Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 52741 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Archivio delle Domande agli Operatori

Questo è l'archivio di tutte le domande degli utenti a cui gli operatori sociali di sostanze.info hanno risposto. Puoi modificare le opzioni per vedere solo domande e risposte dei tipi che ti interessano, oppure usare il riquadro in alto per fare una ricerca specifica o una nuova domanda.

Domanda: Ciao dal 2004 fumo canne (ho iniziato come sostituto agli antidepressivi a seguito di un esaurimento nervoso) con una media che varia da 1 a 5 canne al giorno. Ora ho deciso di smettere perchè vorrei entrare nei vigili del fuoco e so che fanno gli esami

sia del sangue che delle urine. Volevo sapere per quanto tempo ne resteranno tracce nel mio organismo.. Un mese o di più? Cosa posso fare per eliminarle più velocemente? Sono 2 giorni che non fumo più e ora faccio anche molto sport. Sono una ragazza, 1.61cm per 50kg ca. non so se possa influire o meno...Vi prego rispondetemi, non saprei a chi altro chiedere. Vi ringrazio tantissimo!!!!

Risposta:

Quando si dice che per smaltire il thc ci vuole circa un mese si intende da poco meno a poco più di un mese: diciamo da 20 a 40 giorni. Una assunziona quantitativamente alta e prolungata nel tempo fa durare il thc tempi più lunghi di una assunzione quantitativamente inferiore e moeno prolungata nel tempo. Forse può sembrare una precisazione banale. Preferiamo farla lo stesso allo scopo di essere il più chiari possibile. Non ci sono metodi per ridurre questi tempi. Nemmeno l'attività sportiva che, ovviamente, è molto utile ad altri scopi.

 

Domanda: Ciao a tutti...premetto non sono un fumatore assiduo ho iniziato quest'anno ma fumo 1-2 spinello una volta a settimana e si tratta di 3 tiri....comunque l'ultimo spinello l'ho fumato il 12 ottobre il 17 novembre avrò il test fisico per i vigili del fuoco

Devo comuqnue presentarmi con un certificato medico agonistico che penso di fare una settimana prima quindi avrò 29 giorni di tempo prima di presentarmi per il certificato la mia domanda è questa....l'esame delle urine che richiedono per il certificato agonistico è fatto per trovare sostanze tipo thc? se si questi giorni circa 29 sono sufficenti a non far rilevare sostanze nelle urine? Premetto che mi sto allenando per l'esame dei vigili del fuoco quindi pratico attività fisica ogni tre giorni a settimana spero di ricevere presto una isposta grazie di tutto.

Risposta:

Aggiungiamo alla risposta precedente che è probabile che l'esame delle utine per l'attività agonistica preveda anche la ricerca di sostanze stupefacenti. E quindi anceh del thc. L'attività sportiva non riduce questi tempi.

Domanda: Ho fumato l'ultimo spinello il 12 ottobre il 10 novembre devo fare un certificato agonistico per un concorso il tempo che passerà circa 29giorni sarà sufficente a non far risultare thc nelle urine? fumavo una volta a settimana 1-2 spinelli sempre 3-4 tiri

e alcune settimane non fumavo mai. Il tempo che passerà sarà sufficente? premetto faccio attività fisica per prepararmi al test scusa ma è una cosa moloto importante Grazie a tutti in anticipo Ciaooo

Risposta:

Dopo 29 giorni dall'utlima assunzione di thc non si può prevedere con certezza cosa risulterà alla ricerca di questa sostanza. Se però l'uso è stato nella quantità da te descritta è molto probabile che il risultato sia negativo.

Domanda: Esame sangue e urine. Cocaina e alcool

Dovrei fare una visita medica in azienda, ovvero sorveglianza sanitaria, prevista dai D.Lgs 81/2008 e 106/2009 (il quale decreto prevede anche la verifica di situazioni di alcooldipendenza e da sostanze psicotrope..). A distanza di 25 giorni tra l'assunzione (di cocaina e alcool) e la data degli esami (sangue e urine) possono rilevare delle tracce? Vi chiedo anche se possono rilevare tracce di hascish dopo 40 giorni (6-7 tiri, e la volta precedente a questi 6-7 tiri risaliva a 3 mesi prima). La cocaina è stata assunta 25 giorni prima dell'esame, in un soggetto con consumo saltuario e discreto nei quantitativi. Mentre l'alcool è stato assunto 25 giorni prima dell'esame, in un soggetto che ne consuma abitualmente 1 volta alla settimana in quantitativi medio/alti (5-6 bicchieri di vino). Grazie mille. Complimenti per il servizio!

Risposta:

Rispondiamo alle tue domande una alla volta. Dopo 25 giorni dall'assunzione non vengono trovate traccie di cocaine nelle urine.Neanche l'alcool può essere ritrovato dopo un intervallo di tempo così lungo, ma in genere, per valutare l'abuso di alcool vengono fatti degli esami ematici che valutano certi fattori tra cui gli eventuali segni di sofferenza del fegato provocata dell'abuso di alcool. Se c'è questa sofferenza un mese di tempo in genere non è sufficente a farli scomparire, ammesso che si tratti di danni reversibili e non irreversibili. In quest'ultimo caso ovvaimente queste alterzioni non regrediscono più anche dopo un lungo periodo dalla sospensione dell'assunzione di alcool.

