Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

effetti delle sostanze

Domanda: devo fare esami delle urine al sert, per quanti giorni prima non devo bere ? grazi mille

devo fare gli esami al sert delle urine per l'alcol mercoledi, insomma in poche parole quanti giorni prima non devo bere grazie ancora

Risposta:

 l'alcol rimane presente nelle urine solo per poche ore

Domanda: basse dosi cannabis danni?

Scusate ho già fatto questa domanda, ma non avevate risposto in modo completo...se fumo 1g di cannabis al mese quali danni (soprattutto mentali) posso avere? O è una dose i quali danni sono così bassi da essere trascurabili? P.s.non voglio sapere i danni di un possibile uso cronico. Grazie

Risposta:

 salve, abbiamo già ricevuto le tue richieste, e le abbiamo inoltrate all'operatore competente. Ancora un pò di pazienza e potrai leggere la nostra risposta che ti apparirà pubblicata insieme alla tua domanda

Domanda: fumatrice assidua di marijuana in preda ad attacchi di panico dopo una canna,evitare mdma?

Sono demoralizzata!faccio uso di cannabis da 8anni,ho fumato di tutto tra cui amnesia e skunk.da circa un anno ho deciso di fumare solo marijuana naturale e leggera,e ho imparato a fumare senza strafarmi,piccole cannette e a poki tiri alla volta.da un mese non riesco piu a sentire quegli effetti piacevoli,dopo un solo tiro mi è successo tre volte di andare in panico,ma davvero panico!!mi si addormentano le mani,l'addome e la parte inferiore del viso,i nervi mi deviano le dita delle mani,il battito cardiaco me lo sento nelle tempie ed ha superato i 155 al minuto,ronzii auculari e mancanza di aria.mi han detto ke si tratta di ansia,tant'è ke sto prendendo le gocce naturali di bach rescue,ma se non fumo mi sento solo un po agitata,tutto questo mi succede solo in seguito ad un solo tiro di cannabis.puo darsi ke ormai il muo organismo non lo regge piu ed è arrivato il tragiico momento di smettere :( oppure mi succede xke ato in un periodo brutto della mia vita,e l'erba mi amplifica le sensaziini (il mio compagno mi ha tradita e lasciata)ma quello precedente mi ha distrutto il naso la mandibola ed altre cosse,e quello prima morí dopo 3anni ke stavamo insieme...saranno stati tutti gli episodi sgradevoli ke mi sino capitati ke non ho mai superato,solo passati avanti x non pensarci,ma nella mia mente sono tormentata inconsciamente e ssto troppo nervosa .mi vorrei fumare una jolla tranquilla!!megluo evitare?passerá?un'ultima cosa,due volte all'anno da 5 vado ad un rave party e assumo mdma.mi dovesse far crepare il mese prossimo?????ke palle

Risposta:

 Ciao, penso che negli anni sia normale che il rapporto con le sostanze si possa modificare, così come altre abitudini, anche perché cambia l’assetto mentale, cambiano le fasi della vita e così può succedere che ciò che prima rappresentava una cosa piacevole, si trasformi in un malessere o un disturbo. Già da un anno avevi deciso di ridimensionare il fumo, forse avevi già individuato alcuni problemi e avevi cominciato a sentire il bisogno di maggiore lucidità. Questa maggiore lucidità potrebbe averti messo più in contatto con te stessa e con alcune difficili emozioni legate alle brutte esperienze che hai avuto. Gli attacchi di panico sono disturbi psicologici e come tali vanno curati. Sono come dei campanelli d’allarme per richiamare l’attenzione su malesseri che non sono stati superati e non sono stati pensati.  Come giustamente hai scritto, inoltre, l’erba amplifica le sensazioni, quindi nei periodi negativi è frequente l’insorgere di problemi di questo tipo. Credo quindi che sia arrivato il tragico momento di smettere (sia canne che mdma!), ma sarà forse meno tragico se riuscirai a prenderti cura dei tuoi problemi, ad esempio andando in cura da uno psicologo.

Irene Puppo, psicologa sostanze.info
 

Domanda: Ho un esame fra 2 settimane fumo da un po' come faccio a uscirne pulito

Risposta:

 smettendo ora

Domanda: Salve, io faccio da tempo ormai analisi delle urine sempre pulite, ora però più per uso sportivo che medico prendo fino a 80mcg di monores(clenbuterolo)...questo farmaco può alterare le urine e dare un falso positivo alla cocaina od altro?grazie1000

Risposta:

No, però se fai sport agonistico devi avere l’esenzione terapeutica (TUE), altrimenti è doping.
 

Domanda: Non c'è un metodo per non far risultare il thc nelle urine

Risposta:

 no.

Domanda: Salve , sono alto 178 cm e peso 85 e ho fatto vari tiri il 15 ed il 16 marzo , ho il test il 7 aprile . Considerando che in precedenza ho fumato occasionalmente ma faccio sport e bevo tanta acqua , ci sono possibilità di positività?

Risposta:

 non ci dovrebbero essere problemi

Domanda: Cos'è la benzodiazepine? E lo xanax? E i barbiturici

Domanda: Cos'è il prozac

Domanda: Ciao,chiedo lucidazioni a voi in merito ad una questione alquanto complessa,come spesso lo è con l'eroina. E' un anno che non sono più attivamente tossica, vado al sert e prendo metadone. E' anche un anno che sto veramente male fisicamente. Sudori

costanti che penetrano nelle ossa, brividi, raffreddori, nausea,vomito, gonfiore (ho messo su 20 chili) e l'inmancabile insonnia. Premetto che ho l'epa c. Inizialmente pensavano fosse ipotiroidismo tant'è che ho preso l'eutirox per mesi con miglioramenti minimi. Ora uno specialista dice che la tiroide è sana e secondo lui è solo la testa. Ma io non vivo più. Ho smesso di usare eroina per riappropriarmi della mia vita ma sono in un letto da allora. Ho paura di ricascarci dato che è l'unica cosa che mi fa più o meno passare tutti questi sintomi. Ho chiesto aiuto con eventuali antidepressivi per capire se veramente mi condizionavo cosi tanto sola ma non vogliono darmeli per via dell'epatite. Premetto che avevo anche scalato il metadone a 0 per un periodo per capire se era quello che mi faceva questi effetti dato che i tempi coincidevano. L'uso endovenoso di ero può avermi sballato il fisico cosi tanto e per cosi tanto tempo? Cosa posso fare? Vorrei solo vivere tutto quello che mi sono duramente guadagnata, invece mi sento in un tunnel peggio di allora..Vi prego consigliatemi qualcosa, sono stufa e a corto di iniziative ed è veramente un posto rischioso in cui essere per una tossicodipendente..

Risposta:

L’uso endovenoso del passato non può aver creato danni stabili di questo tipo. Da quello che scrivi io credo che tu abbia bisogno di essere curata, se è vero quello che dice lo specialista, e alcuni psicofarmaci (antidepressivi o regolatori dell’umore ) si possono assumere anche quando è presente una epatopatia, ovviamente con i dovuti accorgimenti e cautele. Esiste però la possibilità che i tuoi sanitari abbiano bisogno di capire un po’ meglio cosa succede e allora potresti chiedere di effettuare un periodo di osservazione in una struttura protetta per osservare meglio le caratteristiche dei sintomi che accusi

Laura Calviani medico sostanze.info

Condividi contenuti