Back to top

Mister Depalgos e i suoi fratelli

Voto 
+
-107
-

Ciao a tutti, scrivo per condividere la mia esperienza e magari fare chiarezza dentro di me. Sono stato dipendente da eroina dal '99 al 2010 con in mezzo una comunità nel 2003/2004, un' esperienza in parte fallimentare, infatti sono ricaduto dopo breve tempo anche perché mi ero fatto durante il percorso. Dopo casini vari e alti e bassi, diciamo più bassi che alti sono rientrato in comunità il 15 luglio del 2010, la mia ultima "pera" di eroina è del 13 luglio 2010 quindi quasi nove anni fa. Il percorso è stato buono, qualcosa in me e' maturato, all epoca avevo 33 anni e sentivo che avevo necessità di cambiare. Sono riuscito a reinserirmi piano piano nel mondo e a trovare anche un lavoro più o meno decente che mi permette di andare avanti. Nel frattempo ho scoperto di avere una passione per il teatro che a livello amatoriale mi ha dato qualche soddisfazione. Fino a qui tutto bene. Ma un ex tossico in realtà non è mai ex. La guardia comunque deve stare alta. Per farla breve, un anno e mezzo fa a gennaio del 2018 ho fatto la conoscenza di mister Depalgos, di suo fratello mister Oxy e pure di mister Contramal che per un ex tossico che ex non è non sono proprio un trio affidabile. Diciamo che l' uso ad oggi si limita a qualche giorno a settimana a dosaggi veramente bassi, 15/20 mg di Depalos e 50 mg di Contramal, mai mischiati ma sempre alternati. Ultimamente anzi ho scalato diciamo a massimo 15 mg di Depalgos. Sono fortunato diciamo così perché ho una tolleranza bassa, o alta dipende dai punti di vista ma mi rendo conto che sto facendo un gioco pericoloso. Il problema in questo momento è che non sono fuori ma non sono nemmeno dentro. Mi sento in una sorta di limbo dal quale però è difficile uscire. Il venerdì o il sabato non prendere la pastiglietta magica mi crea un disagio psicologico e quindi alla fine la prendo. Non mi sento però neanche di tornare al SERT anche perché non ho una dipendenza fisica. Che fare? Grazie se qualcuno vuole dare un consiglio e scusate eventuali errori o incomprensioni di testo.

Commenti

Re: Mister Depalgos e i suoi fratelli

Ciao,
fai bene a preoccuparti, perchè la situazione può portarti molto male, anche se sei ancora recuperabilissimo senza troppa fatica.
Io se fossi in te cercherei supporto nei gruppi di Narcotici Anonimi, o in alternativa qualche chiacchierata con un bravo psicologo.
Devi cercare di riscoprire i motivi che a suo tempo ti portarono a smettere, e non sottovalutare questi farmaci, che seppur non siano nulla rispetto alla botta di eroina, possono con estrema facilità riportarti li.
un saluto

Re: Mister Depalgos e i suoi fratelli

Ciao T, grazie della risposta. La mia paura al momento è quella di un' astinenza fisica anche se ripeto i dosaggi sono bassi.L' eroina davvero, con tutti i suoi "cazzi"non è contemplata. Avevo valutato la possibilità dei NA che tra l altro ho contattato ma il mio problema è quello della partenza, lo slancio che mi permetta di recarmi a una riunione. Devo pescare dal bagaglio del coraggio...

Re: Mister Depalgos e i suoi fratelli

Stai sicuro che la rota non si presenterà, se hai smesso con la roba, vuol dire che hai buona resistenza fisica perchè non è da tutti, ma toccare certa roba tipo l'ossicodone è uno spreco totale, butta tutto e lascia stare e se a teatro hai trovato gente che fa questo e ti induce a questo butta anche loro e cambia teatro o chiunque altro sia il subumano che dà l'ossicodone a uno che è riuscito a smettere dopo anni di roba. Le persone come noi non possono e non dovrebbero voler toccare oppiacei di qualsiasi tipo. È difficile stare lontano anche da cose considerate inferiori o meno pericolose ma è ugualmente importante, perché in fin dei conti gli oppiacei lavorano tutti allo stesso modo, cambiano i tempi di assuefazioni e la quantità di principio attivo necessario tra oppioide e oppioide, quello che resta sempre uguale è la catena appagamento-resistenza-assuefazione, io di ossicodone non me ne intendo ma se dici che ne hai preso poco e non continuativamente non dovresti avere nessun problema fisico, è la mente che è importante, i motivi ecc..ps: non dire che non si è mai ex tossici, secondo me è uno dei modi indiretti più diretti per restare legato alla roba e a quella mentalità e quello status..Hai smesso con la roba senza passare per anni di metadone...hai due palle enormi! E ogni volta che hai dei dubbi su te stesso capisci questo:hai due palle enormi e lo hai dimostrato a fatti. Butta quelle caramelle da ragazzino americano e gonfiati d'orgoglio perchè è così..e te lo dice uno che per smettere con la roba è dovuto passare per il metadone..e ora se ne pente..a me sinceramente quello che mi tiene lontano dalle droghe e dall'alcol è la sensazione di rispetto e autostima che provo verso me stesso rimanendo totalmente indifferente all'argomento. Tu hai ancora più diritto di me a sentirti forte dato ti sei fatto la comunità vera e propria e sei rimasto pulito anni e anni, questo non è altro che un momento, e come tale deve passare, e lo sai che ho ragione...sò che un messaggio su internet non è un cazzo e mi piacerebbe potessi sentire la forza della mia voce mentre dico queste cose, ma sappi anche che hai ottenuto qualcosa che ha un rateo di successo bassissimo, sei 1 su 10000, come Django.

Re: Mister Depalgos e i suoi fratelli

Ciao, ti rispondo solo in merito allo slancio per partire...Io sono terribile in questo, ma ieri sera sono andata per la prima volta a una riunione dei Codipendenti Anonimi.
Ho aspettato fuori tipo maniaco appostato nelle frasche per venti minuti prima di decidere di entrare, ho osservato con sospetto quelli che entravano, e mentre salivo le scale mi sono chiesta dove diavolo fossi finita, ma...domani ci torno, e mi sto accorgendo che lo voglio proprio.
Prova, non pensarci, prendi e vai.
Hai passato di peggio, mi pare, no?
Non vedere a una debolezza che puoi controllare.
Forza!

Re: Mister Depalgos e i suoi fratelli

L'ossicodone non è da sottovalutare, è tra gli oppiacei medici quello che più si avvicina all'eroina, secondo me, per euforia ed appagamento.
Ne assumi poco ma sappiamo bene come vanno queste cose e l'astinenza fisica prima o poi arriva..

Re: Mister Depalgos e i suoi fratelli

GI, hai visto che la vita è Un altra cosa senza EROINA & CO . Probabilmente in questo momento della tua vita manca qualcosa "come spesso accade " non coprire con le sostanze , ma cerca, prova , chiedi e credi in te .ho conosciuto quelle sostanze oxi e depalgos a suo tempo X toglierle ho cambiato lavoro e nazione . Non ha importanza cosa è dove ma il cambiamento aiuta . Un abbraccio e non ci pensare ma vai . Da NA o qualsiasi cosa che senti viva reale . Io quest'anno mi da tanto le uscite in canoa con un bel gruppo .

Aggiungi un nuovo commento