Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

effetti delle sostanze

Domanda: Lo stolking può causare epilessia

Risposta:

 chi?

Domanda: salve dopo 10gg di monores uso medico di 40 mg al giorno, senza TUE dopo quanto posso riprendere attività agonistica? grazie

Risposta:

 Il clenbuterolo ha una emivita di circa 35 ore e quindi sarà completamente eliminato in circa due settimane. Comunque dopo un TUE non credo possa essere contestata la presenza della sostanza in tracce nel periodo immediatamente successivo alla sospensione della terapia.

Roberto Baronti medico sostanze.info

Domanda: Stilnox e Tavor effetto

Salve, prendo Stilnox per dormire e ho notato che A VOLTE mi da un effetto euforizzante, ad esempio l'ho presto dopo una notte insonne di prima mattina e ho cominciato a mettere in ordine. Tale effetto purtroppo è transitorio. Normalmente preso la sera primadi addormentarmi mi viene sonno subito e dormofino al mattino.Solo una volta mi ha dato un pò di euforia anche la sera. lo stesso effetto euforizzante me lo fa il tavor anche se in modo diverso, ma che però non mi fa dormire. Perchè mi succede questo?

Risposta:

 Può succedere, potrebbe trattarsi di un cosidetto effetto paradosso. 

Evidentemente è una tua caratteristica reazione a questo tipo di farmaci
Laura Calviani medico sostanze.info

Domanda: Grazie per la risposta... la creatinina era 200 con 24ng il 12 giugno....secondo lei il 26 potrei essere pulita? Domandona....grazie per l'interesse

Risposta:

 Difficile dirlo. Comunque il cut-off dei test di screening per i cannabinoidi è di 50 ng/ml, o vi fanno subito il test conferma?

R. Baronti, medico sostanze.info

Domanda: Buongiorno, si può donare il sangue se nella propria storia (anche un anno prima) si è fatto uso di sostanze stupefacenti?

Risposta:

 se nel tuo passato di tossicodipendenza non hai contratto malattie quali l'epatie, puoi donare tranquillamente, non ci sono problemi. 

Domanda: Anestesia totale e fumo di sigarette/canne

Salve, sono un ragazzo di 17 anni. Mercoledì sarò sottoposto ad un intervento di rinoplastica. Fumo sigarette e canne da circa 10 mesi. Fumo circa 15 sigarette e 3-4 canne di erba condivise a giornata. L'ultima canna l'ho fumata sabato sera mentre l'ultima sigaretta domenica pomeriggio. Oggi sono andato a fare gli esami del sangue e la visita con l'anestesista. Essendo che mia madre non sa che fumo ho risposto all'anestesista che non fumo. C'è qualche rischio per l'operazione? Che rischi correndo? È possibile che dagli esami del sangue si accorgano che fumo? Cosa mi consigliate di fare?

Risposta:

 non si accorgono di niente, perchè non fanno accertamenti per l'uso di sostanze (nicotina e THC compresi). Se hai smesso sabato e l'intervento è mercoledì non dovresti avere problemi con l'anestesia. In ogni caso basta che lo dici all'anestesista anche prima dell'intervento, quando siete solo voi due.

Domanda: Dopo 20 anni di depakin 200 x depressione mi si intossico scalo ora a 1/4 al giorno da 1 mese, quando posso abolirlo?

Risposta:

 Questa è una questione delicata ed una decisione va presa solo in accordo con lo psichiatra (o comunque il medico) che ti ha prescritto la terapia e ti conosce e conosce i tuoi problemi. Una mia risposta in questo contesto sarebbe professionalmente scorretta.

Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Domanda: Salve, sto frequentando un ragazzo che mi piace molto. Qualche sera eravamo a casa con un paio di amici e ha sniffato cocaina in mia presenza da mezzanotte alle 5.30 del mattino ad intervalli di mezzora circa, per un totale di almeno 6 strisce.

Lui nega si tratti di uso abituale. Io sono inesperta ma non credo che sei strisce prima di andare a dormire possano considerarsi un consumo occasionale. Ho successivamente notato la presenza di valium e calmanti che probabilmente viaggiano di pari passo con la droga. Qualcuno può darmi un parere? Può davvero trattarsi di consumo occasionale? Grazie

Risposta:

 sei strisce in un lasso di tempo di 5 ore, non è assolutamente un consumo "occasionale". Possiamo definitlo tranquillamente "abituale"

