Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 32514 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Type the characters you see in this picture. (verifica con audio)
Inserisci il testo che vedi nell'immagine qui sopra. Se non riesci a leggerli, invia il modulo e una nuova immagine sarà generata. È indifferente a maiuscole e minuscole.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.
Mostra: tutti i tipi | articoli | esperienze | siti segnalati | immagini | videoOrdina per: data | punteggio

L’uso delle droghe che agiscono sulla coscienza è qualcosa che deve essere preso con la massima serietà (Albert Hoffman)

 

Funghi magici (psilocybe, stropharia, panaeolus), mescalina (cactus peyote), DMT (gruppo di alcaloidi presenti in numerose piante e composti o prodotti di sintesi), Salvia Divinorum (particolare qualità di salvia capace di indurre visioni) - questi, insieme all’ormai famoso LSD...

Generalmente gli psichedelici non determinano vere e proprie "allucinazioni" ma piuttosto intensificano e alterano le percezioni sensoriali: i colori appaiono più intensi e si possono scorgere strutture caleidoscopiche (specialmente nella penombra o ad occhi chiusi). Possono verificarsi “illusioni” sonore, le sensazioni olfattive, gustative e tattili sono molto più intense e in parte distorte. La percezione del tempo e dello spazio si modifica ed hanno luogo profonde introspezioni.

Sotto l’effetto di LSD possono essere vissute come vere...

Funghi magici  (Psilocybe e cactus Peyote). I due agenti attivi contenuti nei funghetti, responsabili degli effetti psicoattivi, sono la psilocina e la psilocibina.

Il culto del fungo allucinogeno è antichissimo, così come indicano le testimonianze dei primi conquistatori e viaggiatori in Centro America (soprattutto in Guatemala e Messico) e il ritrovamento di numerosi reperti come le pietre di fungo (mushroom stones) attribuiti...

 Il 3,9% della popolazione dichiara di aver fatto uso, almeno una volta nella vita, di sostanze PSICHEDELICHE. Solo lo 0,5 però li ha assunti nell’ultimo anno al momento dell’indagine condotta dal ministero*. Ciò fa emergeere che, rispetto al numero assolutamente rilevante di persone che sono entrate in  contatto con la sostanza, pochi sono coloro che lo fanno abitualmente, anche perché non danno dipendenza e la forte tolleranza rende impossibile assumerli continuativamente.

Sono in particolare i giovani e i giovanissimi a farne uso, e tra...

Novità psichedelici

Da cosa è dovuto il mio disturbo?

Salve a tutti aiutatemi vi prego

racconto la mia storia un pò particolare,la mia esperienza,tutto iniziò (credo ) dopo aver preso mezzo lsd un super hoffman

dopo molte ore iniziai a sentirmi strano,nervoso con l'impressione di impazzire,angosciato,urlavo ero in panico

mi passò dopo un pò questa sensazione

mi misi in macchina per tornare a casa ero ancora strafatto e guidavo (non vi dico) ci fermammo in una piazza..li iniziarono a venirmi strane paranoie,mi sentivo osservato dalla gente,pensavo che mi guardassero per dire come è strano questo,che faccia strana che ha,che occhi strani

quindi sentendomi molto a disagio e infastidito mi misi in macchina per tornare a casa,non vi dico arrivati nella mia zona dove abito,guidavo e mi nascondevo per non farmi vedere in quello stato da persone che conoscevo era come se si leggesse in faccia che stavo allucinato e stranito 

finito l'effetto che durò più di 12 ore il giorno dopo stavo di nuovo bene senza nessun effetto o altro

dopo alcuni mesi conobbi una ragazza e me ne innamorai ,ma lei non era innamorata e non voleva legarsi a me, ebbi un rifiuto

sempre in questo periodo facevo uso ( e non abuso) di sostanze ecstasy,cannabis,erba,a volte super skank ma comunque stavo bene

iniziai ad avvertire qualche piccola depressione quando andai ad amsterdam li non feci molto uso di droghe,solo cannabis,una volta ecstasy ,poppers e skank

tornai da amsterdam ed era tutto ok stavo bene

sempre in quel periodo persi il lavoro,feci un incidente con la macchina

andai a lavorare con mio padre (che non ho mai avuto un buon rapporto) un tipo molto severo,ansiogeno,violento..mi ha sempre picchiato,umiliato,rimproverato e giudicato fin da piccolo,per lui non sono mai valso a niente ed ero un fallito,smpre stato freddo con me,distaccato,padre assente..ma nonostante ciò ero un bambino e ragazzo equilibrato,pieno di vita e felice..ho avuto un infanzia bellissima,poco mi impoertava di ciò che mi diceva mio padre e come mi trattava,ero comunque un bambino vispo,terribile e amato da tutti.

