Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

articolo su eroina, storia, politica, uso repressivo delle droghe pesanti

...

Nessun voto ancora

Commenti

Veramente interessante questo articolo...quei figli di buona donna addormentati si facessero un po' di cultura va...prima di chiamarci tossichelli.
OPERAZIONE BLOu MOON ,anni 70, tutte i tipi di droghe vennero ritiratidal mercato,RIMASE IN COMMERCIO SOLO EROINA PURISSIMA A PREZZI BASSISSIMI...PER RENDERCI TUTTI SCHIAVI DELLA DROGA PIU'DEVASTANTE DI TUTTI I TEMPI...
Studiate gente,studiate...INFORMATEVI...siamo tutti pedine di un gioco molto piu' grande di noi, i tossichelli al sistema fanno ben comodo...

Hahahaha....certo studiate informatevi CAPRE!!!

ma hai la tastiera sfasciata???
OPERAZIONE BLUEMOON

..vennero ritirate (anfetamine, hashish, erba) perchè qualcuno volle dare inizio a un'operazione mirata a creare il "popolo dei tossici". Addirittura i primi 5-6 mesi l'eroina la regalavano. C'era una piazza (non ricordo il nome) dove c'erano 3 persone che vendevano solo eroina (le autorità erano compiacenti, polizia soprattutto). E l'eroina di allora era buonissima (molto pura, apposta per farti intossicare per bene) nulla a che vedere con quella di oggi (ma anche con quella di 20 anni fa).
Tra l'altro parliamo di un periodo in cui nno esistevano i SERT, questa sostanza era sconosciuta e c'era molta disinformazione.
Una volta creato il problema (i tossici), per prima cosa i prezzi dell'eroina salirono alle stelle (200-250.000 Lire ... parliamo del 74-75) poi le altre droghe continuarono a essere introvabili.
Tutto questo solo per far sparire il 68. Non essendoci l'informazione di adesso, all'epoca il potere usava questi mezzi, non dimentichiamo le BR, le bombe, Moro, ecc
Scusate se sono stato prolisso :)

Se invece di fermarti a leggere la prima risposta avessi letto anche le altre discussioni sotto ti saresti accorto che si discute animatamente proprio di questo.
Prima di scrivere ad catzum, leggi prima tutta la discussione caro il professore ignorantello.
La figuraccia l'hai fatta tu.

Sono pienamente daccordo con te S! Finché non avverrà una vera e propria evoluzione sarà così! Ci vogliono far credere che siamo schiavi delle sostanze. Si è vero: lo ho provato sulla mia pelle che la droga è morte, schiavitù, dipendenza, malattia, sofferenza, distruzione dei legami affettivi ecc ecc ecc... questo è un gran teatro dove si gioca a guardie e ladri, chi è consapevole sta zitto e si difende come può, chi no entra nel gioco e ci prova (e forse quelli sono i migliori; perché non frustrati dalla consapevolezza). Molti di noi sarebbero anche pronti per una Vera Evoluzione delle Società. Il che vorrebbe dire distribuire le risorse in maniera equa, controllare le nascite affinché non arriviamo ad essere davvero troppi e insostenibili per l'ecosistema, eliminare il denaro usando solo carte al limite: così via corruzione, mafie, droghe illegali, armi guerre ecc ecc a chi la pensa come me gli ridono in faccia. O mi prendono per ritardato o pazzo. Invece ci dimentichiamo che il mondo siamo ognuno di noi. Non si butta una plastica a terra perché pensiamo che qualcuno la raccoglie: quel sacchetto sarà poi la diossina che va nel piatto di un poveraccio, e quella che ha buttato un altro ,vai tranquillo che va nel piatto del primo che ha buttato la plastica in giro. Siamo tutti collegati! Quindi chi dirige e sostiene questo gioco e impedisce un'evoluzione culturale globale : CHE SI PUÒ FARE! Ed è responsabile dei drogati, dei poveri, delle guerre, dell'inquinamento, di quello che succede con bombe di quegli sfigati di kamikaz: e se ne fregano! Magari non ci pensano neanche! Quindi ognuno di noi ha la sua fetta grande o piccola di colpa. Perché anche noi che abbiamo il problema sostanze, potremo darci una svegliata e aiutare sto mondo di merda! Invece che buttare la vita per un flash.Io ci sto provando! E finché non riesco continuo.

Si davvvero interessante....

Bé , ..se n'è parlato spesso negli ultimi decenni , vedo che tanti ragazzi giovani ne sono al corrente . Oggi .

