Back to top

Archivio delle Domande agli Operatori: Tutte / informazioni e curiosità sulle sostanze

Questo è l'archivio di tutte le domande degli utenti a cui gli operatori sociali di sostanze.info hanno risposto. Puoi modificare le opzioni per vedere solo domande e risposte dei tipi che ti interessano, oppure usare il riquadro in alto per fare una ricerca specifica o una nuova domanda.

Domanda: Salve chiedo una risposta sicura urgente grazie. Il 2 agosto ho usato coca per 2 grammi avevo i capelli lunghi 4/5 cm. Il 31 marzo 2022 devo fare test capello cosa posso fare per risultare NEGATIVO? Mi hanno consigliato di tagliare 2 volte i capelli corti

informazioni e curiosità sulle sostanze
Risposta 

Ottima idea 

Domanda: Salve io il 22 luglio ho assunto 2/3 grammi di coca. Volevo sapere con certezza facendo gli esami del capello il prossimo anno a fine marzo 2022 se risultò positivo. Adesso ho i capelli lunghi 3/4 cm me li devo tagliare corti oppure solo spuntarli? Grazie

informazioni e curiosità sulle sostanze
Risposta 

se le analisi saranno fra quasi un anno, basta spuntarli

Domanda: Come capisco se una persona si buca?

consigli medici
effetti delle sostanze
informazioni e curiosità sulle sostanze

Ciao a tutti,

con estremo dolore scrivo su questo blog nella veste della sorella di un tossicodipendente. Vi racconto in breve la sua storia. Mio fratello è entrato in contatto con le droghe fin da giovanissimo 17 anni (oggi ne ha 31), inizialmente canne ed esperimenti vari, di cui sapevo e non sapevo, poi l'ho sempre vista come un periodo, un momento, un voler essere parte di qualcosa e non l'ho mai vissuta come una situazione particolarmente pericolosa. Poi è passato alle droghe pesanti ma nessuno sapeva di questo problema, a me da ragazzina è capitato una volta a una festa di vederlo farsi una riga di coca ma non ci avevo dato peso, ero giovane e non capivo (tra me e lui ci sono 5 anni di differenza) e vedendolo come il fratello maggiore lo consideravo abbastanza autorevole. Tre anni fa abbiamo scoperto che da 10 anni consuma cocaina regolarmente e non so esattamente da quanto tempo è passato al crack ma ha sempre giurato e spergiurato di non aver mai toccato siringa. È stato ricoverato due volte in un centro di disintossicazione con terapia farmacologica ma uscendo non ha più voluto prendere i farmaci, le dosi lo stordivano completamente e non era in grado di gestire i medicinali e avere una vita normale. Insieme alla cocaina e al crack ci unisce anche l'alcool. Qualche giorno fa lui stesso ha fatto delle allusioni al fatto di bucarsi, poi si è rimangiato le parole dicendo che non era vero, poi una volta mi ha detto che lui ha provato tutti i tipi di assunzione e che per lui non fa alcuna differenza. Un paio di settimane fa gli era venuta una bolla enorme sul piede, e disse che probabilmente l'aveva punto qualche insetto, è andato al pronto e l'hanno rispedito a casa senza fargli nulla ma prescrivendogli solo degli antibiotici. Mi disse che in pronto gli hanno detto che forse si era rotto qualche capillare e che può capitare. Ha avuto questa bolla per un paio di settimane e poi ha confessato a sua moglie che la bolla era dovuta a un tentativo di bucarsi. Sottolineo tentativo perché anche a me in seguito mi disse che fu solo un tentativo e che a lui non interessa quella pratica. Io stento a credere che si tratti solo di un tentativo anche se in cuor mio vorrei tanto sia vero. La mia domanda è se c'è un modo per avere la certezza che una persona si inietta la coca o forse eroina, e se fosse eroina come farei ad accorgermene?

grazie mille a tutti coloro che spenderanno un minuto per leggere le mie parole e rispondermi.

Risposta 

ciao, non esiste un metodo per avere la certezza se una persona usi sostanze in modalità iniettiva, se non quella di chiedergli esami ed accertamenti all'interno di un servizio. Cosa che tuo fratello ha già fatto per un certo periodo per poi interrompere. Quello che gli è successo in Pronto Soccorso e quello che vi ha riferito, fanno però pensare che ormai la strada della sua dipendenza dalle sostanze sià già - purtroppo - ormai ben avviata. E forse non è ancora arrivato per lui il momento di fermarsi e chiedere il vostro aiuto. Fin quando questo non succederà, purtroppo c'è poco da fare...