bhè li iniziarono forti tensioni con lui,litigavamo sempre,mi rimproverava sempre,mi umiliava e rimproverava d'avanti alle persone

gli amici mi vedevano sempre più giù e nervoso

iniziavo a sentirmi strano,introverso,arrossivo all'improvviso

andavo in un locale e mi sentivo ansioso,smarrito,in panico,inadeguato e scappavo dal locale per andarmene a casa

smisi subito di fare uso di droghe,e intanto diventavo sempre più spento e introverso

gli amici venivano a prendermi per uscire e io rifiutavo,non volevo mi sentivo apatico bloccato

questi disturbi andavano e venivano,c'erano giorni che stavo meglio

un giorno mentre lavoravo iniziai a guardarmi per ore nello specchio ,mi vedevo diverso..cambiato e mi facevo 1000 domande,perchè sto così? ma cosa ho? guarda come sono diventato brutto,mi vedo diverso,sto cambiando,ma forse sono brutto? per questo la ragazza che ero innamorato mi ha rifiutato?

insomma mi facevo 1000 complessi e sull'aspetto fisico e su quello caratteriale

sempre mentre lavoravo mi vennero dei sintomi strani,all'improvviso iniziai a tremare in modo evidente,sentii un forte ronzio alle orecchie e ebbi la sensazione che i miei occhi si stessero girando ,come una mutazione corporea,la concentrazione diminuiva,mi sentivo bloccato e inibito fisicamente e mentalmente,avevo percezioni visive alterate come una mosca vedevo a 360 gradi,avevo una forte fotofobia,mi sentivo gli occhi sbarrati,con lo sguardo assente,smarrito,come se stessi vivendo in un film,un senso di irrealtà,musiche e canzoni nella testa,pensieri suicidi persistenti,impossibilità a toglieri gli occhiali scuri per non far vedere i miei occhi strani e insicuri,forte timidezza,iper timidezza,iper sensibilità caratteriale..praticamente come se fossi diventato uno scioccato,lo scemo del paese,addormentato e rincolionito,senza carattere e personalità,fragile e indifeso,un disadattato,iniziavo sempre a chiudermi i me stesso,a non parlare piu con nessuno,ad evitare tutto e tutti a tal punto da diventare quasi antipatico,sempre serioso,triste e incazzoso

da li entrai in un circolo vizioso e accusavo parecchi sintomi e iniziaia farmi 1000 paranoie

sintomi, paranoie e ossessioni

ansia,nervosismo,panico,paura degli altri,insicurezza,personalità cambiata,chiuso in me stesso,spento,viso strano cupo,espressione del viso strana,perdita del sorriso,serioso,cupo,nervoso,espressione strana nello sguardo,assenza se uno mi parla sono nel pallone,non riesco a seguire nulla,facio le cose anche piu semplici con difficoltà,tremori,rigidità corporea,aumento di peso,frustrazione,affaticamento,rossore al volto se qualcuno mi guardava,smarrimento,scarsa concentrazione,sensazione di essere sempre osservato ,giudicato e deriso,aggressività,depressione,aumento di peso,viso e sguardo a volte allucinato,altre volte triste,fiacchezza fisica,perdita di interessi e stimoli..praticamente lavoravo solo,voglia di scappare a casa,inadeguatezza,voglia di nascondersi,dei forti disagi sociali,insonnia,snsazione di non tornare piu normale,di riavere la mia vita,come se avessi un disturbo di personalità,come se non avessi più una personalità,complessi fisici (nonostante tutti dicevano che fossi un bel ragazzo) e rimorchiavo tante donne e ragazze anche in piena crisi.piacevo ancora

molte mi dicevan ero tenebroso,ambiguo,misterioso..e certo era tutto il disagio che provavo..

