Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 29170 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Type the characters you see in this picture. (verifica con audio)
Inserisci il testo che vedi nell'immagine qui sopra. Se non riesci a leggerli, invia il modulo e una nuova immagine sarà generata. È indifferente a maiuscole e minuscole.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.
Mostra: tutti i tipi | articoli | esperienze | siti segnalati | immagini | videoOrdina per: data | punteggio

L’uso delle droghe che agiscono sulla coscienza è qualcosa che deve essere preso con la massima serietà (Albert Hoffman)

 

Funghi magici (psilocybe, stropharia, panaeolus), mescalina (cactus peyote), DMT (gruppo di alcaloidi presenti in numerose piante e composti o prodotti di sintesi), Salvia Divinorum (particolare qualità di salvia capace di indurre visioni) - questi, insieme all’ormai famoso LSD...

Generalmente gli psichedelici non determinano vere e proprie "allucinazioni" ma piuttosto intensificano e alterano le percezioni sensoriali: i colori appaiono più intensi e si possono scorgere strutture caleidoscopiche (specialmente nella penombra o ad occhi chiusi). Possono verificarsi “illusioni” sonore, le sensazioni olfattive, gustative e tattili sono molto più intense e in parte distorte. La percezione del tempo e dello spazio si modifica ed hanno luogo profonde introspezioni.

Sotto l’effetto di LSD possono essere vissute come vere...

Funghi magici  (Psilocybe e cactus Peyote). I due agenti attivi contenuti nei funghetti, responsabili degli effetti psicoattivi, sono la psilocina e la psilocibina.

Il culto del fungo allucinogeno è antichissimo, così come indicano le testimonianze dei primi conquistatori e viaggiatori in Centro America (soprattutto in Guatemala e Messico) e il ritrovamento di numerosi reperti come le pietre di fungo (mushroom stones) attribuiti...

 Il 3,9% della popolazione dichiara di aver fatto uso, almeno una volta nella vita, di sostanze PSICHEDELICHE. Solo lo 0,5 però li ha assunti nell’ultimo anno al momento dell’indagine condotta dal ministero*. Ciò fa emergeere che, rispetto al numero assolutamente rilevante di persone che sono entrate in  contatto con la sostanza, pochi sono coloro che lo fanno abitualmente, anche perché non danno dipendenza e la forte tolleranza rende impossibile assumerli continuativamente.

Sono in particolare i giovani e i giovanissimi a farne uso, e tra...

I più votati, psichedelici

Classifica LANCET sui danni delle droghe (la tabella tradotta è tratta Focus)

Classifica LANCET sui danni delle droghe (la tabella tradotta è tratta Focus)
Punteggio: 4.2 (237 voti)

Esperienza con ayahuasca

 

 

Ciao a tutti, sono nuovo da queste parti, volevo dare il mio contributo cercando di raccontare nel miglior modo a me possibile un'esperienza che ebbi qualche mese fa con la suddetta sostanza.

