inizia con 1 a settimana, poi una al mese, e poi quando vorrai veramente fare un viaggio nel benessere riacquistato lo rifarai... Ma deve essere sempre qualche occasione di ispirazione e miglioramento personale, non un bisogno! Lavati il cervello, guardati allo specchio e sorridi tanto, tanto, tanto... Tu Hai tutto ciò di cui hai bisogno per goderti al meglio il tempo della tua vita!
Sardegna

"Giusto, l'importante è cercare sempre fuori la risposta a qualsiasi tipo di disagio (il sistema, la libertà di scelta, la società italiana che demonizza ecc.ecc.).
Questo è il tuo punto di vista che volentieri ospitiamo, ma che rappresenta a nostro modesto avviso una lettura un pò semplicistica dei problemi che vengono spesso postati" . E imputare all'erba qualsiasi problema che gli sia anche solo lontanamente collegato, anche se pregresso, non è DECISAMENTE semplicistico? Poi che mi girino i coglioni perchè devo procurarmi la mia MEDICINA da un pusher di nascosto, senza alcun supporto o garanzia sul prodotto credo sia normale, e ripeto che i miei non sono disagi, sono problematiche mediche, con tanto di diagnosi, pretendete che mi curi col pensiero o magari con dei simpaticissimi psicofarmaci. Basta con quest'ipocrisia e guardate in faccia la realtà, e confermo, dilettanti...

Bravo smetti e' solo merda

Ciao sono un Ragazzo di 31 anni faccio uso di cannabis da quando ne ho 16 suppergiù mi rivedo gli stessi problemi che ha il ragazzo col bambino di cinque anni anche perché io ne ho due figli uno di 5 anni è una bambina di 2 la mia situazione è un po' difficile perché io ne ho a che fare tutti giorni sono 3 4 giorni che sto cercando di smettere la voglia tanto però ci devo riuscire perché anche io ho avuto problemi con le paranoie ansie e soprattutto attacchi di panico non ho un lavoro tutto quello che fatto è stato in base all'hashish non riesco a uscirne anche perché è la mia unica fonte di guadagno non riesco a dormire soprattutto la notte vorrei farmi aiutare ma non ho il coraggio di dire queste cose a un medico come ho detto ci sono troppo dentro da anni so che quello che faccio non va bene sia per me che per i miei figli ma lo faccio da veramente troppo troppo tempo forse dopo tutto questo tempo e l'unica cosa che so fare veramente bene. Questi giorni che non sto fumando mi sento un po' depresso e non ho voglia di fare niente purtroppo però non mi devo mettere giù perché ho una famiglia ed è la cosa che tengo di più al mondo. Spero che qualcuno mi dia qualche consiglio su come posso risolvere la mia vita ho molte paranoie in testa molti pensieri

Ciao la tua situazione va presa sul serio come ti sei rteso conto, il rischi a cui esponi te e la tua famiglia di conseguenza sono seri e fai bene a pensarci appunto seriamente. Quello che puoi fare per riprendere il controllo sul tuo consumo di hashish sono molte cose probabilmente andare per passi e per gradi successivi è meno traumatico come pensiero e quindi più affrontabile. Non devi preoccuparti troppo dei sintomi e delle difficoltà che proverai nel periodo immediatamente successivo a interruzioni ed intervalli, perché sono temporanei e possono anche essere affrontati senza aiuti medici precisi. Però perché negarsi questa possibilità, se ti può essere di aiuto e ti sarebbe utile avere un posto in cui affronti questa cosa che hai deciso per come l’hai decisa ora e cerchi un sostegno per programmare e fare le mosse giuste per te. Intendo dire che puoi trovarti dei posti come i sert e anche dei luoghi più informali ma seri allo stesso modo. Dovrai trovare il modo di rompere routines quotidiane e di ristrutturare alcuni ritmi, puoi anche usare degli ausili medici ma appunto dentro un programma che devi costruire meglio se insieme a qualche professionista.

buongiorno il consiglio che vi posso dare per smettere di fumare canne e' quello di praticare sport .
vi assicuro che la sera non avrete più bisogno di fumare per addormentarvi !!!!
ve lo dice uno che ha fumato canne per 21 anni !

tutta questa storia è un semplice fake stile inrtenet, cioè si raccontano false tristi storie per propagandare la propria (anche in buona fede) ideologia proibizionista.
Per tutto il resto ci si può ormai facilmente informare consultando le semplici ed imparziali statistiche sui danni comparati di questo o altri consumi di sostanze ricreative, illegani o meno.

ciao.per caso sono incappata in nquesta discussione..e da medico...posso dirti che la soluzione migliore e' rivilgersi a chi..con comprensione e professionalita'..si prendera' cura di te.
esistono i sert..le asl...parlane col tuo medico curante.ti indichera' le strutture idonee...sono posti in cui troverai medici..psicologi-psichiatri...che ti aiuteranno sia farmacologicamente...che "psicologicamente"..AD USCIRE DA QUESTO TUNNEL.a volte la forza di vol,onta' non basta....ma il supporto di persone competenti puo' essere un buon punto di inizio per una vita migliore.