Bisogna essere al corrente ,anche x i meno giovani. Ghettizzare un tossicodipendente come marcio della societa' e' cio' che il sistema vuole e nel frattempo immette nel mercato fiumi di droga a disposizione,facile puntare il dito.Se non ci fosse mercato su cui si basano miliardi e miliardi di soldi cash non ci sarebbero gli "intossicati" o "tossicodipendenti" da poi curare ,con veleni ancor peggiori,ai vari sert scordinati d itaglia,o in cliniche o comunita' private,grosso business..che gira grazie alla SPREGEVOLE figura del tossichello.
Ed il togliere lavoro e dignita' al popolo fa sempre parte di questo gioco-business...ci portano a grosse depressioni da curare con droghe da strada o analgesici da farmacia.

Non mi pare che questo articolo ridia dignita' al tossichello che una volta con a disposizione il mercato offertogli dallo Stato -o meno, attinge.

...pero' parla della storia degli oppiacei...dalla bayer che oltre all'aspirina dissocio' la molecola dell eroina dalla morfina...alla grande distribuzione MONDIALE e non solo mazionale,che e' stata perpretrata negli anni 70 ,togliendo dal commercio TUTTE LE DROGHE-LEGGERE COMPRESE- E IMMETTENDO INVECE FIUMI DI EROINA A BASSO COSTO PER INTOSSICARE IL POPOLO..
La dignita' al tossichello poi l'ho ridata io con le mie considerazioni.

Ma se uno ti da un cappio in mano e tu lo usi, non ci fai una gran figura.

Se uno mi porta ad essere parte integrante di una grande depressione sociale,se uno mi porta a vivere in un buckground tristissimo e poi mi da la "panacea" , e' molto facile che io questa panacea la utilizzo...il cappio al collo e' doloroso,la roba invece tampona il dolore.

L'articolo nonostante sia un po lungo va letto per trovare spunti e riferimenti davvero rari.
Si tratta di una analisi sociale ed individuale davvero calzante, che riporta il discorso eroina a dinamiche più vaste e profonde...

Negli anni 70 la roba è stata immessa sul "mercato" in Europa per sedare le menti dei giovinotti "rivoluzionari",dopo che c'era stato il 68.Stessa cosa fatta negli stati uniti.In effetti avevamo la cortina di ferro sovietica a due passi e la paura era parecchia.Secondo me sono riusciti benissimo nell'intento.

verissimo, ma resto col dubbio di sapere cosa hanno immesso in unione sovietica per sedare le menti dei giovanotti "rivoluzionari" che stavano dallaltra parte della cortina di ferro in quegli anni visto che di roba a mosca allora ne girava davvero poca. Vodka?

Forse il tuo post è ironico.Se così non fosse ti invito ad aprire un libricino di storia e leggere cosa c'era oltre quella cortina famosa.Le menti erano già state sedate, volenti o no, non c'era bisogno di nessuna sostanza.

Eh no,e' troppo facile ridutla cosi,solo perche' stiamo parlando del dopo-68.Studia come faccio io leggendo mille cose e guardando tremila documentari...i figli dei fiori erano figli di capitalisti e si davano maggiormente alla liberta' sessuale,gli acidi,la vita comune...poi c'erano i proletari e figli dei proletari ed e' su questa classe indigente che l'eroina attecchi' maggiormente...eccerto fecero bingo.Ma la storia insegna che se c'e' offerta c'e' mercato,il piu' grosso mercato di tutti I tempi,quello dello spaccio e degli interessi e segreti che porta con se,che voi sciocchini,state sempre a giustificare con mille cavolate.Cosi come nel 70 la storia dello spaccio va ripetendosi,vedi,esistono delle cittadine o dei quartieri dove lo spaccio e' proibito...semplicemente perche' chi ne e' a "capo" non gradisce drogati nella sua comunita'.Questo fa capire che volere e' potere e soprattutto chi comanda...

....mi sa che i 3000 documentari non sono serviti a un bel nulla purtroppo.Ho scritto che dopo il 68 venne immessa l'eroina per sedare le menti dei giovani hippy o figli di proletari non importa.La paura proveniva da est.C'era il timore che i comunisti potessero approfittare dei sentimenti rivoluzionari dei giovincelli dell'epoca. Ovvio che poi il business è partito alla grande e le varie mafie ne hanno approfittato fino ad oggi.E sono gli stessi che decidono dove possa girare o no ancora oggi.Hai ancora dubbi in merito??

non sono daccordo,i timori del comunismo come dici tu che provenivano dall'est non c'entrano! C'entra semplicemente ,come l'articolo spiega, un nascente e fruttuoso business per le associazioni criminali in combutta con il sistema in un momento storico preciso in cui la depressione sociale dei poveri operai o proletari indigenti era tanta.
Di cosa dovevano aver paura questi sovietici? Di quattro figli di papa' che inneggiavano alla liberta' e non violenza con i fiori in testa,facevano orge,e si spaccavano di lsd ?
Ma per piacere...l'eroina e' stata immessa nel mercato allora come oggi semplicemente per un motivo : tenerci sedati,farci multe,toglierci patenti,chiamarci tossici e fare alimentare tutto il guadagno che ne ruota attorno.

