Back to top

aiuto per vincere la dipendenza da cocaina

Voto 

Ho urgente  necessità di trovare un sostegno sociale e umano che mi aiuti psicologicamente ad affrontare il radicale cambiamento necessario a darmi quel poco che serve per uscire da questo incubo che vivo ogni giorno in questi ultimi 5 anni.  Ho una forte dipendenza dalla cocaina, ho ridotto le quantità ma non serve a niente, la assumo per via endovenosa, uno dei modi più drastici, a volte riesco a sniffare..  Credo che creare un gruppo di sostegno sia il modo più adatto e percorribile nel tempo. Contattatemi senza indugi se siete interessati a parlarne di persona, a creare un rapporto di fiducia e sostegno reciproco, visto che per quanto mi riguarda il problema è la solitudine dovuta al fatto di avere abbandonato le conoscenze legate alla realtà che vogliamo e dobbiamo lasciare alle nostre spalle. Sembrerà ovvio ma per cambiare bisogna cambiare il nostro rapporto con il mondo. Con il tempo ci lasciamo trasportare verso azioni di comodo, palliativi che servono solo a tranquillizzare la nostra coscienza, inutile nascondere il fatto che è indispensabile avere qualcuno pronto a  correggere le nostre piccole ma innumerevoli bugie quotidiane. Io sono al capolinea, non posso più continuare questa vita, sono pronto a tutto. Se volete scrivermi fatelo, qualsiasi parola idea proposta è ben accetta. 

Commenti

Partiamo dal presupposto che

Partiamo dal presupposto che non parlo per esperienza diretta ma mio fratello purtroppo ci è passato ed è riuscito ad uscirne anche se da poco. Mio fratello aveva deciso di entrare in comunità, la stessa cosa la consiglio a te ovviamente ma questa è una tua decisone personale , consulta esperti e persone che conoscono la situazione e sanno come risorverla e anche se sembra scontato da dire lo devi fare il prima possibile. L'uso della cocaina pur avendo effetti completamente diversi può essere simile all'uso della sigaretta, perché quando inizi a farne uso ne diventi assuefatto ... ti abitui alla sensazione e hai bisogno di aumentare la dose per sentire una sensazione piacevole. Quindi la tua situazione è piuttosto grave considerando il fatto che tu abbia iniziato a iniettartela. Provare a risolvere questa situazione da soli è praticamente impossibile, è inutile che cerchi di porti un obbiettivo quotidiano anche se sei fortemente convinto,non c'è la puoi fare così... Devi occupare le tue giornate , forzarti a fare altro e cercare inizialmente di ridurre le dosì in modo constante ovviamente; per un problema così serio devi sicuramente contattare qualcuno che ti possa assistere fisicamente ma che ti aiuti anche a svuotarti dalle tue preoccupazioni e sensazioni negative. Non cercare di annientare la tua dipendenza dal nulla ma al contrario creane una più grande per poterla sconfiggere(ovviamente non intendo uso di altre sostanze).

Immaginare di sostituire con

Immaginare di sostituire con una altra dipendenza piu' grande di quella data dalle sostanze e' un progetto ambizioso anche se non impossibile.

Per iniziare anche accontentarsi di quello che si ha giorno per giorno potrebbe essere uno scopo perche'  niente sara' piu' come prima tranne casi rari questa croce di solito si porta per il resto della propria esistenza.

Il confronto diventa inevitabile anche se non vuoi pensarci il cervello ci pensera' di suo.

Come sono adesso come ero prima.

E non sempre la risposta ci piace.

Quando ci si ritrova a vivere le stesse situazioni da fatto e da normale parte in automatico.

Forse pensare piu' a quello che ti ha tolto o ti toglie piu' a quello che ti ha dato o che ti da' potrebbe essere perlomeno un inizio.

Ciao Rick, su questo sito é

Ciao Rick, su questo sito é stata interdetta la messaggistica privata fra gli utenti, ma allo stesso tempo vedo che neanche i cosiddetti "operatori" sono molto presenti. A meno che non rispondano privatamente. A me dà l'impressione di essere un po' in disarmo.

