Back to top

dipendenza da Minias finita male

Voto 
+
-377
-

 

Buongiorno, vorrei raccontare la mia storia,
All’era di 18 anni il medico di famiglia mi prescrisse il Minias 2 mg per dormire meglio, negli anni ha seguire gli ho sempre chiesto come togliermelo ma lui mi ha sempre risposto che avrei dovuto continuare ad assumerlo. Mi trasferisco negli Stati Uniti per lavoro, quando torno in Italia, quest’anno, ora ho 30 anni, decido di recarmi al centro disturbi del sonno di Genova, dove il neurologo mi sostituisce il Minias con il Remeron. Il giorno seguente dopo una crisi epilettica chiamo il pronto soccorso cove mi viene prescritta tachipirina. Purtroppo perdo la vista in entrambi gli occhi. Continuo a prendere il Minias, presa dalla disperazione mi rivolgo al centro disturbi del sonno di Milano, dove mi scalano il Minias in 3 giorni, durante lo scalaggio mi compare un forte acufene che ho tutt’ora, invalidante. Il neurologo mi ha prescritto Gabapentin Rivotril e antidepressivi, questi medicinali mi fanno stare male e non potendo vedere ne sentire bene per colpa dei medici l’unico modo per porre fine alle mie sofferenze è la morte. Scrivo questo post sperando di poter aiutare altre persone che si sono trovate nel mio stesso problema, non fidatevi dei medici, io ero una ragazza solare e piena di vita, a settembre mi sarei dovuta sposare e andare a vivere in una casa vicino al mare, ho fatto tanti sacrifici ed ora non ho più niente.

Commenti

Non dire cosi' io sto

Non dire cosi' io sto scalando il metadone e non l'ho fatto in 3 giorni ma bensi' in 6 mesi, ed ancora devo finitr sto a 5 mg ed ero partito da 40 mg, ci vuole tempo per scalare questi farmaci,io assumo solo tachipirina 1000 e toradol se sto molto male, (premetto che non fumo neanche sigarette fa 5 anni ormai e che pratico due sport), quindi il mio organismo dovrebbe riprendere meglio, magari per te ci vuole poco piú o poco meno, ma di certo non si scala in 3 gg

Anche io più o meno mi rivedo

Anche io più o meno mi rivedo nella tua storia..soltanto che sostituisco il minias con la buprenorfina.

Ora non riesco più a uscirne..è un anno che lo prendo, a dosi bassissime 0,5! Eppure non ho più la forza per combattere qualche giorno di leggera astinenza!

Ne ho passate così tante, potessi saprei già che fare!

Scusa, ma se la ragazza è

Scusa, ma se la ragazza è disillusa e delusa e praticamente mutilata dai medici stessi a cui ha teso la mano in questi anni, pensi che dirgli 'basta parlarne col medico' (come dire, scemotta ovvio) sia davvero il support più propositivo? Ovvio che risponde col cavolo! 

Aggiungi un nuovo commento