Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Subutex VS Suboxone

Beh.... da qui inzia la rovina. Alle porte del sert dove mi recavo per gli esami tossicologici periodici (la struttura era divisa in due: da una parte c'era la dispensazione dei farmaci, dall' altra tutto il resto delle attività) era pieno di spacciatori che offrivano pasticche di Sub a soli 5€ l' una (a differenza dei 20€ chiesti dove abitavo prima). Come uno stupido... prima per "gioco" poi per necessità, ho mandato a monte anni di cura, arrivando ad assumere anche 20 mg/die di Sub, pur portando in maniera più che egregia avanti la mia vita in maniera normale e dignitosa. Dal gennaio 2010.... Arriva il Suboxone. Beh, inizialmente ero scettico sull' efficacia del farmaco da prendere obbligatoriamente per via sublinguale, ma alla fine, fin dal primo giorno di assunzione sublinguale, lontano dall' ago, non ho riscontrato alcuna differenza tra il "vecchio" ed il "nuovo" farmaco. Tuttavia.... quello di cui sentivo fortemente la mancanza era l' uso quotidiano della siringa; infatti dopo un paio di settimane dal cambio della cura (grazie ai frequenti spostamenti richiesti dal mio ruolo professionale) presso una città dell' emilia romagna (dove ancora dispensano il subutex) ho iniziato ad acquistare le pasticche "al mercato nero" ed ho proseguito con l' utilizzo per via endovenosa del farmaco. Da qualche tempo però (dopo circa 6 anni di endovena ogni giorno..) ho iniziato ad avere problemi con le vene, non più così disponibili in superficie. E questo era diventato un bel problema... perchè mentre prima in 10 minuti, anche nel bagno dell' ufficio, riuscivo ad espletare la pratica in maniera molto agevole, adesso passavo anche 50/60 minuti in bagno (con schizzi di sangue dappertutto..) prima di riuscire a farmi. Tutto ciò era (ed è tutt' ora in parte) un calvario: dover rispondere continuamente ai tuoi capi del perchè ti assenti dalla postazione di lavoro per 1 ora ogni volta, credetemi, è davvero difficile. Allorchè, mi sono rassegnato all' assunzione del Suboxone (accumulato in scorte quasi industriali nel tempo), limitando l' endovenosa di Subutex a sporadiche e non più sistematiche occasioni, fino ad arrivare ad una stabilità di 16 mg/die assunti per via sublinguale, "accompagnati" però da 2mg/die a pranzo e 2mg/die a cena di EN (Delorazepam = benzodazepine). Da qualche giorno ho visto sul web i nuovi risultati degli studi eseguiti sull' efficacia del Suboxone ed ho visto relazioni cliniche attendibili nelle quali si afferma che per quei soggetti, come me, che non hanno più una dipendenza da eroina e che assumono regolarmente buprenorfina, anche iniettandolo, il Suboxone non provoca l' effimera crisi di astinenza che dovrebbe scoraggiarne l' utilizzo per via endovenosa. Allora ho inziato a "testare" pian piano le loro affermazioni: - ho provato ad inalarlo, prima 2mg, poi 4, poi 6 e NIENTE CRISI ed effetto simile a quello della sola buprenorfina dissociata dal nalox. - ho provato ad iniettarlo inframuscolo, prima 2mg. poi 4 e NIENTE CRISI di astinenza (solo tanta ma tanta paura di averne una dopo diversi anni....!!!!) - ho provato infine l' iniezione endovenosa di 4mg ed effettivamente non ho riscontrato crisi di astinenza; il primo giorno, solo un po' di mal di testa (che non credo nemmeno fosse correlato l' assunzione del farmaco). Tuttavia... dopo aver "testato" le varie modalità di assunzione, mi sento di definire quella sublinguale la più adatta in assoluto. Perchè è si vero che in soggetti con le mie caratteristiche non si ha una crisi di astinenza iniettando il Suboxone, ma è anche vero che quella sensazione di piacere data dall' assunzione della sola buprenorfina, quindi del "vecchio" Sub, non viene recepita con il Suboxone (questo può comq essere soggettivo). Al contrario, assumendolo in maniera corretta, ossia per via sublinguale (e ricordo... accompagnato da una cura di benzodazepine), dopo averci fatto l' abitudine, dimenticando l' uso dell' ago come dipendenza, si hanno in pieno o quasi gli effetti che si riscontravano con l' assunzione del vecchio Subutex in aggiunta "all' euforia" di essersi tolti dalle spalle un peso quanto mai grande come quello di doverti nascondere due/tre volte al giorno per farti quella maledetta iniezione dalla quale sembrava prescindere ogni singolo componente della tua esistenza. Questa è la mia esperienza... ed il messaggio che voglio trasmettere a tutti i ragazzi/e come me che hanno dovuto bruscamente stravolgere la propria vita con l' introduzione del Suboxone nel programma terapeutico, malgrado sia concorde in parte con chi polemizza sulle modalità con le quali è stato introdotto e sulla sua testata e comprovata inefficacia in un determinato segmento di utenti, è quello di affidarsi con piena fiducia al nuovo programma di cura introdotto perchè i benefici ci sono. E sono per noi, non per gli operatori dei sert, dei medici, delle case farmaceutiche.... Ricordiamoci che l' assunzione per via endovenosa di un farmaco creato e concepito per essere assorbito dall' organismo in tutt' altra maniera, provoca in noi danni irreversibili. Questo è un dato oggettivo che mi ha tormentato e portato paure e ansie per tutti gli anni che ho assunto il sub per endovena (ma nonostante tutto... lo facevo lo stesso). Oggi sentirmi libero da quel peso, vedere le cicatrici sparire pian piano dalle braccia, sentire il portafogli un pochino più pesante (perchè non acquisto più le pasticche al mercato nero), non dover più nascondere nulla nei confronti di nessuno.. mi fa sentire molto ma molto meglio di quando assumevo il Sub endovena. Malgrado senta alcune volte la mancanza di quella sensazione di appagamento totale che mi dava la buprenorfina, perchè assunta regolarmente seppur endovena, non porta più sballo, ma "solo" benessere psicofisico CHE SI RIACQUISTA PERO' ANCHE ASSUMENDO IL SUBOXONE. Spero con questo messaggio (assolutamente privo di retorica, falso buonismo e quant' altro perchè raccontato da un ragazzo che certe cose le ha vissute e le sta vivendo sulla propria pelle) di aver lasciato qualcosa di positivo in qualcuno di Voi. Che Dio Vi Benedeica. Anzi... Che Dio CI Benedica... Un abbraccio Marco