GUAI...a pensare che siano sostanze che nn fanno male al sistema nervoso.hanno delle azioni farmacologiche...infatti vengono date ai malati terminali...ai malati di Parkinson...ai pazienti con sclerosi multipla...perché inibiscono quella parte del sistema nervoso che..ci fa sentire il dolore..che che ci da delle contratture muscolari...ecc.
ma queste sono persone che..assumendo la cannabis...hanno un beneficio maggiore del danno che stanno correndo.
una persona sana...deve sapere..che non sta fumando erba di prato. molte persone esordiscono dicendo..."e' solo dell'erba".....ma la maggior parte dei medicinali sono dei derivati di prodotti naturali....i sert sono pieni di persone che si rivolgono disperate...che accusano perdita di memoria..una decadenza della vita sociale e della qualita' della vita....gli ospedali psichiatrici sono pieni di persone che il cervello se lo sono bruciato!!!!fate un giro in questi posti....prima di ascoltare il consiglio di chi...per scrollarsi un peso dalla coscienza...si limita a dire..."e' solo erba"...

SENTITE E METTETELO TUTTI IN TESTA,,CRITICATE TUTTI I FARMACI CHE AIUTANO I TOSSICI, CIOE IL MATADONE E IL SUBTEX,,ECC,,,SAPETE IL PECHE???PERCHE E UN FARMACO CHE VIENE PRESO DA PERSONE CHE ANNO AVUTO UN PASSATO BURRASCOSO,,,SEE INVECE QUESTI FARMACI LE ASSUMESSERO DELLE PERSONE DI QUALITA,,, TUTTE QUESTE CRITICHE NN CI FOSSERO,, PERCHE NON CRITICARE IL CARDIOPATICO??CHE HA BISOGNO DELLA PILLOLA GIORNALMENTE???NOOOOO INVECE AL CARDIPATICO GLI VIENE DETTO NON LA DIMENTICARE MAI MAI DI PRENDERLA,,,E PER IL TUO BENE,, QUESTO ESEMPIO VALE PER PER IL DIABETICO ECC,ECC,...INVECE NON APPENA SI PARLA DI PERSONE CHE ANNO AVUTO UN PASSATO BURRASCOSO,, E SI SONO MESSI IN TESTA DI CAMBIARE VITA ED DI FARSI SEGUIRE DA UN CENTRO SPECIALIZZATO DEL SERT,, E SOTTOPONENDOSI AD TERAPIE,,,E CONDUCENDO UNA VITA SANA,,,,,, INVECE DI DIRE CHE SIAMO NELLA STRADA GIUSTA E SIAMO PERSONE DA AMMIRARE,,,, INVECE ??INVECE SII CRITICA DICENDO IL METADONE FA MALE,, IL METADONE E DROGA, IL METADONE ENTRA NELLE OSSA DEL METADONE NN SI PUO USCIRE,, I SERT SONO CORROTTI I SERT IL METADONE LO DANNO APPOSTA PERCHE TI VOGLIONO LAA,, COME I PECORONI,, PERCHE SUL METADONE CI GUADAGNANO,,,,MAMMAMIA MAMMMAMIA maa perche ma perche cavolo io ha 5anni che sono in terapia e 5anni che nn tocco piu droghe e alcool cioe niente,, ed il dott,g,scelfo ha tante volte detto che sono nella strada giusta,, voi tutti perche criticate,,, cercate di non farlo maa sapete perche??io da parte mia non ascolto persone che parlano senza sapere niente,,,ascolto solo persone con esperienze in materia,,medici ecc,ecc, INVECE DOVETE SCRIVERE LE COSE GIUSTE ED SAPETE PERCHE??PERCHE CI SONO TANTISSIMI GIOVANI CHE STANNO PRENDENDO LA STRADA DELLA DROGA E NOI CON LE NOSTRE ESPERIENZE DOBBIEMO DIRCI LA VERITA OKOKOK IL SICILIANO

