Back to top

Archivio delle Domande agli Operatori

Questo è l'archivio di tutte le domande degli utenti a cui gli operatori sociali di sostanze.info hanno risposto. Puoi modificare le opzioni per vedere solo domande e risposte dei tipi che ti interessano, oppure usare il riquadro in alto per fare una ricerca specifica o una nuova domanda.

Domanda: volevo sapere se è possibile effettuare l'esame del capello per riavere la patente anche in struttura privata? io vivo in provincia di perugia,grazie

problemi legali
Risposta 

se si tratta di una struttura legalmente riconosciuta per questo tipo di analisi, si. Basta che lo chiedi direttamente a loro prima di effettuare le analisi 

Domanda: Salve vorrei sapere se dopo 8 giorni il mio sangue e pulito x riprendere la patente vi informo che ho bevuto 1 bottiglia di vino da 75cl piu 3 bicchieri e devo eseguire i seguenti esami cdt,alt,ast,emocromo,gamma -gt triglicedridi grazie x la risposta

problemi legali
Risposta 

non è affatto pulito

Domanda: Se ho bevuto venerdì 5 e sabato 6 luglio a due feste in discoteca più o meno su un totale di 13 cocktail nei due giorni, posso fare l’analisi il giorno 17 luglio senza che esca nulla?

problemi legali
Risposta 

molto difficile che non esca nulla....

Domanda: Fumo di cannabis all'aria aperta

problemi legali

Salve vi ho gia scritto ma non ho capito la risposta quindi riformulo la domanda . Uscire ogni giorno nelle vie della Movida delle grandi cittá in cui quasi tutti i ragazzi fumano erba e anche se ti sposti non serve a nulla perché ce qualcun altro che lo fa e restare un paio di ore li all'aperto  tra  il fumo passivo visibile ma non denso  puó portare ad avere un test urine positive ai controlli delle fdo ? Avevo letto che bastava in uno stanzino pieno di fumo avere un minimo di riclo d'aria per non essere positivi , quindi immagino che all'aperto il problema non si ponga vero ? 

Anche perche altrimenti saremmo quasi tutti positivi . Grazie fatemi sapere 

Risposta 

Per avere un positivo da "fumo passivo" dovresti stare chiuso in un auto con i finestrini chiusi dove 4 persone ti fumano addosso per un tratto più o meno pari alla distanza Roma-Milano

Domanda: Buongiorno! Oggi ho avuto le analisi a lavoro e a differensa degli anni passati questa volta mi hanno fatto i controlli anche x la guida dell'auto aziendale(nonostante io nn l ho mai guidata in 5 anni) e quindi alcol e droghe. Ho fumato thc fino a 4 giorn

problemi sul lavoro/a scuola

Prima. La mia domanda è cosa può decidere Il titolare una volta accertata la mia non idoneita ? Oltre a sospendermi da una mansione che nn svolgo . Nel caso mi mandano al sert cominciò da subito a cercare un altro posto

Risposta 

Il medico competente (non il titolare della ditta) una volta stabilita la tua positività alle sostanze, oltre a sospenderti dalla mansione svolta, ti invierà al ser.d. per effettuare un programma con colloqui ed esami

Domanda: Salve io ho fatto il test delle urine il 6 luglio, quanto tempo deve passare perché il sert mi chiami e mi faccia gli altri esami?per capire quanto devo aspettare prima di rifare il test e cercare di risultare negativa. Grazie

problemi sul lavoro/a scuola
altro
Risposta 

non lo sappiamo: ogni servizio ha proprie tempistiche per effettuare questo tipo di accertamenti

Domanda: Salve io ho fatto il test delle urine il 6 luglio, quanto tempo deve passare perché il sert mi chiami e mi faccia gli altri esami?per capire quanto devo aspettare prima di rifare il test e cercare di risultare negativa. Grazie

problemi sul lavoro/a scuola
altro
Risposta 

non lo sappiamo: ogni servizio ha proprie tempistiche per effettuare questo tipo di accertamenti