(.....) Se ti farà piacere inaugurare una comunicazione con me, potrai usarla. 

Trovo molto significative le cose che hai scritto e se vuoi contattarmi potrò condividere con te la mia esperienza, che da molto tempo ormai mi vede lontano dalle sostanze e dalle ossessioni che vi ruotano attorno.

Un caro saluto e tanti auguri!

Placido

Ciao, ho letto che ci sei

Ciao, ho letto che ci sei passato, io sono ignorante in materia, dopo 2 anni ho ricontrato un ragazzo di cui mi ero innamorata, non so se 2 anni fa ne facesse uso(non mi pare) anche se li frequentato poco. 
ma L altra sera dopo 2 anni che non ci vedevamo, mi ha chiesto se avessi 50 euro interi che appena prelevati la sera stessa me li avrebbe resi. ( dati in buona fede, non potevo mai immaginare, che da lì a poco avrebbe tirato davanti a me) 

gia dopo aver fatto dei giri, ci siamo fermati si è riaccesa la passione tra di noi, dopo aver fatto L amore, inizia a chiedermi in mezzo non ricordo a che discorso che opinione avessi avuto di lui se si facesse dì cocaina... io pensavo stesse scherzando, invece dopo  ha iniziato ad uscire tutto L occorrente per potersi fare il pippotto nonostante gli avessi detto che mi desse fastidio lui mi ha detto che È una cosa che fa sporadicamente, cmq si è fato davanti a me tre pippotti però chiedendomi di girarmi e no. Guardate. Mi sapete dire perché cavolo farsi davanti a me? Grazie 

Ciao Placido leggo spesso

Ciao Placido leggo spesso tuoi commenti, come se cercassi negli altri quelli che potrebbe aiutare te, spero sia così, oppure ti sei rassegnato che non ne esci? Mi incuriosisce perché la mia testa passa costantemente dall'una all'altra decisione, la controllo, (poi perdo il controllo) e voglio smettere! Maledetto crack sono due anni che gioco a nascondino. Se ti va di parlare un po' io sono qui. Ti sei mai rivolto a qualcuno? Da quanto tempo e di cosa non riesci a smettere? Ho letto la conversazione con kitty e mi siete stati molto d'aiuto, ho capito che cercare qualcuno con cui parlarne in maniera informale e anonima potrebbe forse farmi capire in che stato sono senza mentire a me stesso per drogarmi di nuovo. 
ciao ti saluto!

Io ho scoperto che.... dopo

Io ho scoperto che.... dopo anni di eroina.... la droga piu infima, pericolosa.... e proprio la coca... specialmente se in vena. E qualche cosa che.... non ne hai MAI ABBASTANZA.... dopo 5 minuti che ti sei fatto.... ti rifai ancora e ancora e ancora.... per un flash che dura molto poco ma è talmente INTENSO e PAZZESCO e continui senza renderti conto.... della serie... dopo 4 ore sei ancora li con sul tavolo un mucchio di spade usate 3 volte ogni botto e continui finchè hai materiale a disposizione.... se poi hai ancora soldi e hai finito la coca... bhe chi sa di cosa sto parlando, sa che prendi il telefono e chiami il tuo pusher perche DEVI CONTINUARE LA SERATA ... che poi diventa mattino ecc.... PAZZESCO questa storia è PAZZESCA. 

In 5 mesi sei sei davvero un

In 5 mesi sei sei davvero un tossico non sei fuori neanche dalla porta di casa altro che da una dipendenza seria.

Ma come si fa' a dire una cosa del genere quando a volte non basta una vita intera per provare ad uscirne.

Forse sei sei un ventenne e/o con una esperienza di dipendenza tutto sommato limitata con una "vacanza" perche' da narconon per quello che paghi e per quello che da' di questo si tratta in confronto ad altre comunita' piu' serie e collaudate, la svolti.

E sempre che paghi qualcun altro.

Un tossico i soldi non li da a narconon perche' se gliene sono rimasti, cosa di cui dubito fortemente, sa gia' dove darli.

