Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 26831 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Type the characters you see in this picture. (verifica con audio)
Inserisci il testo che vedi nell'immagine qui sopra. Se non riesci a leggerli, invia il modulo e una nuova immagine sarà generata. È indifferente a maiuscole e minuscole.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.
Mostra: tutti i tipi | articoli | esperienze | siti segnalati | immagini | videoOrdina per: data | punteggio

L’uso delle droghe che agiscono sulla coscienza è qualcosa che deve essere preso con la massima serietà (Albert Hoffman)

 

Funghi magici (psilocybe, stropharia, panaeolus), mescalina (cactus peyote), DMT (gruppo di alcaloidi presenti in numerose piante e composti o prodotti di sintesi), Salvia Divinorum (particolare qualità di salvia capace di indurre visioni) - questi, insieme all’ormai famoso LSD...

Generalmente gli psichedelici non determinano vere e proprie "allucinazioni" ma piuttosto intensificano e alterano le percezioni sensoriali: i colori appaiono più intensi e si possono scorgere strutture caleidoscopiche (specialmente nella penombra o ad occhi chiusi). Possono verificarsi “illusioni” sonore, le sensazioni olfattive, gustative e tattili sono molto più intense e in parte distorte. La percezione del tempo e dello spazio si modifica ed hanno luogo profonde introspezioni.

Sotto l’effetto di LSD possono essere vissute come vere...

Funghi magici  (Psilocybe e cactus Peyote). I due agenti attivi contenuti nei funghetti, responsabili degli effetti psicoattivi, sono la psilocina e la psilocibina.

Il culto del fungo allucinogeno è antichissimo, così come indicano le testimonianze dei primi conquistatori e viaggiatori in Centro America (soprattutto in Guatemala e Messico) e il ritrovamento di numerosi reperti come le pietre di fungo (mushroom stones) attribuiti...

 Il 3,9% della popolazione dichiara di aver fatto uso, almeno una volta nella vita, di sostanze PSICHEDELICHE. Solo lo 0,5 però li ha assunti nell’ultimo anno al momento dell’indagine condotta dal ministero*. Ciò fa emergeere che, rispetto al numero assolutamente rilevante di persone che sono entrate in  contatto con la sostanza, pochi sono coloro che lo fanno abitualmente, anche perché non danno dipendenza e la forte tolleranza rende impossibile assumerli continuativamente.

Sono in particolare i giovani e i giovanissimi a farne uso, e tra...

Novità psichedelici

Disturbo bipolare: con ketamina miglioramenti in pochi minuti

Disturbo bipolare: con ketamina miglioramenti in pochi minuti

 con ketamina miglioramenti in pochi minuti

 

(AGI) - Washington, 31 mag. - Gli effetti del disordine bipolare, che causa severi cambi d'umore tra mania e depressione, possono essere contrastati dalla somministrazione di ketamina. Lo rivela una nuova ricerca pubblicata sulla rivista 'Biological Psychiatry'. I ricercatori del National Institute of Mental Health anno scoperto che il medicinale agisce nell'arco di pochi minuti e riduce sia lo stato depressivo associato al disturbo bipolare, sia le tendenze suicide che spesso accompagnano le fasi di umore negativo. "Il disturbo bipolare puo' essere seriamente debilitante: gli episodi possono durare giorni o mesi e il rischio di suicidio e' alto", ha spiegato Carlos Zarate, ricercatore a capo dello studio, "spesso si prescrivono antidepressivi, ma la loro efficacia non e' universale e i pazienti devono provare molti tipi diversi di farmaco prima di trovare quello che funzioni. Abbiamo somministrato a un gruppo di pazienti bipolari una dose di ketamina e un placebo in due fasi separate, e chiesto loro di giudicare gli effetti della somministrazione sulla loro depressione". E' emerso, ha proseguito, "che la ketamina migliora i sintomi della depressione nell'arco di 40 minuti. Il 79 per cento dei pazienti ha dichiarato di sentirsi meglio con la ketamina, mentre nessuno di loro ha notato alcun effetto positivo con il placebo". Inoltre, la ketamina ridurrebbe notevolmente anche il numero di pensieri suicidi nell'arco di un'ora. "Considerando che il disturbo bipolare e' uno dei piu' letali della psichiatria, questi risultati potrebbero avere delle grandi conseguenze sulla pubblica salute" ha aggiunto Zarate.

 

http://salute.agi.it/primapagina/notizie/201205311222-hpg-rsa1029-distur...

1950s LSD Research

 

English Video - Interesting 1950s clip in which Dr. Sidney Cohen interviews a female research subject who has ingested LSD.