Non hai capito, La paura era che potesse arrivare il comunismo in Italia e in tutta Europa!!!!Ma cavolo informati un pochino!!Non parlare senza sapere!!!Cerca su internet Gladio....tutto finanziato dalla CIA,stati uniti,guerra fredda.

Si certo , la paura del comunismo in tutta Europa,stai in fissa con questa cosa della politica.Effettivamente i figli dei fiori potevano diventare degli spietati comunisti alleati con i sovietici per una nuova guerra fredda,tutto questo pero' mentre praticavano la liberta' sessuale e sostenevano valori come l'anarchia,la non violenza,Peace and Love,con i pantaloni a zampa di elefante e le camice fiorate...si certo,come no.
A Jhon Lennon mentre canta "immagina un mondo senza guerre,immagina la gente vivere per sempre..." ce lo vedo tutto comunistone mentre carica il suo calashnicof ...

Mai sentito parlare di brigate rosse?E di altri centinaia di gruppi della sinistra extra parlamentare anni 70??Ecco,quelli avevano i capelli e la barba lunga e facevano le manifestazioni per la pace.Sai cosa hanno fatto?Dove sono arrivati?In quel periodo facevano paura.Informati un po non essere sicura delle tue idee senza sentire anche le altre campane.Facendo così fai solo la figura dell' ignorante .

le brigate rosee per la pace? oddio mi devo essere persa qualcosa

No vabbe' non ce la faccio.Il problema e' che non hai basi per effettuare un ragionamento su questi temi.Studia e torna a settembre.

Boh e secondo te dovrei studiarmi la storia politica degli anni 70 perche' tu sei in fissa per questa cosa? Per giunta altri utenti ti hanno ammonito,dicendo che hai una visione distorta della cosa...
Io vado ad informarmi di cio' che mi interessa,non delle tue turbe psico-politiche...
Gli anni 70 con il ritiro dal mercato di hashish e droghe leggere e immettendo nel mercato massicce quantita' di eroina a basso costo hanno dato il via al fenomeno piu' spregevole di tutti i tempi riguardo l eroina , vedi "i ragazzi dello zoo di berlino" nati e cresciuti in una citta' depressa ed industrializzata,in contesti molto poco borghesi e molto tristi ,paragonabili a quelli attuali (vedi scampia),dove gia' la morale comune andava piegandosi,fino ai giorni nostri in cui la stessa morale e' diventata quasi praticamente un'utopia; tant' e' che l'eroina e' tornata di moda tra i giovincelli,come li chiami tu.
Tutto questo deve ancora continuare? Non ci volevano sedare e non ci vogliono sedare per psicosi contro pseudo-movimenti in agguato dietro l'angolo,no, ci vogliono sedare per creare tutto il business che me ruota attorno.
Anzi,sono sicura che se ci fosse una guerra in atto,i primi ad essere mandati al fronte sarebbero proprio i tossicodipendenti.
Pensa te.

Io non sono in fissa con la politica riporto solo cio che e' successo nella realta'.L'obbiettivo dell'operazione Blue Moon era quello che sto cercando di farti capire.Che poi le varie mafie hanno continuato e continuano a guadagnarci ancora oggi e' ovvio.
Secondo te negli anni 70 per quale motivo e' stata immessa l'eroina sul mercato a prezzo bassissimo togliendo le altre droghe??Cosa fatta da uomini dello stato (operazione blue moon).
Non voglio insultarti, ma purtroppo non hai basi storiche per poter discutere di questo argomento.
La politica c'entra eccome.Dal dopoguerra in poi la paura da parte degli USA che l'Unione Sovietica potesse invadere l'Italia era altissima e molto sentita.Qui in Italia c'era il partito comunista piu grande d'europa e i servizi segreti americani (CIA) facevano di tutto per contrastare la possibilita' di un eventuale invasione.Non e' una mia fissa e' la realta'.
Hanno iniziato a sedarci per questo motivo negli anni 70 e poi le varie mafie hanno continuato a lucrare fino ad oggi e continueranno.
E' la realta' storica non sono turbe psico-politiche mie.
Ora pensala come vuoi tu ma se ti informi un pochino vedrai che ci arrivi pure tu, non c'e' bisogno di attaccare l'interlocutore, basta ragionare con calma senza aggressioni inutili.

Oltre ad avere delle basi storiche mie personali, ti cito le fonti delle mie convinzioni.Ora prima di replicare leggi tutto fino in fondo.
Quando hai finito di leggere potrai dirmi se sono mie turbe psico-politiche come dici tu.