C'e' da dire che ormai ognuno a modo proprio anche chi ha provato per un certo periodo od e' in una eta' tutto sommato ancora "verde" si sente come se fosse ormai un tossico da ultima spiaggia.

Un tossico col cavolo che si puo' permettere agi e privilegi di narconon anzi facile che data la situazione gli siano piu' di danno che di una qualche utilita'.  

Ciao,

Ciao,

brutta bestia la coca in vena.

Non capisco però come mai chiedi conforto, e poi sparisci.

Salve a tutti, ho letto

Salve a tutti, ho letto attentamente i vostri commenti e anche io ho un serio problema col mio ragazzo che fa uso di cocaina. Io ho 41 anni lui 50. Stiamo insieme da 6 anni, e fa uso di coca sniffandola, da una vita. Praticamente ormai il rapporto per lui con me si è ridotto solo a vederci nei weekend o nelle festività. Per il resto della settimana praticamente non esisto. A volte sparisce giorni. Noi viviamo a 40 minuti di macchina, ma ogni scusa è buona per lui per stare lontano. Ripeto a parte il sabato e la domenica o i giorni di festa. Io non la usavo ma, praticamente da un anno e mezzo a questa parte mi ha tirata dentro a questa cosa anche a me. Per fortuna lo faccio solo quando lo vedo e se posso evito di vederlo perché se lo faccio solo una volta, mi ci vogliono due giorni almeno per riprendermi. E non mi sento bene, con tachicardia ecc. La domenica quando stiamo insieme io gli dico di non continuare ma lui mi dice di farmi gli affari miei.

Ho cercato di aiutarlo in tutti questi anni e ci sono finita dentro io. Anche se per fortuna a me non interessa né cercarla né ho bisogno perché si attiva questa cosa solo quando lo vedo. Lui è l'ho capito ora, la utilizza per fare sesso. Per le prestazioni che dà a me e a lui. Poi o si vuole chiudere in casa o è sempre in giro per feste ecc.

Io non ne posso più di tutto questo e non so che fare. 

Datemi un consiglio per favore 

Il consiglio migliore mi pare

Il consiglio migliore mi pare te lo abbia gia' dato il tuo uomo e cioe' > fatti gli affari tuoi!

Ma fatteli veramente e cioe' senza di lui, per conto tuo.

Anche per il sesso perche' la cosa ha una fine, inesorabile, quello che la coca ti puo' dare oggi te lo toglie del tutto (e non e' un modo di dire...) domani soprattutto a noi maschietti perche'  non ti si rizza piu' neanche se ti fai iniezioni di quel che ti pare direttamente "hai capito dove"

Hai gia' provato ad aiutarlo ma mi pare senza grandi risultati se non di condividere e quindi sdoganare il suo vizio forse i tentativi non sono il tuo forte, mi sentirei di consigliarti di lasciarli ad altri.

L' alternativa e' tenertelo come e' perche' a 50 anni con un certo presente legarsi a persone del genere a quello vai incontro.

Hai 41 anni non sei nonna Abelarda hai ancora praterie davanti a te ma se invece continui a  rimanere ferma aspettando che lui si dia una regolata allora nonna Abelarda ci diventi sul serio senza che niente sia cambiato.

Vedi tu. 

Lo so, hai ragione, a questa

Lo so, hai ragione, a questa età non cambierebbe più. Sto capendo tutto ora. Le dinamiche e tutto. E tra l'altro io non voglio più usare quella roba, e immancabilmente quando ci vediamo, è la prima cosa che fa. E poi è una persona notevolmente cambiata negli anni, è ovviamente peggiorato. Quando vede che mi allontano mi cerca.

Non è facile chiudere. Ho già convissuto con lui qualche mese ed è stato un disastro. Indovina perché. Per quella merda, si litigava di continuo era sospettoso sempre su tutto. Era incazzato nervoso a giorni. Altro era dolcissimo. E poi un giorno dopo l'ennesima lite, sparì da casa senza tornare più. E ora siamo di nuovo insieme. È una cavolo di croce 

Aggiungi un nuovo commento