Bufo Alvarius, il rospo del deserto di Sonora (Opuscolo informativo)

Bufo Alvarius, il rospo del deserto di Sonora (Opuscolo informativo) 

Speciali ghiandole multi-cellulari concentrate sul collo e gli arti di B.alvarius producono un viscoso veleno bianco-lattaginoso che contiene grandi quantità del potente allucinogeno 5-MeO-DMT. Quando vaporizzato dal calore e portato nei polmoni in forma di fumo, questo alcaloide produce unaincredibilmente breve ed intensa esperienza psichedelica. Non ci sono spiacevoli o nocivi effetti. Al contrario, un piacevole afterglow psichedelico appare abbastanza regolarmente dopo aver fumato il veleno del B.alvarius, il rospo del deserto di Sonora.

indice:

• Bufo alvarius: Il rospo psichedelico del deserto di Sonora• Sostanze bioattive: dalla pelle di un anfibio al cervello di un uomo• Il rospo in natura e nell’iconografia degli Olmec• L’esperienza psichedelica come incontro spirituale• Trip Reports con Bufo Alvarius• Referenze bibliografiche

Scarica il PDF: bufo alvarius

si ringrazia per l’opuscolo psiconautica.in

 

http://www.overgrow-italy.nl/2012/06/11/bufo-alvarius-il-rospo-del-deser...

La fine dei pregiudizi contro gli psichedelici?

Philadelphia post: con la canapa che diventa mainstream, e l'affermazione di un nuovo paradigma basato sulla verità scientifica, gli psichedelici potrebbero trovare una nuova legittimazione.

Roger Sterling alle prese con l'acido lisergico

http://youtu.be/GpWlKCfSPcU

 

Dalla quinta stagione di "Mad Men".

Dai Beatles alla carriera da solista, la storia di Lennon attraverso dieci canzoni.

 

"She Said She Said" (dall'album "Revolver", 1966) 
Beatles avevano già conquistato l'America e si trovavano a Los Angeles durante una pausa dal tour quando John scrisse "She said she said" dopo un trip d'acido. Molti anni più tardi raccontò di come all'epoca lui e i suoi compagni di band si stessero divertendo un mondo con i Byrds e un sacco di ragazze. "Peter Fonda venne a trovarci quando eravamo sotto acido e continuava a venirmi vicino per sussurrarmi all'orecchio 'So com'è essere morti'. Stava descrivendo un viaggio d'acido che aveva avuto, però noi non avevamo nessuna intenzione di stare a sentirlo. Eravamo sotto effetto della droga, il sole splendeva e le ragazze ballavano. Era tutto così bello e così anni Sessanta, e questo ragazzo che nessuno conosceva – non aveva ancora fatto Easy Rider né niente – continuava a dirmi che sapeva cosa voleva dire essere morti. Continuavamo a mandarlo via perché era di una noia mortale e a parte era spaventoso! Io non volevo sapere com'era essere morti! Però è finito in una canzone, ho solo cambiato il soggetto in una donna".

segue su mymovies www.mymovies.it/film/2010/lennonyc/news/chiedichierajohnlennon/

due in acido

qualche settimana fa con mia moglie eravamo da amici, amici un po' fricchettoni, a cena, se volevamo potevamo rimanere li a dormire, in campagna

alcuni di loro avrebbero preso l'acido (LSD) quella sera, tutte coppie sui 35, 40, noi però eravamo in confidenza solo con pochi di loro e anche se l'allestimento era allettante (unba bella sala col pavimento in legno, bei divani, impianto stereo diffusione, giardino con tavolini etc.) non ce la siamo sentita di condividere con loro otto o dieci ore da sensibilizzati, anche se c'era anche dell'MDMA e quindi l'empatia era comunque garantita

ci siamo però fatti lasciare dai nostri amici due acidi (del tipo: "Ganesh") e una quantità minima di md 

li abbiamo mangiati a casa nostra sette giorni fa, dopo una cena (i bimbi erano dai nonni) in cui ci sentivamo presi bene, prima mezzo a testa, poi l'md (non era più di 0.1 gr a testa) e poi dopo quando cominciavano a farsi sentire l'altro mezzo. erano almeno otto o nove anni che non facevamo uno psichedelico quindi eravamo un po' tesi, quella specie di ansia che ti viene prima di queste esperienze e della quale ridi quando ti ritrovi in tutta quella chiarezza, tutta quella bellezza. siamo usciti e perugia era semi deserta, era la sera di un lunedi, erano già passate le 23 e quasi tutto era chiuso. le architetture e le pietre erano di una bellezza mozzafiato, ma soprattutto fu guardando il panorama che restammo incantati, travolti da una felicità disperata di essere li e in quel momento, o meglio di essere vivi. nel frattempo l'md saliva e anche se leggera ci ricordava del nostro amore e di quello che eravamo, siamo stati abbracciati boh almeno dieci minuti li sulle rampe, poi passeggiando incantati come bambini abbiamo visto un locale aperto, un baretto visto e stravisto, e però quando siamo entrati, era quasi vuoto, c'era della musica, un pezzo credo dei led zeppelin, sembrava fosse lì ad aspettare noi, era come ritrovare quella sensazione che si prova da ragazzini quando si entra per la prima volta in un locale e tutto è pieno di incanto. bellissimo. il barista, che conosciamo, ci ha salutati ma non ha interferito. abbiamo bevuto una birra ed era come bere pane e terra e aria, non so come spiegarlo. 