molte persone dicevano che non si vedeva che stavo come dicevo,io invec avvertivo che gli altri lo notassero,non tanto chi non mi conosceva ma soprattutto chi mi conosceva,sono diventato tutt'altra persona

insomma ero e sono diventato l'opposto di quello che ero

un ragazzo pieno di vita,molto sicuro di se,intelligente,estroverso,particolare,per molti unico,un personaggio,solare,maturo,comunicativo,socievole,profondo,sensibile,con un gran senso dell'umorismo,simpatico,allegro,pieno di interessi,stimoli,piacente,che piaceva alle donne,brillante,amato da tutti,estroverso,vitale,attivo e chi piu ne ha piu ne metta

da 10 anni a oggi vegeto ancora di più,chiuso in casa senza una vita con la paura di tutto e tutti,non mi accetto,sono pieno di sintomi fisici e psicologici,pieno di complessi,smpre nervoso,pensieroso,serioso,vivo sempre in stato confusionale e ossessivo e non so chi sono,cosa vorrei essere,ho un conflitto con me stesso,mi sento come se non avessi una personalità,ho perso il lavoro,sto invecchiando,non ho una relazione amorosa,ne una vita sociale,ne uno stile di vita..vegeto e vegeto..sto sempre sul letto,non mi va di fare nulla

e pure in tutta questa storia sono sempre rimasto lucido,non ho mai dato segni di squilibrio,sempre rimasto cognitivo,cosciente di ciò che ho...uscivo anche a volte,mi sforzavo,viaggiavo,insomma un pò di vita la facevo anche se molto limitata,ma comunque non stavo bene..e poi è un peccato perchè mi dicono che ho tutto per essere felice,ho 1000 qualità,sono una persona intelligente,brillante,capace,buona ,talentuosa ma tutti questi complimenti che ricevo non mi fanno cambiare l'idea che ho di me,come se non li accettassi,non mi convincono..non mi convince niente e nessuno.

a niente è servito consultare 10 tra psicologi e psichiatri,con terapie farmacologiche di ogni tipo e psicoterapie,non ho mai avuto giovamenti..i sintomi erano persistenti e cronici

anche segiuendo la psicoterapia,uscivo,rimorchiavo ragazze,lavoravo,viaggiavo..insomma avevo una mezza vita,ma comunque non mi sbloccavo e i sintomi,le ossessioni le paranoie e tutto rimanevano.

le varie diagnosi che mi hanno fatto sono:

nevrosi

psicosi

disturbo di personalità a cluster borderline

shock pichedelico

fobia sociale

crisi di panico

disturbo dissociativo paranoide

regressione mentale

crisi d'identità

non mi curo piu da 10 anni,mi sento demoralizzato e rassegnato,e deteriorato fisicamente e mentalmente,on riesco nemmeno ad affacciarmi alla finestra e uscire di casa,tanto forte è il disagio e il senso di smarrimento.

ho 2 tentati suicidi alle spalle e penso sempre al terzo

e un come sentirsi normale ma pazzo

per favore mi dite cosa ho? e se potrò guarire un giorno ed avere una vita normale?

e perchè sto così? cosa può essere stato?

mio padre con tutti i traumi che mi ha creato fin da piccolo (anche se comunque tutto ciò che mi diceva lo ignoravo,continuavo ad essere la persona più allegra e felice del mondo

l'uso di sostanze

delusioni (rifiuti) amorosi

il fatto di cambiare spesso aspetto e personalità..sono sempre stato un pò camaleontico

complessi fisici

grazie...

 

 

Lancet: "le droghe psichedeliche sono sicure come andare in bicicletta, vietarle è contro i diritti umani"

pare che sostanze come LSD, psilocibina o DMT oltre a non dare dipendenza abbiano addirittura un potenziale nella cura delle dipendenze da alcol, eroina, tabacco

Iboga contro la dipendenza da eroina

Un regista inglese racconta la sua esperienza.

