Back to top

Fedeli drogati da ostie all’Lsd (ma è una bufala)


Già girava in rete: storie di fedeli impazziti, apparizioni di santi, e una partita di ostie inquinate da agenti allucinogeni, Vecchine rabbiose che si scagliano contro il parroco don Achille e lo costringono a rifugiarsi nella canonica. Invece, l’arcidiocesi di Campobasso smentisce: la parrocchia non esiste, don Achille nemmeno. E un piccolo sogno si spezza - Dario Ronzoni


 

Linkiesta - La smentita è arrivata subito: con secchezza è intervenuta l’Arcidiocesi di Campobasso-Bojano, smontando tutto: non esiste nessuna parrocchia di Santo Spirito a Campobasso. E non esiste nessun don Achille. E non esiste, logica vuole, nemmeno la storia della partita di ostie contaminate dagli sclerozi della segale cornuta, un agente allucinogeno, che, secondo la storia diffusa da Abruzzoweb e ripresa dal Mattino, aveva trasformato la messa in un baccanale, uno “sballo”.


Leggi il resto: http://www.linkiesta.it/ostie-allucinazione#ixzz1nHuktPQQ

Aggiungi un nuovo commento