Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

effetti delle sostanze

Domanda: Posso Prendere Un Antistamininico dopo aver fumato eroina circa un' ora prima? prendo l aerius di solito per le allergie

Risposta:

 Gli antistaminici possono avere un effetto sedativo che si somma all'effetto sedativo dell'eroina. Quindi in teoria potrebbe esserci un leggerissimo aumento del rischio di overdose.

Gioacchino Scelfo medico sotanze.info

Domanda: faccio uso di coca da 12anni,solo il weekend. Poco tempo fa, è comparsa nel mio naso, una macchia rossa, nella parte alta. Se ci passo il dito, sento come se ci fosse un gradino. Ce l'ho solo da una parte, sento un leggero dolore ogni tanto. ??

Risposta:

 Per una risposta più precisa occorrerebbe una visita. Però certamente una connessione con l'assunzione della cocaina potrebbe esserci. Essa infatti, a causa del suo intenso effetto vasocostrittore lede la mucosa nasale ed anche, a lungo andare, i tessuti sottostanti.

Gioacchino Scelfo medico sostanze.info

Domanda: -con la Gammaglutamiltransferasi a 185 quali sono i rischi che si corrono ?

Risposta:

Non ci sono rischi specifici. Si tratta di un segnale di sovraccarico di lavoro del fegato, al quale è necessario prestare attenzione perchè questo sovraccarico non si trasformi in una epatopatia vera e propria

Domanda: con lesame del capello le sostanze si vedono dalka cute o nella lunghezza?

Risposta:

Non capisco la domanda. Viene analizzato il capello che di solito viene tagliato dalla radice. Se viene richiesta l’analisi di un segmento specifico (ad es. i primi 3 cm), la restante parte, quella più distante dalla cute, viene scartata.

Roberto Baronti medico sotanze.info

Domanda: buo giorno devo fare l esame del capello su 3 cm ,chiedevo , il primo meso ho bevuto due bicchieri al giorno e altri due mesi ho bevuto niete solo acqua , chiedevo sono nella norma e mi devo proccupare...

Risposta:

 non dovresti avere problemi

Domanda: Buona sera, volevo sapere se un valore di creatininuria di 55,4 mg/dl su un range di 20-350 in un test tossicologico è nella norma oppure è sintomo di assunzione di sostanze stupefacenti, grazie

Risposta:

 la creatinuria non misura la presenza di sostanze, ma la concentrazione delle urine, se ad esempio è troppo diluita il test è inutile

Domanda: Un cutt off di metaboliti della cocaina maggiori di 1000 nelle urine cosa indicano??a quando risale l,assunzione?

Risposta:

Il cut-off del metabolita della cocaina (benzoilecgonina) nelle urine è 300 ng/ml, quindi 1000 è abbondantemente positivo. Si può dire solo che è stata assunta cocaina negli ultimi 3- 4 giorni.

Domanda: quanto tempo rimane cocaina nel sangue e urine grazie

Risposta:

dai due ai cinque giorni

Domanda: dipendenze?

ciao a tutti. fumo erba da un paio d anni, poi un mese fa ho scoperto la ketamina e ho cominciato a prenderne una striscia un giorno si e uno no. ora è successo che i miei l hanno saputo e io non riesco piu a comprarla. avevo smesso di fumarmi tutte l erba di prima perche la keta mi piaceva molto di piu. ora che non posso, per andare piu vicina all effetto che mi dava prendo le medicine che avevano dato a mio babbo in america come vicodin o valium, bevo un po e mi fumo un cannone. ma non è lo stesso (gia lo sapevo). ora la mia domanda è questa: ma la keta crea dipendenza o è solo un tarlo che ho nella testa perche vorrei prenderne ancora? com e possibile che mi manchi tanto solo dopo un mese di assunzione?

Risposta:

 Ciao, il motivo per cui ti manca tanto è che proprio nella fase iniziale di solito una sostanza piace di più, come in un innamoramento. Quindi probabilmente hai accettato solo in parte il divieto dei tuoi genitori e il tarlo nella tua testa tiene attivo il desiderio. Sei in una situazione di conflitto: da una parte sai che devi smettere, dall’altra vorresti continuare, anche attraverso “surrogati” tipo il mix di farmaci, alcol e canne. Ti stai domandando se ci sia già un problema di dipendenza; direi che le avvisaglie di una dipendenza psicologica ci sono, nella ricerca a tutti i costi di quell’effetto e nella difficoltà che stai incontrando a starne lontana  Se tu riuscissi a fare uno sforzo e prenderti un periodo di lucidità, potresti valutare meglio se il tuo rapporto con questa sostanza era sotto controllo oppure se era la sostanza ad avere il controllo su di te. 

Domanda: Buonasera, da circa quattro anni faccio uso di un farmaco anti emicranico in supposta che contiene 75 mg di caffeina e 25 mg di indometacina, che si è dimostrato efficacissimo fin da subito riducendo quasi a zero le mie emicranie. Il problema è che

Buonasera, da circa due anni faccio uso di un farmaco anti emicranico in supposta che contiene 75 mg di caffeina e 25 mg di indometacina, che si è dimostrato efficacissimo fin da subito. Ma, oltre a togliere il dolore, mi dà una sensazione di leggero stordimento e rilassatezza molto piacevole che mi aiuta a stare calma in diversi momenti di stress (lavoro, vita privata) che somiglia molto all'essere sballata. Il problema è che da sei mesi a questa parte ne faccio un uso quotidiano anche quando non ho alcun sintomo di mal di testa, la prendo tutti i giorni solo per provare queste sensazioni. Molte volte l'accompagno all'assunzione di acool leggero - tipo birra - perché ho notato che amplifica il tutto. Non ho mai preso nessun tipo di psicofarmaco o simili e ho smesso di usare cannabis da quasi dieci anni, da allora più niente. Vorrei sapere se quello che provo nei confronti di questo farmaco è una vera dipendenza, se è solo psicologica (è diventato quasi un rituale, anche il solo pensiero di poterlo fare mi dà pace) o anche fisiologica e se può farmi male. Grazie mille.

Risposta:

 Se mi dici il nome di questo farmaco posso verificare e darti una risposta più precisa. La caffeina dà dipendenza sia fisica che psicologica e quindi può darsi che si sia instaurata, ma il pericolo maggiore è legato all’indometacina che effettivamente è un antidolorifico molto efficace (quindi forse anche questo potrebbe avere determinato la compulsione all’uso) ma con molti effetti collaterali anche gravi soprattutto nell’assunzione a lungo termine come stai facendo tu. Mi sembra che nel complesso si sia instaurata una vera e propria dipendenza per la quale devi però porre rimedio il prima possibile se non vuoi incorrere in complicanze gastrointestinali o renali. Puoi tranquillamente effettuare una scalaggio molto veloce, utilizzandolo per esempio 1 giorno sì e 1 no per 4 giorni e poi 1 giorno sì e 3 no per 1 settimana. Poi basta.

Laura Calviani medico sostanze.info

Condividi contenuti