Back to top

trovato in giro...

Mille
 

Spesso si sente dire che i soldati fanno uso di sostanze psicoattive in battaglia. C'è nessuno che ne sa qualcosa su questo argomento?
Ad esempio, avevo sentito parlare delle 'Pillole Goering' che la Luftwaffe (si scrive così? :p) dava ai propri piloti per aumentare le prestazioni ed eliminare paure ed incertezze. Erano pillole composte da vari tipi di amfetamine. Esistevano realmente?
Oh ad esempio i Berseker vichinghi, usavano l'amanita muscaria in combattimento o sono solo leggende?
Faccio tutte queste domande perchè sull'argomento non ne so nulla, ma sono molto curioso visto che quando si parla di guerra si tende a parlare di altre cose ma non di queste. Se qualcuno ne sa qualcosa su Droga e Guerra (parlo anche di guerre antiche) sarei molto felice se postasse qualche informazione.

CIAO

wittmann
 

Tutto vero!!! e' dalla notte dei tempi che l'uomo utilizza metodi piu' o meno ortodossi per vincere la paura del campo di battaglia,droghe ,alcool,tutto quello che poteva limitare l'effetto del naturale spirito di autoconservazione che alberga in ognuno di noi.Durante la 1Gm una battuta in voga nell'esercito italiano sottolineava come il miglior alleato dell'esercito italiano fosse il fiasco di vino/grappa,in un libro credo 1 anno sul Pasubio si descrive un assalto notturno delle sturmtruppen austriache completamente ubriache.gli inglesi distribuirono anfetamine ai loro uomini cosi come gli americani e i nazi,i russi vodka e NKVD (metodo forse piu' efficace) se ti ritiravi venivi ucciso.In Vietnam erano molto diffusi oppiacei e cannabis fra gli americani,anche oggi le truppe aerotrasporate USa hanno in dotazione una pasticca detta stop&Go a base anfetaminica.

Commenti

Aggiungi un nuovo commento