L'ultima estate sono stato in Perù, più precisamente a Lima, avevo organizzato da tempo 4 sessioni di ayahuasca con un tizio della capitale che a quanto si diceva ne sapeva molto di aya.La prima sessione non me la ricordo molto bene, fu anche abbastanza leggera, almeno in confronto alla seconda che racconterò. La terza fu una tortura e alquanto deludente, la quarta non ebbi il coraggio di affrontarla.Seconda sessione:Chiedo volontariamente al tipo di aumentare la dose precedente, quasi raddoppiandola, mi versa il liquido arancio-marrone in un piccolo bicchiere riempiendolo per circa 3/4.Mi dice di chiedere con rispetto allo spirito della pianta qualunque cosa desiderassi sapere e di affidare la protezione del mio spirito a una persona a me cara, mi venne spontaneo di chiedere: chi sono sono io? e di affidare la protezione a mia madre.Dopo questo breve rituale feci un respiro profondo e con 2 sorsi riuscii a bere tutto.Il sapore , si sa, è incredibilmente sgradevole, un amaro e aspro denso intruglio, leggermente fermentato, un piccolo sforzo per non vomitare subito e aspettare che il forte sapore in bocca passi ed ecco che mi tocca aspettare che qualcosa succeda.Dopo mezz'ora i primi effetti, improvvisamente mi sento come se avessi bevuto parecchio alcol, è uno stordimento abbastanza piacevole, anche se accompagnato da sensazioni fisiche sgradevoli, come brividi e pressione alle tempie. E' la sensazione che qualcosa sta succedendo, una forza misteriosa sta per sostituire il mio ego per prendere controllo sul mio corpo e sulla mia mente, non mi fa ancora paura, ho molta fiducia, mi sento abbastanza a mio agio e sono eccitato, il respiro rallenta e il battito cardiaco aumenta, osservo le mie mani e le vedo stranamente luminose, come se un sottile velo fosforescente azzurrognolo le ricoprisse, sembravano mani angeliche, non erano come le avevo sempre viste, le vedevo perfette e interessanti.Le mie mani erano interessanti! Le avevo sempre avute ma che io ricordi non le avevo mai trovate così interessanti! Sono bellissime! con le dita della mano sinistra mi schiacciavo il palmo della mano destra e vedevo le pieghe che si formavano in slow motion , per diversi minuti ho giocato con le mie mani come un demente perchè le vedevo, finalmente le vedevo come realmente erano, cazzo quanto tempo che non le vedevo così, forse da quand'ero piccolo, non ricordo.Smetto di giocare con le mani, mi sdraio e mi copro con una spessa coperta perchè comincio a sentire un freddo gelido in tutto il corpo accompagnato da un senso di profondo rilassamento, tanto che sparisce il senso di scomodità, ho come l'idea di poter rimanere nella posizione che ho scelto per l'eternità, sarei sempre stato comodo, il respiro continua a rallentare tanto che ho la sensazione di non aver più bisogno di respirare, questa sensazione aumenta esponenzialmente, ora non ho più bisogno di respirare o per lo meno , diventa quasi un piacere, non un bisogno, respiro e godo, l'unico pensiero che ho in testa è un mega punto esclamativo, un OMG! WHOA! E' tutto incredibilmente bello! Sono in paradiso, sono arrivato! Respiro e godo sempre di più, sembra non esserci un limite all'estasi, finalmente sento, vedo, tocco, avevo sempre respirato ma solo ora sento veramente l'aria che passa, voglio respirare di più, il naso non mi basta, voglio assorbire aria di più, allora apro la bocca e assorbo più aria , tutto il corpo respira, vive, l'avevo sempre saputo che ero vivo ma adesso lo sentivo chiaramente, ero completo, perfetto, luminoso, pulito, immacolato. Sarò rimasto almeno mezz'ora in questo stato ,sdraiato, con la bocca aperta a emettere suoni di stupore, ad un certo punto mi siedo e sento ancora quest'energia fortissima dentro di me che mi fa tremare violentemente e sembra che voglia percorrere intelligentemente il mio corpo per fare qualcosa che solo lei sa, ma la lascio fare, mi piace.Versi strani escono dalla mia bocca, PHEWWWW weeeeeshhhhh WHOAAAAAA, non so cosa sto facendo, mi muovo in modo strano ed emetto suoni strani, non lo so cosa vogliono dire, ma mi diverto e li faccio, o per meglio dire permetto questa strana energia di usare il mio corpo per esprimersi, WHIAA WHOOOAAA ISHWAAAAA ASWHAHASHAAAAAA, continuo con questi versi indefiniti e il tipo che era con me di cui mi ero dimenticato mi segue, come se fosse una sorta di canto-danza a 2, sembrano versi animaleschi, casuali ma allo stesso tempo intelligenti, diventano sempre più sensati fino a tramutarsi in uno strano linguaggio, molto arabeggiante, comincio a cantare in questa strana lingua, non so cosa sto dicendo , ma è giusto che io parli così e quindi lo faccio, è una sorta di cantilena, canto e parlo come se avessi sempre saputo quella lingua, con una melodia precisa, con pause, cadenze, accenti, non sto comunicando con nessuno,non so cosa sto dicendo, sto solo parlando per parlare, perchè mi piace.Questa è la mia voce? Così come era successo con le mani adesso sentivo la mia voce perfettamente, come era realmente , intensamente, in tutte le sue sfumature, equilibrata, pacata, piacevole, molto melodica.E così continuavo a emettere suoni e a canticchiare, solo perchè mi piaceva, perchè avevo appena riscoperto la mia voce e volevo giocarci.E' molto importante , secondo la tradizione, vomitare e io non avevo ancora vomitato, vedo che si avvicina il tipo per farmi bere acqua e aiutarmi a vomitare, la bevo forzatamente perchè mi stava salendo una nausea molto forte e subito dopo vomito nel secchio che mi era stato dato a disposizione, non sto vomitando, sto ipervomitando, non sta uscendo soltanto acqua e residui di ayahuasca, sta uscendo qualcos'altro, non so cosa, ma sto soffrendo, mi sembra di partorire dalla bocca, sto soffocando, tossisco e sputo, ho molta paura, questo trip sta andando troppo per le lunghe, penso che sia meglio che finisca, e qui comincia l'inferno, mio dio, sono in questo stato da diverse ore, non ho idea di quanto tempo sia passato, ma l'effetto è sempre intensissimo, non mi riprenderò mai più, come faccio a funzionare così? Cosa penseranno i miei genitori quando si ritroveranno un figlio completamente leso, e le altre persone? Rimarrò così per l'eternità? Terrore, tutto intorno a me diventa nero, voglio tornare normale, non ci riesco, faccio fatica a pensare, non sono sicuro della mia identità, faccio fatica a capire se io sono me o sono mia madre o mio padre o mia zia, non riesco a capire perchè io dovrei essere io e non gli altri, non ci sono punti di riferimento che mi aiutino, ho paura, mi sento perduto in una dimensione assurda, non potrò mai più funzionare, piango e urlo disperato, ho voglia di strapparmi i vestiti e poi la carne, non voglio esistere, è questo l'inferno? Il tizio cerca di consolarmi, mi dice che è una reazione normale, ma so che non può fare niente, devo solo aspettare, non so quanto ma passerà.Finalmente comincia la discesa, gradualmente mi sento sempre meglio fino a stare bene, realizzo che sono passate circa 8 ore da quando ho assunto l'aya, quella notte non riesco a dormire, pensando a tutto quello che è successo, ma mi sento in un certo modo soddisfatto.A distanza di molto tempo sto ancora cercando di digerire quello che è successo, non è facile, devo ancora capire se è stata un'esperienza utile o se mi sono sputtanato a vita. E' ancora troppo presto per dirlo.Questo è a grandi linee, quello che ricordo, scritto abbastanza di getto e quindi non chiarissimo, se avete cmq domande, chiedete pure.

