Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

problemi sul lavoro/a scuola

Domanda: aiuto convocazione

buon giorno sono stato contattato dal medico dell'azienda a presentarmi per accertamenti in seguito a urina troppo diluita.Premetto che ho fatto uso di cocaina nell ultimo anno circa 2/3 volte al mese e che l'ultima assunzione risale a circa 18 giorni prima del test .Non sono stato allontanato da nessuna mansione ne il principale ne il direttore sanno il motivo della convocazione .secondo voi dovro rifare il test sempre di 1 livello grazie di tutto

Risposta:

Se l'esame non è stato possibile effettuarlo, data la forte diluizione urinaria, il test deve essere ripetuto. E si tratta sempre di esame di primo livello.

Il secondo livello di accertamento scatta se si è positivi al primo. Cosa che nel tuo caso non si è ancora verificata. 

Domanda: Domanda sull'esame delle urine al sert. Urgente

Ho sentito che si parla spesso qui nel forum di test di primo livello per quanto riguarda i test urine.Vorrei sapere se l' analisi delle urine presso il sert (NON quelli stick) è di primo livello? Oppure vengono sempre effettuati esami più approfonditi sempre sullo stesso campione d'urine? grazie.

Risposta:

Cerchiamo di fare chiarezza.
I test di primo e secondo livello possono riferirsi a contesti molto diversi fra di loro.
Fondamentalmente due.
1. Analisi delle urine relative ad infrazione del Codice della Strada, art. 187, Guida sotto effetto di stupefacenti. N questo caso gli esami di primo livello sono i prelievi urinari. Se il test da risultati positivi a sostanze che il soggetto non ha mai utilizzato, può richiedere un accertamento di secondo livello (gascromatografia di massa) sullo stesso campione risultato positivo.

2. Controllo sull'uso di sostanze stupefacenti da parte di lavoratori con mansioni a rischio. In questo caso si parla di primo livello riferendosi agli accertamenti fatti dal Medico Competente sui lavoratori. In caso di positività a questo primo livello di screening, si viene inviati ad un servizio specialistico per effettuare test di secondo livello di approfondimento sulle sostanze. 

Domanda: giovedi 30 giugno nella fabbricha dove lavoro devo fare il drougstest,le ultime 2 canne le ho fumate assieme ad un' amico,una sabato 11 giugno e una domenica 12 giugno. domanda ! ho qualche possibilità a nn risultare positivo o sono spacciato ? ciao

Risposta:

Ci sono buone possibilità di avere un risultato positivo al THC. 

Domanda: Sono un fumatore abituale, ma non incallito ho fatto molto sport (come sempre), bevuto molta acqua e mangiato molta frutta. Il test effettuato - acquistato in farmacia -, e' risultato negativo. Affronto l'imminente test aziendale con tranquillita'?

Risposta:

Pensiamo di sì, dato che i test di primo livello per i lavoratori con mansioni a rischio si basano sullo stesso principio (immunoenzimatico) dei test che si comprano in farmacia. 

Domanda: vorrei sapere se agli smistatori postali viene effettuato il drug test?

Risposta:

Dipende dalle mansioni (che per noi è impossibile conoscere) svolte dagli smistatori postali...

Se rientrano fra quelle a rischio si, altrimenti no. 

Domanda: ciao dovrei fare la visita medica per iniziare a lavore presso l installazione di pannelli solari che tipo di test fanno?tossicologico?alcoltest?grazie

Risposta:

Se la tua attività comporta mansioni a rischio, dovrai effettuare test sulle sostanze stupefacenti. Altrimenti no, non sei obbligato.

Domanda: salve,nelle vostre risposte ho letto riguardo allo screening delle droghe previa assunzione che ogni presidio ospedaliero ha un proprio regolamento interno...quindi esiste una normativa nazionale sulle mansioni considerate a rischio poi ogni datore

di lavoro ha libera scelta se effettuare o meno i controlli...e su che base possono farlo? e riguardo a questo ci sono novità circa l'estensione di tale test a tutto il personale sanitario e socio sanitario delle asl...?

Risposta:

Non sappiamo quale nostra risposta tu abbia letto, ma le cose non stanno come ci scrivi.
Innanzitutto i controlli sui lavoratori a rischio non sono a cura del presidio ospedaliero, ma si tratta di una norma di legge stabilita nell'accordo Stato/Regioni e che poi ogni singola regione applica sul proprio territorio.
Ma non sono le Regioni (o le asl) a stabilire quali sono le mansioni pericolose.
Le mansioni a rischio sono sempre le stesse ed uguali a livello nazionale.
La differenza sta nelle modalità con cui viene seguito l'accertamento.
Un esempio per capirci.
La Regione Toscana utilizza lo screening urinario per il primo livello ed il test del capello nel secondo.
La Regione Lombardia il capello fin dal primo test.
Le ASL non c'entrano niente, sono solo quelle che applicano quanto previsto e richiesto dalla norma di legge.
Non ci risulta che l'estensione di questi test al personale sanitario (prevista sempre a livello di accordo stato/regioni) sia stata approvata e resa operativa.
Per avere maggiori e più dettagliate info puoi consultare questo materiale del nostro sito, qui
e qui

http://www.sostanze.info/articolo/accertamenti-lavoratori-addetti-mansioni-rischiose-se-altri 

Domanda: sono stato trovato positivo al test droga fatto dall'asl e poi comunicatomi dal medico competente a fine aprile il medico competente non a visto la neccissita di inviarmi al sert per i canabiodici ma con questo no n sie risparmiato di farmi cabiare

mansione matenendo livello e mansione per quando si risolvera il tutto da i fini di aprile a oggi io non fumo piu e stato un bene e un male ma secondo voi che tempi si prende il medico competente per idonieta positiva dinuovo grazie

Risposta:

Ci spiace ma non possiamo saperlo in quanto per legge non viene dato un tempo definito per comunicare al lavoratore risultati e provvedimenti presi dall'azienda in caso di positività alle sostanze. 

Domanda: l'azienda è obbligata ad avvisare prima i lavoratori che si devono sottoporre all'esame tossicologico?e se è si quanto prima?

Risposta:

No, sel senso che trattandosi di esami che per legge devono essere fatti a sorpresa il lavoratore deve avere un preavviso di 24 ore.

Domanda: CIAO

Questa mattina ho fatto le analisi anti droga per il lavoro. Mentre consegnavo l' urina al dottore, ho visto l'esterno del kit antidroga su cui c'era scritto che avrebbero ricercato 7 sostanze. DOMANDA:'' In queste sostanze mi ricercheranno anche la buprenorfina visto che ne faccio uso? Di solito il kit in cui ricercano anche la buprenorfina non è di 8 sostanze??? Grazie.............!

Risposta:

Il primo test tossicologico che viene eseguito dal medico dell’azienda non prevede la ricerca della buprenorfina. Nel caso invece tu risultassi positivo ad una qualunque altra sostanza e per tale motivo venissi inviato al test di 2°livello presso i centri deputati allora in quel caso la buprenorfina viene ricercata.

Condividi contenuti