Sono una moglie indignata,indignata anche per i vari commenti che secondo me sono "da CANCELLARE" poi ognuno e' libero di sparare idiozie stratosferiche e vivere serenamente..ma non cosi'..a tutto c'e' un limite!5 anni fa' ho consciuto mio marito,e non sospettavo alcuna sua dipendenza solo l'abitudine delle sigarette.Poi ho notato un uso di spinelli che e' andato sempre piu' crescendo.Inizialmente,per i primi mesi,me lo ha nascosto poi la prima volta che l'ho beccato mi ha chiesto scusa per avermi delusa assicurandomi che ne faceva uso sporadico,solo nei periodi di festa o mentre era in ferie..c'ho creduto,peccato che ha continuato fino a quando erano piu' i periodi in cui fumava che i periodi in cui evitava..e negli anni la cosa e' diventata a dir poco insopportabile e inaccettabile.Questo schifo si e' insinuato come un tarlo fino a condizionare quasi..anzi direi del tutto, totalmente il nostro rapporto,influenzando negativamente progetti futuri e addirittura decisioni a breve scadenza tipo fare un week end,una passeggiata..e ben presto e' arrivato a minare anche la serenita' domestica e ogni cosa veniva vissuta sull'onda dell'effetto canna.Spiego.Intanto purtroppo come si sa gia' questo schifo costa e non sempre lui poteva permettersi di comprarlo,preciso che mio marito con gli anni piu' fumava spinelli e piu' ha perso motivazione intesa in generale e anche la volonta' di lavorare,e' come se esistesse solo quella robaccia.Molto spesso gli chiedevo di uscire e fare una passeggiata,accampagna ogni scusa e poi se era il caso lo stesso pomeriggio riusciva a rimediare i soldi si sparava 70 km per andarla a recuperare!!!Ma siamo impazziti??Non ero delusa ero distrutta dalla rabbia!E mi rivolgo soprattutto a chi dice che gli spinelli non fanno male..Fate un favore alla societa': ECLISSATEVI!Non fanno male??E come si chiama il non riuscire a trascorrere una sola giornata senza fumarli?A casa mia si chiama DIPENDENZA!Che vi assicuro condiziona molto la vita tua e di chi sta vicino!Come un malato che piu' volte al giorno deve prendere la medicina altrimenti muore!AHH BEH' proprio non fa alcun male!! Una sera,dopo non so quante canne, mio marito ha avuto crisi di Tachicardia a mille e per poco me lo ritrovavo secco,risultato l'abbiamo dovuto prendere di peso perche' non si reggeva sulle proprie gambe e portarlo al prontosoccorso dove gli hanno fatto delle flebo!!!Ma cosa dovete leggere ancora per capire CHE-FA-MALE!!??!!Mi aveva promesso che avrebbe smesso anche perche' era sotto minaccia che l'avrei lasciato,ma dopo un po' di nascosto ha ripreso piu' di prima fino a che ad oggi e' diventata la cosa piu' importante (ma lui nega spudoratamente)e di cui non farebbe mai a meno.. mattina pomeriggio e alla sera dopo quelle con gli amici torna a casa e li' anche due per dormire meglio dice lui..intanto quando non fuma diventa la persona piu' aggressiva che io abbia mai conosciuto..e questo fa male perche' riesce a ferirmi in modo spesso crudele,non c'e' cosa ragione o parola che lo possa calmare,lui deve fumare o anche soltanto sapere che a breve potra' farlo.Non lavora da tempo,anzi ha rifiutato degli ottimi lavori e mi ha costretto a lasciare la nostra casa e i miei studi e progetti di lavoro per seguirlo e trasferirci in casa dei suoi,nel paese dove ha il suo bel giro di amici che qualora non avesse soldi gliela garantiscono tutto il giorno per tutti i giorni,mai un diversivo un divertimento sano degli amici "normali" son tutti ipnotizzati silenti quasi si capiscono con sibili e gesti!!Si dimentica le cose e si sta totalmente dimenticando di noi passando tre quarti della giornata con quell'amico che fuma..tra una commissione e l'altra ci dev'essere da fumare altrimenti non c'e' storia,comincia a diventare aggressivo,lo vedo come un malato che non si cura,glielo dico sempre,e sono seriamente preoccupata di questo suo stato vegetativo come io lo chiamo.Ora sono andata dai miei genitori perche' non riesco piu' a sostenere questa routine malsana e surreale che non ci porta a nulla di buono,io costruisco lui distrugge con l'aggravante che l'ambiente mi e' ostile,cerco di amicarmi la madre ma lei mi vede come una minaccia che gli porta via il figliol prodigo (altra storia che apro e chiudo qua) sono finita pure in ospedale per i dispiaceri che mi hanno dato,i medici mi hanno prescritto dei tranquillanti ma vaff,io non ne ho mai presi e non comincero' ora tra l'altro per colpa degli altri!Mi faccio i miei sani beveroni di camomilla e ora che sono andata via sono triste ma di nuovo piena di salute!!!Ho cercato di farlo ragionare di allontanarlo piu' volte da quelle amicizie sbagliate ma lui sminuisce il problema dicendo che puo' smettere quando vuole..ma non si accorge che mi sta pian piano perdendo e che la cosa gli e' gia' sfuggita di mano tanto che nemmeno la mia pazienza e i miei ragionamenti il mio affetto sono riusciti piu' a rimetterlo un po' sulla giusta strada o quanto meno a farlo riflettere.Ormai sembra inghiottito da una voragine e tutto ruota intorno alla canna sempre e cmq,e lui non se ne accorge.Voi che criticate gli psicologi fatevi una domanda ridicoli,se leggete delle esperienze negative sugli spinelli non sara' forse perche' e' vero che puo' dare dipendenza?O forse pensate che la gente si e' ammattita e ci guadagna qualcosa parlandone male e disprezzandoli?Se riuscite,ma ne dubito,datevi una risposta voi genii incompresi!