Punteggio: 4.2 (60 voti)

FELLINI E L' LSD

Ho trovato il racconto dell'esperienza con l'Lsd di Federico Fellini e, come avevo promesso, la riporto. Poichè il libro da cui è tartto è bellissimo lo cito: "Fare un film", F. Fellini, einaudi "... i concetti di volume, colore, prospettiva, sono un modo d'intendersi con la realtà, una serie di simboli per definirla, una mappa, ed era proprio questo rapporto intellettuale che veniva a mancare. Come quella volta che per far contenti dei medici amici che stavano studiando gli effetti dell'Lsd, accettai di fare da cavia e bevvi un mezzo bicchiere d'acqua dove dentro era stata lasciata cadere un'infinitesima parte di un milligrammo di acido lisergico. Anche quella volta la realtà degli oggetti, dei colori, della luce, non aveva più alcun senso conosciuto. Le cose erano se stesse, sprofondate in una grande pace luminosa e terrificante. In momenti come quello le cose non ti pesano; non vai a bagnare tutto con la tua persona, come un'ameba. Le cose diventano innocenti perchè togli di mezzo te stesso; una verginale esperienza, come il primo uomo può avere visto vallate, praterie, il mare. Un mondo immacolato che palpita di luce e di colori viventi col ritmo del tuo respiro; tu diventi tutte le cose, non sei più separato da loro, sei tu quella nube vertiginosamente alta nel mezzo del cielo, e anche l'azzurro del cielo sei tu, e il rosso dei gerani sul davanzale della finestra, e le foglie, e la trama fibrillante del tessuto di una tenda. E quello sgabello davanti a te che cos'è? Non sai più dare un nome a quelle linee, a quella sostanza, a quel disegno, che vibra ondulando nell'aria, ma non ti importa, sei felice così. Huxley ha mirabilmente descritto questo stato di coscienza provocato dall'Lsd: la simbologia dei significati perde senso, gli oggetti sono confortanti per la loro gratuità, per la loro assenza-presenza; è la beatitudine. Ma improvvisamente essere tagliato fuori dal ricordo della mediazione concettuale ti fa sprofondare in un abisso d'angoscia insostenibile; di colpo quella che un attimo prima era l'estasi ora è l'inferno. Forme mostruose senza senso nè scopo. Quella nube schifosa, quell'atroce cielo azzurro, quella trama oscenamente respirante, quello sgabello che non sai che cos'è, ti strangolano in un orrore senza fine."

Punteggio: 4.6 (52 voti)

La mia esperienza con l'LSD

Riporto questo mio modesto contributo sulla mia prima esperienza con la dietilamide dell'acido lisergico (ma non la mia prima esperienza con le sostanze psichedeliche). Luca

28 Agosto 2010. Sull'Appennino tosco-emiliano, da solo.Uno shiva doppia goccia.Le pupille si dilatavano. L'olfatto si acuiva. La salivazione era ridotta.Le sensazioni si intensificavano rapidamente. E man mano che l'attenzione metteva a fuoco il caleidoscopio sensoriale, avevo la sensazione di vivere un momento totale in cui l'esistenza acquistava un significato al di là del presente.Ho sentito di avere un  posto in questo mondo, al pari degli insetti, dei fili d'erba, delle nuvole, del cielo, del Tutto da cui ero pervaso e che pervadevo.Non c'era più presente, passato o futuro, ma solo un'esperienza universale e totale in cui percepivo sì la differenza fra le cose, ma alla fine la differenza mi sembrava arbitraria, frutto di una distinzione convenzionale che potrebbe benissimo essere rimpiazzata da un'infinità di altre distinzioni del tutto convenzionali.I contrari si sono uniti...grande e piccolo, bello e brutto, amore e odio, maschile e femminile...e l'illusorietà di questa distinzione era evidente.

Tutto era evidente. Si era disvelato di colpo, con una semplicità sorprendente.Ho udito il suono dei colori, e gustato il sapore dei suoni.Ma non ho visto ciò che non c'era.Alcuni nodi di crescita si sono svolti. Il grigio è divenuto bianco. I ricordi sepolti sono riaffiorati. Le maschere cadute. Il corpo messo a nudo. Così come la differenza stabilita fra lui e l'altro non è risultata altro che mascheramento dell'identità che unisce.Le emozioni erano chiarite, mi sentivo ispirato, illuminato. Il bianco candore mi attraeva a sè, eppure restavo qui.

Che fosse solo un assaggio di qualcosa di più grande?

I suoni si fondevano alle immagini e viceversa.