Domanda: Posso riprovare a fumare?

effetti delle sostanze

Ho 16 anni e da qualche mese nel mio gruppo di amici abbiamo iniziato a provare l’erba. La cadenza con cui ne facciamo uso si è stabilizzata su 3/4 volte al mese. Dopo aver provato erba mista con tabacco, vedendo che su di me non faceva alcun effetto, ho deciso di provare a farmi un puro (solo erba). Non essendo esperto e volendoci andare piano ho fumato uno 0.5. Essendo che eravamo continuamente sotto vento, per tenere accesa la canna ero costretto a fare grandi tiri. Dopo 5 minuti inizia la botta, essendo la prima volta che provavo sostanze in vita mia (non bevo nemmeno), oltre al fatto che i miei mi sarebbero venuti a prendere un’ora dopo, il mio cervello ha bloccato la botta, facendomi cadere in uno stato di ansia e panico (190 battiti al minuto, paura di non uscirne vivo, paura che l’ansia mi sarebbe rimasta anche dopo quella sera, ecc.). Essendomi ben informato riguardo la sostanza, sono rimasto idratato e anche grazie all’aiuto dei miei amici che mi hanno aiutato a distrarmi, dopo un’ora il peggio è passato. Qualche giorno fa ho provato un paio di tiri e la situazione di ansia, anche se molto leggera, si è ripresentata. Riuscirò mai a godermi una canna? O riprovando rischio di provocare dei danni seri? Non ho alcuna intenzione di diventare un fumatore abituale, vorrei solo divertirmi come fanno alcuni miei amici. Per fortuna nessuno di loro mi ha mai spinto verso l’erba, quindi non ho problemi a chiudere con questa sostanza, vorrei solo sapere se un altro tentativo potrebbe farmi male.

Risposta 

 

Hai provato un'esperienza significativa fumando in modo consistente e quindi hai capito che la cannabis è una sostanza impegnativa. La tua domanda è sensata perché potrebbe essere che per te come per molte persone la cannabis sia una sostanza troppo impegnativa in cui gli aspetti negativi sono superiori ai positivi quindi non vale la pena. Aggiungo però che quello che ti è capitato, essere stonato in procinto di entrare in contatto con i genitori abbia generato molta tensione e che la tua reazione di contrarti per mantenere le apparenze sia stato troppo impegnativo e che quel tipo di reazioni spesso sono la causa dei problemi maggiori che si hanno con questo tipo di sostanze. Gli sciamani dicono che alle visioni anche paurose che ti possono prendere con una droga allucinogena non bisogna mai contrapporsi e resistere.. se c’è un giaguaro che ti vuole mangiare bisogna lasciarlo fare.

Spero tu capisca quello che voglio dire , aggiungo che queste cose si apprendono e nel tuo caso la partenza è stata difficile quindi tiene conto e non insistere che se per gli altri amici va tutto bene per te debba essere lo stesso. Ora ti consiglio di andarci molto cauto con la cannabis 

Stefano Bertoletti, redazione sostanze.info

Domanda: Diminuire l'erba

effetti delle sostanze

Buongiorno, in questo periodo fumo ogni giorno 1-2 canne. Il mio problema con l'erba si pone nel momento in cui non riesco a dire "no", trovo ogni giorno un momento per fumare. Non mi turba la quantità, anzi, il punto è che l'erba costa, più ne uso più spesso dovrò ricomprarla, e diciamo che diventerebbe un vizio che non potrei permettermi, non con questa frequenza. Perciò chiedo qualche consiglio su come diminuire la frequenza di assunzione (un po' come per le sigarette). P.S. soluzioni tipo stare fuori casa tutto il giorno/tenermi impegnato e distrazioni ho già provato. Grazie mille

Risposta 

 

Non è facile rispondere perché ogni soluzione è personalizzata e va inserita nel tuo mondo e nelle tue abitudini. Prova porti degli obiettivi progressivi. Puoi Puntare prima a sospendere una delle due canne e mantenere l’altra quotidiano per un periodo poi a cominciare a sospendere qualche giornata. Puoi lavorare anche sugli orari …. Non ti porre l’obiettivo di smettere ma vedi se questo e come questo emerge via via e segui quella pista. Uno strumento utile per capire meglio aspetti positivi e negativi del proprio consumo è il diario in cui appunti i consumi e gli aspetti negativi e positivi nell’arco della settimana. 

