Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

effetti delle sostanze

Domanda: Lo spinello annulla l'effetto dell'antibiotico??

Risposta:

Non dovrebbe. Ma le interazioni tra sostanze sono tantissime e le sostanze stesse sono tantissime (gli antibiotici ad esempio sono già tanti e molto diversi tra loro).

Una risposta certa alla tua domanda nessuno potrebbe dartela.

Domanda: si abbassa la ferritina nel sangue fumando canapa e tirando coca

Risposta:

No, non mi pare ci sia alcuna correlazione

Laura Calviani medico sostanze.info

Domanda: Ciao, sono una fumatrice occasionale di cannabis, volevo sapere quanto tempo prima devo smettere di fumare x poter avviare una sana gravidanza e senza THC nel corpo?

Risposta:

Se sei una fumatrice occasionale dopo 2-3 settimane non dovrebbe più esserci THC nell'organismo

Domanda: Buongiorno, sono una madre assolutamente pulita, il mio compagno però fuma crack assiduamente a quanto ho capito. Lo so da 20 giorni e l'ho sbattuto fuori casa però sono risultata positiva all'esame del capello. Mi hanno parlato di scambi di fluidi

Corporei, di contaminazione ambientale. Vorrei saperne di più perché c'è in gioco la custodia di due bambine.

Risposta:

 la positività "passiva" del capello è un evento assai improbabile e quindi difficlmente la tua positività alla sostanza non dovrebbe essere legata alla vicinanza con il tuo compagno che l'assume

Domanda: Buongiorno, mi hanno fermato un mese fa con un tasso di 0,64. oggi mi è arrivata la lettera del prefetto che ordina di sottoporsi all'esame presso la commissione medica locale patenti per la verifica dei requisiti psicofisici.

che esame mi devo aspettare? del sangue o del capello? solitamente bevo la sera a cena e nei weekend e non faccio uso di stupefacenti. quanto indietro possono "vedere con gli esami del sangue e del capello? Grazie mille

Risposta:

 dipende dalla Commisione Medica, alcune chiedono esamo ematici (prelievo del sangue) altre ematici + capello (Etilglucoronide).

Entrambi gli esami non "vedono" niente, ma verificano se i tuoi consumi di alcolici sono stati e sono tali da alterare i valori ricercati

Domanda: fermati dai carabinieri

Sono stata fermatadai carabinieri con 0.3 di erba consegnata spontaneamente e nella macchina 1.3di fumo.Mi è stata ritirata la patente fino al giorno delle analisi. Quando mi faranno sapere come procedere e come non fare arrivare le comunicazioni a casa? Non ho precedenti aiuto?

Risposta:

Ciao! Per quanto riguarda la detenzione di marijuana, in seguito a questa segnalazione, si aprirà nei tuoi confronti il procedimento amministrativo previsto dall’art.75 del DPR309/90 (detenzione per uso personale di sostanze stupefacenti) e verrai convocata dalla tua prefettura di residenza per l’effettuazione di un colloquio con un assistente sociale. Se non vuoi ricevere comunicazioni a casa, devi farne richiesta sia ai carabinieri che ti hanno segnalato che all’assistente sociale. Nel corso del colloquio, se è la tua prima segnalazione, verrà valutato se ricorrono i presupposti per chiudere il procedimento amministrativo aperto nei tuoi confronti, con un invito a non fare più uso di sostanze stupefacenti. Altrimenti, verrà decisa la sanzione da applicarti e che consiste nel ritiro della patente, del passaporto e/o del porto d’armi per un periodo da un mese a tre anni. Verrai inoltre invitato ad effettuare un programma terapeutico che, se concluso, ti consentirà di ottenere la revoca della sanzione e, quindi, la restituzione anticipata dei documenti eventualmente sospesi.
Per quanto riguarda la sospensione della patente, se ti è stata ritirata ai sensi dell’art.75, puoi andare a riprenderla dopo trenta giorni; se, invece, ti è stata ritirata perché hai violato anche l’art.187 del codice della strada (guida sotto effetto di sostanze stupefacenti) devi metterti in contatto anche con l’ufficio patenti della prefettura per sapere cosa fare per riprenderla, senza che ti arrivino comunicazioni a casa.
A. Righini Prefettura di Firenze - sostanze.info