A questo proposito non possiamo non ricordare che un abuso di alcool, che sia in grado di alterare gli esami ematici che valutano la sofferenza epatica, ha dato realmente un danno al fegato e quindi la questione non è da considerare  soltanto ad eventuali controlli, ma si deve tenere conto che l'abitudine di assunzione dell'alcool sta realmente creando un danno che può anche essere molto grave. Alla domanda sul thc possiamo risponderti che il tempo trascorso e la quantità assunta dovrebbero provocare negatività al thc  all'esame tossicologico delle urine. Nelle condizioni da te descritte anche la ricerca della cocaina dovrebbe dare esito negativo. L'alcool assunto nella quantità e frequenza da te descritta  potrebbe (in particolare in un fegato già danneggiato da altre cause) dare segno di sè agli esami ematici. Na potrebbe anche non darne. in special modo se il fegato non subisce danni in contemporanea da altre cause e se questa abitudina non dura da troppi anni. Speriamo di essere stati esaurienti.

Domanda: x quanto riguarda gli esami urine x patente,il gentalyn beta è un prodotto che mi puo' dare positivita'?

Risposta:

La possibilità che dei farmaci possano dare delle reazioni crociate agli esami tossicologici c'è. Alcune di questa reazioni crociate sono ben conosciute. Ma ovviamente altre sono ipotizzabili. Non siamo comunque a conoscenza di false positività alla ricerca di sostanze stupefacenti dovute ad assunzione dell'associazione di farmaci da te citata. In ogni caso nell'ipotesi (remota) di una  falsa positività essa sarebbe chiarita da un esame di secondo livello, che toglierebbe ogni possibilità di dubbio.

Domanda: Emocromo,Transaminasi,Gamma GT

Buon giorno, piu' di dieci anni fa ho ingerito una torta alla cannabis e sono stato molto male, e' possibile che ancora adesso posso avee GGT alti (200)x questa causa? grazie

Risposta:

Normal 0 14

Alla tua domanda purtroppo non possiamo rispondere con precisione perchè l'influenza dell'assunzione di alcolici su tali parametri dipende da: a) la quantità di alcol ingerita b) la risposta individuale: ogni organismo a qualsiasi sostanza esterna reagisce in maniera diversa. c) eventuale presenza di valori alterati di questi parametri in precedenza e quindi sarebbe necessario conoscere gli esami del sangue precedenti. Dal momento che mancano ancora alcune settimane ti consiglieremo di cessare completamente l'assunzione di alcol.

Domanda: l'uso di cannabis influisce sull'anestesia totale?devo operarmi tra venti giorni

Risposta:

Ti consigliamo di sospendere l’uso di cannabis da subito. Al momento della visita anestesiologica è bene che tu avverta lo specialista affinchè lui possa tenere conto dell’uso nel mettere in atto le tecniche anestesiologiche. Dopo venti giorni dall’uso non ci sono interferenze dirette in quanto la dose di thc presente nell’organismo è molto bassa ma potrebbe essere presente il cosiddetto fenomeno dell’induzione enzimatica che è bene che sia tenuto in considerazione dal medico anestesista.

Domanda: salve, possono vedere l'uso di cannabis, negli esami ematochimici,dopo due settimane che non fumo, se fumavo 3-4 canne al giorno?

Risposta:

La risposta è si. La cannabis in genere resta presente nelle utine, come abbiamo già scritto molte altre volte, anche 30 giorni e più. Ovviamente tempi più lunghi di smaltimento si hanno se l’uso è quantitativamente elevato come quello da te ipotizzato.

Domanda: serata tragica..

ciao una sera fumando marijuana con i miei amici mi sono sentito male tutt a un tratto mi sono sentito svenire e ho kominciato a farmi paranoie e ansia e il cuore mi batteva fortissimo....ho vomitato e mi sono addormentato.Quella sera mi sono spaventato a morte perch avevo paura di morire e non o tokkato piu kanne ecc. oggi dopo circa 20 giorni alcune volte mi capita di avere ansia e giramenti di testa anche prolungati per piu ore e mi ritorna in mente quella sera erche le sensazioni sono simili oveo giramento di testa e ansia eccessiva. vorrei sapere perchè mi kapta questo forse è una questione psikologika? e inoltre vorrei sapere kosa posso fare per far si di non avere piu giramenti di testa e crisi di paniko perchè non riesco a vivere bene...grazie anticipatamente!

Risposta:

I disturbi che hai dopo 20 gg, come dici tu stesso, non sono più effetto della sostanza, ma di uno stato psicologico che la marijuana ha innescato.
In alcuni casi un disturbo psicologico fino a quel momento non avvertito in modo chiaro, viene a galla e si manifesta dopo l’ assunzione di hashish o di marijuana.
Il disturbo da panico può essere curato sia farmacologicamente che con una psicoterapia.
Ti consigliamo:
1) ovviamente di non fumare più;
2) di rivolgerti al tuo medico curante per avere indicazioni su come iniziare una terapia.

Domanda: se ho fatto 4 tiri il 26 settembre e mi dv fare l'esame di urina lunedì 19 ottobre esce qualcosa? rix x favore grz

Risposta:

Il periodo di tempo intercorso è talmente lungo e la quantità talmente poca che non crediamo proprio che ci sarà una positività.
 

Condividi contenuti