Domanda: Come capisco se una persona si buca?

consigli medici
effetti delle sostanze
informazioni e curiosità sulle sostanze

Ciao a tutti,

con estremo dolore scrivo su questo blog nella veste della sorella di un tossicodipendente. Vi racconto in breve la sua storia. Mio fratello è entrato in contatto con le droghe fin da giovanissimo 17 anni (oggi ne ha 31), inizialmente canne ed esperimenti vari, di cui sapevo e non sapevo, poi l'ho sempre vista come un periodo, un momento, un voler essere parte di qualcosa e non l'ho mai vissuta come una situazione particolarmente pericolosa. Poi è passato alle droghe pesanti ma nessuno sapeva di questo problema, a me da ragazzina è capitato una volta a una festa di vederlo farsi una riga di coca ma non ci avevo dato peso, ero giovane e non capivo (tra me e lui ci sono 5 anni di differenza) e vedendolo come il fratello maggiore lo consideravo abbastanza autorevole. Tre anni fa abbiamo scoperto che da 10 anni consuma cocaina regolarmente e non so esattamente da quanto tempo è passato al crack ma ha sempre giurato e spergiurato di non aver mai toccato siringa. È stato ricoverato due volte in un centro di disintossicazione con terapia farmacologica ma uscendo non ha più voluto prendere i farmaci, le dosi lo stordivano completamente e non era in grado di gestire i medicinali e avere una vita normale. Insieme alla cocaina e al crack ci unisce anche l'alcool. Qualche giorno fa lui stesso ha fatto delle allusioni al fatto di bucarsi, poi si è rimangiato le parole dicendo che non era vero, poi una volta mi ha detto che lui ha provato tutti i tipi di assunzione e che per lui non fa alcuna differenza. Un paio di settimane fa gli era venuta una bolla enorme sul piede, e disse che probabilmente l'aveva punto qualche insetto, è andato al pronto e l'hanno rispedito a casa senza fargli nulla ma prescrivendogli solo degli antibiotici. Mi disse che in pronto gli hanno detto che forse si era rotto qualche capillare e che può capitare. Ha avuto questa bolla per un paio di settimane e poi ha confessato a sua moglie che la bolla era dovuta a un tentativo di bucarsi. Sottolineo tentativo perché anche a me in seguito mi disse che fu solo un tentativo e che a lui non interessa quella pratica. Io stento a credere che si tratti solo di un tentativo anche se in cuor mio vorrei tanto sia vero. La mia domanda è se c'è un modo per avere la certezza che una persona si inietta la coca o forse eroina, e se fosse eroina come farei ad accorgermene?

grazie mille a tutti coloro che spenderanno un minuto per leggere le mie parole e rispondermi.

Risposta 

ciao, non esiste un metodo per avere la certezza se una persona usi sostanze in modalità iniettiva, se non quella di chiedergli esami ed accertamenti all'interno di un servizio. Cosa che tuo fratello ha già fatto per un certo periodo per poi interrompere. Quello che gli è successo in Pronto Soccorso e quello che vi ha riferito, fanno però pensare che ormai la strada della sua dipendenza dalle sostanze sià già - purtroppo - ormai ben avviata. E forse non è ancora arrivato per lui il momento di fermarsi e chiedere il vostro aiuto. Fin quando questo non succederà, purtroppo c'è poco da fare...

Domanda: Si può prendere la patente dopo che ti hanno beccato con uno spinello?

informazioni e curiosità sulle sostanze
Risposta 

dipende, se la Prefettura ti ha segnalato alla Motorizzazione dovrai fare anche esami e visite in Commissione Medica.

Domanda: contaminazione marijuana tramite bacio

consigli medici
effetti delle sostanze
informazioni e curiosità sulle sostanze

Buongiorno sostanzeInfo,

ho una domanda forse stupida: dovrò fare il test del capello per un 187, rinnovo patente e ho una ragazza che fuma spesso hashish (si tiene sempre a debita distanza perché ho abbastanza pausa del fumo passivo) però spesso dopo aver fumato ci baciamo diciamo “appassionatamente”; la mia domanda era questa: può risultare positivo alla marijuana questo contatto lingua-lingua?

 

Vi ringrazio

Risposta 

E assai improbabile, ma anni fa un famoso tennista  francese convinse la giuria sportiva che la sua positività alla cocaina era dovuta "all'entusiasmo" della sua fidanzata...