 

Punteggio: 5 (4 voti)

Commenti

OK... io comq ho pubblicato il mio post utilizzando partendo dalla sezione "pubblica" e selezionando successivamente "esperienza"; proprio perchè il fine era quello di pubblicare semplicemente la mia esperienza.

Se poi anche la pubblicazione di un' esperienza, affinchè possa avvenire deve passare per forza per la sezione "domande agli operatori" ed attendere una risposta prima della pubblicazione effettiva, Vi consiglio di fare una piccola revisione all' architettura del sito web ed alle indicazioni per la pubblicazione dei post.

(non fraintendete il tono del messaggio ... NON è polemica, ma critica costruttiva )

Attendo fiducioso!
Grazie 1000
Marco

Manca la parte iniziale del testo... E comq adesso mi aspetto una pubblicazione COMPLETA nella sezione "Domande agli Operatori", con un Vostro parere circa i punti che vi hanno maggiormente colpito, dove il post ha una visibilità maggiore per gli utenti che ricercano info e potrebbero trovarne di utili nel mio raccobto. Forse ho scritto qualcosa di "censurabile"?!

Assolutamente niente di censurabile!! (anche perchè non lo facciamo mai) ma solo un problema di editing da parte di uno dei redattori che ha "tagliato e incollato" il tuo post e nel ripubblicarlo - come vedi esattamente dove lo avevi messo all'inizio tu - si è mangiato l'attacco...
Qui potrà essere letto (e speriamo anche commentato) anche dagli altri lettori del sito.

E grazie per il tuo contributo.
La Redazione

somo stata scarcerata a fine maggio, ero pulita di tutto ma dopo anni.. mi sono trovata di colpo nella società, senza amici, lavoro e anche tardita dal mio uomo.... che è pure venuto a prendermi ...ho passato due notti con lui che mi assicurava che finalmente iniziavamo una vita insieme.. progetti di tanti anni assiene sembravano prendere forma...poi dopo un paio di giorni vengo a sapere che sta con un'altra da 8 mesi.. mi sentivo che il mi era crollato per l'enesima volta a dosso, la mia situazione era di pericolo d'overdose, non mi sono fatta ma ho chiesto aiuto al sert che mi ha dato il suboxsone (avevo comperato il sub in piazza per due settimane) ora sto meglio anche se ho tante cose da fare, praticamente devo iniziare da zero..... ora vorrei scalare e togliere il suboxsonema mi sento sola e ho paura.....

Cara lettrice, mi rendo conto del tuo dolore e delle tue paure.
Le tue parole li raccontano con molta intensità. Hai fatto bene a riprendere la terapia famacologica al sert. Il pericolo di overdose in questo modo si è abbassato molto.
Ora stai pensando già di portare a termine la terapia. Mi permetto di consigliarti di prendere la cosa con più calma. Forse il tuo stato di dolore è ancora troppo forte ed il rischio di una pericolosa ricaduta è in agguato.
Penso che sarebbe meglio pensare a finire il suboxone quando le cose saranno migliorate e sarai un po' più tranquilla.
Un periodo di trattamento in pìù è un prezzo che si può pagare in cambio di un minore rischio per la tua vita.
Gioacchino Scelfo, medico sostanze.info

Ciao sono un ragazzo giovane, ho 21 anni ma sono anni che mi faccio...anche io compravo il subutex ma naturalmente non lo utilizzavo x via orale ma me lo sparavo...è una vera merda xke molti della mia compagnia dopo mesi che se lo facevano (loro lo prendevano legalmente dal ser.T) si sono distrutti le vene di tutto il corpo, sono arrivati a farsi nel pene xke non trovavano più vene "buone"...ma purtroppo anche il suboxone può essere sciolto ed iniettato sono leggende quelle che dicono che non può essere preso x via endovenosa...ma anche il metadone quello che c'è adesso che è concentrato(non quello di una volta) molti decidono di spararselo e non berlo x sentire di più l'effetto...sono convinto che sta ad ognuno di noi prendere in mano la propria vita e smetterla di fare cazzate...molte volte diventa la dipendenza proprio e solo dalla siringa, dal fatto di bucarsi che si decide di utilizzare questi farmaci x via endovenosa e non nei sistemi ortodossi e più giusti...

Aggiungi un Commento

Mood del commento:felicedivertitotristearrabbiatofuriosoconfusoin arrivo/partenzaavvelenatofumatoreubriacoalchimistain tiroarrapatonessuno