Senso di unità col tutto, trascendenza di tempo e spazio, percezione profonda di uno stato d'animo positivo, senso di sacralità, contatto con una realtà ultima la cui verità si impone, paradossalità, ineffabilità.Ineffabilità. Ineffabilità. Ineffabilità.L'esperienza è transitoria, non può essere trattenuta. Ma "solo" integrata? Non so rispondere.Mi sono sentito pieno di compassione, tolleranza ed amore.Pieno. Con nuovi punti di vista."Quando la logica e le proporzioni sono cadute morte al suoloE il cavaliere bianco sta parlando all'incontrarioE la regina di cuori ha perso la sua testaRicorda quello che aveva detto il ghiroAlimenta la tua mente,alimenta la tua mente"

Punteggio: 4.9 (48 voti)

psichedelici contro le droghe

Diversi studi hanno dimostrato le potenzialità degli psichedelici nella lotta alle tossicodipendenze... qui sotto espongo in maniera riassuntiva gli esiti della mia ricerca personale

ibogaina--> dipendenza da oppiacei, cocaina, alcol, tabacco
cannabinoidi--> craving da cocaina
lsd--> alcolismo
mescalina--> alcolismo
ketamina--> alcolismo
salvia divinorum--> alcolismo
ayahuasca--> varie forme di tossicodipendenza

fonti:
LA DROGA CONTRO LE DROGHE
IBOGA: COME USCIRE DALLE TOSSICODIPENDENZE IN "SCIOLTEZZA"
TRATTAMENTO DELL'ASTINENZA ACUTA DA OPIODI CON L'IBOGAINA
SEMINARIO IBOGA: Testimonianza metadone + eroina
SEMINARIO IBOGA: Testimonianza alcool + sigarette
RELAZIONE SULL'IBOGAINA
INTERRUZIONE DELLA TOSSICODIPENDENZA CON l'IBOGAINA: 4 STORIE CLINICHE; in ALTROVE n°4
USO MODERATO DI CANNABIS HA UN EFFETTO POSITIVO SUL TRATTAMENTO DELLA DIPENDENZA DA COCAINA
I CANNABINOIDI POTREBBERO RISOLVERE IL CRAVING DA COCAINA
LSD, ALCOOLISMO E TRASCENDENZA
L'LSD NELLA RICERCA E NELLA TERAPIA
L'LSD COME AUSILIARE PER LA PSICOTERAPIA DI ORIENTAMENTO PSICOANALITICO
PEYOTE
TERAPIA PSICHEDELIA CON KETAMINA DELL'ALCOLISMO: EFFICACIA CLINICA E MECCANISMI DI BASE
SALVIA DIVINORUM, UNA PIANTA SACRA POCO NOTA; in ALTROVE n° 8
AYAHUASCA E SCIAMANISMO NELLA TERAPIA DELLA TOSSICODIPENDENZA
AYAHUASCA: LA MEDICINA DELL'ANIMA
L'IMMAGINAZIONE TERAPEUTICA NELLO SCIAMANESIMO AMAZZONICO
TERAPIA PSICHEDELICA
ALLUCINOGENI COME TERAPIA
LE POTENZIALITA' TERAPEUTICHE DEGLI STATI NON ORDINARI DI COSCIENZA
APPLICAZIONI TERAPEUTICHE DEGLI STATI MODIFICATI DI COSCIENZA
LA NUOVA PSICOTERAPIA: MDMA E L'OMBRA

Punteggio: 4.4 (20 voti)

Libro su giovani e sostanze

 

   A proposito del tema giovani e sostanze, segnalo l'uscita di questo libro

  Vanni Santoni, Gli interessi in comune, Feltrinelli

(qui l'indirizzo Ibs http://www.ibs.it/code/9788807017629/santoni-vanni/interessi-comune.html)

  Riporto anche una recensione dal blog   http://insipienzaastrale.blogspot.com

Gente che si droga. Ragazzi, anzi, ragazzi che si drogano. Parecchio. Ragazzi della provincia di Firenze (d’Italia?) che, dal novantacinque al 2006, più o meno, si drogano. Se non si drogano scompaiono. Se non si drogano non succede nulla. Se non si drogano non sta insieme niente.
Non è che vogliono buttare la vita nel cesso, è che proprio non sanno che farci.
Aprire con un manifesto deridendolo per tutto il romanzo (un romanzo pure generazionale nel suo non cercare di esserlo). Volendo tracciare una linea che va da Tondelli, passa per le scritture giovanili dei primi anni novanta… no, non si può fare. Allora Yates (Richard). Quella fermezza che non concede troppo ai localismi (e, nonostante l’oggetto, ai provincialismi) senza diventare pesantezza. Leggerezza.
Malinconia a pacchi. 

ilpaura

Punteggio: 4.8 (19 voti)

la vera storia di super mario bros

la vera storia di super mario bros
Punteggio: 3.8 (17 voti)

"Le droghe allucinogene fanno bene alla salute mentale"

È quanto afferma uno studio condotto negli Stati Uniti dai neuroscienziati norvegesi Pal- Orjan Johansen e Teri Krebs dopo aver esaminato i dati di 130mila americani che avevano assunto farmaci per alleviare ansia, depressione, stress post-traumatico, agorafobia, sociofobia e che in alcuni casi erano stati ricoverati nei reparti psichiatrici. Tra loro anche 22mila persone che riferiscono di assumere da sempre droghe psichedeliche come l'Lsd, la mescalina, la psilobicina e il peyote. La conclusione è chiara: “L'uso di sostanze psichedeliche non è un fattore di rischio indipendente per lo sviluppo di problemi di salute mentale” né “determina un maggiore ricorso a psicofarmaci”.