Domanda: salve, tra poco dovrò fare l'elettrocardiogramma per fare il certificato medico, è possibile che trovano la nicotina o il thc?

informazioni e curiosità sulle sostanze
Risposta 

No

Domanda: salve, tra poco dovrò fare l'elettrocardiogramma per fare il certificato medico, è possibile che trovano la nicotina o il thc?

informazioni e curiosità sulle sostanze
Risposta 

No

Domanda: Salve , ho bevuto 2 bicchieri di birra 11 luglio e 3 bicchieri il 22 , prima non bevevo mai ma mai è possibile che il test del cdt lunedì risulti superiore a 1.4?

informazioni e curiosità sulle sostanze
Risposta 

È possibile

Domanda: Buonasera, il 30/08 avrò le analisi per il rinnovo della patente, quali sono i valori nel sangue e urine da tenere sott'occhio per quanto riguarda l'alcol?

consigli medici
informazioni e curiosità sulle sostanze

Sono un bevitore occasionale, e al momento dovrei avere dei valori molto bassi. Vorrei verificarlo in un laboratorio dato che per le prossimi 20 settimane ho intenzione di bere più spesso tra ferie e feste varie. Smettero 10-14 giorni prima delle analisi da bere.

Le analisi consideranno in:

- MDMA (urinario)

- oppiacei/cannabinoidi/cocaina/anfetamine (urinari)

- barbiturici/benzodiazepine/metadone (urinari)

- alcool (urinario)

- CDT (su sangue 1 solo prelievo per le patenti A/B)

- GGT. GOT. GPT. Emocromo citometrico (su sangue 1 solo prelievo)

 

Immagino che l'alcol nelle urine venga rilevato solo nel brevissimo, quindi mi basterà analizzare quei 4 valori per capire la mia situazione attuale?

Risposta 

Esattok 

Domanda: Eroinomania funzionale

consigli medici
informazioni e curiosità sulle sostanze

Buongiorno gent.ssima Redazione,

vengo a voi con una domanda un po' particolare e, mi rendo conto, non di stretta competenza medico tossicologica. 

Ma mi piacerebbe molto avere la vostra opinione di medici, od operatori che quotidianamente hanno a che fare con chi usa eroina, e ne conosce quindi le innumerevoli sfaccettature.

Secondo voi, supponendo che esista un eroinomane funzionale, ovvero con una vita assolutamente normale pur utilizzando eroina, non per via endovenosa, e senza che questa gli causi problemi economici, sociali o lavorativi, insomma, che riesce a non cadere nella perdita di controllo, ma al tempo stesso sia completamente dipendente, sia fisicamente che mentalmente, dalla sostanza.

Supponendo inoltre che abbia accesso ad eroina di ottima qualità e non di strada, e quindi la copertura dal punto di vista dell'astinenza dura molte ore,senza costanti sbalzi sui recettori e conseguentemente sull'umore,  e abbia  necessità quindi di assumere per insuflazione massimo 3 volte al giorno, percependo un costante effetto sui recettori di buon umore ma senza picchi di euforia. Non usa nessun altra droga, alcool compreso.

In sostanza diciamo un modello di eroinomane Svizzero mantenuto a Diaphin, ma in Italia.

Secondo voi, in una situazione che permane sempre uguale a quella descritta, si potrebbe paragonare una terapia di mantenimento con metadone con questa? Ovvero una sorta di uso con minor impatto fisico, e dannoso, della sostanza, che potrebbe portare un giorno ad una disintossicazione con le stesse difficoltà di una disintossicazione dopo utilizzo prolungato di metadone?

Un saluto

 

Risposta 

Buongiorno a te, e scusa per il ritardo nerlla nostra risposta, ma come puoi immaginare, se esiste una notevole e corposa letteratura medica in merito al trattamento metadonico prolungato, non altrettanto si può dire per l'altro polo della questione: eroina assunta e consumata con le modalità che ampiamente dettagli. Il motivo è abbastanza ovvio (e non è solo legale), ovvero se sul versante metadonico il paziernte può essere monitorato e si è in grado di valutare e validare ogni "scostamento" significativo dal percorso terapeutico (ricadute, danni collaterali cardiaci, cambiamenti ponderali, tono dell'umore, eventuale necessità di ulterioti interventi farmacologci compensativi), nel mondo dell'eroinomane funzionale non esiste niente di tutto ciò (se non la buona volontà dell'utilizzatore...). Quindi risulta impossibile una comparazione significativa e una conseguente risposta al tuo interrogativo.

Ma visto che parli del modello eroinomane svizzero, potresti provare a porre la stessa domanda ai colleghi svizzeri che gestiscono il sito Danno-Ch https://danno.ch/sostanze e, se ti danno una risposta interessante, condividerla anche con noi

Domanda: Salve Il 12 luglio ho fumato l ultima canna dopo un annetto di 3 canne al giorno Il 9 agosto dovrei avere le analisi delle urine come risulterà Grazie in anticipo per la risposta

informazioni e curiosità sulle sostanze
Risposta 

basta comprare un drug test in farmacia (20 euro) e usarlo l'8 di agosto. Lo saprai con sicurezza