"I medici dovrebbero parlare più apertamente di droghe, e non solo in termini di rischio"

Lo psichiatra ed esperto di dipendenze Winstock spiega al Guardian che il "tabù del piacere", che porta a nascondere, negare o ignorare il fatto che la maggior parte della gente che assume sostanze (il 90%) lo fa per piacere e senza esserne vittima, e riuscendo a godere degli effetti positivi più di quanto patisce quelli eventualmente negativi, provoca danni. Parlare di droghe solo in termini di rischi può essere efficace per la prevenzione assoluta, ma è una dialettica a cui sono completamente sordi quelli che già le usano senza grossi problemi: ciò può portarli a sottovalutare i problemi di lungo termine o le precauzioni da prendere perché l'uso rimanga aproblematico."

primo studio di largo spettro sulla Salvia Divinorum

effetti e collocazione eventuale nella farmacopea. Su Newsweek.

rivista Nature: rischi degli psichedelici largamente esagerati per anni dalla stampa.

Su Nature: rischi degli psichedelici largamente esagerati per anni dalla stampa.

Articolo completo sullo studio appena concluso dall'Università di Trondheim:

I dinosauri si facevano di LSD?

 Il ritrovamento di un fossile rivela che nel Cretaceo i dinosauri probabilmente pasteggiavano con un fungo allucinogeno lontano parente di quello da cui è ricavato l'acido lisergico (meglio noto come LSD).

dino-lsd-focusit
Ve l'immaginate un tirannosauro (Tyrannosaurus rex) strafatto di LSD che scappa impaurito da una felce gigante scambiata per un predatore dalle mille braccia? 
Bè, non esageriamo, soprattutto perché i tirannosauri erano carnivori, ma la notizia è che i dinosauri del Cretaceo si sarebbero nutriti anche di un fungo che provocava allucinazioni, proprio come l'acido lisergico che impazzava negli anni '60.   
Un gruppo di scienziati della Oregon State Univesity ha rivenuto in Birmania un fossile di erba incastonato nell'ambra risalente a un periodo che va da 97 a 110 milioni di anni fa. Si tratta del più antico fossile d'erba mai ritrovato e ha contribuito a spiegare l'evoluzione dell'erba e dei suoi semi nel tempo. Sulla punta di questo sottile filo d'erba i ricercatori hanno individuato i resti del Palaeoclaviceps parasiticus, un fungo ormai estinto che si può considerare l'antenato dell'ergot, da cui deriva l'LSD.
 
UNA STORIA ALLUCINANTE. Il fungo cresceva in zone umide e fredde e, oltre alle allucinazioni, era in grado di provocare avvelenamenti e altri terribili sintomi come vomito, convulsioni, bruciore della pelle.
 
«Non c'è dubbio che i sauropodi si nutrissero di cibi contenenti queste sostanze», spiega il paleoentomologo George Poinar commentando la sua ricerca che - va notato - non è stata pubblicata su alcuna rivista scientifica e dunque manca (ancora) del giudizio di altri esperti. Inoltre non è chiaro che tipo di effetto potessero avere questi funghi sui dinosauri.
 
La scoperta rimane comunque importante perché nel Cretaceo le erbe stavano iniziando ad evolversi, fino ad arrivare a costituire, oggi, il 20% della vegetazione del pianeta e ci forniscono un’immagine più chiara dell’ambiente del tempo.
 
SAPORE AMARO, EFFETTI STRANI. Il parente stretto del fungo trovato sull’erba preistorica, l’ergot, ha un sapore amaro e l’erba contaminata dal fungo ha un effetto repellente su tutti gli erbivori.
 
L’ergot ha attraversato la storia: è l'ingrediente "deviante" che modifica la segale cornuta e nel medioevo generava la febbre del pellegrino (altrimenti detta "Fuoco di Sant'Antonio");  è stato la causa dell'isteria di massa che a fine Settecento invase la città americana di Salem, portando ai processi per stregoneria: uno studio ha poi rivelato che le "visioni" di cui soffrivano i cittadini fossero in realtà provocate anche qui dal pane di segale infettato dall'ergot.
 
Poi, nel 1938, presso i laboratori di Basilea della Sandoz, Albert Hofmann sintetizzò l'LSD (Dietilamide-25) come coadiuvante per la psicanalisi, a partire dall'acido lisergico contenuto nell’ergot. Impiegato dal secondo dopoguerra dalla Cia per esperimenti sul condizionamento mentale e negli interrogatori, la potente sostanza diventò un simbolo del periodo hippy degli anni '60. 
 
www.focus.it
 
Condividi contenuti