Sono una moglie indignata,indignata anche per i vari commenti che secondo me sono "da CANCELLARE" poi ognuno e' libero di sparare idiozie stratosferiche e vivere serenamente..ma non cosi'..a tutto c'e' un limite!5 anni fa' ho consciuto mio marito,e non sospettavo alcuna sua dipendenza solo l'abitudine delle sigarette.Poi ho notato un uso di spinelli che e' andato sempre piu' crescendo.Inizialmente,per i primi mesi,me lo ha nascosto poi la prima volta che l'ho beccato mi ha chiesto scusa per avermi delusa assicurandomi che ne faceva uso sporadico,solo nei periodi di festa o mentre era in ferie..c'ho creduto,peccato che ha continuato fino a quando erano piu' i periodi in cui fumava che i periodi in cui evitava..e negli anni la cosa e' diventata a dir poco insopportabile e inaccettabile.Questo schifo si e' insinuato come un tarlo fino a condizionare quasi..anzi direi del tutto, totalmente il nostro rapporto,influenzando negativamente progetti futuri e addirittura decisioni a breve scadenza tipo fare un week end,una passeggiata..e ben presto e' arrivato a minare anche la serenita' domestica e ogni cosa veniva vissuta sull'onda dell'effetto canna.Spiego.Intanto purtroppo come si sa gia' questo schifo costa e non sempre lui poteva permettersi di comprarlo,preciso che mio marito con gli anni piu' fumava spinelli e piu' ha perso motivazione intesa in generale e anche la volonta' di lavorare,e' come se esistesse solo quella robaccia.Molto spesso gli chiedevo di uscire e fare una passeggiata,accampagna ogni scusa e poi se era il caso lo stesso pomeriggio riusciva a rimediare i soldi si sparava 70 km per andarla a recuperare!!!Ma siamo impazziti??Non ero delusa ero distrutta dalla rabbia!E mi rivolgo soprattutto a chi dice che gli spinelli non fanno male..Fate un favore alla societa': ECLISSATEVI!Non fanno male??E come si chiama il non riuscire a trascorrere una sola giornata senza fumarli?A casa mia si chiama DIPENDENZA!Che vi assicuro condiziona molto la vita tua e di chi sta vicino!Come un malato che piu' volte al giorno deve prendere la medicina altrimenti muore!AHH BEH' proprio non fa alcun male!! Una sera,dopo non so quante canne, mio marito ha avuto crisi di Tachicardia a mille e per poco me lo ritrovavo secco,risultato l'abbiamo dovuto prendere di peso perche' non si reggeva sulle proprie gambe e portarlo al prontosoccorso dove gli hanno fatto delle flebo!!!Ma cosa dovete leggere ancora per capire CHE-FA-MALE!!??!!Mi aveva promesso che avrebbe smesso anche perche' era sotto minaccia che l'avrei lasciato,ma dopo un po' di nascosto ha ripreso piu' di prima fino a che ad oggi e' diventata la cosa piu' importante (ma lui nega spudoratamente)e di cui non farebbe mai a meno.. mattina pomeriggio e alla sera dopo quelle con gli amici torna a casa e li' anche due per dormire meglio dice lui..intanto quando non fuma diventa la persona piu' aggressiva che io abbia mai conosciuto..e questo fa male perche' riesce a ferirmi in modo spesso crudele,non c'e' cosa ragione o parola che lo possa calmare,lui deve fumare o anche soltanto sapere che a breve potra' farlo.Non lavora da tempo,anzi ha rifiutato degli ottimi lavori e mi ha costretto a lasciare la nostra casa e i miei studi e progetti di lavoro per seguirlo e trasferirci in casa dei suoi,nel paese dove ha il suo bel giro di amici che qualora non avesse soldi gliela garantiscono tutto il giorno per tutti i giorni,mai un diversivo un divertimento sano degli amici "normali" son tutti ipnotizzati silenti quasi si capiscono con sibili e gesti!!Si dimentica le cose e si sta totalmente dimenticando di noi passando tre quarti della giornata con quell'amico che fuma..tra una commissione e l'altra ci dev'essere da fumare altrimenti non c'e' storia,comincia a diventare aggressivo,lo vedo come un malato che non si cura,glielo dico sempre,e sono seriamente preoccupata di questo suo stato vegetativo come io lo chiamo.Ora sono andata dai miei genitori perche' non riesco piu' a sostenere questa routine malsana e surreale che non ci porta a nulla di buono,io costruisco lui distrugge con l'aggravante che l'ambiente mi e' ostile,cerco di amicarmi la madre ma lei mi vede come una minaccia che gli porta via il figliol prodigo (altra storia che apro e chiudo qua) sono finita pure in ospedale per i dispiaceri che mi hanno dato,i medici mi hanno prescritto dei tranquillanti ma vaff,io non ne ho mai presi e non comincero' ora tra l'altro per colpa degli altri!Mi faccio i miei sani beveroni di camomilla e ora che sono andata via sono triste ma di nuovo piena di salute!!!Ho cercato di farlo ragionare di allontanarlo piu' volte da quelle amicizie sbagliate ma lui sminuisce il problema dicendo che puo' smettere quando vuole..ma non si accorge che mi sta pian piano perdendo e che la cosa gli e' gia' sfuggita di mano tanto che nemmeno la mia pazienza e i miei ragionamenti il mio affetto sono riusciti piu' a rimetterlo un po' sulla giusta strada o quanto meno a farlo riflettere.Ormai sembra inghiottito da una voragine e tutto ruota intorno alla canna sempre e cmq,e lui non se ne accorge.Voi che criticate gli psicologi fatevi una domanda ridicoli,se leggete delle esperienze negative sugli spinelli non sara' forse perche' e' vero che puo' dare dipendenza?O forse pensate che la gente si e' ammattita e ci guadagna qualcosa parlandone male e disprezzandoli?Se riuscite,ma ne dubito,datevi una risposta voi genii incompresi!