Domanda: Ciao, sono una donna di 49 anni, con due figli e separata da tre anni per volere mio. Sono stata in psicoanalisi per 10 anni e poi ho interrotto dopo aver ottenuto buoni benefici per la mia vita ma infine ho valutato che non fosse più la strada giust

a atta ad affrontare le mie problematiche. mi sento molto sola, anche se ho amiche e un buon ambiente di lavoro e spesso il mio sollievo è mangiare e bere. Mi prendo un cinese da asporto e mi bevo anche una bottiglia di vino (se i miei figli sono con il padre mangio però con loro e bevo molto meno). Ultimamente non riesco ad andare a letto e continuo a ricercare assopimento nell'alcool che via via mi sono accorta diventa sempre più insufficiente. Prendo su prescrizione del medico di base l'antidepressivo serestill da 8 mesi circa che non mi sembra faccia molto per il mio umore depresso. Ho chiesto al mio medico di darmi altro ma mi ha detto che allora devo fare una visita al centro di salute mentale. Non ne ho il coraggio. Lavoro in un poiliambulatorio nei servizi sociali e al piano di sopra c'è appunto un csm, e vedo tutti i giorni i pazienti che scendono e salgono e non uno spettacolo impressionante. Sempre il medico di base mi ha prescritto per la difficoltà a prendere sonno l'halcyon, con dosaggio minimo ma non mi ha fatto quasi nulla quindi le chiederò di prescrivermi quello con dosaggio maggiore. La mia domanda è: è diffuso il comportamento di ssumere alcool per tranquillizzarsi e dormire e i farmaci possono predere il posto dell'alcool? Mi date un parere sulla mia situazione?

Risposta:

 Salve, la sua situazione è piuttosto diffusa, soprattutto fra le donne, di un uso eccessivo dell'alcol per vincere la solitudine, la depressione, i problemi familiari. L'alcol è subdolo e pericoloso: s'insinua silenziosamente nella vita delle persone assumendo sempre più importanza fino a diventare indispensabile per poter dormire, tranquillizzarsi, andare avanti. Capisco la sua difficoltà a rivolgersi al CSM adiacente al suo posto di lavoro e inoltre per il problema dell'alcol il servizio competente è il SerT o Centro Alcologico dell'ASL. Il medico di base più di tanto non può aiutarla perchè non basta trovare un farmaco per dormire ma affrontare la situazione in modo più radicale, con le implicazioni sia fisiche che psicologiche. Potrebbe chiedere di accedere ad un servizio di un'altra zona per ovviare al problema della privacy sul suo posto di lavoro, esistono inoltre molti gruppi per persone che hanno problemi con l'alcol. Ne riparli col suo medico senza nascondere niente, l'importante è non trascurare il problema e non rimandare la cura. Mi faccia sapere!

Irene Puppo, psicologa sostanze.info

Domanda: il thc nel capello rimane per sempre o lo si smaltisce con il tempo?grazie

Risposta:

 certo che si smaltisce con il passare del tempo

Domanda: sabato sono stato fermato ad un posto di blocco dei cc dopo perquisizione vengono rinvenuti due buste da 1,45gr cadauna di eroina (premetto che nn erano più di 2gr per 40€ e nessuno la regala) poi accompagnati in caserma per redigere il verbale e po

sabato sono stato fermato ad un posto di blocco dei cc dopo perquisizione vengono rinvenuti due buste da 1,45gr cadauna di eroina (premetto che nn erano più di 2gr per 40€ e nessuno la regala) poi accompagnati in caserma per redigere il verbale lo controlliamo contestiamo il peso ma nulla, poi dopo più di un ora mi accompagnano all'ospedale per esami urine e infine ci rilasciano dopo aver chiamato un amico per riportare l'auto a casa. Volevo sapere a cosa posso andare incontro sanzioni ritiri ecct. Premetto che mi hanno detto che verrò convocato in prefettura per un colloquio entro 30gg. Grazie per le info e questo è proprio un sito utile ed intellegente. Salve

Risposta:

Salve a te! In seguito a questa segnalazione, si aprirà nei tuoi confronti il procedimento amministrativo previsto dall’art.75 del DPR309/90 (detenzione per uso personale di sostanze stupefacenti) e verrai convocato dalla tua prefettura di residenza per l’effettuazione di un colloquio con un assistente sociale. Non è previsto alcun termine perentorio per la convocazione e, in generale, i tempi sono molto più lunghi di trenta giorni. Nel corso del colloquio, se è la tua prima segnalazione, verrà valutato se ricorrono i presupposti per chiudere il procedimento amministrativo aperto nei tuoi confronti, con un invito a non fare più uso di sostanze stupefacenti. Altrimenti, verrà decisa la sanzione da applicarti e che consiste nel ritiro della patente, del passaporto e/o del porto d’armi per un periodo da un mese a tre anni. Verrai inoltre invitato ad effettuare un programma terapeutico che, se concluso, ti consentirà di ottenere la revoca della sanzione e, quindi, la restituzione anticipata dei documenti eventualmente sospesi.
A. Righini Prefettura di Firenze - sostanze.info

Domanda: Sono circa 2 mesi e mezzo che non uso cocaina...dopo un abituale uso di quasi 2 o anche 3 giorni a settimana...se tornassi ad assumerne altra dopo tutto questo tempo potrei sentirmi male o avere dei problemi maggiori di prima?

Risposta:

I problemi possono essere gli stessi. Possono essere maggiori se in precedenza sono stati prodotti dei danni o in situazioni cliniche predisponenti.

Giovanni Tavanti medico sostanze.info

Condividi contenuti