Informazioni, esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive. Pubblica anche tu.

Domande agli Operatori

Cerca nell'archivio di 53072 risposte, o fai una nuova domanda, anche in forma anonima.

Scrivi una domanda e clicca su Invia (max. 250 caratteri).
  • Un nostro Operatore autorizzato (vedi chi siamo) risponderà presto alla tua domanda.
  • Il tempo di risposta potrebbe variare a seconda della difficoltà del quesito.
  • La domanda sarà nascosta a tutti finché non verrà pubblicata assieme alla risposta.
  • Una volta pubblicata, la risposta sarà leggibile a tutti nell'archivio. Se preferisci una risposta privata, usa il modulo di contatto.
Facoltativo: inserisci il tuo indirizzo email se vuoi ricevere un avviso quando verrà pubblicata la risposta.
Annulla
Cliccando su Invia autorizzi il trattamento dei tuoi dati personali solo ed esclusivamente per rendere possibile questo servizio, secondo la policy del sito. Tali dati sono strettamente confidenziali e non saranno divulgati in alcun modo.

Archivio delle Domande agli Operatori

Questo è l'archivio di tutte le domande degli utenti a cui gli operatori sociali di sostanze.info hanno risposto. Puoi modificare le opzioni per vedere solo domande e risposte dei tipi che ti interessano, oppure usare il riquadro in alto per fare una ricerca specifica o una nuova domanda.

Domanda: Dai primi di Novembre sino a fine mese dovrei eseguire analisi settimanali presso il S.E.R.T il motivo è il "Reinserimento nella società"tramite un lavoro.Negli ultimi 6 mesi ho fumato ,dall'inizio di Ottobre poco è niente, dal 12 Ottobre astinenza comp

leta tranne per 5 tiri eseguiti ieri in merito ad una bruttissima notizia(onde evitare di farmi 1 buco dopo aver smesso per 2 anni oltre a non pensarci più di tanto ho preferito fare quei 5 tiri che mi hanno calmato.dovrei eseguire delle analisi presso il S.E.RT .Inoltre vorrei sapere se lo smaltimento del THC in persone magre è più veloce rispetto ad una persona più grassa? bevo tantissima acqua e mangio cibi che contengono fibre. Ricapitolando ho smesso il 12 ottobre (il 28 ho fatto 5 tiri) maxx per metà Novembre dovrei portare al meno 1 analisi pulita. Pensate che ce la farò? E' la mia ultima spiaggia. Grazie per le risposte e tutto quello che fate

Risposta:

Gli intervalli trascorsi e le quantità di THC assunte dovrebbero far si che probabilmente il controllo di metà novembre sia negativo. Non abbiamo però ben capito, e ci farebbe piacere saperlo, il motivo dei controlli che devi fare al Sert e perché per te sia “l’ultima spiaggia”. Nelle persone magre la presenza del THC nelle urine dovrebbe essere più breve che nelle persone obese.

Domanda: non fumo dal 31 gennaio 2009 posso risultare positivo al drug test delle urine il 2 novembre

Risposta:

Se le date che indichi sono corrette, pensiamo proprio che risulterai negativo.

Domanda: sono stato consumatore cronico di marjuana per diversi anni.Ho smesso da 87 giorni saranno ancora rilevabili metaboliti nelle urine?

Risposta:

Come più volte risposto, la presenza dei metaboliti del THC nelle urine, soprattutto in fumatori cronici, può essere presente anche a distanza di un mese.

Ci sembra che la distanza temporale nel tuo caso sia quasi il triplo, quindi non dovrebbe esserci positività.

Domanda: salve, il mio ragazzo ha unepatite C, sulle analisi che ha fatto da poco cè scritto XCV igG negativo che vuol dire? la C si trasmette per via sessuale? lui dice che ha smesso, si vede da queste analisi?

Risposta:

Rispondiamo alle tue domande una alla volta.
HCV IgG negativo significa che il questo momento gli anticorpi IgG contro il virus dell’epatite C non sono presenti. Questo dato da solo non ha molto significato. Dovrebbe essere guardato il quadro completo.
Il virus dell’epatite C si può trasmettere per via sessuale, anche se questo non avviene molto frequentemente. E’ opportuno prendere sempre precauzioni (preservativo).
Immaginiamo che nell’ultima tua domanda quando dici che lui ha smesso ti riferisci all’uso di sostanze. In questo caso ti rispondiamo che per valutare l’uso di sostanze non esiste altra modalità se non quella di sottoporsi ad esami tossicologici (su urine,  capelli o altri liquidi organici) di cui tante volte abbiamo parlato sul nostro sito.