In ogni caso il Governo era impegnato a osteggiare il diffondersi del modello comunista che gli hippies solevano sostenere e promulgare. La lotta era tra due sistemi politici.

Per il resto c' erano agitazioni ovunque, occupazioni e lotte per i diritti, il Governo non aveva piu' tutto sotto controllo.

L' eroina per contro fu una sostanza peace and love decimante.

Io credo che abbiano completamente mancato il bersaglio di questo attacco.
Con l'operazione bluemoon si è cercato di replicare quello che accadde negli anni '60 agli hippy che protestavano vivacemente contro l'establishment per il protrarsi della guerra in Vietnam, una guerra che aveva perso di ogni significato per l'America se non quello di preservare l'immagine di una superpotenza mondiale.
L'introduzione dell'eroina tra gli hippy fu cosa facile perché culturalmente erano già molto proni all'uso di stupefacenti e credevano nell'alterazione della coscienza come mezzo di elevazione spirituale.
Il risultato fu quello di sterminarli in pochissimo tempo con l'effetto collaterale di provocare un'epidemia di tossicodipendenza anche negli altri stati sociali.

I Italia i gruppi rivoluzionari ideologicamente polarizzati disprezzavano l'uso di sostanze psicotrope prima di tutto perché culturalmente non ne erano mai stati vicini, in secondo luogo perché si rendevano perfettamente conto che la droga distrae dallo stimolo a combattere. Interviste fatte alle persone dei collettivi politici degli anni '70 rivelavano quanto fosse biasimato l'uso di droghe perché sopiva il desiderio di riscatto. Questo stesso paradigma si è mantenuto anche nei militanti dei gruppi terroristici che, in effetti, hanno fatto tremare l'Italia negli anni di piombo e sono rimasti totalmente refrattari da ogni genere di droga.

Gli unici che hanno pagato il prezzo dell'operazione bluemoon in Italia sono stati tutti gli altri, consumatori di cannabis e di anfetamine per via endovenosa che hanno approcciato prima la morfina e poi l'eroina senza colpo ferire.

Già e come mai in Giappone dove pure c'è stato il 68 c'erano e ci sono le varie mafie e il capitalismo impazza l'eroina non ha sedato nessuno né giovani né meno giovani ?

Se vabbe' senti quest'altro se ne esce col Giappone. ...
Altra storia...altra cultura...altra evoluzione storica....
Tu devi essere uno di quelli convinti che lo studio della storia a scuola non serva a nulla.....
Ecco i risultati....
0basi storiche
Paragoni assurdi
Ignoranza dilagante
E si incazzano pure quando cerchi di spiegargli le cose...
Siamo rovinati in questo paese purtroppo

Hai perfettamente ragione e mi scuso per l' ignoranza storica in materia. Ma mi risulta però che oltralpe dove hanno inventato il 68 e per cultura e storia recente sono molto molto vicini a noi dati febbraio 2016 il consumo di canne interessa solo il 4% di tutti gli adolescenti francesi. Chissà perché non è come qui da noi...

Grazie per il link, redazione.
Stando all'articolo i giovincelli francesi per uso di cannabis altro che 4%, sono i campioni
d' Europa con il 17% di fumatori negli ultimi 30 giorni, e noi con il 15% siamo i vice
campioni d'Europa. Ci hanno battuto in finale.
Però noto che nel complesso, per uso di sostanze in generale e comportamenti devianti,
sembrerebbe che siamo i più "tossici" del continente. Molto triste questa cosa, anche se
non mi sorprende più di tanto.
Sarebbe interessante conoscere gli altri dati dei paesi europei per avere un'idea di che
relazione ci sia con la situazione economica: penso alla Grecia, alla Spagna, al
Portogallo, che sono economicamente assieme all'Italia quelle più malmesse e, per
estremo, fare un confronto dei dati di tossicomania con quelli della Germania.
Ho l'impressione che una nazione più sta male economicamente, più i loro cittadini
tendono a diventare "tossici". Qualcuno penserà che ho scoperto l'acqua calda, ma forse
ogni tanto è bene ricordarlo.

O forse...più una nazione porta come stemma nazionale quello della Mafia ,più non può essere altro che in cima alla classificha europea per devianza...(((

Certamente si. Non fa una piega, si incanala anche quello.

in questa pagina trovi i consumi di tutti i paesi europei.
Attualmente è il più importante e aggiornato database esistente.
http://www.emcdda.europa.eu/countries

https://www.ars.toscana.it/files/eventi/eventi_2014/dipendenze_toscana/p...
_____________
certo che, paragonando i dati sull'Italia, presi dai 2 file, pur con 1 o 2 anni di scart, ci sono differenze davvero rimarchevoli