Back to top

Novità alcol

L'Unione Europea vuole regolamentare l'assenzio

 Giudicato spesso più vicino ad una droga che all’alcol, per i suoi pesanti effetti, l’assenzio è stato vietato o legalizzato a ondate alterne nei diversi paesi. In Italia era stato vietato nel 1931 ma era poi stato di fatto legalizzato nel 1992 (sulla base di una Direttiva Europea che toglieva il divieto generale e lasciava ai singoli stati la regolamentazione). Negli USA di fatto è vietato, mentre in Spagna e Portogallo il commercio e la produzione non hanno mai avuto limitazioni. In Svizzera la proibizione dell’assenzio era addirittura scritta nella costituzione del 1907.

arriva la birra del papa

L'operazione appare un tantino spregiudicata, ma d'altronde l'evento è mondiale (l'addio del Papa e il Conclave). Ed è forse per questo motivo che gli affari, come spesso accade, coniugano l'onda della cronaca. Insomma: fede e affari. Nasce così in Germania questa birra artigianale dedicata al Papa con tanto di foto di Benedetto XVI sulla confezione. E' la "Pope Beer"

Una nuova prospettiva; rivoluzionaria: affrontare la dipendenza da alcol per gradi. Non più un'interruzione netta, che in molti casi provoca ansie e frustazioni, ma una guarigione graduale.  La Commissione europea (dopo il visto dell'Agenzia Europea del Farmaco) ha dato il via libera alla vendita della molecola Nalmefeno, (Selincro il nome commerciale) un farmaco che aiuterà a ridurre gradualmente i sintomi da astinenza alcolica.