Domanda: la droga non si combatterebbe meglio con la prevenzione?

Risposta:

La droga come entità nemica da sconfiggere non è forse il concetto più utile da cui partire, in quanto si peccherebbe di onnipotenza. La prevenzione viene fatta da sempre dai servizi preposti ad operare nelle tossicodipendenze, con interventi molto variegati e diversificati anche nei differenti livelli a cui si mira (prevenzione primaria, secondaria – prevenzione delle ricadute). Prevenzione è un tema molto ampio e dibattuto, che si può estendere come una fisarmonica e che si è molto evoluto nel tempo: da messaggi più o meno terroristici, gli striscioni sugli autobus, ad interventi su piccoli gruppi, nelle scuole, interventi sul disagio, azioni di sensibilizzazione e riduzione del danno nei luoghi di aggregazione giovanile. Di tutto questo per ovvi motivi è molto difficile misurare l’efficacia. Quella che noi tentiamo di fare su questo sito è una prevenzione che non cada “a pioggia” come intervento generico buono per tutti, ma entri il più possibile in contatto con le singole persone, con coloro che vogliono interrogarsi sulle sostanze, informarsi, avere consigli, dare pareri, chiedere aiuto.

Domanda: Salve a tutti e complimenti per il servizio dato e veramente utile volevo sapere : i cosidetti "stick" per valutare la positività al thc tramite urina sono veritieri e sono le stesse analisi che vengono fatte sul posto di lavoro

Risposta:

Gli stick sono affidabili. E' possibile che gli accertamenti tossicologici sul posto di lavoro vengano eseguiti tramite questo strumento

Domanda: dipendenza psicologica della cannabis

Risposta:

Abbiamo già dato alcune risposte su questo tema; ti invitiamo a consultarle oppure a specificare meglio la tua domanda. In generale si può dire che la cannabis, come tutte le sostanze psicoattive, può dare dipendenza psicologica, che si manifesta con l’urgente desiderio della sostanza,  la convinzione che manchi qualcosa di fondamentale se non la si assume, a volte l’incapacità a starne lontani anche se lo si vorrebbe.

Domanda: negli esami specifici delle urine, dopo quanto tempo non si riscontra la presenza di ketamina?

Risposta:

La ketamina po’ essere ricercata nell’esame tossicologico delle urine utilizzando il reattivo specifico.
In altre parole viene ritrovata se viene cercata specificatamente.
La presenza nelle urine dura alcuni giorni.

Domanda: il mio ragazzo ha fatto uso di eroina per 3 anni in maniera discontinua ma comunque avendo una vera e proprio dipendenza, passando dall'assumerla sniffando per poi passare nell'ultima alle igniezioni. non fa piu' uso di sostanze da 2 mesi, arco di tempo

in cui e' stato in una comunita' che poi ha abbandonato. la mia domanda e' questa: un ex tossicodipendene veramente pronto ad affrontare la vita, fa uso di cannabis? ma la cosa piu' importante, frequenta ancora persone che fanno uso di cannabis o altre sostanze che non sia l'eroina? grazie

Risposta:

Per prima cosa dobbiamo dire che 2 mesi è un periodo troppo breve per guarire da una tossicodipendenza. Può bastare per la disintossicazione, ma bisogna lavorare molto per la prevenzione delle ricadute perché si è in una condizione di grande vulnerabilità. E’ consigliabile quindi, se il tuo ragazzo non è disponibile a completare il programma in comunità, proseguire con un programma territoriale presso un SerT per un monitoraggio e consolidamento della condizione di astinenza. L’uso di altre sostanze, come hai già intuito, non aiuta assolutamente in una fase così delicata. Potrebbe essere la ricerca di un sostituto all’eroina, ma la mancanza di lucidità indebolisce senz’altro la forza di volontà necessaria a smettere.

Domanda: posso portare via da casa una provetta con l'urina gia dentro o il dottore se ne accorge?domani ho la visita del lavoro e sabato ho fumato uno spinello

Risposta:

I controlli tossicologici dovrebbero essere fatti controllando (con diversi possibili sistemi) che il campione urinario esaminato sia veramente della persona in esame e non di un’altra. Di conseguenza un tentativo come quello da te ipotizzato è probabile che sia fallimentare.

Condividi contenuti