Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

eroina

Domanda: il suboxone risulta se ti fanno analisi per droghe tipo sangue e urine?

Risposta:

dipende il motivo della richiesta di analisi, ad esempio per la patente si, mentre per il lavoro no (almeno nel primo livello di accertamenti)

Domanda: coefferalgan quanto tempo e' rintracciabile esame del capello

Risposta:

 Il coefferalgan contiene, oltre al paracetamolo, la codeina, che è un oppiaceo che nell'organismo nel tempo si trasforma in morfina  e che come tale può dare dei risultati positivi per gli oppiacei sia nel capello che nelle urine Può però essere facilmente risolto con un esame di secondo livello (spettrometria di massa) che risolve la questione in quanto distingue tra la codeina e la morfina.

Domanda: L'ago e il danno fatto

"The needle and the damage done" Neil Young Salve, spesso vi ho consultato, alle volte solo per leggere storie di chi come me ha questo vuoto dentro...e sentirmi meno solo. I miei genitori sono separati, mia madre lavora al SERT (si, sono il colmo). Vengo da un paese del sud noto per lo spaccio di droghe a buon mercato. Ho cominciato con canne ed alcool, qualche sniffata di coca ogni tanto. A scuola ero bravo. Troppo bravo per la vita che facevo. Diplomato mi trasferisco all'università...senza dilungarmi troppo sul come ed il perchè, comincio a fumare eroina oltre a trangugiare enormi quantità di alcool, MDMA e ketamina. Ma ricordo che ero ancora felice. Ciò che più mi contesta la gente che mi vuole bene è che non mi manca nulla: sono un bel ragazzo, intelligente, solare e divertente. Ma evidentemente qualcosa in profondità viene a mancare. Da lì a breve faccio conoscenza con aghi, speedball e qualche psicofarmaco preso quà e là. Continuo a dare esami all'università e faccio anche il musicista per due band.Capita di prostituirmi per pagarmi la roba. Naturalmente qualcosa si rompe...torno al mio paese, rota a secco, psicologa, etc..Prima comunità.Ritorno all'università, ci ricasco e questa volta comincio a lavorare. Faccio il venditore. E sono bravo, troppo bravo. Comincio a guadagnare somme che mai avrei pensato e sperpero tutto in ero e coca. Le vene sono finite da un pezzo, uso l'inguine. Alle volte mi sono fatto talmente tanto che mi faceva male camminare, torno di nuovo a casa. Mia madre disperata. Di nuovo in comunità...Con una ragazza che mi aspetta fuori. Ma a conti fatti chi mi aspettava fuori erano solo le sostanze. In comunità pregano per farmi rimanere a lavorare lì, aiuto tutti, sempre positivo. Esco. Dopo poco ci ricasco. La scorsa settimana mentre mi bucavo in cameretta mi si spezza l'ago nell'inguine. Potevo rimanerci secco. Mi operano e me lo tolgono. All'ospedale mi rifaccio la scoppia. Esco. è Pasqua. Ho voglia nonostante tutto ma fortunatamente non ho i soldi. Esco sul terrazzo di alcuni parenti e trovo 30Euro PER TERRA!!!! Con un escamotage esco e faccio tutto. Lo dico a mia madre. Adesso sono quì nel limbo di chi cerca la luce ma cammina verso l'ombra. Sono passati 4 giorni. A volte penso di farla finita, altre mi dò dello stupido per aver pensato a questo. Alcuni miei amici non ci sono più, dovrei farlo per loro. Non cambierei nulla della mia vita...però forse quel giorno quella merda non avrei mai dovuta toccarla. MAI. Un augurio a tutti. Và tutto a puttane la prima volta...le storie, poi, sono sempre le stesse.

Risposta:

 Sì, le storie sono le stesse ma ognuno ha la propria da portare avanti. E tu sei in gamba, mi pare, hai tante risorse. Penso che in questa fase con un craving così forte non hai alternative se non autocontenerti in una struttura che ti dia un netto distacco dalle sostanze. Poi dopo comincia il lavoro: quello vero su te stesso. Affidati a qualcuno di cui ti fidi e lasciati trasportare da chi ti vuole bene davvero

Laura Calviani medico sostanze.info 

Domanda: Ma l'ecstasy provoca effetti diversi se bevuta o sniffata?

Risposta:

 Nel secondo caso è probabile un effetto più intenso.

Domanda: Ma quante probabilità ci sono di diventare eroinomane per colpa della marijuana?

Risposta:

 non esistono statistiche in merito

Domanda: Suboxone dopo quando si va a rota?

Risposta:

 Dopo circa 24-36 ore.

Domanda: INIEZIONI ENDOVENOSE - ARTERIE

Salve,quando ci si inizia a bucare,è risaputo che nelle arterie "non bisogna farlo".Io nei primi tempi ho fatto così,ma poi avendo vene minuscole ed invisibili,che iniziavano anche a scarseggiare,mi sono fatta anche nelle arterie.la prima volta (endovena di metadone) per sbaglio,mi sono resa conto solo dopo essermi pulita il braccio:il colore sul fazzoletto era più chiaro del solito.non avevo avuto nessun problema.così ho continuato.è andato sempre tutto bene,a parte a volte che sentivo un bruciore intenso,quasi come se scottasse,e uscivano delle macchioline rosse sulla zona.precisamente,cosa accade? perchè non va bene farsi nelle arterie?vorrei saperne di più.grazie mille

Risposta:

 Non va bene nelle arterie così come nelle vene. Nelle arterie il flusso è maggiore e la possibilità di stravasi di sangue e quindi ematomi ed emorragie è decisamente maggiore.


Domanda: ci sono cliniche a pagamento per la disontissicasione da metadone ,premettoche da 15 anni sono in cura al sert e non mi sono fatto piò una pera ,siccome l'assunzione del metadone concentrato <a proposito io prendo 25 giornalieri> mi sono gonfiato

ho una vita socialenulla vado a lavoro e sto a casa .avendo 45 anni vorrei trovare una clinica a pagamento o no che mi segua soprattutto quando sono basso con lo scalaggio e siccome non mi riesce di trovarle tranne quelle che ti propongono il ricovero in psichiatria ,io sono disposto anche a pagare purchè mi si offra un appoggio clinico all'altezza saluti roberto

Risposta:

ci saranno senz'altro, ma non ne siamo a consocenza dato che lavoriamo solo con strutture pubbliche (che non sono a pagamento)

Domanda: dopo 15 anni di dipendenza da oppiacei,di questi,10 da eroina,,,nell'ultimo mese ho scalato eda una settimana dopo 15 anni di metadone ho smesso,ma ho grossi problemi di diarrea costante e progressivo deperimento,muscoli e insonnia logoranti,,,

Risposta:

 Si tratta dei sintomi astinenziali che certamente (se continuerai a non usare nessun tipo di oppiacei!) sono destinati a finire. Devi avere pazienza.

Domanda: Salve volevo sapere se facendosi un endovenosa di coca nella giugulare si sentono di più gli effetti. oggi ho rischiato un collasso e voglio darci un taglio ma ho notato che quando ho usato la giugulare ho sentito di più la sostanza. da cosa dipende?

Risposta:

 In realtà non ci dovrebbe essere una differenza quantitativa dell'effetto in relazione alla vena in cui si inietta la sostanza. Probabilmente la tua sensazione era dovuta ad altre cause.

Condividi contenuti