Lo studio norvegese, pubblicato lo scorso 19 agosto agosto sulla rivista PlosOne, non riesce a stabilire un rapporto di causa-effetto tra il consumo di sostanze psichedeliche e la salute mentale ma arriva comunque a provare che i consumatori di allucinogenisembrano soffrire in misura minore di problemi psichiatrici e dunque ricorrono meno spesso agli psicofarmaci.

“Un tempo si pensava che le droghe psichedeliche potevano portare a problemi di natura mentale ma questa credenza era basata su un piccolo numero di casi e non teneva conto del consumo diffuso di allucinogeni né del tasso di malattie psichiatriche della popolazione in generale”, spiega Johansen.

I due ricercatori non sono nuovi nei territori delle sostanze psichedeliche: già lo scorso anno avevano pubblicato una ricerca secondo la quale l'Lsd aiuta in maniera efficace gli alcolisti a smettere di bere, mentre due importanti ricerche pubblicate nel British Journal of Psichiatry hanno comprovato l'uso benefico della psilocibina (presente nei cosiddetti funghi allucinogeni) in pazienti affetti da grave depressione.

 

Punteggio: 4.9 (16 voti)

due in acido

qualche settimana fa con mia moglie eravamo da amici, amici un po' fricchettoni, a cena, se volevamo potevamo rimanere li a dormire, in campagna

alcuni di loro avrebbero preso l'acido (LSD) quella sera, tutte coppie sui 35, 40, noi però eravamo in confidenza solo con pochi di loro e anche se l'allestimento era allettante (unba bella sala col pavimento in legno, bei divani, impianto stereo diffusione, giardino con tavolini etc.) non ce la siamo sentita di condividere con loro otto o dieci ore da sensibilizzati, anche se c'era anche dell'MDMA e quindi l'empatia era comunque garantita

ci siamo però fatti lasciare dai nostri amici due acidi (del tipo: "Ganesh") e una quantità minima di md 

li abbiamo mangiati a casa nostra sette giorni fa, dopo una cena (i bimbi erano dai nonni) in cui ci sentivamo presi bene, prima mezzo a testa, poi l'md (non era più di 0.1 gr a testa) e poi dopo quando cominciavano a farsi sentire l'altro mezzo. erano almeno otto o nove anni che non facevamo uno psichedelico quindi eravamo un po' tesi, quella specie di ansia che ti viene prima di queste esperienze e della quale ridi quando ti ritrovi in tutta quella chiarezza, tutta quella bellezza. siamo usciti e perugia era semi deserta, era la sera di un lunedi, erano già passate le 23 e quasi tutto era chiuso. le architetture e le pietre erano di una bellezza mozzafiato, ma soprattutto fu guardando il panorama che restammo incantati, travolti da una felicità disperata di essere li e in quel momento, o meglio di essere vivi. nel frattempo l'md saliva e anche se leggera ci ricordava del nostro amore e di quello che eravamo, siamo stati abbracciati boh almeno dieci minuti li sulle rampe, poi passeggiando incantati come bambini abbiamo visto un locale aperto, un baretto visto e stravisto, e però quando siamo entrati, era quasi vuoto, c'era della musica, un pezzo credo dei led zeppelin, sembrava fosse lì ad aspettare noi, era come ritrovare quella sensazione che si prova da ragazzini quando si entra per la prima volta in un locale e tutto è pieno di incanto. bellissimo. il barista, che conosciamo, ci ha salutati ma non ha interferito. abbiamo bevuto una birra ed era come bere pane e terra e aria, non so come spiegarlo. 

vagando e ridendo e baciandoci molto (certo molto piu di quanto non ci capitasse da una decina d'anni :-) )siamo finiti davanti a San Bernardino, era bellissimo in quanto respirava la propria epoca, era come poter sentire quelle linee estetiche e culturali in presa diretta rispetto al loro momento, e rispetto alla città, come rientrare nella percezione del mondo di uno dei suoi costruttori, e di tutti i suoi frequentatori, nei secoli. lì ci siamo stesi, anche se avevamo un po' di paura che qualcuno ci vedesse ci siamo stesi per terra e siamo stati a guardare il cielo, le, stelle, a sentire la vibrazione del cosmo

ci siamo alzati solo quando ci era preso l'umido

tornati a casa farsi una doccia calda è stato come sciogliersi e diventare un unico impasto con l'acqua, uno con l'altra, poi asciugati bene abbiamo fatto una tisana, eravamo ancora molto molto in acido, ma era casa nostra, eravamo un tutt'uno con la casa e la conoscevamo tanto che era come essere sobri

abbiamo messo su della musica, prima i rolling stones ma non andavano bene, allora bach, siamo stati sul letto abbracciati a sentire bach ripuliti, bambini, completamente presi l'uno dall'altra, di nuovo puliti da molte cose che avevano negli ultimi anni messo distanza, tensione tra di noi, ci siamo addormentati alle 6 della domenica mattina. dormito fino alle 15, postumi solo stanchezza per un paio di giorni