vagando e ridendo e baciandoci molto (certo molto piu di quanto non ci capitasse da una decina d'anni :-) )siamo finiti davanti a San Bernardino, era bellissimo in quanto respirava la propria epoca, era come poter sentire quelle linee estetiche e culturali in presa diretta rispetto al loro momento, e rispetto alla città, come rientrare nella percezione del mondo di uno dei suoi costruttori, e di tutti i suoi frequentatori, nei secoli. lì ci siamo stesi, anche se avevamo un po' di paura che qualcuno ci vedesse ci siamo stesi per terra e siamo stati a guardare il cielo, le, stelle, a sentire la vibrazione del cosmo

ci siamo alzati solo quando ci era preso l'umido

tornati a casa farsi una doccia calda è stato come sciogliersi e diventare un unico impasto con l'acqua, uno con l'altra, poi asciugati bene abbiamo fatto una tisana, eravamo ancora molto molto in acido, ma era casa nostra, eravamo un tutt'uno con la casa e la conoscevamo tanto che era come essere sobri

abbiamo messo su della musica, prima i rolling stones ma non andavano bene, allora bach, siamo stati sul letto abbracciati a sentire bach ripuliti, bambini, completamente presi l'uno dall'altra, di nuovo puliti da molte cose che avevano negli ultimi anni messo distanza, tensione tra di noi, ci siamo addormentati alle 6 della domenica mattina. dormito fino alle 15, postumi solo stanchezza per un paio di giorni

Sotto effetto di droghe, i"fumati" da Mad Men a South Park

 Anche una serie legata alla contro-cultura degli anni '60 come "Mad Men" cade nella psichedelia di quel decennio, addirittura, se possibile, anticipandola cronologicamente. Nella puntata andata in onda questa settimana in Usa Roger Sterling (l'attore John Slattery), socio dell'agenzia pubblicitaria Sterling Cooper Draper Pryce e veterano della Seconda Guerra mondiale, sperimenta l'LSD con la moglie nell'appartamento della loro psicoterapeuta. La suggestione del 'drug trip' della serie culto ha ispirato al sito Huffington Post un mashup video di protagonisti di telefilm e cartoni che, negli anni, sono stati rappresentati sotto effetto di droghe e allucinogeni. Da Tony Soprano a Homer Simpson, da "The Good Wife" a "C'è sempre il sole a Philadelphia", ecco i momenti più 'annebbiati' di alcuni iconici personaggi televisivi

video.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/sotto-effetto-di-droghe-i-fumati-da-mad-men-a-south-park/93627/92021

ketamina/mdma: forte distacco dalla realtà,panico e apatia a lungo termine

Ho frequentato la scena dei rave dai 16 anni ai 22, assumendo quasi ogni settimana mdma,ecstasy,popper,lsd,ketamina.

A 22 ,dopo un lungo periodo di assunzione intensa di ketmaina , ho deciso insieme alla mia compagna di smettere completamente. Il periodo subito successivo all'interruzione ho riscontrato un forte senso di distacco persistente e un abbattimento emotivo, dovuto come ho scoperto in seguito all'interazione tra neurotrasmettitore glutammato e ketamina.

Posso dire che dopo un periodo imprecisato il problema è rientrato.

Dopo alcuni anni senza sfiorare droghe, in occasione di un rave circa un anno fa ho riassunto ketamina. Da quel momento nell 'anno a venire saltuariamente (con una frequenza circa bimestrale, ho assunto ketamina ) .

Tutto regolare fino a capodanno. Prendiamo quella che probabilmente non era ketamina ma PCP : penso ciò perchè abbiamo avuto un k hole anomalo, e per smaltire ci son volute 10 ore buone .

Dopo questo, stupidamente , qualche giorno dopo avevamo un rimasuglio di questa pseudo-ketamina e rifacendola, siamo ricascati in un assurdo k-hole.

Da lì la convinzione non fosse ketamina, perchè credetemi che negli anni bene o male la si impara a riconoscere.

Il problema viene in seguito: da quel giorno ho un fortissimo senso di distacco dalla realtà, apatia e tutti i sintomi del caso. Ho di conseguenza interrotto qualsiasi contatto con le droghe,e sto convivendo da allora con questo problema.

 

2 settimane fa in occasione di una serata in discoteca, ho stupidamente preso dell'mdma pensando: "il mio problema riguarda le droghe dissociative,quindi l'mdma è ok"

 

sbagliato.

 

dopo 3 giorni ho avuto un fortissimo attacco di panico, (documentandomi credo sia dovuto alla mancata ricezione di serotonina) e ora mi ritrovo con oltre al mio problema di distacco originale, una forte ansia legata a una profonda depressione.

 

Scusate il muro di parole,spero vogliate leggere la mia storia e consigliarmi....sono "fottuto"? come devo muovermi? posso sperare di recuperare col tempo o anche determinate cure? qualcuno ha avuto esperienze simili ?

grazie in anticipo

 

 

La riscoperta degli psichedelici

Continua la riscoperta degli psichedelici come medicinali e aiuto nella terapia. Così il Magazine del New York Times [inglese]: http://www.nytimes.com/2012/04/22/magazine/how-psychedelic-drugs-can-hel...

Condividi contenuti