La dipendenza dalle droghe colpisce anche le persone che stanno intorno a chi abusa di sostanze. Penso alle fidanzate, alle mogli/mariti , ma anche ai genitori e soprattutto ai figli. C'è un'intera generazione di figli i cui genitori hanno un rapporto quasi quotidiano con sostanze psicoattive, legali o illegali, ma comunque in grado di alterare le loro reazioni emotive o perfino la loro lucidità.
Se la convivenza con un uomo come il tuo compagno ti è costata tanto , pensa al prezzo che paga un bambino. Tu puoi sempre separarti, ma un figlio non può scegliere di allontanarsi da un genitore da cui non si sente considerato...
Spero che avrai la forza di prendere la scelta giusta per te stessa , perchè mi sembra che stai mettendo da parte la tua vita per una persona che , a quanto pare, sta bene così...o in ogni caso non ha intenzione di cambiare .

IL SCILIANO RISPONDE ALLA SIGNORA MOGLIE DEL MARITO KE FUM,A CANNE,,,,CARISSIMA SIGNORA IO SONO UN EX.TOSSICODIPENDENTE,, DA EROINA,, CANNE E ALCOOL,, PERCIO VORREI SOLO DIRE UN MIO CONSIGLIO E SPERO CHE LEI LO ACCETTA,, SIGNORA OGNI PERSONA CHE E DIPENDENTE DA UN VIZIO A LUI PIACEVOLE,, NON LO AMMETTE VOLENTIERI,, PEROO DENTRO DI SE STESSI SA BENE CHE E UN VIZIO,, IO PARLO DA EX,, DA CIRCA 5ANNI VOLEVO DIRE CHE IL DANNO MAGGIORE SECONDO UN MIO PARERE ME LANNO PORTATO LE CANNE,, MI ANNO LASCIATO UN ANSIA ASSURDA TAKICARDICA HA 1000,, ED MI MANCAVA IL RESPIRO,, OGGI RINGRAZIO DIO CHE SONO FUORI DI TUTTO,, POSSO SOLO DIRE CHE LEI MI E SEMBRATA ABBASTANZA DETERMINATA FACCIA QUALCOSA CHIAMI AIUTO AI CENTRI DI RECUPERO NN CE NIENTE DA VERGOGNARE GLIELO DICE A SUO MARITO CHE PIU ANDRA AVANTI PIU IL DANNO VERRA PROLUNGATO,, QUESTA E LA MIA OPINIONE,.,OKOK IL SICILIANO LA SALUTA ASPETTANDO UNA SUA RISPOSTA