Punteggio: 4.7 (15 voti)

funghetti

Non mi era mai capitato di trovare  e provare dei funghetti allucinogeni, pur essendo sempre stato molto incuriosito da ciò.Qualche anno fa decido con un amico di andare in vacanza ad amsterdam e cosi durante il secondo giorno di vacanza li compro.Per le cinque di sera andiamo a mangiare un panino in modo che verso tarda serata abbiamo lo stomaco vuoto( i funghi è meglio prenderli a stomaco vuoto) Essendo la prima volta decidiamo di dividerci una scatola (30g freschi) in due, qualita messicano, quindi non dei piu forti.Alle ore  otto e mezzo nove mangiamo i funghi in albergo e poi usciamo; nelle istruzioni che ti danno negli smart shop è consigliato non bere alcol e non fumare hashish o maria, ma noi tra un coffeeshop e un pub beviamo e fumiamo tranquillamente.Entrima in un pub dove si puo fumare, un locale molto carino, psichedelico, ricco di acquari e strane luci e io mi accorgo che non riesco a girare uno spinello, cosi lo faccio girare al mio amico; fumiamo finiamo la birra e decidiamo di uscire, nonappena mettiamo piede fuori dal locale incomincia il viaggio. Entriamo come in un tunnel, un  sogno, colori nitidi ma visione della realtà distorta, cammianiamo tra la gente e ci sembra  che le persone ci scorrano affianco come se fossimo in un fiume,l'impressione è quella di camminare velocissimo, per un attimo mi è sembrato di essere alex di Arancia Meccanica che cammina con i suoi 3 drughi.Siamo nella zona a luci rosse e camminando tra fiumi di gente e prostitute dietro alle vetrine decidimo di avvicinarci verso casa.Tra un viaggio e l'altro arrivano  le 2 di notte e i locali stanno chiudendo, incomincia a prenderci un attacco di ridarella allucinante, isterica el punto che diventa fastidioso il fatto di non riuscire a stare seri.Continuamo a camminare e a viaggiare( allucinante quello è in grado di creare il nostro cervello), si aternano momenti di lucidità a momenti in cui entri nel viaggio,in un sogno in cui "non sogni".Non riusciamo più a tornare a casa, siamo senza mappa, decidiamo allora di mangiare qualcosa( sostanza zuccherine) per farci scendere un po la botta, entro in un locale e compro due ciambelle  e riesco no so come perche non ricordo a parlare al tipo e a pagarle( scondo me in quel momento devo avergli dato tutto quello che avevo nel portafoglio), mangiamo e nel frattempo sempre viaggiando troviamo la strada del nostro albergo,una via lunga 10 km che decidiamo di percorrere tutta per essere sicuri che prima o poi avremmo raggiunto il nostro hotel.La  strada è dritta deserta e anche un po brutta a un certo punto in terra vedo una miriade di vetri rotti e sangue dappertutto, io e il mio amico ci spaventiamo e incominciamo ad allungare il passo, probabilmente era semplicemente una bottiglia rotta e il sangue erano schizzi di birra.Gli effetti dei funghetti incominciano a calare e finalmente arriviamo in albergo.Entriamo  in stanza e ci addormentiamo quasi subito.Al mattino ci svegliamo benissimo.E' strano come quasi tutta la serata si sia concentrata sul trovare la strada di casa, io ricordo che per tutta la sera domandavo al mio amico:" è questa la strada di casa?"Un esperienza spettacolare e significativa, asssolutamente positiva con sensazioni  piacevoli.Insomma un esperienza che non dimenticherò  mai più per il resto della  mia  vita.

Davide  da Genova

 

Punteggio: 2.7 (13 voti)

La Repubblica Ceca legalizza il possesso di droghe

Le tabelle predisposte dal governo ceco entreranno in vigore a partire dal 1° gennaio 2010 e permetteranno il possesso per uso personale di: 5 piante di marjuana, 15 gr di marjuana, 5 gr di hashish, 2 gr di cocaina/eroina/pervitina, 5 francobolli di LSD e 40 funghetti allucinogeni.Il gabinetto ha iniziato a discutere anche della quantità consentita per uso personale di droghe sintetiche, ma questa discussione è stata rinviata di due settimane. Se il governo approva la proposta del ministero, tra due settimane, sarà consentito possedere anche quattro pillole di ecstasy.

Punteggio: 4.8 (12 voti)