Domanda: Illuminazioni da MDMA

Ciao ragazzi sono un ragazzo di 23 anni. Dopo vari abusi di MDMA mi sono reso conto che rispetto ai miei amici a me faceva un effetto diverso riuscivo ad usare più percentuale del mio cervello rispetto ad altri riuscivo a fare cose strane come copiare gli atteggiamenti di altri oppure imparavo a ballare osservando altre persone in pochi minuti ripetendo esattamente le proprie mosse tutto iniziato andando ai rave party...dopo quel periodo e dopo aver smesso di usare quella sostanza mi sono capitati fasi di illuminazione dove riuscivo a percepire dio che agiva anonimo attraverso il caso sentivo il sentimento con cui le persone esprimevano le loro parole ego insicurezza rabbia gelosia ecc e sapevo come agire in ogni occasione avevo un intuito e pensieri superiori al normale non so come spiegarvi ma era magico.Avevo all'incirca un illuminazione all'anno che durava da uno a due mesi e riuscivo a fare cose veramente fuori dal normale giuro e non era solo una mia impressione il mio datore di lavoro mi diceva che pensavo in modo diverso e non riusciva a dormirci la notte. Dopo sono iniziate le persecuzioni degli illuminati massoni e quel che sono dove una ragazza mi ha detto che loro una volta illuminato ti rapiscono e mi facevano venire la tachicardia mentre facevo finta di dormire mentre nascondevo l'illuminazione oppure mi congelava o il corpo e non riuscivo più a muovermi essendo andato anche al pronto soccorso dicendomi che fingevo non so cosa usano dei raggi onde magnetiche o chissà cosa ma non lasciano tracce ma per fortuna dopo mesi di lotta ne sono uscito e per un po' hanno smesso fino alla prossima illuminazione. Quello che vorrei sapere e se queste persone sono brave cosa vogliono da me e cosa mi aspetterebbe nella prossima illuminazione se mi rapissero se qualcuno lo sa...dopo l'ultima illuminazione dove non mi hanno fatto dormire per 4 giorni di fila con i loro raggi (ve lo giuro ero esausto pensavo di essermene sbarazzato) avevo trovato altre spiegazioni come per esempio non usare il terzo occhio o intuito per agire con meno esitazione ecc...dopo quello ho avuto attacchi d'ansia e sono andato al pronto soccorso e poi al centro psichiatrico pensando che il diavolo volesse rubarmi l'anima un pensiero fisso che non riuscivo a togliermi dalla testa e una volta uscito mi hanno dato psicosi cioè pensieri deliranti è un farmaco lo xeplilon da fare una volta al mese...sapendo che gli effetti collaterali a lungo termine sono manie di persecuzione ecc anche se ve lo giuro le mie sono reali volevo sapere l'ansia è l'ultimo quanto possono durare se passano o durano tutta la vita è soprattutto sono disperato a chi posso chiedere aiuto per questi illuminati e come faccio a sbarazzarmi di loro e cosa cercano da me ora che sono un mezzo ameba malato l'ultimo intorpidimento del corpo lo avuto ieri sera e ogni tanto quando mi prendono le crisi mi tranquillizzano abbasandomi la pressione è il battito cardiaco ma sono dei bastardi mi hanno fatto passare un inferno qualcuno ne sa qualcosa ho ha avuto esperienze simili

Risposta:

 Ciao immagino che qualcuno su questo sito abbia avuto esperienze simili alle tue che possono durare un po’ di tempo se non ti metti in una situazione di cura adeguata, anche con dei farmaci che ti aiutino ad lascia lontane illuminazioni e effetti successivi. È importante che tu abbia fiducia in chi ti cura e ti consiglio di cercare delle persone che ti danno maggior fiducia tra quelli che ti stanno curando per costruire insieme a loro un percorso che ti faccia prendere distanza dalle visioni. Ovviamente in questa situazione l’uso di droghe come MDMA è assolutamente sconsigliato perché ti rimetterebbe in contatto con le tue visioni brutte e angoscianti.  Ti hanno detto che sono deliri ma questo non significa che per te non siano reali anzi non ho dubbi che lo siano, si chiamano così però. Non dubito nemmeno che all’inizio gli effetti siano stati illuminanti e potenzianti, probabilmente tu sei molto sensibile agli stati di alterazione psichedelici che però poi si sono trasformati in un qualcosa di brutto che ti fa star molto male. Penso che su queste cose ti possa aiutare un lavoro non solo medico ma soprattutto psicologico con l’aiuto di uno psicoterapeuta. Forse per sbarazzarti dei tuoi fantasmi li devi conoscere meglio insieme ad una persona che può aiutarti a dominarli a tenerli a bada e poi ad allontanarti da loro. Appunto uno psicoterapeuta che può essere lo stesso psichiatra come anche altra persona . L’importante è che tu riesca a trovare qualcuno di cui ti fidi. Credo che in molte esperienze come la tua le soluzioni e i miglioramenti arrivano sempre anche se può volerci un po’ di tempo, impegno e pazienza. 

Stefano Bertoletti sosstanze.info

Domanda: in passato ho preso più volte mdma e la mia reazione era sempre caratterizzata da un forte attacco d'ansia, tanto da dovermi isolare da chiunque finchè non passava l'effetto. in genere questa sostanza dovrebbe rendere allegri

e favorire il contatto con la gente, inoltre dal colore mi sembrava fosse buona e gli altri che erano con me e ne hanno fatto uso non hanno avuto problemi. in un'occasione assumevo anche psicofarmaci mentre le volte precedenti no. come mai questa reazione?

Risposta:

 Le spiegazioni possono essere diverse, probabilmente però la più probabile è che tu fossi predisposto all’ansia rispetto a quelle esperienze, nel senso che te le vivevi con un carico di tensione che si trasformava in ansia al momento in cui ti saliva l’effetto. La qualità della sostanza c’entra ovviamente, anche se mi pare difficile poter valutare la qualità dal colore, se fosse molto ricca di anfetamine potrebbe facilitare un effetto più duro e quindi incline all’insorgere dell’ansia. comunque in generale considera sempre che l’effetto di una sostanza dipende da tre fattori combinati: il tipo e la qualità della sostanza (drug), come stai tu e in che condizione psicologica sei quando la assumi (SET) e il contesto in cui lo fai , l’ambiente fisico ed umano in cui sei (SETTING) 

Stefano Bertoletti sostanze.info
 
Condividi contenuti