Salve a tutti,sono la moglie indignata del commento sopra.Intanto grazie per i vostri consigli che sono sempre utili e di ognuno di questi ne faro' volentieri tesoro.
Rispondendo ai vostri commenti vi confesso che purtroppo sono molto affezzionata a mio marito e l'unico motivo che mi ha portata ad allontanarmi e' stato perche' c'era di mezzo la mia salute,ma lui sembra che tutt'ora non se ne renda conto,ma la separazione per me e' ancora dura solo al pensiero.Questa settimana ho un incontro con una psicologa e spero di poter capire o quanto meno avvicinarmi alla decisione giusta innanzitutto per me stessa,perche' mio marito non sa prendersi delle responsabilita' in primis trascura l' importanza del nostro matrmonio facendo decidere tutto al vizio della canna e alla madre malvagia.Volevo dire al Sig.Siciliano che e' vero cio' che scrive,mio marito non ha mai accettato la sua dipindenza negando spudoratamente l'evidenza che e' sempre saltata agli occhi!E solo una moglie/compagna puo' sapere come si comporta il marito in casa e puo' conoscere le sue abitudini e rilevare i cambiamenti di umore ecc,e lui in 5 anni ha regredito fino ad arrivare a perdere ogni valore,a diventare anaffettivo e incosciente rifiutando i lavori e a fregarsene sempre di piu' di noi a tal punto di prendere decisioni scellerate,di momenti positivi ce ne sono stati,e non dico che mio marito non volesse essere felice con me,ma le canne ad un certo punto hanno preso il sopravvento tanto da fargli cambiare decisione nelle cose impotanti..sia in bene che in male,a seconda se aveva canne a sua disposizione o no..Tempo fa gli consigliai di dirlo al nostro medico di base quanto meno per sapere a cosa andava incontro,ho speso fiato fino allo sfinimento per farlo ragionare ma lui rideva sulla questione minimizzando anzi tentava di convincermi che cio' che fuma e' curativo per molte malattie..ovvio che era di parte ma gli dico sempre di non esagerare fino a questo punto,"allora se tu sei sano perche' la fumi?" gli dicevo.ma cambiava e cambia sempre discorso!,Se dovessi proporgli un centro di recupero iniziamente si farebbe una risata e poi andrebbe su tutte le furie,perche' lui non ne ha bisogno,come oso pensare una cosa del genere??Ecco la mia situazione di cui io stessa non augurerei al peggior nemico,anzi no, lo auguro a mia suocera che e' la persona che ha causato maggiormente il mio allontanamento insieme all'incapacita' e l'inettitudine del figlio.

mi spiace molto per quello che stai vivendo. Hai cercato di salvare il tuo matrimonio fino alla fine , ma a volte bisogna arrendersi all'evidenza che non si può fare tutto da soli.
Ora la cosa principale , ancora di più se hai figli,, è ritrovare il TUO equilibrio.
E' fondamentale per te stessa , e ,se sei madre, lo è anche per il tuo figli.
Già essere stata messa da parte in questi anni non può non minare la tua autostima , ma poi bisogna anche superare il momento critico che segue alla separazione.
Bisogna insomma da un lato rafforzare se stessi e dall'altro cercare di essere alleati dei se stessi , essere comprensivi con noi stessi, ascoltare quello che proviamo.
Spesso i sentimenti sono tanti e i più diversi. Una mia amica mi confidava qualche giorno fa che stava male per il suo rapporto di coppia e che era arrabbiata, ma alla fine ha capito che il vero motivo del suo dolore era il senso di colpa verso se stessa perchè prima di sposarsi aveva intuito che la cosa non avrebbe funzionato e lo aveva sposato ugualmente, Dunque non era la rabbia a tormentarla, ma il senso di colpa.
Noi donne purtroppo ne produciamo troppo secondo me, Dobbiamo avere un qualche ormone (di cui farei volentieri a meno) che ci porta ad attribuirci il doppio della colpa che un uomo potrebbe anche solo immaginare di avere.
Ma vedi, non possiamo arrivare perdonarci o a essere più serene , se prima non capiamo cosa ci tormenta, perchè , come dice la canzone, siamo "dolcemente complicate". E in questo "dolcemente" c'è la chiave per uscire da qualunque sfida ci si para davanti. Ti auguro di ritrovare presto il sorriso, perchè te lo meriti. Ed auguro altrettanto ai tuoi figli, se ne hai, e anche a tuo marito,Che trovi la sua strada , indipendentemente che sia accanto o lontano da te...