Stefano Bertoletti, redazione sostanze.info

Domanda: domanda sulla coerenza di certe leggi

altro

Buonasera, vorrei chiedervi ,(al di là di ciò che è legale o meno), se secondo voi certe leggi hanno un fondamento scientifico o sono semplicemente fuori di testa; e ve lo chiedo non naturalmente in base ai vostri gusti personali, ma in base a dei riscontri scientifici; esempio: è coerente secondo voi (basta che rispondiate con un semplice si o con un semplice no) da un punto di vista strettamente scientifico il trattare l'alcool in modo nettamente diverso dalle "altre " droghe? (esempio : se ti trovano con una canna addosso apriti cielo,se ti trovano con una botte di grappa nessun problema); oppure: la benzoilecgonina è innocua ,ma se risulta che ce l'hai nel sangue STA a te dimostrare (con tutti gli oneri che ciò comporta) che non potevi essere sotto effetto dopo 36 ore dall'assunzione di coca prima dell'incidente; cioè : non vi sembra una specie di medioevo tutto ciò? O ancora: le droghe sono droghe!!!, tuonano i pupulisti dell'ultima ora (salvo guardarti con una faccia da... lasciamo perdere... se chiedi loro che cos'è un metabolita, una concentrazione o uno spettrofotometro, un'emivita ecc... non che io conosca bene queste cose ,ma non sono io che legifero...) non rendendosi conto che sono frasi deliranti a dir poco se non si precisano sostanza, tempi ,assunzioni , contesti , dosi e frequenza ecc...? Per decidere un qualsiasi provvedimento da prendere per esempio su una molecola sospetta (supponiamo un conservante o un colorante), tutte le precisazioni su menzionate sono ovviamente indispensabili , quando invce si parla di "droghe" il lume della ragione sembra svanire! Ci sono vostri colleghi scienziati/tossicologi che supportano queste idiozie di leggi? Oppure c'è una qualche loro coerenza che a me sfugge? Grazie mille e complimentissimi per il sito.

Risposta 

 

Ti ringrazio per la domanda, la risposta purtroppo è semplice non c’è coerenza tra chi fa le leggi sulle droghe e chi fa ricerca o trattamento o prevenzione sulle stesse, nessuna vicinanza ma soprattutto con chi amministra politicamente la questione droghe che al meglio che possa essere successo è stata ignorata dalla politica. Attualmente è in corso un ritorno all’uso moralistico della questione droga al singolare e all ritorno alla retorica della guerra alla droga, che tra l’altro è stata abbandonata anche da chi come gli stati utniti l’ha promossa. 

Siamo quindi in un intervallo medioevale che speriamo duri il meno possibile visto che ci sono tanti segnali che le società vanno in altre direzioni, più tolleranti e che guardano alla gestione reale dei problemi più che alla loro condanna moralistica. 

Che altro dire gli esempi li hai fatti già tu. 

Stefano Bertoletti, redazione sostanze.info

Domanda: Dopo quanto tempo arriva la lettera dalla prefettura dal momento che ti hanno fatto la verbale?

altro
Risposta 

dipende: dopo una settimana, dopo un mese, ma anche dopo diversi mesi....

Domanda: Salve, mi è stata ritirata la patente e dovrei fare fra 10 giorni l'esame del sangue per riaverla. Non assumo alcol da un mese e mezzo, stamattina per sbaglio una barista mi ha dato un pezzo di strudel con dentro del rum. Può compromettere il test? Grazie

consigli medici
Risposta 

No