Culti enteogenici contemporanei

Culti enteogenici contemporanei

Enteogeni : "le piante e gli inebrianti sciamanici che inducono estasi religiose o visioni" (Jonathan Ott, The Angels' Dictionary) Breve rassegna delle religioni sorte negli ultimi due secoli che coltivano la speranza di promuovere un'esperienza diretta del divino mediante l'utilizzo di sostanze psicoattive Chiesa Nativa Americana : Il Peyotismo è il culto praticato dagli aderenti alla Chiesa Nativa Americana. La religione peyotista è nata nello stato dell'Oklahoma nella seconda metà del XIX secolo, ed è la più diffusa religione indigena tra i nativi americani (è praticata in più di 50 tribù Indiane fra USA e Canada e conta tra i 100.000 e i 300.000 aderenti). Culto notturno e collettivo, comprende l'utilizzo di un enteogeno, il peyote (Lophophora williamsii), un cactus con potenti effetti psicoattivi. Incamminarsi sulla “Via del peyote” viene interpretato come incontro diretto ed immediato con il mondo spirituale. Rastafari : Il Rastafarianesimo è una fede religiosa di ispirazione cristiana. Sorta in Giamaica agli inizi del XX secolo, si basa sulla dottrina divulgata da Marcus Garvey, che, interpretando la Bibbia, profetizzò la venuta di un grande leader nero, identificato poi nell’imperatore etiope Haile Selassie I. I rasta utilizzano la cannabis come sacramento religioso, con lo scopo di avvicinarsi a Dio e come aiuto nella meditazione. Si narra che fu trovata una pianta di cannabis anche sulla tomba di re Salomone. L'hashish non è invece permesso e viene considerato alla stregua di una droga qualunque, poiché solo i fiori sarebbero il vero sacramento. Chiesa del Santo Daime : E' una religione di origine brasiliana fondata da Raimundo Irineu Serra nel 1930. E' un culto cristiano sincretico basato sull'utilizzo della bevanda sacramentale conosciuta come ayahuasca (un'infusione psicotropa di tradizione millenaria, prodotta utilizzando le foglie di Psychotria viridis e la liana Banisteriopsis caapi), che fu ribattezzata da Mestre Irineu con il nome di Santo Daime. Le Chiese del Santo Daime - di cui oggi esistono diverse branche indipendenti - insistono sul fatto che il consumo del Daime (per loro equivalente al corpo di Cristo) ha senso solo all’interno di un rituale preciso, che si collega ad una visione del mondo che affonda le sue radici nella saggezza degli indios amazzonici e nel cristianesimo. Unione del Vegetale : Altro importante movimento di riscoperta degli enteogeni amazzonici è l'União do Vegetal (UDV), fondata da José Gabriel da Costa ("Mestre Gabriel"). Il movimento propone una storia mitica delle sue origini secondo cui la UDV risalirebbe ai tempi di Salomone. Un discepolo di Salomone, Caiano, avrebbe ricevuto dal re il settimo segreto della natura, relativo al tè enteogeno oaska (cioè la ayahuasca). Barquinha : Culto sincretico delle remote regioni dell'Acre brasiliano, influenzato dall’umbanda e incentrato sull'utilizzo ritualizzato dell'ayahuasca. “Barquinha” è anche il nome con cui è popolarmente noto il Centro Espirita e Culto de Oração Casa de Jesus Fonte de Luz, fondato nel 1945 presso Rio Branco da Daniel Pereira de Mattos. Umbandaime : Culto sincretico afro-brasiliano, ispirato allo spiritismo kardecista, e che comprende anche il consumo del daime. Buiti : La religione Buiti, diffusa fra alcuni popoli del Gabon, e risalente al XIX secolo, è imperniata sugli effetti visionari e rivelatori del potente arbusto psicoattivo iboga (Tabernanthe iboga). A fianco di questo culto, praticato dalle tribù Apindji e Mitsogho, e definito più propriamente come "Buiti tradizionale", troviamo anche un "Buiti sincretico" o "Buiti Fang", frutto dell’incontro col cristianesimo missionario, e che prevede l'uso di tre sacramenti: alan (Alchornea floribunda), iboga e ostia cattolica.

Abri : Culto africano che utilizza l'iboga, ancora oggi pochissimo studiato. Questi è comandato da donne e si dedica al trattamento di malattie con l'iboga e altre piante medicinali. Chiesa del Sacramento della Transizione : Chiesa attiva in Slovenia e basata sull'assunzione dell'ibogaina. L'iniziazione dura tre giorni, e sono possibili ulteriori iniziazioni a patto che siano trascorsi almeno 33 giorni fra un'assunzione e l'altra. League for Spiritual Discovery : Nell’estate del 1962 Timothy Leary e Richard Alpert fondano l’IFIF (International Federation of Internal Freedom), e si trasferiscono in Messico per organizzare il loro paradiso psichedelico. Un professore di psichiatria di Stanford, Joseph Downing, così ha descritto il rituale della nuova setta: “Il rituale predominante era quello della torre. Una torre alta quattro metri circa, con una piattaforma di due era stata costruita sulla spiaggia difronte all’albergo. Questa torre era nota come l’anima del gruppo. Doveva sempre esserci dentro, giorno e notte, qualcuno sotto l’influenza dell’LSD. All’alba e al tramonto, una nuova persona saliva nella torre, prendeva la dose di LSD che essa stessa decideva e vi rimaneva fino all’arrivo del prossimo iniziato”. A seguito di proteste, Leary e i suoi seguaci furono espulsi dal Messico e l’IFIF morì. Nel 1966 Leary fonda dunque la League for Spiritual Discovery, le cui iniziali formano la sigla LSD, tentando inutilmente di farla riconoscere come una Chiesa, in modo da poter utilizzare l’LSD come sostanza sacramentale. Il gruppo arrivò a contare 360 membri, prima di cessare i suoi lavori nel 1970.