Cara "anonimo" mi spiace non conoscere il tuo nome e non conoscere te che sarai sicuramente una persona molto sensibile e che avra' sicuramente delle esperienze importanti da raccontare.Le tue parole oltre che belle sono anche vere e leggendole mi hanno fatto riflettere.Spesso ho pensato che il mio malessere fosse dovuto al senso di colpa verso me stessa ma non solo, anche verso mio marito,perche' come dici tu e' nella natura di noi donne attibuirci il peso delle conseguenze come se gli uomini non avessero anche le loro responsabilita'.Menomale che almeno alla fine prevale l'istinto di sopravvivenza!Io ho dovuto ritrovarmi in pronto soccorso attaccata alle flebo per capire che non era solo colpa mia,che stavo rischiando troppo, anzi che avevo gia' oltrepassato il limite,e sinceramente non ho ancora compreso se sono arrivata a subire cosi' tanto per dimostrare qualcosa a mio marito o se volevo dimostrarlo a me stessa...forse entrambe,perche' nel mio "rincorrere" mio marito nel suo delirio di mollare casa lavoro sacrifici e proggetti di vita per andare a vivere come profughi dai suoi genitori prepotenti,ha giocato molto il senso di colpa per cio' che credevo non avergli dato in questi anni.Questa cosa era accentuata forse dal fatto che piu' che del marito lui ha quasi sempre avuto il ruolo dell'accusatore..di solito scarica tutte le colpe a me e conoscendomi sapeva che in questo modo avrebbe ottenuto sempre di piu',giocava facile perche' io poi non do' nulla per scontato e odio aver rimpianti, ma a tutto c'e' un limite!Ma si puo' chiedere cosi' tanto ad una moglie/compagna?E' sempre stato un po' egoista e prepotente ma poi rientava in se',ma non ha mai raggiunto i livelli di adesso e con tutta la buona volonta' non ha la mia comprensione,e credo che se anche difronte ad una persona che come me gli ha dato tutta la complicita' l'affetto l'appoggio l'incorggiamento e la dolcezza lui non fa una piega con tutto il rispetto non credo affatto che trovera' una qualche altra strada migliore,perche' e' totalmente incapace di provare gratitudine per chi prova per lui sentimenti sinceri.L'ho notato anche con i miei familiari che lo hanno sempre trattato come figlio e fratello, gli hanno voluto un bene sincero ma lui se puo' e se gli conviene ne parla anche male di loro.Da quando abusa di questa sostanza.(e' diventata il suo pane quotidiano),io non sono piu' riuscita a gestire il nostro rapporto.Oggi e' di buon umore tra due ore e mezza senza un reale motivo cambia.. sempre cosi'..lo spinello ha sostituito tutto cio' che puo' dargli il piacere genuino,qualsiasi cosa che non sia fatta sotto l'effetto dell'esaltazione della canna per lui non ha valore e motivo d'esserci,e se costretto agisce con apatia totale o con insofferenza e spesso aggerssivita' .Tu mi dicevi dei figli,altro tasto dolente perche' abbiamo cercato di averli ma nonostante dai vari controlli risultiamo essere entrambi sani, non ne abbiamo ancora avuti,e per questo ci sono stata e ci sto tutt'ora molto male.IL vuoto e' ancora piu' marcato e il senso di fallimento a livelli altissimi,ma di vita ce n'e' stata concessa una sola e quando mi sento crollare cerco di ricordare a me stessa la disperazione che ho provato nel lettino del pronto soccorso, ero sola,i miei familiari lontani i suoceri ostili e senza un conforto sincero da lui,e so solamente che in quel momento le unghie e i denti li ho tolti dal mio matrimonio per aggrapparmi con tutta la forza alla vita perche' l'unica decisione giusta per me stessa che sono stata capace di prendere e' di essermene andata via da quel posto mmalsano, e questo mi da' il coraggio di andare avanti.
Ora mi sento in caduta libera verso l'ignoto,lui mi manca e anche se dice che stiamo ancora insieme io non so cosa fare cosa decidere anche solo per me stessa,mi sento come immobilizzata tutto cio' in cui ho creduto in cui,dopo non poche delusioni affettive,avevo riposto i miei progetti il mio futuro con mio marito mi e' scivolato dalle mani e adesso siamo lontani e si soffre,ma arrivati a questo punto mi e' sempre piu' chiaro che tutto cio' e' servito per dimostrare a me stessa e a mio marito che 1 non e' stata colpa mia, 2 non dovro' rimproverarmi nulla..tranne forse d'avergli permesso pretese incomprensibili e al di fuori dalla mia portata. Cio' che non ti uccide ti fortifica sembra una frase fatta ma e' cosi',sicuramente in futuro non scendero' a tali compromessi. Grazie per avermi "ascoltata" e ti abbraccio forte cara amica.

mi fa piacere se hai trovato conforto nelle mie parole. Capisco o per lo meno intuisco come ti senti . Credo che la cosa difficile sia accettare un fatto semplice: amo (o ho amato) qualcuno che purtroppo per una qualche ragione non può offrirmi l'affetto , la considerazione , il rispetto di cui ho bisogno.
Guarda mi spingo a dire che ciò potrebbe non essere dovuto alla sostanza che lui usa. Esistono persone che purtroppo sono così anche senza usare sostanze .
In alcuni momenti magari sono uomini meravigliosi e speciali e il momento dopo basta una parola e l'illusione si infrange in piccoli pezzi.
O forse chissà, siamo anche noi ad essere troppo sensibili, troppo vulnerabili a certe frasi che lavorano dentro .
Così sensibili che abbiamo saputo vedere la loro sofferenza al di là delle loro maschere e non ci siamo spaventate, ma piuttosto intenerite.
E poi arriva il momento in cui si supera quel limite oltre il quale si deve scegliere: o la mia vita o la sua . Possiamo essere testarde quanto vuoi, ma non siamo cieche...e allora , come dici tu, facciamo ancora una volta per entrambi una scelta difficile . una scelta che l'altro non sarà mai in grado di fare.
Chiudersi una porta alle spalle è doloroso e fa paura. C'è da chiedersi: chi è questa nuova "me" che è sopravvissuta?
penso che potresti scoprire che è una donna più libera . Una donna che ha ancora tanto da fare in questa sua nuova vita. Tanto da dare a chi sappia apprezzarlo nel modo giusto.
Prenditi cura di te e recupera le forze,amica mia Adesso non c'è niente che sia più importante di questo. Metti da parte l'orgoglio e fatti coccolare dalle persone che non ti hanno mai calpestato e che magari sono preoccupate per te.
Fra non molto rileggerai quello che hai scritto e lo sentirai lontano. Spero che quel giorno arrivi presto...un abbraccio grande

Le tue parole hanno toccato corde profonde forse perche' anche tu hai dovuto chiudere una porta e sai quanto dolore comporta.Hai centrato nel segno quando scrivi "chi e' questa nuova me? Io non so piu' chi sono,non riesco a prendere decisioni anche le piu' banali,mi sono persa,ho un odio profondo e un'avversione totale verso i suoi e provo rancore per lui,non dormo bene e mi sveglio confusa,e non solo perche' lui non sia accanto a me ma per la rabbia di cio' che mi e' stato fatto e il non sapere come si evolvera' la situazione,perche' mi manca e vorrei fargli del male allo stesso tempo

. Quando scrivi che abbiamo guardato oltre la maschera la loro sofferenza e non ci siamo spaventate,sei davvero grande,perche' e' cio' che e' capitato a me.. Mai nessuno aveva descritto cosi' bene cio' che provo e ho vissuto.

Purtroppo la lotta e' dura,ho vissuto 6 anni con mio marito,non sono 20 o 30,sarebbe peggio lo so,ma intanto quando mi giro e non c'e' e so che stiamo in questa situazione mi viene l'angoscia,lui crede che io tornero' dato che ho tutte le mie cose la' compreso mobili corredi regali abito di nozze ecc ..e poi sta cercando di risistemare casa per noi,ma io non ci torno in un posto dove ci stavo rimettendo la pelle a causa dei suoi
genitori e lo sapeva bene.

Adesso come dici tu cara amica,per me e' importante la mia salute e stare con chi non mi calpesta,tutto il resto non conta e anche se per me e' insopportabile perche' mi hanno usurpato di casa mia dei miei sogni ora spezzati,della mia indipendenza delle mie cose,devo concentrarmi sul mio benessere ma non e' semplice perche' benessere
vuol dire anche avere queste cose..e non penso che lui specie ora me le possa garantire,prima ci credevo ma ora e' molto difficile

Credimi l'abuso di queste sostanze col tempo peggiorano una persona accentuandone i lati negativi della personalita',se lui prima era freddo di carattere come la madre,ora e' proprio apatico e anaffettivo ma con tutti,ha degli slanci d'affetto e iniziative positive
solo dopo aver fumato,tanto che io gli ho sempre detto " per favore non parliamo di cose serie rimandiamo a quando non hai appena fumato.." ma poi dimentica quasi tutto come un 80enne,io voglio fare la moglie non la badante gliel'ho sempre detto e avere accanto una persona lucida e presente a se stessa come sono io.

Spero di poter avere la salute e la forza di raggiungere i miei sogni,nient' altro e' piu' importante per me.

Ti ringrazio di cuore amica mia,che come un angelo del cielo hai compreso cose che non sono facili ne' da spiegare ne' da capire nemmeno da noi stesse,hai saputo dare un nome a cose intrappolate talmente bene in fondo all'animo che forse la
paura non lascia emergere ma tu hai colto con serenita' emozioni e verita' profonde
Sei una persona speciale e ti auguro ogni bene,io da te l'ho gia' ricevuto.
Grazie
Con affetto sincero.

Aggiungi un Commento

Mood del commento:felicedivertitotristearrabbiatofuriosoconfusoin arrivo/partenzaavvelenatofumatoreubriacoalchimistain tiroarrapatonessuno