La Fratellanza dell'Amore Eterno : Culto un tempo attivo in California (USA), basato sulla predicazione di Timothy Leary e incentrato sull'uso sacramentale di LSD e cannabis. Neo-American Church : Nel 1964 lo psicologo Arthur Kleps fonda la Neo-American Church e si fa chiamare Capo Boo-Hoo. L'LSD, l'allora ultimo ritrovato esplosivo nella chimica dei "trip", viene dichiarato "sacramento" e l'alterazione della coscienza che ne derivava è considerata "diritto religioso d'ogni cittadino". La chiesa usa LSD e peyote nei suoi riti, prima di essere sciolta nel 1968.

Ambrosia Society : E' dedicata alla riscoperta del Santo Graal, che viene identificato con l'Amanita Muscaria. Secondo questo gruppo, il magico fungo sarebbe stato oggetto di numerosi culti, e avrebbe acquisito centinaia di nomi divini nel corso della storia.

Sacred Mushroom Church of Switzerland : Attiva a Rüschegg-Heubach, nel canton Berna (Svizzera) si tratta di una comunità di "amici del fungo sacro, nella tradizione spirituale di druidi e streghe europei e degli sciamani sudamericani". (Il fondatore è stato arrestato)

Temple of the True Inner Light : E' un tempio con sede a Manhattan che impiega come sacramento religioso dipropiltriptamina (DPT) inteso come "Carne di Dio". E' stato fondato nel 1980 da Alan Birnbaum come ramo nella città di New York della Chiesa Nativa Americana.

Church of Gnostic Luminism : Culto gnostico che riconosce il carattere sacro e spirituale e l'efficacia di alcuni vegetali e sostanze chimiche usate per espandere la coscienza umana, migliorare l'intuizione, l'immaginazione creativa e propiziare il risveglio spirituale, come presupposto per il raggiungimento dell'Illuminazione. E' attiva negli USA.

Gnostisismo Revolutionario de la Concienca de Krishna : Si tratta di una comunità spirituale che trae ispirazione e insegnamento dall'uso sacramentale dell'Ayahusca. La comunità è guidata da uno sciamano di nome Vasudev, che opera nella giungla colombiana da più di quindici anni.

Ethiopian Zion Coptic Church : Movimento religioso sorto nel 1975 in Florida (USA) e basato sull'assunzione sacramentale della Cannabis. Church of cognizance : E' attiva a Pima, in Arizona (USA), dal 1991. Gli affiliati fumano, mangiano e bevono preparati a base di cannabis per arrivare all'illuminazione spirituale. (I fondatori sono stati arrestati)

Church of the Universe : Fondata da Walter Tucker nel 1969 in Ontario (Canada), si basa sull'uso sacramentale della cannabis e sul nudismo quale forma di uguaglianza umana. Tempio 420 : Il fondatore e leader di questo gruppo è il reverendo Craig X Rubin, 41 anni, il quale sostiene che la marijuana è l'Albero della Vita menzionato nella Bibbia, e quindi un'erba religiosa. Egli dice che "La nostra congregazione ordina ai membri di studiare la Bibbia, di avere fede in Dio e di bruciare regolarmente l'erba cannabis come sacramento". (Il fondatore è stato arrestato) The Hawaii Cannabis Ministry : Culto attivo alle Hawaii (USA) che prevede l'uso della cannabis quale sacramento religioso. Altre sedi sono presenti in Australia, Canada, Olanda, Regno Unito e USA (Alabama, Arizona, California, Florida, Illinois, Iowa, Michigan, Missouri, Ohio, Oregon). (La Corte Suprema americana ha recentemente emesso una sentenza contro un uomo che pretendeva di poter fumare liberamente cannabis, in quanto appartenente a tale fede religiosa)

Altri culti canteisti, ovvero congregazioni moderne basate sull'uso sacramentale della cannabis, sono: -First Universal Church of Kantheism (USA) -First Earth Ministry (USA) -Fragrant Cane Ministry (Texas, USA) -KF 420 Ministry (California, USA) -Religion of Jesus Christ (USA) -Texas Cannabis Congregation (Texas, USA) -THC Ministry Amsterdam (Olanda) -The Church of Cognitive Therapy (Oregon, USA) -The Church of Jesus Christ Keneh-Bosem (Oregon, USA) -The Green Earth Ministries (Alabama, USA) -The Satanic Chapel (California, USA) -The Zion Light Ministry (USA) -United Cannabis Ministries (USA) FONTI: F. Meli – LA VIA DEL PEYOTE J. Cazeneuve - IL PEYOTISMO DEL NUOVO MESSICO (APPUNTI SU UNA NUOVA RELIGIONE) A. Bianchi – RECENSIONE DI "O USO RITUAL DA AYAHUASCA" G. Samorini – IL BUITI, LA "RELIGIONE DELL’IBOGA" U. Leonzio – IL VOLO MAGICO. STORIA GENERALE DELLE DROGHE A. Hofmann – LSD IL MIO BAMBINO DIFFICILE M. Guarnaccia – LA RIVOLUZIONE ACIDA ADUC – NOTIZIARIO DROGHE QUOTIDIANO Cesnur – Centro studi nuove religioni Wikipedia

Punteggio: 4.7 (12 voti)